lunedì 20 nov
  • Il sindaco non sale sul carro e le proteste al “Festino”

    Il sindaco Diego Cammarata non è salito su nessuno dei carri del Festino per deporre il mazzo di fiori ai piedi di Santa Rosalia e per urlare la frase rituale «Viva Palermo e Santa Rosalia!». Il gesto era previsto alla Cattedrale ma è stato Pino Caruso a pronunciare la frase.

    “Santuzza liberaci da Cammarata”
    (foto di Giuseppe Perrone)

    Il corteo è partito con qualche minuto di ritardo per le proteste dei senzatetto del Comitato lotta per la casa 12 luglio che volevano leggere un volantino. I manifestanti avevano uno striscione con su scritto «Santuzza liberaci da Cammarata».

    Pass “Abbiamo Babbiato”

    Durante la sfilata dei carri un gruppo di cittadini, tra cui i ragazzi de Il Grillo di Palermo, hanno distribuito quattromila finti pass con la scritta «A -!- B Abbiamo Babbiato […] Santa Rosalia, facci la grazia. CAMMARATA DIMETTITI!» per protestare contro le Ztl cancellate dal Tar.

    AGGIORNAMENTO n.1: il sindaco ha dichiarato: «Mi è sembrata questa la maniera migliore per onorare la nostra Santa Patrona. Questa è una giornata in cui occorre evitare polemiche e strumentalizzazioni, alle quali non si può e non si deve dare spazio, né prestare il fianco. Il Festino è la festa della città e della nostra Santa Patrona, e tale deve sempre innanzitutto essere». Stamattina il sindaco ha raggiunto il santuario a Monte Pellegrino dove ha portato in dono un cesto di rose rosse chiedendo la protezione della Santa per la città. È prevista la sua partecipazione alla processione di oggi pomeriggio.

    AGGIORNAMENTO n.2: Galleria della consegna dei pass ”Abbiamo Babbiato” sul Meetup de Il Grillo di Palermo.

    Palermo
  • 140 commenti a “Il sindaco non sale sul carro e le proteste al “Festino””

    1. a prescindere dal colore del sindaco di turno….questo tipo di protesta (ad ogni costo e in ogni luogo) che và di moda è segno di grandissima inciviltà ormai abbiamo perso dignità anche nella protesta non c’è più rispetto per niente, per i simboli, per le feste religiose per niente…ci sono modi luogni e tempi in cui si può manifestare altri in cui bisognerebbe astenersi…cosa c’entra la portesta per le ztl durante una festa dedicata alla santa patrona….ma ogni cosa fà brodo e l’importante è fare scruscio e farsi un pò di sana pubblicità….che tristezza sti grillini se questo è il massimo della protesta politica grillo ci fà chiu fiura se si ritira e torna a fare il comico che gli riesce meglio!!!

    2. Protesta o non protesta il sindaco doveva salire sul carro affrontando ogni situazione. Allora in questo caso anche io, che lo reputo una persona assolutamente priva di carisma e di capacità governaive, lo avrei ammirato. Ma anche in questo caso abbiamo avuto dimostrazione che il cancro del comune sta devastando la dignità di una città!
      Non credo proprio che queste proteste siano state segno di inciviltà, anzi avrei organizzato ben altro… CHe ne direste di una bella pioggia di pass sulla testolina del sindaco, come i petali della Santuzza!
      Unica e sola nota positiva di questo festino: i testi di Michele Perriera… Ma ovviamente già qualcuno li ha giudicati troppo di elite… Per fortuna che non è di elite il comportamento del sindaco! W PALERMO E W SANTA ROSALIA (puru chistu nni levò!).

    3. Seeeee acquariopalermitano ca ora u sinnacu si confranta con qualcosa o con qualcuno! Viri ca stai parrunu ri Cammarata ..uno che da sempre, davanti al problema (o alle manifestazioni) fugge.

      ..a trust chiedo dimmi un luogo “istituzionale” dove i manifestanti hanno la certezza matematica di manifestare e di incontrare il sindaco.

      Ieri sera nemmeno Milone (vice sindaco) ha fatto le sue veci …il grido W PALERMO E W SANTA ROSALIA, che da SEMPRE è stato “urlato” dal sindaco di turno, è stato affidato all’attore PINO CARUSO.

    4. Certo che la linea editorale di rosalio è ben chiara, non si perde occasione per gettare fango sull’amministrazione. Un esempio? durante il periodo ztl quando è capitato che vi fossero degli sforamenti sulle polveri sottili rosalio non perdeva occasione per aprire un post e “gettare benzina sul fuoco”. Adesso che le ztl non ci sono più e gli sforamenti sono tornati ad essere quasi quotidiani chissà perchè a rosalio degli sforamenti non gliene frega più niente e non ne parla…

    5. Ma perchè ci si continua a lamentare? Chi è cha ha votato Cammarata? Siamo alle solite

    6. Cammarata è la dimostrazione vivente che in politica vince chi fugge (dai problemi)

    7. Ragazzi la snai non sbaglia mai…
      il 5 luglio avevo scritto in un altro post:
      “chissà se quest’anno il buff…cammarata presenzierà con la sua solita faccia di bronzo il festino oppure inventerà un finto malanno/impegno per evitare uova e insulti dai palermitani..
      La snai quota la sua assenza al festino 1,20”
      Chi ha scommesso sulla sua certa assenza ha vinto davvero una miseria!

    8. I ragazzi del Grillo di Palermo non hanno avuto la decenza di non politicizzare il Festino. Che si vergognino!

    9. […] Da Rosalio.it si apprende che “il sindaco Diego Cammarata non è salito su nessuno dei carri del Festino per deporre il mazzo di fiori ai piedi di Santa Rosalia e per urlare la frase rituale «Viva Palermo e Santa Rosalia!»“, che invece è stata pronunciata da Pino Caruso. Inoltre, “il corteo è partito con qualche minuto di ritardo per le proteste dei senzatetto del Comitato lotta per la casa 12 luglio che volevano leggere un volantino“. Infine, “durante la sfilata dei carri un gruppo di cittadini, tra cui i ragazzi de’ Il Grillo di Palermo, hanno distribuito quattromila finti pass con la scritta «A-!-B Abbiamo Babbiato […] Santa Rosalia, facci la grazia. CAMMARATA DIMETTITI!» per protestare contro le Ztl cancellate dal Tar“. […]

    10. è veramente favoloso, l’incivile adesso è chi si “lamenta”.
      e addirittura nel momento della festa “sacra”.
      beh forse pensavano, almeno ieri, di vedere il sindaco, che ingenui!
      ragazzi mi sa che c’è da rivedere un secondo i parametri di valutazione.

    11. brava stefania.

    12. @Stefania: il Festino di Santa Rosalia è sia sacro che profano. Perché politicizzarlo? Piazza Navona docet: ci sono modi e modi per dimostrare il dissenso. E la scelta del Grillo di Palermo ha avuto lo scopo di fare parlare di sé, sempre e comunque. Manco la Santuzza lasciano in pace.

    13. Ho visto il Festino solo in tv. Il sindaco era su un altro canale. Era su RaiTre a “Chi l’ha visto?”.

    14. A me il pass Abbiamo Babbiato mi è piaciuto di brutto ehehe,sarà che mi piace fare ironia,alla fine non si tratta di gente morta ammazzata,ma di una delle tante (aimeh!) caxxate fatte qui a Palermo…W SANTA RUSULIA! E ve lo dico io che sono di Capaci e a stu minuto ste travagghianno!

    15. walter, capisco cosa vuoi dire ma credimi ti sbagli.
      questo non è politicizzare, dovremmo essere felici e grati(al di la dei colori) che ci sia ancora qualcuno che, in questa città di pecoroni senza memoria, in maniera civile, spiritosa, senza far casino o rovesciare cassonetti, sia capace di sollevare una voce per dire :così non ci sto.

      ieri ho avuto quel pass, è divertente e non offende nessuno.
      la verità Walter è che tu e io eravamo a vedere i botti e mangiare calia e semenza.
      loro erano li a manifestare un pensiero.

    16. Il fatto che Cammarata non sia salito su uno dei carri, è l’emblema della ulteriore fase di decadenza che Palermo sta vivendo.

      Qualche anno fa, il “Viva Palermo e Santa Rosalia”, urlato da Orlando ai Quattro Canti era il simbolo dell’unità della città nel vivere la festa e nell’affrontare i problemi.

      Oggi, l’assenza del sindaco è l’allegoria di una Palermo sempre più divisa, sempre più povera, economicamente e moralmente, sempre più rassegnata, sempre più “periferia”.

    17. stefania petix ciao approfitto del fatto che leggerai questo post per chiederti per favore se puoi fare un servizio dei tuoi 🙂 sul tizio che stazione davanti l’ingresso di capo gallo che pretende 10€ (che intasca in nero) per accedere a quella bellissima riserva naturale che è demanio dello stato. Se ti rifiuti di pagare questo subito ti mette le mani addosso, come è possibile che nessuno riesce a toglierlo di lì?lui dice di essere proprietario di un pezzetto di terra adiacente l’ingresso, e per questo vuol essere pagato; ci sarebbe un secondo ingresso laterale (dei gradini) ma sono sempre inagibili in quanto pieni di rami secchi e spazzatura (chissà chi è che butta sta roba sui gradini 🙂 ). Puoi fare qualcosa? sai dirmi di più? grazie Stefania!!! (ti seguo da switch)

    18. Filippo,10 euro???ne vuole 5 per la macchina eheh,e 50 centesimi a piedi…li che io sappia non paghi il demanio (ovvero la costa) ma la strada! di fatti se vuoi puoi passare di lato e nessuno dice niente,cmq lo toglierei anche io se si potesse! un po come tutti i posteggiatori…VIVA SANTA RUSULIA!

