martedì 21 nov
  • La leggenda del sindaco ricoverato…e altre leggende metropolitane

    Ospedale

    C’è una voce che gira in città da alcune settimane relativa al primo cittadino e parecchio infamante. Le malelingue urbane raccontano che il sindaco sarebbe finito in ospedale e addirittura per overdose! Ovviamente la voce È FALSA, ma siccome non ci sconvolge nulla io e qualche amico giornalista abbiamo cercato di fare le opportune verifiche, privacy permettendo. Si capiva che fosse una mascalzonata anche dal fatto che nei giorni accreditati per il presunto ricovero si siano svolti appuntamenti pubblici dove il sindaco c’era. Inoltre una voce molto simile era circolata qualche anno fa con protagonista un altro politico palermitano e, si sa, le leggende metropolitane tendono a cambiare nei passaggi che fanno. A distanza di qualche settimana riporto la voce perché mi è stato detto che abbia abboccato un pescione illustre, il consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli! Nella seduta di ieri, in cui si parlava di Ztl, avrebbe stigmatizzato (ho provato senza successo a sentire l’ufficio stampa, ma pare che sia a verbale) l’assenza del sindaco collegandola alla sua presunta disavventura ospedaliera! 😮 Fonti vicine al sindaco se la ridono e ci raccontano che da qualche settimana, con tatto o esplicitamente, la salute del sindaco è oggetto di domande. 😀 Che dire? Diego statti bene! Un po’ di casini necessitano di essere rimediati, no? 😉

    Questo aneddoto mi dà il pretesto per parlare di leggende metropolitane e per chiedervi di scrivere quelle che conoscete nei commenti. Ce ne sono altre che hanno aleggiato come polveri sottili (e con mille varianti) nel cielo di Palermo: i tossici che si erano mangiati i cigni di parco d’Orleans (pare che siano stati spostati per esigenze di pulizia delle vasche), la botola nel negozio in cui finivano poveri sventurati a cui venivano espiantati gli organi, la presunta sostituzione del leone Ciccio di villa Giulia… Continuate voi. 🙂

    P.s.: inutile dire che sulla prima leggenda faccio appello alla vostra educazione. Sapete che fine fanno i maleducati quando Rosalio passa dai commenti. Siete avvisati.

    AGGIORNAMENTO n.1: la Giunta comunale ha approvato un documento con il quale esprime «la più viva indignazione per il vile attacco al sindaco Diego Cammarata da parte del consigliere comunale di opposizione Fabrizio Ferrandelli. […] Parlare di una sua “assenza è falso ed offensivo. Ed è inoltre indegno riportare in un’Aula consiliare, all’interno delle nostre istituzioni, ignobili pettegolezzi privi di un sia pur minimo fondamento. Quanto avvenuto in Aula nei giorni scorsi, ad opera del consigliere Ferrandelli, è la dimostrazione di quanto possa scendere in basso lo scontro politico quando non si hanno altre armi che non siano la diffamazione e la calunnia […] Il centrosinistra ha dimostrato ancora una volta, qualora non lo avessero dimostrato i recenti risultati elettorali di essere sempre più lontano dai veri interessi della gente e di utilizzare l’arma del sospetto e dell’offesa come unico strumento di confronto politico. In questi anni il sindaco di Palermo ha governato la città con determinazione, passione, entusiasmo e costante presenza, guidando la Giunta attraverso un confronto fattivo ed un coordinamento sapiente sia dal punto di vista amministrativo che politico». La Giunta ha espresso «piena solidarietà personale e politica al sindaco Cammarata» e ha stigmatizzato «comportamenti che considera eticamente inaccettabili, umanamente riprovevoli e politicamente inqualificabili».

    AGGIORNAMENTO n.2: Diego Cammarata ha annunciato che querelerà il consigliere Ferrandelli. Cammarata avrebbe spontaneamente effettuato due esami tossicologici in data 7 e 20 giugno che evidenziano il non uso di sostanze stupefacenti.

    Palermo
  • 147 commenti a “La leggenda del sindaco ricoverato…e altre leggende metropolitane”

    1. Scusa ma, me la racconti quella del leone Ciccio?

    2. già, questa di ciccio nn la sapevo proprio. Dove se lo vogliono portare????

    3. Bravo Siino, ce l’hai fatta, volevi fregarci, con fare forbito nello smentire una (brutta) leggenda ne hai messa in giro un’altra;
      …(Si capiva che fosse una mascalzonata anche dal fatto che nei giorni accreditati per il presunto ricovero si siano svolti appuntamenti pubblici dove il sindaco c’era)
      HA HAA HA AHAHA BRAVOOO il Sindaco …presente, ha haha ha.
      Menomale che non ci sono cascato, è scritta bene.
      😀

    4. ihihiihiiiiih Grande Goku!

    5. Vorrei farvi una domanda sulla leggenda metropolitana-palermitana per definizione: “LA FAMOSA CASA STREGATA DI MONDELLO”.
      A parlare con amici e conoscenti, sembra che li dentro, a dare una sbirciatina, sia entrata mezza Palermo.
      Visto che non sono tra i fortunati visitatori, vi chiedo che di voi ne sa parlare in qualche modo…. (per la serie “NON E’ VERO, MA CI CREDO!!!”).

      PS La curiosità è un peccato, ma è un pensiero levato!

    6. E quale era la malattia presunta, la fantasmite?

    7. Su Cammarata conosco una sola leggenda metropolitana : quella secondo la quale sarebbe un buon sindaco !

    8. @ossimoro voci di strade di Palermo [più che di corridoio]vogliono il sindaco Cammarata in ospedale per overdose.
      @cagliostro la tua è bellissima hahahahah

    9. e la leggenda metropolitana che sostiene che a palermo abbiamo la metropolitana? 🙂

    10. Magari il caro signor Sindaco avrà fatto una full-immersion nella sua città;
      è uscito senza macchina blu; ha comperato il biglietto nuovo e ha aspettato un autobus (30 minuti), poi è andato in Piscina Comunale per una nuotatina (senza custodi e senza servizi), ha passeggiato lungo le strade piene di escrementi e di moto sopra i marciapiedi, avrà cercato un vigile ma…dove??Il tutto respirando a pieni polmoni le “care” polveri sottili, oppure godendosi il magnifico panorama offerto dai cassonetti imbottiti dai rifiuti maleodoranti, poi una bella granita in centro giù fino alla Stazione Centrale…tra zingari, cinesi, e tante bancarelle variopinte, e poi una passeggiata in moto…con tutte quelle belle buche,le interruzioni, i cambi di segnaletica improvvisa, e quindi forse si sarà chiesto …ma la Città più Cool????

    11. Mah, fino a poco tempo fa girava anche un’altra leggenda metropolitana sul Sindaco, la quale lo vedeva sempre ubriaco, come una scimmia, a notte fonda in un localino famoso di Palermo, e poi recuperato dagli uomini della sua scorta che lo mettevano a letto, e gli toglievano anche le scarpe!
      Mah chissà perchè vanno in giro leggende metropolitane di questo genere. 😀

    12. Tempo fa anche io avevo scritto la stessa notizia.. ma è stata subito cancellata…
      Eppure la fonte certa dall’ospedale c’era….
      Poi ho chiesto ad una persona e mi ha detto che il caro sindaco quel venerdì era a brindare (ma che avrà da brindare…boh…)nel bellisimo locale che ha aperto a suo figlio…(poverino sto ragazzo dovrà campare in qualche modo…)…Mah…

    13. Ma non mi ero accorta che la notizia è sulla prima pagina della cronaca di Palermo del giornale Repubblica…anche se solo leggenda (?) è veramente una vergogna!!!

