mercoledì 1 ott

Archivio del 22 aprile 2008

  • Il ritardo

    Il ritardo non è una bella cosa, siamo tutti d’accordo. Non sto parlando del Ritardo con la “R” maiuscola, che prelude a una più o meno attesa gravidanza, ma del più prosaico ritardo agli appuntamenti, che a Palermo è una pratica assai frequente. C’è da dire una cosa, però: i maschi partono molto avvantaggiati, per la semplice ragione che hanno molte meno cose da fare. Poniamo il caso di un’uscita serale, a due o no. I maschi possono presentarsi con i peli sul corpo. Le donne no. I maschi possono presentarsi con la faccia struccata (è auspicabile, a meno che non siano Morgan). Le donne no (o meglio, dipende). I maschi possono permettersi di non perdere troppo tempo a sistemare i capelli (vanno di moda spettinati, e poi sono corti, che ci vuole? A meno che non siano Morgan). Noi dobbiamo averli a posto. È inutile, esigiamo più cure. E ciò, talvolta, porta a ritardare agli appuntamenti. Continua »

    Palermo
  • Cartoline da Mondello (prima)

    C’è ancora il muretto sbrecciato da cui si tiravano i sassi per increspare il mare. Mondello, alle sette di mattina, è un incanto. Le bancarelle abusive, la sporcizia e la massa non l’hanno violentata. I sassi si lanciavano tra le onde per sfida. Per vedere se il mare si faceva male. Per capire il senso. È sufficiente una pietra rotonda per modificare la serialità di ciò che appare immoto? Il mare si muove ed è immobile. In fondo, molti anni dopo, avremmo regalato gli stessi sassi, la stessa curiosità e le stesse mani alla vita. E saremmo rimasti al riparo dietro il primo scoglio, per non farci troppo male col rimbalzo aguzzo.
    L’aria delle sette di mattina respira. Io respiro con lei l’odore salmastro che precipita tutti un vortice confuso. Non sai mai da che parte della spirale sta la felicità. Continua »

    Palermo
  • “Il museo delle creature immaginarie – Mondo Babonzo” alla GAM

    Oggi alle 18:00 si inaugura alla Galleria d’Arte Moderna (piazza Sant’Anna) la mostra Il museo delle creature immaginarie – Mondo Babonzo.

    Protagoniste della curiosa esposizione sono 52 sculture in gommapiuma, ideate da Altan e Stefano Benni e realizzate da Pietro Perotti.

    La mostra, proposta dall’associazione AMREF, è promossa dal Comune di Palermo, dalla presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana e dall’Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque.

    “Il museo delle creature immaginarie - Mondo Babonzo”

    Palermo
  • Via al project financing per un parcheggio a piazzale Ungheria

    La Giunta comunale ha dato il via libera al project financing per la realizzazione di un nuovo parcheggio multipiano interrato in piazzale Ungheria. Avrà 435 posti auto, di cui 100 all’interno di box chiusi, distribuiti su quattro livelli. L’area in superficie sarà interamente pedonalizzata con pavimentazioni in pietra naturale e arredata con aiuole, alberature, una vasca-laghetto e un piccolo spazio circolare per eventi, con annessa gradinata.

    L’associazione temporanea d’imprese proponente è composta da Conscoop, Apcoa e Final.

    L’investimento a carico dei privati è stimato in 9 milioni e 726 mila euro. Il tempo di realizzazione dell’opera è quantificato in 24 mesi dal completamento del progetto definitivo, la cui stesura inizierà dopo l’affidamento dell’incarico.

    Palermo