    19. @Stefania: è senza dubbio sacrosanta la libertà di manifestare un dissenso. Meglio con i pass che con le mani, ovviamente. Però la questione politico-amministrativa delle Ztl (la cui responsabilità dell’amministrazione comunale è gravissima, come tu hai ricordato in maniera egregia)non può essere abusata. Magari I ragazzi del Grillo di Palermo forse sono assuefatti dalla voglia di protagonismo: legittimo urlare al mondo ciò che non va, meno è scolorire il Festino, che è una festa di speranza collettiva sociale, non politica. C’è gente a Palermo che non ha il cruccio del problema del pass (che dovrà essere assolutamente rimborsato) ma è soffocata da ben altri pensieri, come il lavoro che è spesso più nero che non si può (ed io ne so qualcosa). Lodai l’iniziativa della raccolta delle firme dei grillini che hanno avuto il compito dal basso di fare la voce grossa contro la mafia, molto meno questa. Palermo ha di certo bisogno di facce nuove al Comune, a prescindere dal colore politico, perché altrimenti tutto è destinato a non cambiare… ma i palermitani ieri “chiedevano alla Santuzza” una Grazia per il proprio microcosmo, non la caduta del Re Nudo.

    20. Sul volantino dei Senzatetto c’era scritto: “siamo qui per contestare la logica falsa di chi organizza il festino di Santa Rosalia per ottenere facile consenso. Non vogliamo guastare la festa a nessuno ma denunciamo lo scandalo di un’amministrazione comunale che da 7 anni gestisce la citta’ a colpi di immagine”.

      Ora: hanno più legimittità ad essere iracondi i senzatetto che i grillini, nonostante avessero parlato nel corso della giornata di iericon Milone (e con cui si era stabilita una convocazione di un tavolo per la ripresa del dialogo. Nel volantino si legge “di chi organizza il festino di Santa Rosalia per ottenere facile consenso”. Ora sappiamo tutti che quest’anno il Festino è stato finanziato dalla Regione (perché il Comune non ha i soldi) e lo scopo di certo non è quello di “ottenere facile consenso”, perché in fondo è da 384 anni che si fa. I protestanti sono stati fischiati da altri cittadini, che non ammettevano il ritardo. Forse Cammarata ha deciso di non salire sul Carro per evitare altre manifestazioni di dissenso.

    21. Ripeto ancora una volta in merito ai rimborsi per il pass delle ztl,vorrei proporre al signor Sindaco Cammarata,se ci sono problemi per rimborsare il dovuto di quello pagato da noi cittadini(io ne ho fatto uno ed ho speso 15 euro)perchè non dare in cambio di soldi dei buoni da usare per fare benzina?Forse sarebbe la cosa migliore per agevolare il pagamento invece di andare a fare la fila negli uffici postali per solo 15 euro(dopo le file fatte per avere il pass,sarebbe il danno dopo la beffa).Tanto ormai l’auto la usiamo tutti e quindi l’auto senza benzina non cammina.Sarebbe stata anche una buona idea ieri sera durante il corteo dei carri il signor Cammarata distribuisse il rimborso direttamente dal carro della Santuzza.Solo cosi’ avremmo ottenuto un miracolo dalla ns Rosalia.

    22. Politicizzare? Sacralità?
      Scusatemi, come dice Stefania, qui c’è da rivedere un pò i parametri! Da cattolica io vedo il festino soltanto come una tradizione folkloristica, la processione è un momento sacro, la preghiera…ma sotto il palco si cantava ed è stato in quel momento che abbiamo distribuito il finto pass. Io credo che i santi si lamentino di chi, a prescindere dal colore politico, trova gli escamotages per far guadagnare chi già soldi ne ha in abbondanza. Nessuno di noi ha rivolto parole offensive nei confronti della manifestazione, per dovere di cronaca a distribuire i finti pass eravamo tutti “grillini”!

    23. Un sindaco che non sale sul carro della santuzza, non è da considerarsi tale!!!
      é un affronto!!!
      Non è salito solo perchè sapeva che sarebbe stato tartassato di fischi ( e la causa principale sono le ztl ) ma lui DOVEVA SALIRE!!!
      A questo punto anche io mi unisco al coro…CAMMARATA DIMETTITI

    24. P.S. Forse il sindaco era alla cuba…e l’anno prossimo il carro si fermerà a piazza unità d’italia…

    25. @SabriS: il tempo delle indulgenze è finito da un pezzo (e meno male – un certo Lutero ha smosso gli animi a riguardo). Il Festino non è solo Folkrore: c’è gente a Palermo che è devotissima alla Santuzza e non è solo canti, festa, fuochi d’artificio, masculiata. Bisogna evitare l’istinto di generalizzare il particolare. La distribuzione del pass non è forse un gesto di dissenso politico?

      @mcluso: può darsi che il sindaco abbia deciso di non salire per evitare ulteriori manifestazion… C’è stata una carica della polizia… ed è sempre meglio non aizzare la folla… magari da qualcunoi poteva arrivare una bottiglietta… doveva rischiare di salire perché avrebbe dimostrato presenza, però bisogna pensare anche agli effetti collaterali.

    26. Walter, è vero che esistono problemi più gravi, ma non stiamo facendo una classifica di problemi.
      intanto io di rimborsi ne sento parlare, ma non ne vedo arrivare.
      anche il proprio microcosmo ha diritto di esser manifestato, l’importante semmai è non pensare solo a quello.
      proviamo a non crocifiggere chi ancora trova la forza di non mollare.

    27. per Filippo.
      giuro m’informerò.

    28. L’ultima volta che il sindaco non è salito sul carro (si, sempre lui che poi fù RIELETTO) a Palermo ci fu il terremoto 3 mesi dopo. Adesso, dico ai soliti lacchè, RACCOMANDATEVI alla Santuzza.

    29. @Walter quwllo che dici è giusto, però è pur vero che a questo punto invece di salire alla cattedrale sarebbe potuto salire ai 4 canti dove tutti quei manifestanti si sarebbero già dispersi…
      P.S. Ricordiamoci che esistono le guardie del corpo ed in piu’ c’erano i carabinieri, quindi era abbastanza protetto

    30. Perchè il sindaco non si fa un giro in città, credo che se la santuzza si potesse svegliare griderebbe: va lieva i buchi ne stratiii, sistiema i pali ra luci, togli le cataste ri munnizza! io la penso cosi! racci i picciuli ri pass!!

    31. ragazzi c’è poco da babbiare.
      guardate che ha dimostrato VERAMENTE disprezzo e superficialità.

      Non è una gita il festino.
      è il momento in cui il sindaco scende tra i cittadini e con loro chiede protezione alla santa.
      terremoti a parte, io da oggi come sindaco considero Pino Caruso.

      qualche scienziato mi spieghi dove posso manifestare al sindaco il mio disappunto.
      se scrivo non risponde, se ci vado non c’è, se chiedo udienza posso morire.
      ma va, finitela.
      °
      Guardate il dito e non la luna. parlate dei grillini per non parlare del pavido sindaco.
      scusate la veemenza. ma a me personalmente ieri qull’uomo mi ha offeso.

    32. questa è bella a offendere la santuzza sono stati quei ragazzi, cammarata arroccato a castello utvegio con 20 persone di scorta (si c’erano 14 vigili urbani di supporto) no!!

    33. Io lo avevo previsto.
      Vedi post di qualche giorno fa e la piece “Alberto e Dionigi”, liberamente ispirato…

    34. Fabius il fatto che ci si accusi nello stesso momento di essere pro sindaco e contro il sindaco forse vuol dire che stiamo riuscendo a fare informazione non di parte.

    35. Stefania Petix senti a me, fatti 2 conti che tra poco pure tu diventi offensiva.
      hai sto vizio di dire le cose come stanno che offende santi e perbenisti!
      _
      a me sapete cosa mi offende? questa platea di vili e asserviti: appena arricolgo i piccioli io da qui me ne vado.

    36. ma picchi chi dissi stefania? 😐

    37. ovviamente non era contro Stefania, ma qua la moda è prendersela con chi fa con chi protesta o informa, e osannare chi non fa.

      spero sia chiaro
      Stefania non era contro di te.

    38. Il festino non è una festa religiosa, non lo è mai stata, è l’espressione viscerale dell’identità palermitana, ragion per cui anche la protesta è amemssa. I palermitani religiosi festeggiano Santa Rosalia il 4 settembre.

    39. a sentire loro l’offesa è dei grillini e non del sindaco fantasma!
      sarà l’afa!

    40. e comunque, dato che il festino contempla anche la vicenda pass, ieri tra un festeggiamento e l’altro mi hanno chiesto se le telecamere sono ancora in funzione per prendere le multe in quanto la sentenza TAR non è ancora stata registrata e quindi non è ancora legalmente valida. Ma si può fare una domanda del genere a me? E CHE NE SO’ IO? Chiedilo al sindaco no?

    41. … festeggiano andando a piedi in pellegrinaggio per la strada vecchia fino alla grotta, qualcuno percorre il sentiero in ginocchio per penitenza o per riconoscenza. Il festino non ha nulla a che fare con la pietas religiosa, è un’espressione baronale.

    42. u scifu ru scifu

    43. @pepè: ti posso consigliare di approfondire la storia di Palermo? Non è mai stata una festa religiosa?!? Da Flaccovio troverai molte opere che confutano la tua tesi.

      I grillini sostengono in ogni dove che sono per l’anti-politica e pure fanno politica dappertutto… anche durante il Festino! E questo che turba. Ma può darsi che ieri i palermitani volevano pensare ad altro? E godersi la notte del 14 luglio senza Ztl e pass? Naturalmente no.

    44. si infatti, i senza tetto pensavano ad un viaggio alle barbados!
      Walter, talè.
      grillini a parte c’erano striscioni di ogni genere.
      i palermitani volevano per una volte che sto sindaco sentisse cosa pensano e sapesse che la città è furibonda ognuno per i problemi suoi..
      è questo blasfemo.
      il palermitano sente più il bisogno di urlare a champagnino che pregare la santa.
      puoi dargli torto?