    14. Che in giro si veda solo una racchetta è una leggenda metropolitana ben disegnata.

    15. ogni leggenda metropolitana ha un fondo di verità…

    16. A parlar male di qualcuno si fa peccato, ma ci si azzecca. Il divo dixit (purtroppo).

    17. Alessandra, cosa è una vergogna? Tieni conto che al protagonista della leggenda da Repubblica hanno telefonato e lui ci ha vivamente pregato di rendere pubblica questa finta storia, proprio per far sapere che sta bene e che è falsa. Diamo a Diegone quello che è di Diegone 🙂
      La storia del leone Ciccio riguarda l’età…siccome non moriva mai…qualcuno cominciò a portare avanti la leggenda metropolitana che avesse almeno 50 anni…o che quello originale fosse morto e lo avessero sostituito. 🙂
      Sulla storia della botola nel negozio poi…ce ne sarebbero da raccontare. All’inizio degli anni Novanta fu la più bella Urban legend palermitana 🙂

    18. Per me è una vergogna che anche se per scherzo o per leggenda vengano fuori tali notizie sulla persona che in teoria governa la nostra città…Tutto qui, dopo di che per me lui ( su di se) è libero di fare ciò che vuole, non me ne frega più di tanto…

    19. Ah volevo sottolineare che lo stesso sdegno vale anche quando si sentono ai tg notizie sulle corruzioni di Berlusconi, Prodi, Veltroni etc….

    20. Scusa Alessandra, forse ti sbagli: non mi risulta che siano mai circolate notizie di corruzione su Veltroni o su Prodi. Controlla meglio i tuoi ricordi 🙂

    21. Ah quindi il sindaco non si droga?!
      Credevo che la leggenda metropolitana fosse dire che non lo facesse.
      Rosalio questa è ironia, concedimela!

    22. Insomma…Alessandra si vergogna delle notizie…bella storia! 🙂

    23. Un tempo bisognava fare cose grandi per passare alla storia. Ora con un paio di grammi di qualcosa sei dentro la leggenda. Che tempi.

    24. Ah, quindi la notizia dell’overdose non era vera?
      E allora come si spiegano tutte le decisioni prese ultimamente (ZTL compresa)?
      Sarà stato ubriaco?

    25. Perchè ogni cosa che si scrive deve essere attaccato come quello che scrivono gli altri sono solo cavolate?
      Ho semplicemente espresso un mio giudizio…niente di più…
      @Maolina: quello di Prodi, Veltroni, Berlusconi era solo un esempio per far capire il mio punto di vista.

    26. Scusate per il concetto spiegato male..

    27. overdose no probabilmente. Ma sbronza si probabilmente.

      alla Cuba l’anno scorso…

    28. in ogni caso si diverte il punto è un altro, puo’ divertirsi come crede, ma l’importante è che faccia qualcosa di buono visto che da anni si sentono solo parole vuote e slogan come “la città piu’ cool”….

      invece siamo :

      -una delle città con piu’ alto tasso criminale (mafia)
      -una delle città piu’ sporche

      E’ pieno di blatte rosse e topi di fogna ogni sera anche nella famosa via libertà… VISTO COI MIEI OCCHI.

    29. Alessandra, però Berlusconi e Veltroni non sono uguali quanto a processi e indagini in corso, devi ammetterlo…

    30. Perchè ogni post finisce sempre “a discussione”? A proposito di leggende metropolitane…a Palermo ne girano più di una sui barboni (o clochard per essere politically correct); si dice che un paio di queste figure quasi mitologiche (Filippo “checelaimillelire?”, il barbone scrittore di via Aldisio, ecc) non siano proprio poveri ma bensì ricchi sfondati…booh!!!

    31. @Maolina, sicuramente hai ragione, infatti io non ho mai votato per Berlusconi e mai lo voterò…Mi sa di arrogante, puzzoso e malefico…
      Non nego che anche nelle ultime elezioni del nuovo governo ho votato per la sinistra..e non nego neanche che il governo Prodi mi ha profondamente delusa..ma sono anche convinta che il governo Berlusconi non sarà in grado di rimettere in piedi l’Italia..anzi questo governo cadrà presto..(almeno spero…)
      Cmq il discorso non era questo, ma come dice palermitano onesto (che si è saputo spiegare meglio di me), volevo dire che invece di far andare sui giornali notizie vere o non vere tanto per parlare, perchè non si fa qualcosa per poter dire che ” grazie a qualcuno” Palermo è rinata….

    32. @ Masino
      però che Ninetta apre le macchine per dormirci non è una leggenda!!!!!

    33. Se proprio vogliamo parlare di leggende metropolitane,che cosa dire del recupero alla città della Chimica Arenella? Recuperata – anche dall’attuale amministrazione – un giorno dopo l’altro,un mese dopo l’altro, un anno dopo l’altro, un…

    34. @maolina,
      relativamente all’invito a controllare i ricordi, credo tu abbia ragione su Veltroni, ma mi sembra di ricordare che Prodi ha avuto a che vedere con i P.M. sin dai tempi di Di Pietro, lamentando – con l’allora ministro della Giustizia Mancuso – del “tintinnare di manette”…ma qui il discorso ci porta all’off topic, oltre che a stagioni tutto sommato passate della nostra politica.

    35. @ Silvia…no Ninetta non è leggenda…nemmeno che faccia proposte indecenti ai passanti (maschietti ovviamente) o che quasi tutti i condomini della zona hanno dovuto mettere le griglie alle pulsantiere dei citofoni perchè le rompeva….

    36. R.M. ma chi sei veramente?

    37. @ Alessandra
      in che senso? perché me lo chiedi?

    38. Ho l’impressione che tu mi conosca..niente di più..in qualche occasione mi è sembrato che mi venissi in soccorso…:)

    39. C’è una leggenda metropolitana che dice che c’è un tunnel sotterraneo che collega il Don Bosco in via Libertà con quello in via Sampolo (si dice anche che sia stato murato però). O che c’è un’altra galleria che collega palazzo dei Normanni con palazzo D’Orleans.
      Poi ci sarebbero da raccontare le leggende metropolitane sui luoghi dove si riuniscono i satanisti a Palermo.
      C’è anche una leggenda metropolitana…ma smentisco…che dice che io esco solo con ragazze bone. NON E’ VERO! 🙂

    40. @Alessandra
      …tutto è possibile – magari ci conosciamo (penso di no) – ma sto solo esprimendo il mio pensiero 🙂

    41. @ossimoro: la giusta frase è: “a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca” e non ” a parlare male….”

    42. Beh le malelingue ci sono ovunque, e chiaramente attaccano il tipo pubblico non il tizio sconosciuto altrimenti dove sta lo scalpore. Sicuramente si tratta di una cattiveria, però credo che ogni voce nasca da qualcosa…io ne avevo sentite diverse voci che imputavano al nostro sindaco qualche trasgressione, il che non mi meraviglia molto perchè comunque non sarebbe la prima volta….però fino a prova contraria si è innocenti se non esiste prova di colpevolezza…e anche se fosse dove sta la colpa? La vita privcata e uan cosa quella pubblica è un’altra.

