giovedì 23 nov
  • Ponino story

    Tempo fa vi parlai delle avventure dei P.P.P. (Rosalio…a Dirtville pure io!). Giudicate sceme, divertenti, esilaranti, inutili e “pi passari cincu minuti” oggi gli episodi dell’equipe Bucomuro si arricchiscono di un nuovo corto. Questa volta, l’argomento è forse più vicino all’esperienza concreta di ognuno di noi: il precariato, la mancanza di lavoro, la fuga dei cervelli.
    Certamente non sono professionisti, non sono attori, né registi e non hanno fatto corsi di dizione o di buon gusto. Tutto è frutto di passione, voglia di divertirsi e soprattutto…”malu chiffare” che è alla fine una delle conseguenze della mancanza di lavoro.
    A me fanno ridere.

    Sono due video:

    Sicilia
  • 17 commenti a “Ponino story”

    1. Mi è piaciuto moltissimo. Si nota l’influsso di Ciprì e Maresco (la commedia amara, le ambientazioni scalcinate, i personaggi “on the road”). Trovo geniale l’uso della musica classica, tra l’altro con brani molto calzanti. Bravi!

    2. Un mio amico pure ha imparato l’inglese con i porno… ha avuto però qualche problema con i colloqui di lavoro a Londra.
      Quando gli parlavano di “job opportunity” chiedeva subito:
      <>

    3. Un mio amico pure ha imparato l’inglese con i porno… ha avuto però qualche problema con i colloqui di lavoro a Londra.
      Quando gli parlavano di “job opportunity” chiedeva subito:
      “HAND or JOB?”

    4. e per dire questa cosa c’era bisogno di scrivere due commenti? Quasi quasi meglio il video…

    5. I corti dell’ebm sono corti fatti in casa è vero, sono senza troppe pretese è vero pure questo ma io li trovo geniali e senza troppo da invidiare ad altri corti fatti da gruppi di semi-professionisti (o presunti tali)…sarà che sono di parte.
      p.s. complimenti a Davide per la sua prima opera da solista in cabina di regia.

    6. tutti i corti dell ebm sono favolosi!!

    7. bravi bucomuro!!!
      divertentissimo e pieno di bei “personaggi”…
      malatissimi!

      saluti!
      z.e.p.

    8. secondo me si nota proprio il grande lavoro di un grande regista ;-). ma soprattutto il testo del musicol fa molto riflettere: i due si conoscevano già? perchè uno sa dove abita l’altro e quale strada prende abitualmente? perchè il cambiare percorso giornaliero giustifica un investimento stradale? grandissimi vito e giovanni. ps alessio torna alla grande in un corto ebm

    9. ahahahahah divertente!!! ponino idolo degli artisti incompresi! ahahah

    10. una visione ironica di un mondo tragico. adattamento creativo.

    11. Che dire se non FAVOLOSO???
      è da un po che seguo i corti dell’EBM e devo dire che ogni volta sono una sorpresa sempre positiva.
      Con quest’ultimo corto si sono superati, le inquadrature, la scelta degi attori, il teglio diverso che hanno dato dimostra che sono aperti a nuove esperienze e artisticamente parlando sempre in crescita!!!
      Complimenti!!!
      Troppo bello!

    12. Io quando ho visto questo cortometraggio, ho finito i fazzolettini, a no, forse era per il film eva contro tutti, comunque il dato di fatto é che i fazzolettini sono finiti!
      Complimenti al tecnico suono!

    13. Io lo dico sempre che siete “troppu fuorti”… Bravo Davide, bravo Ponino (che interpreta se stesso!! micidiale la scena alla stazione..), e naturalmente bravi Giovanni e Vito nel musical (sarò un pò di parte??). Cruciata for president naturalmente. Ah, cmq la mia scena preferita è quella iniziale… =P
      Bravi picciò!!

    14. I corti dell’ebm hanno sempre cercato di portare sullo schermo fasi diverse delle nostre vite..con “Ci vuole Sux” la spensieratezza dei tempi d’oro, con “12h” la demenzialità pura e semplice ambientata in un paradiso fatto di natura e storia, con “casa tuffetti” una visione onirica e angosciosa al tempo stesso, con “IL inserimento al lavoro” la critica al mondo del lavoro e alle sue sporche logiche interne,con “PPP” torna l’atmosfera fresca e divertente tipica dell’EBM degli albori, e infine, con “Ponino Story” l’amarezza dello spreco di tanta intelligenza giovanile e la voglia (o la speranza) di attrezzarsi sempre nella vita..Pubblicateli tutti..
      P.s.La favolosità è un dono..e L’EBM la possiede..

    15. siete troppo mitici,un abbraccio particolare a gonzo

    16. complimenti all’ébm…peccato ke nn ci sia io come attore perchè il corto sarebbe diventato più lungo(in tutti i sensi!) 😉
      a viola vorrei far notare ke ha scritto cruciata for president…cos’è uno scambio???
      e comunque se riuscite cercate casa tuffetti sempre dell’ébm perchè l’ultima scena(quella della nascita) è davvero magnifica…io la proporrei x l’oscar!

    17. Se parti con il primo corto dell’èbm non puoi fare a meno di guardarli tutti…io ne ho fatto overdose un sabato pomeriggio!! siete grandi, dal primo all’ultimo ( anche safina?…beh,ai posteri…)
      Non per niente siete GLI UNICI CHE CONOSCO 😉
      ps. vito mazzara mi ha confessato che lo fermano per strada cantando la canzone del musical…cosa non si fa per conquistare il “premio safina 2008” …!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)