    45. Credo che la scelta di Diego abbia creato un grosso danno alla sua immagine, fatto con consapevolezza.
      Quasi quasi si vuole dimettere???
      Vediamo un pò come ne uscirà…

    46. Beh in effetti …di religioso al festino (parlo della notte del 14 luglio) c’è tantissimo!

      i bbbaluci, u muluni, u pani ca meusa per tutta la processione si sentono intonare canti sacri e preghiere.(:-S)
      Scusate ma qualcuno mi può spiegare la differenza tra sacro, profano e tradizioni …..in questo momento sono leggermente confusa 😛

    47. ….MIRACOLO!!!! parlo doppio!!! ahahahah 😛

    48. Giannò sei in errore insieme a tutti gli scrittori che vuoi eventualmente menzionare a tuo supporto. Il festino è essenzialmente apparire, un sottile strato di vernice cattolica su strati pagani. La religione invece è un processo interiore (Vangelo di Matteo cap 6. [5]Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa. [6]Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. Dunque Giannò, tu tieniti la tua religione io mi tengo la mia.

    49. Giannò sei in errore insieme a tutti gli scrittori che vuoi eventualmente menzionare a tuo supporto. Il festino è essenzialmente apparire, un sottile strato di vernice cattolica su strati pagani. La religione invece è un processo interiore – Vangelo di Matteo cap 6. [5]Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa. [6]Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. Dunque Giannò, tu tieniti la tua religione io mi tengo la mia.

    50. monachella …che il sindaco voglia dimettersi per presentarsi alle europee è un’altra leggenda metropolitana 😛

      ….a quanto dovrebbe lasciare la poltrona (dove si è seduto raramente) ad ottobre, e c’è in vista anche un rimpasto di dirigenti (diretore generale, capo di gabinetto e qualcosa che riguarda anche segreteria generale) 😀

    51. ieri al foro italico c’erano bancarelle piene di mutande, calzini, scarpe da tennis, magliette a 2€, utensili per la casa…ahhh, lo spirito del festino.

    52. Non so che pensare , le polemiche sul sindaco e la giunta per i tanti errori commessi .
      Il sacrosanto diritto a protestare per i senza casa , i senza soldi , i senza villa , i senza villa a mondello , i senza auto sportiva , i senza non so cosa .
      Tutto bene tutto lecito , ma io continuo a non sapere cosa pensare , forse sbagliando mi sto facendo l’idea adesso più che mai la protesta va di moda sopratutto se fatta in maniera teatral-spettacolare.
      Di tanto in tanto mi capita di pensare a come protestano i lavoratori giapponesi e mi chiedo , ma sono loro ad essere fuori dal mondo o siamo noi ad essere a volte poco civili ?
      Meglio una fascia nera al braccio del lavoratore giapponese che continua a fare il suo dovere ma al contempo lancia un segnale di un disagio al proprio datore di lavoro , oppure preferiamo i cassonetti rovesciati per terra , le strade bloccate a forza , il blocco dei tir sino a mettere un paese in ginocchio , il blocco totale dei mezzi di trasporto , ecc. ecc.
      A volte penso e mi chiedo se non sia veramente il caso di scappare lontano , ma poi mi rendo conto che Palermo è troppo bella per farne a meno .
      W Palermo e W Santa Rosalia .

    53. Ti dirò di più, Walter Giannò. Mi pare opportuno che in tale occasione PAGANA qualcuno abbia ricordato agli assopiti che in questa città c’è qualcosa che non gira per il verso giusto

    54. Ormai si é capito l’andazzo e la strategia…subito dopo ogni manifestazione non si parla mai dei perché della stessa…si cerca sempre e ad ogni modo di screditarla, inventandosi le motivazioni (inciviltà, insulti…vedi ieri a Palermo o P.zza Navona l’8).
      E tutti a prescindere vanno contro qualsiasi cosa sia attinente a Grillo ed ai “grillini”(che poi sono solo cittadini attivi ai quali non piace stare a guardare in silenzio lo scempio che li circonda…di certo non é stato Grillo a dirgli di fare questa contestazione…).
      Il problema é che sono rimasti praticamente gli unici a farsi sentire…tutti gli altri sanno solo criticare chi non é in linea col regime.
      Dopotutto ormai visto che “la magistratura é la metastasi della democrazia” (questo non é un insulto) si capisce bene verso dove stiamo andando…

    55. Beh se io non avessi la casa e vedo tanti soldi letteralmente buttati via dal comune e dalla regione per organizzare il festine mentre io sono costretto a dormire sotto un ponte, mi incazzerei di brutto. E poi quelli che vendono babbaluci in mezzo la strada fanno tanto + figura di quelli che protestano ?

    56. Gabrie riguardo al tuo “sono rimasti praticamente gli unici a farsi sentire…tutti gli altri sanno solo criticare chi non é in linea col regime” devo esprimere il mio dissenso. Va bene il fatto che facciate sentire le vostre ragioni e organizziate queste forme di protesta, ma mi sembra un po’ da megalomane dire che solo i grillini fanno qualcosa, anche perchè è davvero un’affermazione falsa. Ci sono molte piccole associazioni che ogni giorno a Palermo lottano per obiettivi importanti e anche se non organizzano manifestazioni plateali lavorno lo stesso e anche tanto! Il vostro problema è proprio questo, quello di sentirvi gli unici ed i migliori. Ed è per questo che molta gente ha deciso di allontanarsi da voi. Finchè si combatte tutti assieme per un obiettivo comune va bene, ma quando emerge la voglia di protagonismo allora le cose cambiano. Spero di sbagliarmi, anche se le tue parole sono inequivocabili.

    57. Ma cosa fanno i senzatetto per avere una casa, lavorano? Il diritto alla casa è fondamentale, ma non si può neanche vivere di solo assistenzialismo.

    58. Faros, non sono gabriel paperoga, ma posso assicurarti che nessuno pensa di essere unico e speciale qui.
      Sono contenta dei sorrisi strappati ieri quanto dei riscntri positivi della gente, anche dei turisti.Speriamo in una maggiore collaborazione, perchè prima di tutto siamo cittadini e subiamo le ingiustizie allo stesso modo.
      Più che allontanarsi direi che molti non si sono mai avvicinati, nessuno costringe nessuno!

    59. @faros credo tu abbia letto male xche nn ha detto che solo i grillini fanno 😀

    60. Le proteste al Festino non mi sono piaciute, le ho trovate fuori posto. Tra le due ovviamente la più pacata è quella dei grillini ma, ancora una volta…a che serve? Un po’ populista e poco pragmatica come le altre iniziative alla Grillo?
      Il sindaco non era obbligato a salire sul carro però io penso che abbia fatto malissimo a non salire per la valenza simbolica che quel gesto ha. Io sarei salito. Purtroppo (per la città) questo secondo mandato è iniziato malissimo.

    61. “Il problema é che sono rimasti praticamente gli unici (parla dei grillini)a farsi sentire…tutti gli altri sanno solo criticare chi non é in linea col regime” cosa vuol dire? Spiegatemelo voi. Io lo interpreto in quel modo e non posso essere daccordo. Rispondendo a Sabris dico che non è necessario avvicinarsi ad un determinato gruppo per stare tra gli uomini del “fare”, si può agire anche da singoli cittadini o collaborando con altre associazioni altrettanto valide ed attive.

    62. Faros, so bene che non siamo gli unici…conosco le altre associazioni e quando possiamo (e loro vogliono) ci uniamo volentieri…
      Ho detto così perché qui eravamo stati chiamati in causa…ed anche perché siamo quelli più “demonizzati” dai media…
      E poi, continuo a dire, il problema non credo che siamo noi…ma come al solito ci si focalizza là…

    63. @Tony: completamente d’accordo con quanto hai scritto.

    64. Ma secondo me voi non siete affatto un problema. A volte si coglie un atteggiamento un po’ da “protagonisti” come se ci fosse la volontà di apparire ovunque piuttosto che di “fare” davvero, è per questo, a mio avviso,che alcuni vi danno addosso. Ma ovviamente è solo un mia ipotesi, magari le ragioni sono altre

    65. Non saprei dirti…credo sia normale che quando si fa qualcosa si dica da cosa o da chi parte l’iniziativa..siamo pochi quindi si cerca di sfruttare questi momenti anche per poter crescere e riunire quanta più gente possibile…
      Per quanto riguarda ieri sinceramente il nostro nome non era scritto sui pass, non avevamo le magliette, e quando qualcuno mi ha chiesto “ma chi siete”, ho risposto “solo cittadini attivi”…

    66. “W PALIEEiiMMuu e S.Rosulia…. ” lo cantiamo insieme a Sasà in “‘U Tagghiamu ‘ Stu Palluni…?!” … ma con tutti i soldi che giravano per il festino, mentre sapete che crisi c’è… abbiamo preferito non aderire a cantare alla paruccata fine a se stessa di ogni anno… perchè di spirituale e bello ormai non ci troviamo più nulla. quanti sanno quando è la vera S.Rosalia? In tanti pensano che sia il 14 confondendo U’Feistino… con il giorno di S.Rosalia! Bahh!
      Ho incontrato tanta gente che vuole fuggire da Palermo, tanta gente che ci ha criticato come COMBOMASTAS e come persone per il brano fatto ma, grazie a Dio, altrettante, anzi certamente di più, sono quelle persone che ogni giorno ci gridano “GRAZIE
      PER LA FORZA CHE CI DATE!!” .. e io ringrazio di cuore la Palermo che ha deciso di muovere silenziosamente e concretamente la propria realtà con piccoli gesti quotidiani, senza populismo e azioni clamorose che non si spengono in poco. Un signora è venuta da me sabato scorso con le lacrime agli occhi e mi ha detto “Avevamo pronte le valigie, non per vacanza ma per abbandonare la città, io mio marito e mio figlio, voi ci avete fatto scegliere di restare a Palermo, GRAZIE!”. Grazie a chi ci crede, e non siamo pochi.
      Sabato saremo a Capaci a gridare educatamente che si può star bene a Palermo, vi aspetto dalle 21, cantiamo gratuitamente per tutti, in piazza a Capaci. Non è uno spot, è un invito per stare insieme lontani da contesti politici e strumentali!

