lunedì 21 ago
  • Sono a dieta

    (Ogni riferimento a fatti e personaggi reali è puramente casuale).

    Sono a dieta, sono a dieta da circa dieci anni e in questo arco di tempo avrò perso una trentina di chili e ripresi almeno quaranta (considerato che ho un bilancio attivo di dieci chili). Quella delle diete è una triste realtà che accompagna quasi tutta la vita di quasi tutte le donne. La tristezza che mi assale solo a sentire pronunciare la parola “bilancia” o “calorie” è inaudita e trovo ingiusto che abbiano inserito “per legge” queste informazioni sulle confezioni delle prelibatezze che prima potevano essere ingozzate nell’ignoranza che si stava mangiando l’equivalente di un pasto completo compresso in una merendina.
    Esistono numerosissime diete e altrettanto numerosi dietologi ma le categorie di appartenenza possono essere così riassunte:

    1) LE DRASTICHE: sono quelle diete dove non puoi mangiare niente e di quel niente che ti è concesso mangiare ne devi mangiare pochi ma precisi grammi…tipo 96,74 gr di carne di petto di tacchino di otto mesi allevato in località autenticamente montana. Non è previsto nessuno strappetto, se durante il periodo di dieta cade il natale o è il tuo compleanno devi continuare la tua dieta e pranzare a casa di tua suocera (ottima cuoca) con la tua fettina di 96,74 gr di tacchino in mezzo ad un trionfo di pasticcio di lasagne, arista di maiale a forno con contorno di pisellini, cipolline e carotine e quant’altro si mette a tavola per le feste comandate.
    Chi sta dietro le diete DRASTICHE? ma ovviamente il dietologo RIGOROSISSIMO: agenda sempre pienissima, attese di mesi per un appuntamento, al primo incontro ti offende pesantemente chiamandoti “palla lardosa” e comincia a minacciare di buttarti fuori a calci nel sedere se appena appena osi ingoiare una foglia di lattuga in più di quella che lui ti concede. Chiaramente è una strada da percorrere solo a fronte di determinati eventi quali matrimonio (il proprio), primo appuntamento,vacanze al mare decise all’ultimo minuto… e simili. A Palermo c’è sempre stato il dietologo RIGOROSISSIMO che riesce a farti perdere 6-7 chili in un mese e il suo nome viene confidato solo all’amica del cuore accompagnato dal racconto di aneddoti dai quali si evincono capacità paranormali del dietologo che riuscirebbe a sgamare l’eventuale sgarro dalla dieta “solo guardandoti negli occhi”. Se si riesce a stare dietro a una situazione con bilancia in borsetta e si sopravvive alla dieta…effettivamente si dimagrisce ma le relazioni sociali sono compromesse, si instaura un sottile rancore per il popolo dei mangianti e un quasi odio per il partner che divora di tutto fregandosene della tua sofferenza. Superato l’evento scatenante si mangia per almeno un mese come se fosse l’ultimo pasto e nell’intimità della propria casa si rilasciano rumori di masticazione e di digestione variegati “alla facciazza del dottor Rigorosissimo che comunque se ne frega altamente perchè gli abbiamo “posato” almeno 500 € tra visita, controllo, pesata e misurata.

    2) LE ALTERNATIVE: sono tutte quelle diete che appena le leggi o qualcuno te le recita ti sembrano barzellette. La parola magica di queste diete è “a volontà” e già questo cattura la nostra attenzione. È quello che viene dopo (o prima) che ci fa dubitare della sanità mentale di chi dice di essere dimagrito in un mese 10 kg. Si tratta di solito di prescrizioni bizzarre tipo “cibo solo verde”, “che comincia con la s”, “solo di un tipo” (e non c’è limite alla fantasia) e poi la dicitura “a volontà” che ci piace assai assai. Chi sta dietro alle diete alternative? Boh? Quelli che sono ingrassati 10 kg mangiando a “volontà solo con la s” piattoni di stigghiola lo stanno ancora cercando ma so già che se lo trovano obietterebbe che le stigghiole sono cibo con la t da treccia.