      Per quanto riguarda la casa stregata di Mondello, molti anni fa ci sono entrata è ovviamnete non c’era nulla se non mobilia in malora. Adesso è una bellissima casa ristrutturata…

      un momento…a mondello ce ne sono due….una proprio sul lungo mare e l’altra nella parallela….a qule vi riferite!

    43. ma poi scusate, un Sindaco non può ubriacarsi, drogarsi, fare le ore piccole? Mica è un francescano (anche se avrei qualcosa da ridire sull’ordine..ma sarebbe, come mi dice spesso il mio amico Rosalio, OFF TOPIC). E poi, alzi la mano chi non si è mai ubriacato o drogato (e non intendo l’eroina) dai! Sempre pronti a puntare il ditino. Ma quanti pulpiti!

    44. @R.M.: non volevo fare critica, mi fa solo piacere…

    45. Io un mesetto fa, un sabato o una domenica, in una bella giornata, ho visto nel giardino della “casa stregata” (quella di fronte al Palace) una famigliola che pranzava, con bimbo al seguito. e sembravano abbastanza normali… ho pensato: se li vedo solo io c’è qualcosa che non va 😀 ma ovviamente anche i miei amici li hanno visti!

    46. Quando sento parlare di sbronze mi indispongo. Finché si parla di uso di droga, che in Italia è reato, si potrebbe contestare al personaggio pubblico con responsabilità di governo, pur non nell’esercizio di pubbliche funzioni. Sull’alcool invece mi sembra un moralismo insopportabile, a meno che non stia presiedendo la Giunta. Tornando al presunto uso di droghe le cattiverie circolano anche su Leoluca Orlando. Ok, certamente false anche su di lui.

    47. Anche le leggende raccontano una verità, anche se non relativa ai fatti. In questo caso bisogna chiedersi perchè così tante persone si siano convinti della verità di voci non suffragate dai fatti. Ciò la dice lunga sulla percezione pubblica di questo personaggio che, al contrario della “leggenda”, si basa su fatti – scelte e comportamenti del suddetto sindaco.

    48. @ Vassily
      Quella del tunnel sotterraneo non è per niente una leggenda,esiste eccome!!
      Io ci sono entrato(dalla parte del Don Bosco Sampolo) e mi sono letteralmente fatto la cacca di sopra…
      Si pensa che taale tunnel venisse usato dai Beati Paoli e che giunga fino all’Addaura.
      Di più non so…

    49. La più grande leggenda metropolitana? Quella di avere un sidaco a palermo…:D

    50. se uno non ha giudizio o non riesce ad esprimersi,
      farebbe bene a tornare a scuola ed ascoltare,prima di sparare sentenze.
      Tornando in tema,a me hanno riferito che nella zona di Mondello c’e’ la casa degli spiriti.Chi ha provato ad abitarla e’ scappato via,perche’ di notte si sentivano sbattere porte ed altri strani ed inquietanti rumori.

    51. Io credevo non abitasse piu’ qui.
      Semplicemente.

    52. @maolina: nonostante io non voglia entrare nella polemica sulle usanze del nostro primo cittadino…quando leggo le solite cose su Berlusconi ladro e “tutta la sinistra” gente per bene mi inalbero assai!

      Che Prodi sia una persona ONESTA e che con le sue azioni non abbia arrecato danni all’italia ho i miei FONDATI dubbi!! Cerca su google “Prodi IRI”! Vedrai che se non è stato processato è perchè si è schierato con lo schieramento “di quelli onesti”!

    53. Dice che a quanto pare il sig. Cammarata in questo suo secondo mandato fece come attipo Caligola.
      Si fece fare un piccolissimo intervento di plastica facciale e, a quanto pare, dice che pigliò il posto di Varenne.
      E quando a Varenne ci dissero che doveva pigliare il posto del sig. Cammarata si mise a ridere a 32 denti ed è ancora che corre!

    54. @Vassily cioè è uscito questo articolo oggi su la repubblica xchè lo ha chiesto Cammarata? Cioe’ articolo su richiesta? ovviamente credo anche un paio di battute su come scrivere, cosa e in che misura…. oh madò

    55. @Alessandra
      stai tranquilla, non pensavo fosse una critica.
      (ciò che intendevo dire è che non posso sapere se ci conosciamo, quindi quello che scrivo è giusto perché lo penso…)
      passo e chiudo se no giustamente Rosalio ci farà notare che queste comunicazioni c’entrano poco con il post …

    56. ok…mi ha fatto piacere aprire questa parentesi..

    57. Ragazzi vi invitiamo a farvi una sniffata di
      “pasta cu l’agghio e ogghio”
      buona visione

    58. La notizia smentita è che non sia andato in overdose. La leggenda metropolitana invece dice di sì. Resta un punto fermo non smentito anche se non sia andato in overdose. O mi sbaglio? Qualcuno smentisce?

    59. a palermo le leggende nemmeno metropolitane sono!
      Ma solo “provinciali”.
      Quando avremo la metropolitana allora anche le leggende lo diventeranno!
      “metropolitane”.

    60. Ma sbaglio o siamo in democrazia? E’ possibile esprimere le opinioni personali o siamo sotto regime…forse lo siamo e non lo so

    61. è incredibile: si denigrano le persone per “opinioni personali” (ovviamente scritte nellapietrta come i 10 comandamenti e veri conme loro, se non di piu..) pere “sentirto dire”, si da dei drogati alle e non solo al sindaco ma ad alessandra e co) che esprimono pareri fuori dal coro dei soliti noti (fini umoristi… ) e poi si chiedono se siamo in democrazia! si è raggiunto il fondo della decenza…… ed abbiamo cominciato a scavare.

    62. Si infatti scavando scavando manuel ti abbiamo trovato!
      Mi sa che le opinioni fuori dal coro non sono quelle di alessandra & co ma altre.. Forse sono quelle di Alex che ogni tanto stonano perchè scomode..

    63. No Nalya, non ci hai capito nulla. La notizia della leggenda circolava da 3 settimane. Visto che è diventata “pubblica” grazie a Ferrandelli…è stato automatica la scelta di chiamare il sindaco e dirgli “Come stai? E’ vero che…?”. E lui ci ha informato che stava bene, che mostrava il disappunto per questa storia…ed era “contento” perché finalmente poteva dire la sua in una storia…a suo modo brutta. Tutto qui! Non so che ambienti frequenti tu, ma nel giornalismo serio, gli articoli su richiesta non esistono. E intervistare e comunicare con le istituzioni (brave o scarse) è qualcosa di estremamente normale…anche in questi casi estremi.