    67. Per rispondere a Mauro: non è che ci sia così tanto lavoro a Palermo. E non si dica che il lavoro bisogna crearlo, oppure che non lavora chi non vuole lavorare. E’ vero che molti (e sono da biasimare) vivrebbero solo di assistenzialismo ma è altrettanto vero che non ci sono molte possibilità lavorative..

    68. COMBOMASTAS … Continuate così.. ce ne fossero di più come voi!

    69. Walter Giannò ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 12:10

      @Tony: completamente d’accordo con quanto hai scritto.

      Ed concordo sia con Tony che con Walter .

    70. Mi soprende lo stupore di chi si sente indignato per le proteste (pacate e ironiche) di ieri sera.O addirittura paragonandole a quelle di Piazza Navona.
      Da tanti anni ormai, i fischi o gli applausi della gente durante la deposizione dei fiori del sindaco, suonano come un giudizio complessivo nei confronti del suo operato.Orlando veniva applaudito, ma anche fischiato.
      La piazza che “protesta in maniera civile,e che vuol farsi sentire”, non è altro che una grande espressione di democrazia.E guai a condannarla!
      Il sindaco ascolta i problemi della gente e soprattutto si sottopone al giudizio del popolo.Non solamente durante le campagne elettorali!
      Pertanto Cammarata avrebbe fatto bene a salire sul carro e ne avrebbe guadagnato sicuramente in dignità.
      Non è salito sul carro?Non fa altro che aumentare il malumore in città…..

    71. Antony977 vadano a protestare al Comune e non durante una manifestazione religiosa.

    72. @Tony Siino per dovere di cronaca, la manifestazione religiosa è oggi.Ieri era folklore unito alla devozione.
      Vadano in Comune?Una delegazione dei senzatetto manco era stata ricevuta a Palazzo delle Acquile (per farti un esempio).

    73. No Tony, la protesta non può essere rimandata poichè è il risultato del mancato dialogo tra il Sindaco ed i cittadini. Lui ha tirato troppo la corda, ha evitato questa gente per mesi ed era ovvio che se voleva evitare la situazione che si è verificata doveva intervenire per tempo con il dialogo e impegni precisi. Non si scappa dalle proprie responsabilità.

    74. Antony977 la devozione presente a mio avviso rende inopportune le proteste in questa sede, proprio per non urtarla.
      FaRos non ho detto che dovevano rimandare ma scegliere sedi più opportune.

    75. Tony Siino, ma se giorni fa a Palazzo delle Acquile non hanno nemmeno accolto una delegazione dei senzatetto, mi indichi la sede opportuna per queste proteste civili e sensibilizzare l’opinione pubblica?
      Forse era meglio mettersi a rovesciare cassonetti dei rifiuti e vasi, blocco di strade per poi farsi accogliere a Palazzo delle Acquile? (ex detenuti docet).
      PS: scusami la domanda pungente, ma se al posto di Cammarata ci fosse stato un sindaco di csx, avresti manifestato la stessa indignazione nei confronti delle proteste?
      Mi ripeto ancora: la piazza che “protesta in maniera civile,e che vuol farsi sentire”, non è altro che una grande espressione di democrazia.E guai a condannarla!

    76. Adri, lo so benissimo che lavoro a Palermo non ce n’è, altrimenti non mi sarei trasferito per lavoro in Emilia Romagna. Se è vero che tanti che hanno la possibilità o decidono di non andar via si danno da fare e pur vero che una fetta di palermitani vive di assistenzialismo. Si può scegliere di vivere in tanti modi ma coloro che aspettano il pane dall’alto dovrebbero capire quanto lo stato di libertà in cui credono di vivere sia effimero, perchè verrano a chiederti il conto, prima o poi.

    77. Antony977 a me non interessa la dialettica centrodestra-centrosinistra più di quanto mi interessi quella giusto-sbagliato. Quindi non importa che sia Cammarata e la sua parte politica ai fini del mio giudizio.
      Il sacrosanto diritto di manifestare non dovrebbe intaccare la sensibilità e i diritti altrui, ecco perché era per me inopportuna quella sede.

    78. peccato che vi limitate a sole dispute e critiche reciproche, ma non menzionate nemmeno con una parola chi al festino ha dato esempio e vero contributo alla città di Palermo e viene ignorato da giornali e televisioni.

      Per la prima volta nella storia del festino è stata fatta la Raccolta Differenziata – gratuita ad opera dei soci dell’ associazione APAS che sarà compensata soltanto dai ricavi dei materiali raccolti – certamente senza contributi Conai riservati soltanto all’Amia e a società ad essa collegate. I materiali saranno conferiti per lo più ad aziende che riciclano in Sicilia (al contrario del Conai).
      L’iniziativa riveste particolare importanza nel contesto di una situazione quasi emergenziale in cui il neo-presidente della Provincia – in evidente sintonia con sindaco e vertici Amia/PEA – proroga con ordinanza il conferimento da parte di tutti i comuni dell’ indifferenziato in una discarica che sarà esaurita prima del termine della proroga con gravissime conseguenze per la città. I rifiuti indifferenziati palermitani sono costituiti all’ 85/90 % di materiali riciclabili.
      Ulteriori info e foto:
      http://beppegrillo.meetup.com/695/messages/boards/thread/4813744#19371859

    79. Cammarata è il nullafacente che lo stipendio lo trova e se lo gode.
      Altro che senza casa

    80. Ma quant’è vero che Piazza Navona docet…non c’è proprio salvezza manco a livello locale, mi sembra di vivere in un mondo parallelo.
      Posso aspettarmi di tutto ormai come anche una scena del tipo: c’è un tizio che ruba e c’è un altro che urla “Quello str***o ruba!!!”, e come in un film di fantascienza la cosa importante che desta stupore e sdegno non è affatto il tizio che ruba ma diventa magicamente l’altro tizio che ha detto “str***o”…
      Altro che rivedere i parametri di valutazione, qui c’è prima da distruggere quella grossa corazza di ipocrisia che ci si ostina a portare per darsi un contegno perchè giustamente non si hanno altre armi.
      Continuiamo dai, continuiamo a parlare delle cornici e dei bordi, di fastidiosi grillini, di festa sacra e profana, di insopportabili manie di protagonismo, di antipolitica (questa poi…ma chi è che fa antipolitca? Forse i politici stessi al massimo, i grillini fanno politica anche quando respirano, come ogni essere umano su questa Terra), di pazzi senzatetto, poi parlerei anche del caldo, di quanta gente c’era, magari anche della particolare sfumatura di verde dei fuochi d’artificio, e perchè non anche di come era vestito bene Lello dei Tinturia, chiemerei anche Fede vista l’importanza dell’argomento.
      Il Sindaco non c’era? Il Comune sta fallendo? I cittadini non fanno altro che subire palesi ingiustizie? Ma non avete visto quanto erano belli i carri? E le rose?

    81. lo so mauro.. parlo x rabbia.. anche io, se avessi avuto il lavoro, non mi sarei trasferita in piemonte..ed è davvero grave ed assurdo assistere allo sfacelo totale. anche se, chi ha votato questo sindaco, sapeva bene a cosa andava incontro. inoltre credo che ciò che è accaduto ieri sera, sia stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. ormai si utilizza qualsiasi manifestazione (profana e non) per esprimere il profondo disagio che ciascun cittadino vive.

    82. Si, ma ancora nessuno ha detto quali dovrebbero essere le sedi opportune per queste proteste civili e ironiche, visto che le istituzioni chiudono le porte o addirittura sono sorde……
      In passato, quando c’erano molti più motivi per indignarsi di proteste incivili, “nessuno” osava opporsi.
      Anzi, a Palazzo delle acquile, spalancavano le porte a ex detenuti ed lsu.Il tutto dopo che giorni prima rovesciavano cassonetti, bloccavano la città, o addirittura salivano sul tetto della cattedrale per pretendere un lavoro.Un pò di coerenza non guasta.
      Il popolo lo si ascolta e lo si affronta in qualsiasi sede.Sempre che si abbia coraggio di affrontarlo….

    83. sarà, ma son convinto che anche per le manifestazioni civili, pacate e pacifiche dei grillini, ti diranno sempre che la sede non è quella appropriata

      non capisco per quale motivo non si possano distribuire volantini dove c’è una gran quantità di gente
      chi voleva prenderli li prendeva, che non voleva lasciava perdere

    84. Secondo me manifestare le proprie idee o il proprio dissenso è un diritto sacrosanto. Sono convinto che la protesta dei finti pass sia stato un modo goliardico di esprimere dissenso e quindi la modalità la condivido. Mi suscita invece interrogativi la protesta della cattedrale. Non credo che imporre la lettura di un volantino al Festino sia una cosa molto civile. Mi è sembrata un’imposizione: “o ci fate leggere il proclama oppure facciamo casino”. Se poi ad imporre ciò siano stati i professionisti della protesta che nei mesi scorsi hanno fatto di tutto per alzare il livello dello scontro con l’amministrazione la cosa mi sembra molto strumentale. Il problema del diritto alla casa è un dato oggettivo, ma riversare tutta questa rabbia contro Cammarata come se fosse il responsabile della carenza di abitazioni, mi sembra francamente folle

    85. I finti pass sono deliziosi!

    86. Gentile con coerenza ammetti che l’amministrazione Cammarata in questo primo anno di secondo mandato, sta combinando più caos che altro….insomma si vede lontatno un miglio che è un sindaco stanco..Una città in coro vuole che vada via!!!

    87. cammarata è indifendibile. Caro Giannò l’unica cosa che avrebbe dovuto fare era Dimettersi!!!!!

      Forse si scantava che la Santa lo fulminava, oppure alla film di Ciccio e Franco, si scantava che una voce uscisse fuori dai carri dicendogli. “Diego Vattini!!!!”