    3) LE NEW AGE: sono tutte quelle diete personalizzate con metodi che spaziano dalle filosofie orientali agli incontri ravvicinati del terzo tipo. Sono precedute da rituali quali la ricerca del Karma, dei Chakra, dei Flussi Vitali, delle Correnti di Energia etc…e naturalmente dal pagamento di parcelle piuttosto salate. Queste diete ti rivelano tante cose. La cellulite è un blocco energetico e quindi dobbiamo sbloccarci e l’odiata sparirà, ma ci dobbiamo credere. La pancia che pensavamo fosse diretta conseguenza della cassata di pasqua e delle recenti arrustute in campagna altro non è che rancore compresso, liberiamoci dal rancore e la pancia sparirà, però ci dobbiamo credere. I chili di troppo accumulati, secondo noi, mangiando biscottini e dolcetti sono frutto di carenze affettive o di rapporti troppo coinvolgenti, liberiamoci e dimagriremo…però dobbiamo crederci. Nell’attesa una dieta vegetariana e qualche prodotto omeopatico possono aiutare. Siamo tutti incapaci di credere? Qualche risultato si può ottenere grazie ai preparati omeopatici che impongono un digiuno un’ora prima e mezz’ora dopo l’assunzione del preparato, ovviamente se devi prendere 5 tipi di preparati…ma quando mangi?
    Chi sta dietro queste diete? Di solito dottoresse secche come chiodi che prenderesti a schiaffi quando ti dicono sorridendo che tempo un mese e sarai in “equilibrio”.

    Tralascio di segnalare le FARMACOLOGICHE perchè c’è poco (o troppo) da dire e ricordo a tutti che per ogni dietologo ci sono almeno tre ottimi cuochi e una decina di pietanze che possono regalarci momenti di vera felicità.

    Ospiti
  • 20 commenti a “Sono a dieta”

    1. Beh, io sono uno che ce l’ha fatta. Ho perso 32 chili e non li ho ripresi mai più. Come hai fatto, direte voi; e’ semplice: ho smesso di fare diete. Le diete sono tutte sbagliate, nessuno resiste a privazioni e frustrazione in eterno. Si aspetta di finire la dieta, e poi si ricomincia esattamente come prima. L’unica, è capire COME si deve mangiare, e QUANTO, e adottare un nuovo stile di vita. E farselo piacere, per giunta. Le mie foto di tre anni fa e quelle di oggi farebbero la fortuna di ogni dietologo ( tutti gente inutile) che le appendesse nel suo studio. Le regole sono semplici: si fa colazione, a casa, sempre. Si mangia a pranzo e a cena, primo, secondo, contorno e frutta. Non si mangia negli intervalli, non si bevono bibite, dolci e gelati sono riservati alle occasioni speciali. Ogni tanto ci può stare la pizza, a Santa Lucia le arancine, la cassata a Pasqua, la lasagna a Natale, l’aperitivo il sabato. E, soprattutto, quando non avete più fame, smettete di mangiare. E’ incredibile la quantità di cibo che si mangia per inerzia, o per non lasciarlo nel piatto.

    2. Effettivamente hai ragione!
      Io le ho provate tutte: dietologo/insultologo/mangiasoldi, dietologo dispensatore di medicine mezze naturali mezze chimiche, endocrinologo, dieta a ZONA, le tanto pubblicizzate Giorno e notte… ma non funziona nulla…. tranne x far dimagrire il volume del portafogli.
      La tranquillità e quindi riuscire a fare colazione a casa con il mio latte e cereali ed a prepararmi il panino per il pranzo…. riesco a perdere un po’… e a salire le scale facendo meno fatica…
      BACI!

    3. …eh (zia) Rita Rita… ti ho ispirata, vero? Baci nipotuzza tua (con 12 kg di meno e bilancina sempre in borsa… arghhhhh)

    4. Attenzione al cibo industriale, Manuela! No cereali. Pane e miele, o marmellata. Le etichette vanno lette con attenzione. Nei cereali ci sono cose come “grassi vegetali” – se fossero roba di qualità lo specificherebbero a caratteri cubitali – zuccheri, insaporitori, coloranti…nei cornetti e brioches le percentuali di grassi possono arrivare al 20 per cento, e allora tanto vale un bel panino col prosciutto, è più sano e ha meno calorie. E’ questo che intendo quando parlo di stile di vita. Mai mettere in bocca cose di cui non sai abbastanza.