    64. Alex in democrazia esistono delle regole, in questo blog anche.

    65. Scusa Vassily ma dove è il giornalismo serio? Hai mai chiamato un serial killer dopo un omicidio? Prova a chiedere se ha ucciso? Sicuramente ti dirò di no! Ma dico un minimo di serietà..Ricapitolando..tu chiami il sindaco per sapere se lui è stato ricoverato per droga e cosa vuoi che ti risponda? Si?
      Non ho parole

    66. Che in questo blog ci sia democrazia è tutto da discutere. Sulla leggenda del sindaco che dire… con Miccichè era pure una leggenda poi però al ministero la droga gliela portavano veramente, le riprese le hanno fatte veramente ma poi qualcuno casualmente ha insabbiato tutto e tutti ci siamo dimenticati…
      sarà un caso anche questo… e che casooooo

    67. pure tu Francesca…la notizia era spudoratamente falsa…per questo abbiamo chiamato il sindaco dopo che è diventata pubblica (non prima, perché sarebbe stata una illazione e una potenziale violazione della privacy). Noi già sapevamo che Diegone stava bene…visto che ogni volta che arrivava la telefonata “Il sindaco è in ospedale”…un’ora dopo lo trovavamo o in un locale o (per esempio) alla manifestazione con i carabinieri (secondo te non ci siamo informati se la cosa fosse vera? Non siamo fessi. Alla terza volta non ci siamo più cascati). Solo dopo che la leggenda è diventata di pubblico dominio abbiamo deciso di chiedergli…”Ma che ne pensi?”. Io stesso ho ricevuto almeno 10 telefonate in 20 giorni che mi dicevano “Mi hanno detto che ieri il sindaco è andato in ospedale….hanno bloccato le strade del centro di notte…si è lanzato alla Cuba…è tutto secretato…gli ho fatto la foto ma la sicurezza mi ha tolto la macchina” (manco fosse Bush)”E’ al cervello…all’Ismett…in Svizzera…al San Raffaele…al Gemelli”. Visto che la cosa è diventata la barzelletta di questi giorni, chiedergli: “Che ne pensi di sta minchiata che circola su di te?” (perché, non dimentichiamolo, tale è) non mi pare cattivo giornalismo…anzi. Per inciso, il serial killer, te lo dice quando ammazza…altrimenti non sarebbe tale. Guarda di più CSI! 🙂

    68. Gnutella hai ragione, su quello possiamo discutere partendo dalla definizione (ma non in questo post, dove il tema è un’altro). Ti dico per certo che c’è chi anarchicamente non accetta alcuna regola, nemmeno se imposta dalla legge dello Stato, insulta gli altri e poi si appella alla “democrazia” e alla libertà di parola… Per fortuna viene trattato adeguatamente.

    69. Rosalio spiegami il concetto di anarchia…Vuol dire pensarla diversamente da te? Il giornalismo serio in Italia è morto negli anni 80. La privacy secondo te è insabbiare quello che ti è scomodo perchè gli altri dimentichino? Che brutto periodo per l’informazione…

    70. Francesca, innanzitutto ti ricordo che il tuo commento è off-topic e ti invito a non proseguire la discussione qui (ma per e-mail, se ti va). Detto questo sei prevenuta, qui non si è mai “insabbiato” un commento e non c’è nulla che mi sia comodo o scomodo. Mi adeguo a ciò che la legge dello Stato mi impone e a regole di sana convivenza che ho stabilito per questo posto (discendenti in ampia parte dalla legge Stato e relative alla forma, non entro mai nella sostanza). Se qualcuno viola la legge scrivendo viene sanzionato. Se vuoi violare la leggi è semplice: apri un blog e fallo (finché non ti denunciano e/o arrestano).

    71. Scusate il disturbo ma vorrei sapere chi era sull’autombulanza sabato scortata da 8 moto della polizia? 🙂 forse voi giornalisti lo sapete….

    72. Ok. Ma il post era anche sulle altre leggende metropolitane! Possibile che non ne conosciate??? 🙂

    73. @Vassily mi pare di nn aver offeso nessuno quindi ti pregherei di cambiare i toni

    74. …quand’ero bambino si narrava che alla Gebbia della Zisa ( era una vasca enorme che si trovava dove ora sarebbe via l’emiro angolo via …. (mi sfugge) )
      un giorno d’estate dei bambini ( da 6 a 12 ) andarono a fare il bagno e annegarono ( sembra che fino a qui ci sia un fondo di verità), si raccontava poi che nelle notti d’estate si sentivano grida d’aiuto la notte

    75. @ Tony Siino
      s’io fossi Cammarata ti firmerei un assegno perpetuo.
      Riesci a fare il triplo salto mortale … senza rete sotto.
      Ecco che un post da ” 2 soldi” hai creato cammarata, il sindaco che non esiste, grazie a te sarà ricordato.
      D’accordo si dirà di lui “il drogato” ” l’alcolizzato” ma almeno qualcosa si dirà, visto che fino ad ora se chiedevi chi fosse il sindaco in molti manco sapevano il nome.
      Ora, grazie a te si sà il nome.
      GENIACCIO. 😉

    76. @ Vassily
      ..a proposito di leggende metropolitane, nei miei “giri” si narra di un forte coinvolgimento ( ma opportunamente nascosto) di stretti ( il figlio addirittura) parenti del sindaco nella TD group.
      Io non ci credo, naturalmente ma ….. visto che ti pagano…
      che fà la fai un’indagatina? ( vedi sub-sub-sub- appalti).
      😉

    77. Picciotti, ma perchè tanto accanimento contro il povero Diego?Vuole tirare un po? E chissenefotte, lo faccia pure. Però, nel frattempo si ricordi di fare il sindaco.
      La città, rendiamocene conto, è divisa a metà: una parte non ha votato Diego e lo impiccicherebbe al muro. L’altra metà si dà martellate sui colgioni un giorno sì e un giorno no per averlo votato. Come se ne esce? Dimettendosi.

    78. Scusate il ri-disturbo ma vorrei sapere chi era sull’autombulanza sabato scortata da 8 moto della polizia? 🙂 forse voi giornalisti lo sapete….Indagate pure..ma forse anche questa è una minkiata..

    79. Se lo fate dimettere, create un martire.
      Mica vogliamo correre il rischio di quest’altra leggenda metropolitana?
      😀

    80. @Goku no dai queste cose nn accadono da noi 🙂
      @anonimo palermitano io credo che i palermitani difficilmente imparino dall’esperienza quindi nn credo che stanno a martellarsi 😀
      @Antonio nooooo e in quale ospedale andavano così ci si informa? 😀
      @Clada si dimettera’ da solo x le elezioni europee 😀

    81. Mi trovo d’accordo con anonimo palermitano!!
      Vuole tirare un pò? Vuole divertirsi? Ma che lo faccia pure per carità!!!! La vita è una sola ed ha tutto il diritto di divertirsi!! 🙂
      A me non toglie e non da nulla se Dieguzzo decide di essere “alternativo”, figuriamoci!!!
      Che però ricordasse ogni tanto che amministra un città difficile come Palermo e che quindi deve amministrarla bene e con criterio.
      Purtroppo non basta dire che Palermo e Cool!! 😉

    82. Ma infatti che si droghi oppure no, l’amministrazione di diego cammarata è disastrosa. E su questo è indifendibile 😉

    83. C’è un documento approvato dalla Giunta in difesa del sindaco.

    84. @ Tony Siino
      vabbè ma che commento è?
      se è “puro” lo è di suo, che valore ha un documento che attesta che ” Alì Babà” è innocente, ed’è firmato dai 40 ladroni?
      🙂

    85. Beh…effetivamente GOKU hha ragione….. 🙂

    86. …leggetevi il post di Davide Enia “ridi pagliaccio”… tutte queste voci distolgono lo sguardo dal reale problema, e cioè la PESSIMA amministrazione della povera Palermo… si fa rumore sempre per coprire qualcosa…