    88. I ragazzi che hanno distribuito i finti pass si posson sentire soddisfatti, dalla foto si vede che hanno regalato tanti sorrisi 🙂 http://beppegrillo.meetup.com/695/photos/396939/#4802521

    89. “Abbiamo Babbiato” al Festino…

      Scritto da Pico de’Paperis

      384 anni dopo quel lontano 1624, ieri, 14 luglio, alle 9.30 PM, dalla Cattedrale fino a Porta Felice, ancora una volta Palermo è pronta per celebrare la liberazione dalla peste in seguito al ritrovamento delle reliqui….

    90. io ho visto la gente ridere e sorridere con quel pass in mano.
      Manifestare le proprie idee con ironia e civiltà (non li tiravano, non obbligavano a prenderli, non insultavano) è un diritto sacrosanto.
      e mi si rivoltano le budella a leggere che “sono i soliti protagonisti” o “non era la sede giusta”.
      .
      qual’è sta sede giusta che dite tutti??
      palazzo delle aquile?
      villa niscemi ? che stai fuori a Km e ti passa con l’auto sfrecciando?
      .
      quanto ai senzatetto. se non ci si trova in quelle condizioni forse è meglio non commentare.
      da fuori è tutto molto più facile.

      grilli di palermo a me piacete tanto tanto.
      non mollate

    91. Una nota a margine, che si usi un momento che é di unione, fra tutte le diverse componenti di questa città, come la festa di Santa Rosalia, per usarla come opportunità di proteste (giuste o meno giuste, ecomiabili o meno), e quindi quale momento di visione, mi é sembrato veramente inopportuno.
      Ci son cose che vanno rispettate come tregua, come momento di pacificazione,come rispetto del senso unitario, di condividere un culto, un rito, una tradizione, senza mescolarla, con cose ordinarie come queste, e senza considerare il festino come un’opportunità per essere visibili.
      Deprecabile.

    92. Il sindaco Cammarata ha fatto bene a non salire sul carro di S.Rosalia per rispetto della Patrona di Palermo.

    93. Ho riletto bene tutti i commenti. Io il festino l’ho vissuto in molti modi, guardandoli dalle terrazze dei palazzi di amici, e standonci in mezzo.
      E posso dire che il vero unico modo di assistere al festino, che é festa, sacra e profana insieme, ma soprattutto un grande momento di pacificazione delle diversità, é starci in mezzo.
      Esentirsi per una volta solo plaermitani, finalmente uniti senza nessuna discriminazione,ma accomunati davvero e totalmente almeno per un giorno, in un rito, che , sia sacrale, non sacrale, folcloristico, tutto quello che volete, é una volta tanto di tutti i palermitani indistintamente tali.
      E il seguire il carro dall’inizio alla fine, seguire il racconto,la festa,la comunione emotiva, gli sguardi del tutti simili ed estatici di chi guarda i fuochi di artificio, le occhiate fuggenti e commosse fra tutti, tutti, tutti, da qualunque parte vengano e qualunque storia abbiano.
      E questo che mi ha dato fastidio di questa discussione, ridurre il festino ad un’occasione di visibilità di gruppi o persone che abbiano manifestato e volevano manifestare il loro senso di divisione.
      Il festino per me é come leOlimpiadi nella Magna Grecia. La guerra si ferma, in questo caso, e si condivide un momento raro di comunità, forse fasulla, forse idealista, forse melensa, ma lasciateci questa illusione delle emozioni, almeno questa.

    94. Ancora con sta storia del momento meno opportuno… Io accetto le critiche, ma bisogna capire di cosa si sta parlando.
      Dei cittadini palermitani hanno dato ai propri concittadini uno strumento ironico per manifestare il proprio dissenso verso un Sindaco che ha dimostrato di fregarsene della salute e del benessere dei palermitani (e non). Dissenso che ci sarebbe comunque stato! Per info vedete la consegna dei fiori negli anni passati. Io credo che erano già pronti a urlargli per l’ennesima volta “buffone”! Quindi, perchè il Sindaco non è salito sul carro? Credete alla balla del comitato? Di una misera minoranza? (rispetto alla piazza). L’enorme dispiego di forza armate avrebbe scongiurato ogni sorta di attacco violento. Di contro il finto pass sarebbe stata solo una sarcastica esternazione. O forse credete che migliaia di palermitani sempre più indignati non avrebbero inveito contro il Sindaco per rispetto alla Santuzza?

    95. Il festino per me é come leOlimpiadi nella Magna Grecia. La guerra si ferma, in questo caso, e si condivide un momento raro di comunità, forse fasulla, forse idealista, forse melensa, ma lasciateci questa illusione delle emozioni, almeno questa.

      Le olmpiadi si svolgevano in Grecia, non in Magna Grecia dove di fatto noi risiediamo…loro si che avevano un senso del rispetto per l’altro, il rispetto c’è stato, non vedo cosa ci sia stato di offensivo.
      E’ facile parlare quando si hanno le pance piene e i soldini in tasca.
      Non è certo un pass ZTL che cambia l’esistenza, ma perchè acconsentire sempre a tutto?
      Tralasciando il volantinaggio, davvero vedere quelle persone sul palco non vi ha messo tristezza? Visto che si parla tanto di altruismo, pacificazione beh aiutateli…questa è solidarietà, contano i fatti non i bei propositi!,

    96. nalya ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 18:45

      I ragazzi che hanno distribuito i finti pass si posson sentire soddisfatti, dalla foto si vede che hanno regalato tanti sorrisi 🙂

      A mio avviso sembrava più divertita la ragazza che li distribuiva , in merito alla soddisfazione i miei complimenti a quanto pare ci vuole poco per realizzarsi.
      No comment sui soldi buttati nel cesso per stampare tutti i finti pass , ma chi paga ?
      Un fallimento come quello delle Ztl dovrebbe sconfortarci e questo vale PER TUTTI , invece qui c’è gente che ci gode .
      Comunque è meglio che mi autocensuro e che la chiudo qui .

    97. Archimede siete solo degli esibizionisti, non siete in grado di strutturare un’idea costruttiva per la città, solo criticare, distruggere, infangare senza mai una volta proporre niente di nuovo e interessante. Chiaramente è piu’ facile farsi notare uscendo con iniziative scontate e banali, vi interessa creare l’evento per mettervi in mostra e basta. Mi fa piacere che avete perso pure quel minimo di identità e visibilità che avevate acquisito prima della questione Alfano, che oggi vi ha completamente annientato. Chi si ricordà più degli amici di beppe grillo?
      Finitela.

    98. Mi spiacedi non essere stata capita, sabris.
      ma tu ci sei mai stata davvero al festino?
      E l’hai mai vissuto davvero?
      O per te é appunto, come diceva la stefania Petyx, solo una manifestazione folcloristica proprio perché sia tu che lei non l’avete mai vissuta in mezzo, ma sempre fuori, dalle terrazze o da altri luoghi, e se sì,mai fino alla fine?

    99. Ragionamento altro, sabris, anche qui.
      forse tu sei abituata alla pancia piena io sono abituata a vivere nel non amare l’eccesso.
      Sono stata abituatad allamia famiglia, che s^stava bene,ma non perché aveva ereditato, una presunta stabilità, ma se l’era costruita nel tempo con il lavoro, a capire che la costruzione di un benessere presuntamente dato,non é dato mai, se le successive generazioni se ne disinteressano.
      Quindi, questi non hanno lavoro? Ma lo cercano davvero?
      O che pretese hanno? Scusatemi ,l’altro giorno parlavo con uno del Capo,mi diceva,il problema non é tanto il costo del lavoro,ma cosa la gente ritiene davveroe ssenziale o inessenziale, ormai.
      Me per é inessenziale avere un collegamento satellitare.
      Nè un’abbonamento a sky, ritengo sia essenziale.
      mentre posso osservare che in gran parte del cenro storico vedo antenne paraboliche?.
      Allora mi chiedo, se la popolazione cittadina che tanto si lamenta di tante mancanze abbia una qualche idea, davvero del senso della vera privazione.
      Altro ragionamento. Sono disoccupato. e sono giovane faccio figli cmq, perché benedetti da Dio.
      ok.
      E chi li campa e mantiene?
      questi figli della provvidenza?
      i figli diventano l’alibi per le difficoltà dei padri. Cosi brevemente basta dire, sono disoccupato con 7 figli per avere dei diritti, che le persone di buon senso mai si permettono di chiedereed avere.
      Qssia le persone consapevole di non potere assicurare una vita decente ai propri figli ne fanno pochi poiché capiscono che le risorse sono appena utili a garantire benessere.
      Chi é inconsapevole di se stesso, nella propria vita, fa figli a catena e poi imputa il proprio stato di indigenza, come problema verso la collettività comune che si deve fare carico della su mancanza di responsabilità personale.

      Stiamo parlando di queste problematiche? che riguardano anche il presunto diritto alla casa?

    100. UmA non voglio fare il tuo gioco, posso solo dirti che ho la pancia piena grazie ai sacrifici dei miei, il festino non lo vedo dai balconi, vivo da tutt’altra parte ^^

      Non giudicare mai senza sapere, ho impressione che qui si stiano sparando affermazioni contradditorie e ad affetto!

    101. baffomoretti finiscila tu. Se le cose non si sanno è meglio stare zitti.
      Ti ricordo che esiste una nuova norma promulgata dall’ARS che ha reso obbligatori dei comportamenti (per me sacrosanti) della Regione Sicilia di cui anche tu fai parte. http://it.youtube.com/watch?v=HeX8lAfRY4M
      Ma siccome DOPO ci abbiamo messo la faccia alle elezioni adesso siamo brutti e cattivi, vero?
      Raccogliere le firme per un disegno di legge e per tre referendum abrogativi (solo quelli abrogativi possono fare i cittadini) dando delle informazioni che non passano dai canali prioritari? Questo per te è banale e scontato?
      Ci battiamo per promuovere, diffondere e difendere quello che riteniamo, nell’interesse della comunità, giusto, ma criticare (nel senso peggiore del termine), distruggere, infangare sono quanto di più lontano possa essere dalla realtà dei fatti. Ma da dove le tiri fuori tutte queste falsità? Non so se noti che mentre scrivevi hai appena fatto quello di cui ci accusi. 🙂
      Informati prima di sparare sentenze.
      Eppoi sta cosa del protagonismo. Sui pass non è stato messo il nostro nome, l’articolo su Il Grillo Di Palermo è stato pubblicato solo oggi pomeriggio (dopo l’articolo di Rosalio che linkava sul nostro sito O.O) e della nostra manovalanza all’evento ne ha parlato solo Rosalio (nemmeno sul nostro sito è esternata esplicitamente la paternità). Se questo me lo chiami protagonismo!!!