    5. ….eh io non sono la tua nipotuzza, ma l’ispirazione credo ti venga anche dalla mia esperienza (10 Kg in meno si………….ma che sacrifici). Auguri a tutti quelli che come me e la mia amica-cugina Irene stanno affrontando questa esperienza. Grazie Rita, per averci fatto sorridere con il tuo divertente articolo.

    6. anch’io sono una che ce l’ha fatta.
      Sono normopeso da sei o sette anni.
      Sono dimagrita con la dieta dissociata (nella quale c’è la parola magica
      “a volontà), e gli ultimi kg li ho persi con un po’ di attività fisica, ma senza strafare perchè non sono mai stata una sportiva (come quasi tutti i cicciottelli). Ho cominciato a camminare molto. P. es: ieri ho fatto a piedi dal politeama a via ingegneros.
      L’unico consiglio che mi sento di dare è: non fate mai la drastica (cfr.punto 1)! Dimagrirete e poi riprenderete tutto con gli interessi.
      voglio aggiungere anche che per motivi a me sconosciuti, gli uomini dimagriscono mooooolto più facilmente delle donne; tutti i dietologi lo sanno.

    7. nuotate gente, nuotate…
      che si “sfila”..

    8. Ciao anche io sono perennemente a “dieta” e come te, “scalo” di 4-5 chili e ne riprendo 6-7. Il mio peso si è drammaticamente stabilizzato a 93 Kg per appena 170 cemtimetri di altezza, sigh!!!

      Ma dico io come si fa a Palermo a resistere tra pane e panelle, pane “ca’ meusa, stigghiole, musso, arancine dolci e fermo pietosamente l’elenco qui. Infatti io sono uno di quelli che, tra una dieta e l’altra, organizzo i miei personalissimi tour gastronomici.

      Antonino ‘966, Palermo
      visitate il mio Blog: http://aloe-e-dintorni.blogspot.com/

    9. Ciao anche io sono perennemente a dieta, ma con scarsi risultati perchè le tentazioni a Palermo sono troppe: pane panelle e crocchè (a proposito avete provato pane panelle e melanzane fritte?, stigghiole, rosticceria e pasticceria palermitana. Per cui il mio peso si è stabilizzato a 93 Kg che distibuito in 170 centimetri di altezza non sono pochi. Buon digiuno a tutti.

    10. Io di chili ne ho persi 76 in 11 mesi! 😉
      Dieta seria, seguita con sacrifici ma MAI devastante (mangiavo 120 g di pasta a pranzo (oltre al condimento) ed almeno 80g di pane la sera! Pillole…mai prese?

      Mo ne ho ripresi…mmm…5! Li sto buttando via senza troppa apprensione! Del resto essendo 1 e 90 di corporatura medio/pesante (risultati di un test) fino a 100kg siamo a posto!

    11. @Benny: 76 kg ???? praticamente un cristianu sanu sanu … 🙂 complimenti!!!

    12. …oppuru ru picciriddi ri 8 anni…

    13. […] post by Google Inc. Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono […]

    14. mi sa che il dietologo di cui parli lo conosco bene. cn queste tipo di diete si ingrassa subito, e la testa che deve cambiare