    87. Dove sono le urban legend? Voglio quelle!

    88. Vassily non t’abbastò quella della gebbia della Zisa?
      vabbè ne pesco un’altra.
      Si narra che:
      Durante la seconda guerra mondiale, gli “alleati” (ai tempi “sleati” :D) mandarono in Palermo una spia Inglese, specificatamente, il Britannico, si collocò a Monreale, lì visse quasi un anno e sembra che i Munrialisi l’avessero “sgamato”, tutti sapevano ch’era una spia ma nessuno …. fece la spia. 🙂
      Di contro “l’ufficiale della Regina” s’innamorò perdutamente di Palermo e Monreale, della sua gente e dei suoi luoghi che a definirli ogni tanto gli scappava ” wonderfull”.
      Si narra che ……….
      ( O SCUSA FRATè, PURE IO DEVO CALARE LA PIGNATA, CHE Fà IO SCRIVO, POI TU TI PUBBLICHI LE STORIE E TI MANCI I PICCIULI CON LE BONAZZE? … VEDI DI SGANCIARE UN Pò DI EURI, STò IN FIDUCIA E CHIUDO LA STORIA Pè STAVOLTA ).
      .. dicevo..hem … scrivevo che:
      giunti alla famosa ora X, quando cioè l’Inglese AVREBBE dovuto fornire le coordinate per far radere al suolo la città coi bombardamenti ( diciamocelo, non è che poi stì alleati facevano un lavoro di fino), l’ufficiale non se la sentì di far perdere COTANTO patrimonio culturale, così ……… diede delle coordinate sbagliate, ed ecco perchè fu bombardata la zona portuale e MIGLIAGLIA di bombe furono sganciate praticamente a mare.
      Questa come ti sembrò?
      Ti sazziasti?
      😉

    89. Dagli esami tossicologici emerge che il sindaco non fa uso di sostanze stupefacenti. Ferrandelli ha una bella gatta da pelare ora. 🙂

    90. Questa è una grande leggenda ( o mi sbaglio?)
      IL GRANDE ROSETO

      Sarà uno dei roseti più grandi d’Europa. Sorgerà a Villa Castelnuovo, in viale del Fante, una delle più belle della piana dei Colli, e sarà dedicato alla santa patrona della città.

      Il progetto, reso possibile grazie alla collaborazione con l’Università, conferma lo stretto legame della città con la rosa, il fiore che simboleggia Santa Rosalia, il cui diadema è composto proprio da dodici rose; fiore metafora di purezza, castità e innocenza.

      Il roseto di Villa Castelnuovo, pensato come un gigantesco omaggio floreale alla Santuzza, sorgerà su una superficie di circa un ettaro di terreno e sarà un autentico “campo catalogo”. Al suo interno, infatti, verranno piantate specialità di rose provenienti da varie aree del mondo: rose spontanee e di un centinaio di varietà ottenute selezionando specie diverse; tra queste, l’Eurosa systyle, l’Eurosa indicae e l’Eurosa banksianae; e questa singolarissima collezione sarà realizzata in modo da percorrere, secondo un itinerario prestabilito, tutte le fasi di evoluzione della rosa.

      I lavori sul terreno inizieranno nelle prossime settimane, «ma le rose – dice la consulente del sindaco per il Verde, la botanica Francesca Crisafi – saranno piantate tra dicembre e gennaio prossimi e sbocceranno a maggio 2004».

      La superficie del roseto, di forma quadrangolare, verrà suddivisa in quattro settori da percorsi perpendicolari, in modo da creare una croce grazie all’intersezione tra i due viali principali del percorso.

      Proprio all’altezza dell’incrocio fra i due viali sorgerà una grande aiuola centrale circolare; mentre ciascuna delle quattro zone, a simboleggiare i quattro Mandamenti della città, sarà strutturata in modo tale da richiamare la forma dei Quattro Canti.

      Ogni zona verrà, a sua volta, suddivisa in tre settori da viali secondari, in modo da realizzare un totale di dodici settori, tanti quanti sono le rose che compongono il diadema di Santa Rosalia. Dunque, il 12 come numero ricorrente, come dodici sono le sezioni in cui le classificazioni botaniche più aggiornate suddividono il genere Rosa, ad ognuna delle quali vengono ascritte le specie, le varietà e gli ibridi.

      Ognuno dei dodici settori sarà delimitato da vialetti di servizio, affinché i visitatori possano percepire l’evoluzione cromatica e morfologica delle sezioni. Nei viali d’accesso sarà realizzato un pergolato, utilizzando specie rampicanti diverse tra loro; pergolato composto da archi e strutture in ferro battuto, per armonizzarlo col parco ed il contesto storico-monumentale di Villa Castelnuovo, edificato nella seconda metà del ‘700 da Gaetano Cottone e Morso, principe di Castelnuovo.

      Per dimensioni e qualità delle specie, il roseto di Palermo sarà unico nel suo genere e, oltre a costituire una delle testimonianze più preziose in onore di Santa Rosalia, diverrà anche un luogo di attrattiva sia per gli studiosi che per i turisti.

      Un omaggio alla patrona, ma, al contempo, il simbolo della città che rinasce, perché, una volta ultimato, il parco di Villa Castelnuovo con il suo roseto diverrà una vera e propria opera d’arte all’aperto. Una corona di rose in onore della Santuzza sarà, infine, creata anche all’interno dell’Orto Botanico, in modo da consolidare il legame profondo tra le istituzioni e la patrona della città.

      per le immagini di questa leggenda qui: http://www.comune.palermo.it/Eventi/Il%20Festino/Festino2003/roseto.htm

    91. ma le rose – dice la consulente del sindaco per il Verde, la botanica Francesca Crisafi – saranno piantate tra dicembre e gennaio prossimi e sbocceranno a maggio 2004
      .
      Nel 2004???
      Ma quindi il Comune è dotato di una macchina del tempo?
      o_o

    92. ferrandelli può sempre smentire ciò che ha dichiarato.
      può dire che la Stampa “di destra” ha travisato volutamente le sue parole…
      Ferrandelli potrebbe comportarsi come Silvio…

    93. Picciotti, perdonatemi se insisto, ma Tony Siino sbaglia nello sbandierare i dati sulla sanità di Diego. Perchè lì Diego ha fatto un errore macroscopico del tipo “excusatio non petita”. Perchè se è vero che quei controlli sono datati, chi mi vieta di pensare che diego non abbia copiosamente sniffato prima? Dovremmo indagare sui reflui nelle fogne del rione Stadio per vedere quanto ha sniffato? I metaboliti della coca, vanno via piuttosto presto dal sangue,possono anche essere diliuiti con una flebo e un’abbondante diuresi fatta in casa, quindi che mi vuole dimostrare Diego, che è puro come un cherubino? Ma chissenefotte se Diego sniffa, ripeto. Ma siamo seri. Pensi piuttosto a liberarci dalla monnezza che è sempra più numerosa e puzzolente agli angoli delle strade. E che, credetemi, non è affatto cool.E pensi ad amministrare questa città, porca puttana, che somiglia sempre di più a un gran casino.