    102. Io faccio solo una domanda a tutti quelli che hanno criticato tanto in questi commenti l’iniziativa “Abbiamo Babbiato”. Ognuno di voi che tanto ora si indigna, cosa ha fatto di concreto per protestare contro il provvedimento delle ZTL? Ve lo dico che avete fatto: se non vi interessava passare per il centro, ve ne siete assolutamente fregati, atrimenti vi siete messi pazientemente in coda come me e dopo non so quante ore (o giorni) avete tirato fuori i vostri 12-15 euro per stampare il sudatissimo cartoncino. Non abbiamo fatto nulla, insomma. Com’è andata quella manifestazione contro le ZTL che è stata fatta tempo fa? Lo sapete? Boh io non lo so, non c’ero. Ero intenta a cercare un po’ di paglia da brucare insieme alle altre pecorelle del precariato giovanile. Voi c’eravate? Onestamente, che abbiamo fatto? Assolutamente niente come sempre. Palermo è una città di serie B non solo per l’amministrazione, ma anche per i cittadini che sanno solo ammazzare il prossimo a bastonate per un paraurti ammaccato, o fare i furbi e scavalcare le file degli uffici e della vita, o rovinare quei pochi beni e servizi pubbblici che abbiamo, perchè guardiamo solo nel nostro metro quadrato di proprietà privata, il bene collettivo nemmeno sappiamo cosa sia. Il palermitano morirà soffocato dalle sue indignate lamentele e della sua passività sociale che non portano a niente di costruttivo.
      Forse i ragazzi del gruppo di Grillo saranno stati inopportuni e il loro sarà stato un gesto di protagonismo, ma resta il fatto che loro hanno fatto qualcosa in cui io, che ho pagato e sono stata quindi truffata da Cammarata, mi ritrovo, e da questa iniziativa mi sento rappresentata.
      E non prendiamoci in giro, “u Fistino” da tanti anni ormai, è solo uno spettacolo che di religioso ha solo la patina. Non è che tutto quello che si dichiara religioso lo sia veramente. Pure i grandi boss di un tempo si dichiaravano cattolici e giuravano sulle santine, per poi praticare l’ingiustizia e l’omicidio. E i ragazzini di oggi, nei quartieri difficili, ancora inneggiano questi “eroi” e si preparano a imitarli da grandi. E lo sento con le mie orecchie. La vera indecenza è che i palermitani non vanno avanti, pensano solo che “u Fistino” non si deve toccare. Pensate forse che a Santa Rosalia importi più “u Fistino” o vedere una Palermo sana ed i suoi cittadini sereni? E ora potete divertirvi ad aggredire pure me con le vostre crtiche “a matula”.

    103. Ad essere generosi il “fistino” è una kermesse pacchiana e kitsch. Per me non è neanche una kermesse, è una festa paganeggiante con un sottile strato di vernice cattolica. Gli ultraottantenni lo ricordano completamente diverso da come lo conosciamo oggi. La tradizione è un pretesto per far girare la giostra, un’ipocrisia tra le innumerevoli altre che distinguono una civiltà moribonda.

    104. ma mi spiegate che cavolo ha di pagato il festino del 14 luglio???? vi ricordo che viene inneggiata una santa e il miracolo che ha fatto quasi 400 anni fa.
      Io di simboli pagani non ne ho visti proprio. Il festino me lo sono sempre vissuto dal di dentro, seguendo il corteo dalla cattedrale al foro italico e vi garantisco che non ho mai visto statue di dei o di idoli pagani. Quello che ho visto, semmai, è stata l’interpretazione diversa che ogni hanno gli artisti incaricati hanno voluto dare perchè, è ovvio, il festino è anche un’attrazione turistica, non solo per chi viene da fuori, ma per i palermitani stessi in quanto lungo tutto il percorso che fa la Santuzza, più tutte le viuzze annesse, ci sono bellezze incantevoli, certo, degratade, ma pur sempre incantevoli che è nostro dovere conoscere per saperle difendere.

      Relativamente al festino di quest’anno:
      ne ho visti di carri e di interpretazioni, dal mio primo festino nel 97 (se non erro) che è stato il più bello di tutti per il suo realismo nel trasmettere la disperazione della peste e il miracolo di Rosalia, a quando sul carro c’era una banda di samba brasiliana a quello di quest’anno (visto in tv perchè sono in dolce attesa) dove ci sono state ben 3 santa rosalie…. una cosa assurda perchè si è pensato solo alla Santa e non al miracolo, ma questo è solo un mio gusto.

      Di pagano comunque non c’è mai stato nulla.

      Poi, se le persone si lamentano che la festa è pagana, perchè non vanno alla processione del 15 luglio quando sono le ossa di santa Rosalia ad essere portate in trionfo lungo il Cassaro?

      Relativamente al sindaco che non è salito… sarebbe stato meglio salire e chiedere scusa per quello che ha combinato con le ztl e dire ai senza tetto che avrebbe fatto qualcosa, ma Dieguito pare che se ne sia sbattuto. Ricordo a tutti che il primo anno non è salito e che ci sono volute le iene per fallo salire l’anno successivo….

    105. Agli inizi del cristianesimo inteso come religione ufficiale dello Stato, i pagani erano coloro che rifiutavano di convertirsi, accomunati perciò agli abitanti dei paghi, che, essendo isolati, tendevano a mantenere vive le loro tradizioni religiose originali. Non seguo le processioni perché non riesco mai a distinguere chi sono i trionfatori, se i santi o i fanti 🙂

    106. Cammarata, il festino e le ZTL
      Con la scusa delle ZTL hanno voluto fare “il festino” a Diego Cammarata. Non si ci crede, non si ci può credere ma succede anzi è successo. Succede che a Palermo, quinta città d’Italia, il Sindaco della città mette in atto un provvedimento che limiti l’inquinamento ambientale e scoppia il finimondo. Il tutto nasce da un elevato tasso di polveri sottili in città e da una delle tanto burocratiche direttive europee. Si zonizza la città e si paga il dazio per la circolazione. Code, file , pagamenti, bollinini, blu, verdi e di tutti i colori, pass, ripass e tripass. Ormai le auto della città a stento hanno conservato una piccola parte del parabrezza libero da cartellini e dedicato alla visuale per la guida. Però la cosa funziona e le polveri sottili diminuiscono, l’aria ( forse colpa anche della chiusura delle scuole) in città è più respirabile ma non mitiga affatto i rancori della parte politica avversa, dei qualunquisti e degli sfascisti. Occorreva mettere in atto le opportune contromisure. Detto fatto. Chi di burocrazia ferisce di burocrazia perisce. Nascono comitati anti-ZTL, forse politicizzati forse no, poco importa e si avvia la contromisura. Ricorso al T.A.R. avverso l’ordinanza sindacale. Vinto! Scoppia il dramma. Arrideteci i soldi. Dimissione dell’assessore al traffico responsabile per l’occasione del dramma. Quale è il motivi dell’annullamento del provvedimento? semplice “la stramaledetta burocrazia”. E si perché Palermo, come centinaia di citta Italiane e del mondo, non ha quell’ammasso di carte che và sotto il nome di P.U.T. , ovvero non ha il Piano Urbano di Traffico quindi l’ordinanza è illegittima. Come dire visto che manca lo strumento urbanistico non è possibile costruire. Allora? tutti abusivi? Si, fino a quando è un privato che lo fa per necessità, ma una nuova Caserma o un nuovo edificio pubblico non può essere abusivo. Allora? prima si faccia il P.U.T. (strumento che nasce con il nuovo codice della strada emanato una ventina di anni fà e a cui pochissime città si sono adeguate) poi le ZTL si potranno fare. Frattanto? la vita continua con il contorno delle polveri sottili nei polmoni, con misure palliative tipo le targhe alterne e simile trovate inutili ed eludibili tanto facilmente. Che grande vittoria dei “Tafazzi” palermitani del traffico. I Verdi e gli ambientalisti cittadini, dopo la vittoria burocratica passano all’incasso civico. Che fanno? essendo in prossimità della festività cittadina per eccellenza ti organizzano una manifestazione per la richiesta delle dimissioni. Location: Cattedrale di Palermo. Diplomazia delle alleanza: I senza casa storici e permanenti nonché gli ex detenuti che non guastano mai, ( per chi non lo sapesse a Palermo si producono più ex detenuti in attesa di prima occupazione che posti di lavoro). Conclusione: Il Festino a Cammarata è servito. Il Sindaco diserta la processione della Santa Patrona per evitare ulteriori tafferugli dato che la polizia ha dovuto intervenire con forza per liberare l’intralcio dei manifestanti nei luoghi del corteo storico. Vi chiederete: ma questa è follia pura? no è solo il caldo dello scirocco oltre che la spasmodica ricerca di un cambio del risultato delle urne nella città più azzurra d’Italia con tutti i mezzi possibili ed immaginabile. Andiamo Avanti…. però.