    15. Vorrei commentare la tua opinione sul medico RIGOROSSSISSIMO. Io ho fatto da lui la dieta bilanciata e PERSONALIZZATA circa 8 anni fà quando i tempi di attesa erano di circa 5 mesi ma non perchè come altri lui visita 100 persone al giorno, ma al contrario perchè con ogni paziente impiega ore per la visita e spesso pur finendo la sera di lavorare tardi, riesce a visitare poche persone non guadagnando come dici tu 500 euro, anzi sò che i suoi vecchi pazienti pagano circa 25 euro (neanche tu penso guadagni 25 euro/ora, e lui impiega più di un ora per visitare). Comunque le valutazioni economiche le fà chi capisce il valore delle prestazioni professionali e del tempo impigato dal professionista. Ho perso circa 40 kg e la mia vita è canbiata assulatamente in meglio. Certo i sacrifici sono stati enormi, come anche lui in tutta onestà mi aveva anticipato alla prima visita dicendo che alcuni non avrebbero capito e lo avrebbero attaccato come spesso leggo in alcuni blog, ho dovuto tantissime volte dire NO a tante sollecitazioni culinarie, ma dopotutto sono stata io ad ingrassare e a volere dimagrire, e ti garantisco che chi ti offre un rimedio semplice ti prende in giro ed è molto peggio che sentirsi aggredito dal medico rigoroso che non fà altro che i tuoi interessi quando trasgredisci alle regole rigide che lui ti dà. Comunque c’è chi questo lo capisce e lo apprezza e chi no tantè che prova anche il bagno a Lourde nella speranza di continuare a mangiare a dismisura tutto quello che la sua mente spesso malata desidera.
      Ciao spero che qualcuno la pensi come me.

    16. ma x sapere il nome di questo dietologo cosi contestato ma efficace chi puo aiutarmi?????io non sono mai stata magra ma fino ai 30anni dimagrire no era difficile l’importante era non stare mai a casa a non fare niente uscendo mi distraevo e non pensavo a mangiare,ma ora che di anni ne ho 35 tutto e cambiato stando sempre a casa e con una gravidanza da poco che mi ha lasciato i miei bei 20kg a 90 precedenti e stando sempre a casa a badare al piccolo non so davvero che fare…mangiucchio tutto il giorno e non so seguire piu le mie vecchie diete fatte a fai da te ma che risultavano efficaci nei periodi in cui le facevo…ora ho bisogno di qualcuno che mi dia una regolata di un aiuto esterno xche da sola mi rendo conto ahime’ che non ho piu la forza e la volonta psicologica di farcela…quindi se qualcuno conosce un valido medico sarebbe un grande aiuto xme grazie

    17. Ciao Angela!!!! Potrei saper il nome di questo dietologo? Io dovrei perdere anche un bel pò di chili 🙁

    18. io peso 68 kg x 1.77 di altezza qualcuno sa dirmi COSA DEVO FARE PER METTERE PESO visto che corro 108 km a settimana (= martedi 27 km, giovedi 27 km, sabato 27, domenica 27 km). ps- sono vegetariano

    19. beh Addaurunner non essere vegetariano aiuterebbe di certo… ma anche così, credo che ti basterebbe mangiare tanti carboidrati, visto che poi ne smaltisci in gran quantità! (p.s. complimenti!) quindi direi, tanto pane, tanta pasta, tante patate.. con condimenti che puoi usare.. eviterei le cose grasse, perchè immagino che tu essendo così sportivo desideri non mettere ciccia, bensì massa. quindi meglio un panino al prosciutto che un pacchetto di patatine!
      Io vorrei perdere una decina di kg, finora ho fatto affidamento alle diete fai da te, quindi niente spuntini, poca o niente pasta, niente pane, poco sale, niente olio, niente merende, ecc.. il problema è mi fanno proprio schifo le verdure.. non ci posso fare niente, non riesco a mangiarle.. solo bollite. e il minestrone tutti i giorni dopo un po’ stanca. Così come mi stanca la dieta, e ricomincio come prima.. Vorrei trovare un dietologo che in maniera non troppo drastica, anche nell’arco di 3 mesi, mi faccia perdere sti kg in modo da non riprenderli più!

    20. Alessandra il Dietologo di cui si parla è sicuramente il Dr. Amenta che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente. Con lui ho perso 31 Kg, ti garantisco che è un signore e la sua rigorosità è solamente positiva. Certo per capire il suo lavoro occorre avere un briciolo di intelligenza e buon senso, ma come leggo sopra qualcuno non ce l’ha. (Ogni riferimento a fatti e personaggi reali è puramente casuale).

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Sono a dieta, 5.0 out of 5 based on 1 rating