    94. Beh …adesso, per favore, smontatemi anche la “leggenda della metropolitana” secondo la quale il Comune di Palermo è ad un passo da dissesto finanziario.
      Chi li fa stavolta gli esami, più o meno tossicologici.
      :-))))))

    95. ho dimenticato il punto interrogativo alla fine della frase ….ve lo posto adesso, tanto fa lo stesso 😛

      ?

    96. Mr. Tamburino la dichiarazione di Ferrandelli è a verbale.
      Anonimo palermitano sono d’accordo con te sul fatto che l’opposizione dovrebbe concentrarsi sull’attività amministrativa del sindaco e non sull’uomo Diego Cammarata. Ma sappiamo che l’opposizione qui è più fantasma di chi accusa di essere fantasma. 😉

    97. …se cè una cosa che mi dà fastidio profondamente…
      è dar ragione a Tony Siino, ma tant’è..!
      🙁

    98. Perchè tutto tace sulle Casse prosciugate del Comune?

    99. Ma perché vi dà così fastidio darmi ragione? 🙂
      Allora ‘ste leggende metropolitane???

    100. A dire il vero la leggenda circola in tutta Italia,mi sembra di capire.
      Non capisco dove sia il problema,anche se(io non ci credo)fosse vero.Sono fatti privati,come lo erano quelli del Segretario di Prodi con i travestiti,come lo erano i problemi alcoolici di Bush,o la sessualità di tanti politici.Io sono contrario,radicalmente,ad ogni tipo di droga(compreso caffè,fumo,spinelli,alcool,cibo e via dicendo),ma,da liberale,ammetto che ciascuno è libero di rovinarsi come crede,purchè le sue forniture non foraggino criminali e spacciatori.Onestamente non ho capito Siino,che di fatto amplifica una notizia,pare,inventata e stupida.Mah!

    101. Un’altra cosa:ma perchè un giornalista serio come Siino ce l’ha tanto con la fantasmica opposizione al Comune di Palermo?Ma cosa vuole,il Partito Unico con l’Opposizione di Sua Maestà?Non gli basta la penosa situazione attuale?Ma peggio di così,Siino caro,c’è solo la Birmania…

    102. … io ho già dato.

    103. Sparpagliato se un consigliere comunale si è persino preso la briga di citare la leggenda in consiglio mi sembrava doveroso riportare la notizia. Non sono un giornalista. A me piacerebbe che ci fosse un’opposizione vigile e propositiva che oggi non vedo, né in Sicilia né in Italia.

    104. Confermo…Siino non è un giornalista…lui li odia i giornalisti 🙂

    105. Vassily non esageriamo, non li odio. 🙂

    106. Una ‘opposizione vigile e costruttiva’…ma che vuol dire?Ma con queste espressioni(totalmente banali e prive di alcun significato,in perfetto sinistrese ‘anni 70’)non andiamo da nessuna parte…Comunque,sono stato adesso a Mondello,approfittando come sempre della partita della nazionale(di cui non m’e importato mai un fico secco),ed ho appurato che tale località si è trasformata ormai in luogo sporco e squallido,privo financo della buona gastronomia di un tempo.Sferracavallo è molto meglio.Davvero preferirei un Sindaco cocainomane e tossicomane(fatti suoi)che però tenesse bene la ex-splendida località marinara,priva persino di WC puliti!

    107. Per Anonimo Palermitano:hai scritto delle cose interessanti,sulle conseguenze della cocaina nel sangue e sulle tossicodipendenze occultate(come i doping).Ed anche su questa Palermo sempre più lurida e schifosa.Tuttavia ti posso assicurare che il primo cittadino non ‘sniffa’nè mai lo avrebbe fatto:infatti,chi lo conosce lo sa bene,Diego,da sempre,fin da ragazzo,fuma rarissimamente(solo qualche sigaretta offerta)e non aspira mai il fumo del tabacco!!
      Fra l’altro il suo carattere giovialone ed autentico(diverso dal sorriso ipocrita e rabbioso del proprietario della sua Ditta politica)può,da chi non lo conosce bene,essere scambiato per ‘allegria’da cocaina,da cui,apparentemente,a volte,sarei affetto pure io!Nulla di più sbagliato:si tratta di purissimo’sivo’o’ridarella’che dir si voglia.Come prevedevo,intanto,la nazionale di calcio ha perso ai rigori:_potenza jettatoria del Premier,come è noto.

    108. A Sparpagliato: Come fai ad assicurarmi che Diego non sniffa? Ripeto, son fatti suoi e io certo non mi riferisco al sivo e alla giovialità che caratterizzano il primo cittadino. Tuttavia sono sempre fatti suoi. Se potessi gli darei un consiglio da lettino da psicanalisi: avete notato o no che quando viene intervistato (sempre più raramente… e d’altronde che ha da dire sullo sfascio che si respira in città!) non usa mai il nome “Palermo”. Dice sempre “questa città”, la “nostra città”, “per la città”. Ma qualcuno dei suoi numerosi e costosi esperti di comunicazione potrebbe pregarlo di pronunciare sometime il nome “Palermo”? Se nelle interviste televisive non ci fosse la didascalia sotto il suo volto potrebbe essere il sindaco “nowhere”, il primocittadino di un non-luogo. L’osservazione proviene da un mio amico “lacaniano”, in vacanza a Palermo. E che è presto scappato un po’ nauseato dalla puzza all’uscita di un ristorante molto cool.

    109. Peccato, bello sarebbe stato il roseto…

    110. E poi c’è l’altra ignominiosa leggenda metropolitana,con un centinaio di diverse versioni.Io accanitamente ho litigato con centinaia di persone,devo dire,purtroppo,tutte di centrodestra,che malvagiamente,a Palermo,ripetono queste storie:è proprio vero…dai nemici mi guardi Iddio,dagli amici…
      Comunque sono,per il resto,d’accordo con Anonimo.Fermo restando che ciascuno può drogarsi come vuole:io,ad esempio.mi drogo con libri e musica.

    111. Piccola nota sul ‘gossip’e le sue ‘regole’.Dunque(mi rivolgo anche a Siino,che non è giornalista,a quanto pare,ma è giovane ed inesperto):nelle democrazie storiche(esempio,da me ben conosciuto in 45 anni di continia frequentazione),tipo Gran Bretagna,il gossip più spietato e crudele viene praticato quotidianamente sui tabloid con milioni di copie vendute e milioni di lettori.Per me è disumano,ma c’è.Al confronto noi siamo davvero la patria della privacy britannica.Quindi il povero Ferrandelli è assolutamente innocente,e sbaglia il Sindaco a perseguirlo.Diego conosce la realtà britannica,anche tramite me,e sa cosa gli sarebbe accaduto lì,altro che Ferrandelli!Quindi calma e flemma,fermo restando che sono tutte balle e panzane.Non dimentichiamo,poi,che la Lega(alleata di FI)ha voluta la totale abolizione dei reati di opinione,mi pare.Vorrei un pacato parere di Siino.