    107. Ciao a tutti. Volevo sottoporre alla vostra attenzione una semplice osservazione: i ragazzi del “Grillo di Palermo” non hanno pubblicizzato l’iniziativa dei finti pass come loro, non ne hanno divulgato la paternità, non c’era scritto nessun riferimento a loro sul pass, nè mentre avveniva la distribuzione hanno detto di appartenere agli amici di Beppe Grillo o qualsiasi altra associazione. Per chi chiedeva chi fossero, si sono presentati così: “siamo semplici cittadini”. Semmai è stato l’autore di questo articolo, che non so chi sia, visto che leggo “Rosalio” e non il suo nome, a dichiarare che erano i Grilli… Questi ragazzi non cercavano affatto visibilità o azioni da protagonisti! Questa dei finti pass poteva benissimo restare un’iniziativa anonima ai più, se non fosse stata sbandierata qui su Rosalio, soprattutto dopo manco 24 ore. A me, come a tanti altri, quel pass ha fatto sorridere e, a dire di molti, è sembrata una trovata ironica e intelligente! Smettiamola di andare sempre contro e cerchiamo invece di restare uniti di fronte agli scandali e alle difficoltà della nostra città.
      Il Festino dovrebbe essere in primo luogo un momento di aggregazione per i palermitani e di apertura ai visitatori di Palermo. Dovrebbe essere al pari del Palio di Siena o dell’infiorata di Noto o di qualsiasi altra manifestazione ricca di storia e custode delle tradizioni che costituiscono la nostra identità!
      La devozione alla Santuzza quella sera si mescola a tante altre cose, alla palermitanità in tutte le sue sfaccettature, culinarie incluse!
      Per i ferventi convinti che sia SOLO una festa religiosa: smettetela di fare gli ipocriti!

    108. *”e spotenziando i mezzi pubblici”
      Edit: potenziando
      😉

    109. Spero che Rosalio mi perdoni l’O.T., in fondo sempre di protesta si tratta, secondo me è fantastica, l’ho trovata fra i commenti ad un articolo di Repubblica Palermo circa i problemi di “munnizza”…

      Ma chi semu cunsumati!!!
      inviato da panepanelle
      il 15 luglio 2008 alle 13:31

      Senza culuri ri cori e di facci,
      sinnacu e giunta fannu scafazzi!
      Un ci pò nienti picchì sunnu eletti,
      ra stessa genti ca òra i scummietti!
      Tutti lamentanu u schifu chi fannu,
      strati e palazzi curpiti ri dannu.
      Vonnu u turista chi porta rinari,
      ma quannu arriva ci veni i scappari.
      Sulu munnizza pi tutti li strati,
      tranne na chiddi ri sti “laureati”!

    110. Rosalio scrive:

      Stamattina il sindaco ha raggiunto il santuario a Montepellegrino dove ha portato in dono un cesto di rose rosse chiedendo la protezione della Santa per la città.

      In poche parole Cammarata ha usato un boomerang 😛

    111. Mya ti confermo che alcuni dei ragazzi che distribuivano i pass facevano parte del gruppo de Il Grillo di Palermo.

    112. Abbiamo Babbiato.
      Ci sono post a favore e contro.
      Permettetemi di darvi la mia esperienza sui grillini.
      Un anno fa non li conoscevo.
      Poi per caso, mi sono ritrovato a combattere le stesse battaglie e, dopo qualche mese, candidato con loro alla Regione.
      Nella loro sede ho scoperto un mondo nuovo; ragazzi che riuscivano a discutere, confrontarsi, lavorare anche per 20 ore al giorno e sempre con il sorriso.
      Tutti aggratis, senza vedere un euro, tanti rimettendoci di tasca loro.
      Le riunioni con Sonia erano interrotte da telefonate che richiedevano di sapere quanto latte fare al suo bimbo o se lo si poteva mettere a dormire.
      Un quadro bellissimo, l’immagine della politica che è sacrificio degli affetti per il bene comune.
      Ho vissuto appieno quei momenti ed ho capito che ci sono ragazzi che hanno dei valori e degli ideali; che al videogame o alla tv preferiscono parlare tra di loro.
      Avranno fatto diversi errori ma rimango fermamente convinto che alla gente pulita, disinteressata, che si impegna per gli altri, che ci rimette di tasca e che trascura la famiglia per un’ideale, si possa perdonare davvero di tutto.

    113. tonno salmonato ha la carta sky scaduta e in questi anni ha visto altro

    114. mammma mia che piattume

      viva Cammarta e le ZTL!

    115. apprendo ora la notizia!
      …e ora? che succede?
      che è segno di sventura?
      peggio di come stiamo?
      mi sa che rimango “llà fuora”.
      🙁
      ..ma puo essere che c’era e non ve ne siete accorti?
      guardate che con diego capita, cè e non ve ne accorgete.

    116. Quando leggo o sento dire delle cose non vere mi viene naturale correggerle, sopratutto quando queste sono palesemente false, o dettate da ignoranza o malafede, quindi…

      @Trust post delle 02:10 del 15 Luglio
      pubblicità con cosa se nei pass non c’era scritto nulla relativo al meetup del grillodipalermo?
      Grillo non c’entra nulla con questa iniziativa, ti viene difficile capire che siamo persone che ragionano con la propia testa?E cmq fa sempre più figura un comico anche scarso che un ladro o una banda di ladri.
      La processione religiosa era il 15 non il 14.
      Per il luogo, il giorno e i tempi della manifestazione ci rivolgeremo a te la prossima volta ok?

      @Walter Giannò delle 09:08 del 15 Luglio
      Vergognati tu, visto che parli di noi senza conoscerci, senza sapere nulla di noi, e ricordati che per questo festino sono stati sottratti dei soldi a tutti i cittadini della Regione perchè il comune del tuo Sindaco Cammarata ha il bilancio in rosso e per rimediare ha fatto un provvedimento illegale e che non mirava minimanete a risolvere il problema inquinamento e salute dei cittadini.
      Come lo abbiamo politicizzato se nei pass non c’era nulla che rimandava al meetup del grillodipalermo?

      @Walter Giannò ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 09:28
      La processione era il 15 e non il 14 e non fare l’ ipocrita con questa storiella della festa nel quale non bisogna manifestare nulla.

      @Walter Giannò ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 10:00
      Post dopo post dimostri quanto sei falso.Ma ti è chiaro che nei pass non c’era nulla che rimandava al meetup delgrillodipalermo?Ma quale protagonismo?Protagonismo per come dici tu si riferisce a delle iniziative fatte per farsi vedere protagonisti di un ‘ azione avendo come fine i propri interessi personali, nel nostro caso questo è falso in quanto quello che facciamo lo facciamo negli interessi di tutti i cittadini.
      Un Sindaco che ha paura dei “suoi” cittadini è un sindaco che non vale nulla, e non ditemi che è il salvatore della patria e che i cattivi vogliono farlo fuori.

      @Walter Giannò ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 11:03
      Non ti permettere di riportre affermazioni false su ciò che non abbiamo mai detto.Noi non abbiamo mai detto in ogni dove che siamo per l’anti-politica.Smentisco assolutamente questa frase falsa.Noi siamo per la politica vera e fatta bene, cosa che gli attuali schieramenti politici non sanno cosa sia, compreso te.

      @FaRos ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 11:55

      Non pensiamo assolutamente di sentirci gli unici ed i migliori, anche questa affermazione è falsa.
      Non abbiamo mai disdegnato collaborazioni con associazioni che condividevano le nostre iniziative, se poi però l’ obiettivo deve essere mantenere questa classe politica che da decenni distrugge il nostro territorio e la vita di chi ci vive beh allora non può certo essere questo un obiettivo comune.

      @Tony Siino ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 12:06
      Protesta fuori posto?E quale sarebbe il posto giusto per questa protesta visto che in Sindaco e praticamente impossibil da trovare e sopratutto visto che non capita quasi mai che tanti cittadini si riuniscano nello stesso posto?
      Populista?e che significa?In favore del popolo?Vicini alle loro esigenze che si cerca di rappresentare nel modo migliore?
      Purtroppo tu di Grillo non hai capito nulla, ma sopratutto non hai capito nulla di noi che non siamo seguaci di Grillo ma persone con una nostra testa che sanno pensare, l’ unico merito di Grillo e di svegliare le persone facendole interessare ai problemi del propio territorio e di farle incontrare (meetup), ma questo a molti da fastidio.

      @Tony Siino ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 13:47
      E tu come mai al comune a protestare non ci vai mai?Ti va bene sempre di tutto di questa città?O sei uno di quelli che parlano ma nel momento di realizzare delle azioni concrete non se ne vede l’ ombra? O più semplicemente hai capito che al comune non ti ascoltano?

      @Tony Siino ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 14:50
      Ma quale sensibilità è stata intaccata?Nessuno si è risentito, o meglio nessuno di quelli a cui abbiamo dato il pass si è risentito, e ovvio che il Sindaco e suoi schiavi si sono risentiti , ma non è colpa della nostra iniziativa ma della loro incompetenza e disonestà, noi l’ abbiamo solo ricordata in modo civile.

      @Uma ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 19:32
      Facci sapere quando allora di devono fare le iniziative visto che sindaco e tanti cittadini non si incotrano mai.

      @Luca Reina ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 22:19
      Ma chi ha detto che ci si gode sulla vicenda ztl?
      Il festino non lo abbiamo pagato con il soldi del nostro comune perchè il nostro comune è economicamente allo sfascio e deve (dobbiamo NOI!!!!) dare un bel po’ di soldi alla TDGroup!Abbiamo solo ricordato la vicenda e fatto prendere coscenza ai cittadini di uno scandalo che indirettamente è collegato anche al festino.

      @baffomoretti ha scritto il 15 Luglio 2008 alle 22:23
      Tutto falso, noi produciamo idee, contestiamo le cose che non vanno e proponiamo le altrenative, le soluzioni, noi abbbiamo pulito strade dall’ immondizia, noi abbiamo raccolto firme per proposte di legge, noi abbiamo realizzato una petizione che grazie al nostro impegno è diventata legge, noi abbiamo realizzato un programma politico nel quale si proponevano soluzioni ai vari problemi della regione Sicilia, noi proporremo di farti rendere conto che hai detto solo cose false, che in un linguaggio più colorito si chiamano “cazzate megagalattiche!”

