lunedì 21 ago
  • Area pedonale nella piazza di Mondello

    La Giunta comunale ha deliberato l’istituzione di un’area pedonale nella piazza Mondello e nelle vie Mondello, Piano Gallo e Torre Mondello. Gran parte dell’area era già di fatto un’isola pedonale. L’iniziativa rientra nel più generale piano di riqualificazione della costa e delle borgate marinare.

    Lo scorso 18 aprile era stata istituita un’area perdonale in via Regina Elena, nel tratto estremo di Valdesi, compreso da viale Principe Umberto a oltre viale Principessa Giovanna.

    La circolazione veicolare nell’intera zona verrà rivista con il doppio senso di circolazione e divieto di sosta in entrambi i lati di via principessa Iolanda, nel tratto che va da via Regina Elena a viale delle Palme; doppio senso di circolazione e divieto di sosta ambo i lati anche in via Principessa Mafalda, nel tratto da viale Regina Elena a viale delle Palme, e in via Principessa Giovanna, nel tratto che va da viale Regina Elena a viale delle Palme.

    Palermo
  • 3 commenti a “Area pedonale nella piazza di Mondello”

    1. Stupendo!!! queste cose bellissime si possono fare però solo laddove non ci sono i commercianti del centro storico.

    2. non ci sono soltanto residenti ed esercenti! Ci sono tutta una serie di persone che avrebbero il sacrosanto diritto di passare! Diritto pagato a CARO prezzo! Chi sono? Preferisco non dirlo per evitare di innescare le solite e stupide polemiche classiste/invidiose!

    3. Questo provvedimento non capisco a cosa o chi giovi.
      L’area pedonale è un deserto rovente di asfalto, le famiglie con bambini ed anziani vengono penalizzate nel raggiungere il mare.
      Non esiste un piano parcheggi serio, bus navetta, gli autobus passano ad orari “random” (domenica ho aspettato il pullman AMAT GT per un’ora ed un quarto!!!) il traffico è nel caos.
      Le auto girano alla ricerca di un posto ed inquinano ancor di più…
      Tra l’altro sono stati sottratti oltre ad i posti auto anche i proventi del pagamento del ticket di parcheggio che andava a favore delle casse comunali che come sappiamo hanno bisogno sicuramente di introiti!
      Quello che più mi sconforta ed indigna è la mancanza di un dialogo / interlocutorio con l’Amministrazione nonchè con il consulente al traffico.
      Dopo l’APCOA, le ZTL questa è l’ennesima beffa a danno dei cittadini di Palermo, a meno che qualcuno mi spieghi e dia un senso a queste operazioni che mi paiono “coercitive” ma senza criterio.
      Grazie per avermi rovinato con la rabbia anche quel minimo di tempo che resta per le vacanze… dopo essere riuscito (sempre che vada bene) a raggiungere il mare!

    Lascia un commento (policy dei commenti)