    112. Dal blackbarry di Diego C.

      07:15 Colazione da Spinn.
      08:25 TC2 con Giampy, alfry, + Veronica + mary segue piscina.
      10:00 app.villa Nisc. accordo con Piersilv. questione ZTL
      12:00 pranz con Zamp ved.Stadio.
      14:00 andare al comune. arredatore.
      16:00 Bar Alba. + mondello. ric. Racchetta.
      18:00 giglio in. scarpe.
      20:00 zia lorenza, regalo.
      22:00 arriv. lapo.
      23:00 villa costanza. Progetto new palermo with Lapo.
      (segue)

    113. Peppe ha scritto delle stupidate e dei luoghi comuni,assolutamente astratti ed avulsi dalla realtà.Il sindaco è persona di estrazione piccolo-borghese,come tutti noi,e non c’entra nulla con questo mondo ‘agnelliano’da operetta e degno dei Fratelli Vanzina e dei loro films cretini.Questo post,per me,è più offensivo di quel che disse Ferrandelli!!

    114. Signor, Sparpagliato,
      era solo uno nota di scherzo.Se in qualche modo l’ho ferita con le mie parole, le chiedo di accettare le mie solenni scuse.

      Giuseppe Valerio Chiaromonte

    115. Sparpagliato secondo me il sindaco fa bene a querelarlo perché a tutto c’è un limite e certe insinuazioni sono davvero becere, soprattutto se esternate in Consiglio comunale e nei confronti di chi rappresenta la Città piuttosto che in una taverna.

    116. Per un alto esponente del Pdl(Partito della LIBERTA’)è alquanto contraddittorio usare la querela per le opinioni altrui,pur se sciocche ed offensive,mi pare.Ma ciascuno faccia quel che crede opportuno.Purtuttavia il povero Ferrandelli ha solo peccato di ingenuità,riportando un gossip che circolava da tempo anche a livelli assolutamente non prevedibili.D’altro canto,da più di venti anni,taluni esponenti politici hanno l’usanza di chiamare il Prof.Orlando come Leoluca Orlando Cascio(lo fa sempre,ad esempio,Claudio Martelli),per insinuanti motivi che mai ho capito.Anche questo è gossip.Oppure gli insulti,pesantissimi,che usano fare taluni esponenti di An,in Tv,parlando dell’On.Pecoraro Scanio.Insomma è questione di tatto,più che di querele.Ad ogni modo,ho l’impressione che il caso ‘Ferrandelli’amplifichi il caso ‘Cammarata’!

    117. ma visto che l’obiettivo era trovare leggende metropolitane, quando vivevo a palermo io c’era quella di due o tre leader politici di centro-destra che avevano relazioni amorose l’uno con le figlie dell’altro. Qualcuno la sapeva? Un’altra che riecheggia nel post di Sparpagliato era quella di un leader di centro-sinistra che aveva il padre che poteva essere imputabile di cose molto gravi che il leader stesso in questione combatteva.
      Di entrambe nessuno porta prove, nessuno conferma, nessuno smentisce.
      ah, palermo…

    118. Se è per questo,possiamo rammentare quel politico democristiano,all’epoca chiaccherato,il cui figlio,Presidente della Regione,trucidato dalla mafia che lui combatteva coraggiosamente.O Peppino Impastato,la cui storia paterna tutti conosciamo.Le altre cose che tu citi appartengono al gossip più perfido e crudele,appunto quello più schifoso del quale gli inglesi sono maestri assoluti da sempre(cioè daio tempi di Elisabetta I,sulla quale il gossip raggiunse già livelli elevatissimi!).Con l’occasione mi permetto di rammentarvi la bellissima canzone ‘Cocaine’del grande Eric Clapton(autobiografica?)o la stupenda ‘Brown Sugar’dei Rolling Stones(sempre chiaccherati,arrestati,drogati e…bravissimi,anche da vecchi).

    119. QUOTO GOKU 😉

      @ Tony Siino
      vabbè ma che commento è?
      se è “puro” lo è di suo, che valore ha un documento che attesta che ” Alì Babà” è innocente, ed’è firmato dai 40 ladroni?
      🙂

    120. Tuttavia,torno a dire,sarebbe stato assai meglio avere un sindaco cocainomane(fatti suoi)che uno,ingenuo,che si è affidato a tecnici ed assessori incompetenti che hanno ‘inventato’la Ztl palermitana,causa di grande caos e grandi introiti,testè bocciata dal Tar.Per non chiudere il Centro Storico!Fra l’altro i Pass sono scritti da emeriti ignoranti in lingua italiana.Comunque cannoli,iris,cassate,ravazzate,pane e panelle,stigghiole,rascature,etc.etc.sono molto più pericolose della cocaina,però legali.

    121. Leggo qui sopra la pubblicità del Centro Alfiere di Pesaro per la disintossicazione da cocaina.Ma scherzate?Mi sembra di pessimo gusto!A questo punto è come se Rsalio di divertisse a prendere in giro il Sindaco.Vi prego cortesemente di toglierla.

    122. Sparpagliato innanzitutto queste comunicazioni vanno fatte per e-mail. Inoltre una pubblicità contestuale si basa proprio sulle parole che compaiono nella pagina, quindi non c’è alcun intervento ironico.

    123. Invece la leggenda di quel famoso sportivo della Palermo bene che aveva l’aids? ma solo io le sapevo queste leggende???

    124. Per la pubblicità sono totalmente allibito!Per quel che dice Vassallus,non mi pare il caso di inseguire altre favole perverse.Sono stupefatto dal discorso ‘e-mail’…ma ,scusate,il torto è vostro,non mio,nei confronti del Sindaco:in pratica avete richiamato una attenzione anche morbosa sulla faccenda.Per me avete sbagliato,e dovreste davvero scusarvi con Diego Cammarata.

    125. Sparpagliato ti ho indicato come funziona il blog e la pubblicità AdSense. Il prossimo commento off-topic ti verrà rimosso. Decidi tu.

    126. Ho visto su Rai Tre l’intervento,misurato ma mesto,di Diego Cammarata a proposito della sentenza sulle Ztl.Adesso,come Lenin,dobbiamo chiederci:che fare?Saranno reiterate le disposizioni?Verrà chiuso il solo Centro Storico?Nuove elezioni(con il Pdl al 92 per cento e Musotto come Sindaco)?Mistero.

    127. Mi sono sempre poco interessato alle leggende metropolitane (peccato non aver ricordato quella che girava su Orlando reo di aver reso vivibile il centro storico ma soltanto perchè era proprietario di diversi immobili nello stesso), però non è una leggenda il fatto che questa città ha raggiunto livelli di invivibilità quasi insopportabili! Non è una leggenda metropolitana questa farsa della ZTL messa in atto solo per “mettere le mani in tasca ai palermitani (uso un termine che piace molto al PADRONE di Cammarata). Non è una leggenda metropolitana che il comune di Palermo versa in gravissime condizioni economiche. La cosa che veramente mi indegna, “carissimo” Siino, è che nessuno in questa città ha mai sfiduciato un sindaco e una giunta comunale assolutamente incapaci, nemmeno una sinistra che in questa città e in questa regione, e non certo per colpa di Roma come loro asseriscono, sono assolutamente inesistenti ed incapaci. Io mi indigno molto di più per questo alone di ignavia che ci circonda senza che ci sia un minimo di capacità di reazione!

    128. Però,diciamo la verità,la sinistra a Palermo è debole dagli anni ’50.L’Orlandismo(e il Milazzismo)sono stati un’altra cosa,ma non di Sinistra.Sulla cocaina mi permetto di ricordarvi che nei romanzi di Conan Doyle il Detective Sherlock Holmes ne faceva uso(credo anche di eroina)per potenziare le proprie capacità investigative.Certamente Siino lo ricorda.

    129. Mah…la leggenda metropolitana su Cammarata non diceva solo che il sindaco era stato in overdose…diceva anche che questa cosa è successa un po’ di tempo fa e che (cosa ben più grave a mio avviso) si era riusciti a mettere tutto a tacere, nonchè a far scomparire referti e quant’altro…saranno solo leggende…

    130. Devono essere leggende,mi pare chiaro.Non siamo(ancora)in Urss o nel Cile di Pinochet.Per me sono ‘fissarie’totali.Anche perchè nemmeno il Capo Supremo di Cammarata è riuscito a nscondere nulla quando è stato molto male con il cuore e gli è stato impiantato il peacemaker nel superospedale americano con scorte e difesa assoluta privacy.Figuriamoci Diego a Palermo!Quindi direi che la notizia(concordo con Siino)è proprio insussistente.Anzi,è una scemata da inizio estate.

    131. Mi riferisco sia a siino che a silvestri..
      Dando realmente per assodato che il sig. Cammarata non abbia nulla e che quella messa in giro sia stata una delle classiche ” leggende metropolitane “, mi chiedo e vi chiedo:
      Ma secondo voi e’ del tutto normale che il primo cittadino di una grande citta’ sia continuamente oggetto di risate o improperie per emendamenti poco risolutivi e molto dispendiosi (vedi ztl), che sia oggetto di continue ” leggende metropolitane ” di questo tipo che lo vedono ubriaco un po’ qua e un po’ la nei locali piu’ noti di palermo ?
      Perche queste cose a in sicilia le ho sentite solo per questo sindaco di palermo ?
      Dire che sia sempre colpa dei solitei comunisti mi sembra un po’ riduttivo ed elementare.
      che ne dite ?

    132. Secondo me molte legende prendono spunto da fatti realmente accaduti.

    133. Capisco le vostre perplessità,ma per me tutte le leggende su Diego sono ‘fissarie’.Di molte lo dico con certezza assoluta,di altre con ragionevoli dubbi.
      L’unica cosa vera è il fatto che nessuno,nella Palermo di un tempo,si sarebbe mai aspettato che un giorno potesse divenire Sindaco della Città,e in effetti è una cosa ancora un pò buffa(credo per lui stesso).Comunque io le critiche le faccio sui fatti,e non sul personaggio e sulle storielle,peraltro diffuse spesso dai suoi stessi elettori,e sulle quali,da anni,mi batto contro la palese assurdità.Io vado sul concreto:ad esempio,possibile mai che non abbia notato la mediocrità dei responsabili Ztl?Possibile mai che non si sia accorto di quei Pass malfatti,ridicoli e sgrammaticati?

    134. …e nottetempo è arrivata l’altra leggenda metropolitana su capi di governo,ministre,Clinton.Lewinsky e chi più ne ha più ne metta!Non meravigliamoci più di Stati Uniti e Gran Bretagna,sembra che da noi gossip e maldicenze vadano a gonfie vele.Comunque non se ne è capito granchè,qualcuno può spiegarci cosa è accaduto?

    135. Alla fine,e non è giusto,è stata penalizzata la povera Carfagna,da quel che sembra.

    136. Pierluigi ti prego di rimanere in tema. Grazie.

    137. Comincio a pensare che M.Sparpagliato sia dieguccio in incognita:-),passando alle cose serie dubito fortemente che una ravazzata possa essere paragonata ad una serata a base di cocaina.tral’altro ho notato che lei è contrario a molte droghe(caffe,spinelli,coca…ecc..)la cosa è lodevole ma magari documentarsi prima di sparare a raffica..??cominciano a circolare nuove hit rum e cannolli,stigghiola e cocaina..ma per favore..il buon senso prima di tutto

    138. Chiedo scusa se ho parlato della Carfagna,ne ha parlato fin troppo Sabina Guzzanti.

    139. Inoltre gradirei,da questo Blog,maggiore rispetto per Diego Cammarata.Da qualche tempo mi pare che ve ne sia poco.

    140. Pierluigi ti stai arrogando un ruolo non tuo e sei fuori tema. D’ora in puoi tuoi commenti fuori tema verranno rimossi senza ulteriore preavviso.

    141. non toccate cammarata a SIINO!
      si indispone sennò…..

    142. Maolina mi fa veramente ridere sul discorso politico, si vede che è una personcina che viene comandata dalla scuola comunista tipo pupazzetto di gomma con pile, se non si sa di politica non se ne parli,se non si ha personalità non si dia aria alla bocca, si spreca una buona occasione per stare zitti!! e magari sapere leggere, i ragazzi fanno quello che gli dicono i professori perchè gli fa comodo non studiare e restare dei zucconi e ballare in città facendo manifestazioni e rompendo le P…E a coloro che lavorano (non i parassitti che stanno negli uffici a non fare niente)
      ancora certe volte vedo persone che difendono colui che si è mangiato l’italia in tutto e per tutto, si parla dei processi di berlusconi e non si parla mai del “Tesoretto” che è adato a Fan c…o non si parla del “caro” Di pietro che è pulito!!!!!! infatti suo figlio è stato coinvolto nello scandalo, ma non ne parliamo perchè i comunisti hanno sempre ragione!!!! che se la tengano così avranno qualcosa da mettere in bocca per diffamare gli altri, nessuno è un santo ma non mi venite a dire che berlusconi sbaglia e prodi è onesto perchè viene da vomitare.
      ps non gettate fango su Palermo perchè è la città che vi fa mangiare se non vi piace ci sono tanti bei posti dove emigrare tanto di immondizia ne abbiamo già tanta
      ppps scusate per i toni forti ma certe cose fanno proprio incavolare!!!

    143. […] Per saperne di più sulle strisce di Diego Cammarata sindaco di Palermo, come da didascalia foto, leggi quest’articolo. […]

    144. Dei miei amici mi hanno raccontato che videro qualche anno fa Cammarata al Mescalito completamente andato, addirittura voleva salire sul tavolo, i bodyguard lo trattennerò prima che collassase per poi accompagnarlo a spalla fuori. Mi dissero che fu l’ultima volta che avrebbero dato il voto al nostro caro ex-sindaco. Almeno sono sicuro che questa non sia una legenda metropolitana.

    145. Non sono un Siino’s hater (just neutral) ma mi sfugge qualcosa…
      4 anni fa difese a spada tratta nei confronti del “Coolest Major of all time” e frecciate all’antagonista all’epoca in ascesa.
      Qualche settimana fa un post sarcastico su Orlando (“secondo me Cammarata sta facendo bene nel suo terzo mandato”) che riprendeva tel-quel una risposta a un mio commento in cui chiedevo (a solo titolo di curiosità) all’Autore di non gigioneggiare come di consueto ma di esprimere un pensiero di senso compiuto in merito ai correttivi che secondo lui, in questo momento, avrebbe dovuto opportunamente adottare il sindaco per tentare di risollevare questa città.
      Lamb and sauce… and Baptism ended (agneddu e sucu e finiu u vattiu). E tutti giù dal carro del vincitore. O no?

    146. Un correttivo opportuno ce l’avrei: lettera di dimissioni. 🙂

    Lascia un commento (policy dei commenti)