      @Trust ha scritto il 16 Luglio 2008 alle 18:22
      quanto ti paga Cammarata o il suo partito?

    117. Riccardo il tuo commento è veramente al limite con la policy dei commenti. Ti chiedo un tono e un linguaggio più rispettoso nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    118. Riccardo io provo a dare il mio contributo (anche con un certo blog per esempio) e non penso che fare una qualunque cazzata sia meglio che non fare nulla: potresti peggiorare la situazione come penso che stia facendo Grillo (e voi appresso a lui) incanalando la legittima protesta in vie populiste (che piacciono al popolo ma risultano) inproduttive come i V-Day (risultati? 0. Questo l’ho capito :P).

    119. Rosalio invece le palesi bugie, e il fango che alcuni utenti hanno buttato nei confronti di altre persone sono rispettose di queste persone che vengono accusate?
      Non si può tacere davanti a questa mancanza di rispetto nei confronti di alcuni utenti e invece invitare a torni più rispettosi quando questi replicano alle accuse false che sono state fatte.

    120. @Riccardo: conoscono un po’ la storia di Grillo e mi pare che lui non si definisca un politico, bensì un comico e l’anno scorso, di questi tempi, sosteneva il pensiero anti-politico. Non siete voi quelli che lo sostengono apertamente a Palermo? La Regione può benissimo finanziare una manifestazione cittadina di una città siciliana: niente di deplorevole a riguardo (a parte le casse del Comune). Interesse dei cittadini? Distribuire pass in occasione della festa della Santuzza (che dovrebbe unire anziché dividere) di una questione giuridicamente chiusa (ed aperta a livello dei rimborsi) è fare l’interesse del cittadino? Sveglia! Il problema di Palermo non è la Ztl (anche se l’aria è irrespirabile) che non c’è più? Sono ben altri! Volete fare qualcosa di utile? Ci sono un casino di giovani palermitani che sono costretti ad emigrare, precari… ci sono famiglie che non arrivano a fine mese e certo non per colpa di Cammarata… c’è la mafia che aumenta il prezzo della carne per avere i soldi del racket, ect? E voi che fate? Con il sorrisino distribuite i pass fasulli durante la Festa della Santuzza…

      Inoltre, tu dici che lì non c’era il nome del Grillo…

      Ma come mai nel sito de’ il Grillo di Palermo si parla palesemente di quella iniziativa, avocandola come propria? Spiega un po’… illuminaci d’immenso!

      @Tony Siino: ancora una volta in pieno accordo con te. Piazza Navona docet (i sondaggi dicono che il consenso nei confronti del centrodestra è ancora una volta aumentato). Prendersela con il Papa… con il Presidente della Repubblica…a poco se la prendono pure con tutti i santi del Paradiso…

    121. Tony Siino purtroppo continui a non avere rispetto per le iniziative altrui, definendole “qualunque cazzate” come dice Rosalio dovresti moderare i toni (per me vanno bene basta che mi si concede la possibilità di replica) e avere rispetto per chi non si limita a scrivere su un blog in un territorio dove la diffusione di internet è ancora ad un livello molto basso) ma scende in strada per informare le persone, per proporre leggi o per abolire alcune delle tante porcate italiane.Se i V-day non hanno avuto ancora nessun effetto pratico relativo strettamente alle iniziative proposte è sicuramente per via di questa classe politica che non ha interesse nel convertire in legge una proposta che va contro loro stessi o a causa di una burocrazia e delle sue tempistiche infinite.Sul secondo V-day poi è ridicolo dire che non ha avuto effetti perchè come saprai è stato fatto da poco e le procedure anche in questo caso sono lunghissime.Ma una cosa è sicura e questa continui a non capirla, i v-day hanno permesso alle persone di prendere coscienza di alcune informazioni non molto diffuse, di svegliare la coscienza di chi ignorava alcune situazioni scandalose e di esprimere la loro opinione in maniera civile, purtroppo la civilità richiede tempi più lunghi per vederne gli effetti, se tu vuoi ottenere risultati in tempi brevi allora devi passare alla violenza, fornirti di armi, staccarti dal blog e scendere in strada.
      Ti invito inoltre a non usare termini come “appresso a lui” che indicano la mancanza di ragionare e di capacità critica nelle nostre menti, cosa asssolutamente falsa e offensiva.

    122. Gianno’ non è adulandoli che ti daranno un posto di lavoro

    123. @Walter Giannò ha scritto il 17 Luglio 2008 alle 09:50
      Pensiero anti-politico?Dove hai letto che Grillo sosteneva il pensiero anti-politico?Potresti riportarmi dove hai letto queste SUE parole (non dette dai tg e giornali venduti).Se non riporti tali parole delle da lui , direi che la tua affermazione è palesemente falsa.Noi non sosteniamo una persona in modo irrazionale e non sosteniamo nessuna anti-politica, al massimo sosteniamo iniziative che condividiamo come per es. il non avere condannati in parlamento, che si può definire dignità ma sicuramente non anti-politica.
      “(a parte le casse del Comune)” lo dici come se fosse una cosa di poco conto, peccato che questo crei poi tanti dei problemi di questa città o che non permetta di risolverli e di questo il Sindaco (in questo caso Cammarata ma potrebbe essere chiuque ha quell’ incarico datogli dal popolo!) e la sua giunta ha una forte in tutto ciò.
      Sugli altri problemi da te segnalati, so bene cosa significa emigrare o cercare disperatamente lavoro, ma come ti ha detto anche Stefania Petyx qui non si sta facendo la classifica dei problemi e sopratutto noi non essendo tanti e autofinanziandoci non possiamo risolvere problemi molto più grandi che spesso richiedono necessariamente decisioni politiche forti, magari vuoi dirci che dobbiamo anche combattere lo spaccio della droga?Non son il primo a dirtelo, ma te lo ripeto cerca di essere serio.

      Per tua informazione la distribuzione dei pass non ha diviso nessuno, se poi per te delinquenti, incompetenti, ladri e cittadini onesti devono unirsi perchè c’è la festa, beh meglio che questi ultimi non si uniscano mai ai primi e sopratutto nessuna festa ne richiede l’ unione.

      L’ articolo è stato pubblicato molto dopo che era uscita la notizia da questo e altri blog e in ogni caso le persone che hanno ricevuto il pass “Abbiamo Babbiato” non hanno saputo chi eravamo in quanto non era riportato.Forse la frase non è stata chiara te la ripeto: nei pass non c’era nulla che riportava al meetup del GrillodiPalermo.
      In ogni caso non ci sarebbe stato nulla di male se ci fosse scritto qualcosa che riportava al nostro meetup perchè le persone volevano partecipare e unirsi a noi, e perchè le nostre iniziative non sono fatte per interessi personali ma negli interessi di tutti i cittadini, certo non quelli disonesti o ladri.

      Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.

      p.s. mi scuso con i lettori per eventuali errori grammaticali e\o di battitura.

    124. Rosalio ha scritto il 16 Luglio 2008 alle 13:44
      “Mya ti confermo che alcuni dei ragazzi che distribuivano i pass facevano parte del gruppo de Il Grillo di Palermo.”

      E chi ha detto il contrario? Se riesci a leggere e a comprendere ciò che leggi, ho solo detto che:
      “i ragazzi del “Grillo di Palermo” non hanno pubblicizzato l’iniziativa dei finti pass come loro, non ne hanno divulgato la paternità, non c’era scritto nessun riferimento a loro sul pass, nè mentre avveniva la distribuzione hanno detto di appartenere agli amici di Beppe Grillo o qualsiasi altra associazione. Per chi chiedeva chi fossero, si sono presentati così: “siamo semplici cittadini”.
      E’ difficile da capire? Rosalio, non so nemmeno chi sei, sei uno degli amministratori del sito? Non lo so.
      Ma sei stato tu il primo a svelare che erano i grilli a distribuire i pass, non fosse stato per te lo capirebbero solo gli utenti del Meetup (l’unico posto dove è stata palesata la cosa e, fra parentesi, sempre dopo l’articolo di Rosalio).

      Walter Giannò ha scritto il 17 Luglio 2008 alle 09:50
      “Ma come mai nel sito de’ il Grillo di Palermo si parla palesemente di quella iniziativa, avocandola come propria? Spiega un po’… illuminaci d’immenso!”

      Mah… io veramente sul sito Il Grillo di Palermo leggo testualmente: “I palermitani presenti hanno dimostrato di essere dei “bravi ed onesti devoti cittadini” essendo muniti, se non di quello di “Santa Rosalia”, almeno del “santino azzurro” del Sindaco Cammarata, che riproduceva fedelmente il pass delle zone ZTL, pur presentando una modifica nel simbolo della sommatoria: A -!- B …Abbiamo Babbiato, con una breve invocazione alla Santuzza di farci la grazia! Per ottenere il pass, non c’è stato bisogno di spendere soldi o di recarsi presso gli uffici comunali….”

      Dove sta scritto: “lo abbiamo fatto noi?”
      L’articolo, poi, riporta ad un link con le foto della serata sul Meetup. Insomma, non mi pare ci siano particolari sbandieramenti, ovvio, chi vuole capire, capisce. Ed è anche giusto così, se permetti.
      Ma dire che il tutto è fatto per cercare visibilità è ridicolo.
      Qua mi pare che non si cerchi un dialogo, ma solo attacchi ciechi senza nemmeno conoscere come stanno le cose.

    125. Esatto…classici attacchi ciechi senza avere neanche la volontà di conoscerle, le cose…
      Che poi, mi chiedo, e continuo a dire…cosa ci sarebbe stato di sbagliato se anche avessimo detto che eravamo noi ad avere fatto st’iniziativa…se mettevamo il nostro nome nel pass…cosa c’é che non va???
      La TV ci sta mangiando.
      Gàbriel

    126. Riccardo sei gradito ospite come tutti i commentatori ma, se non ti dispiace, qui stabilire che cosa si può fare e non si può fare e richiamare me non sta a te (mentre il contrario sì). Buona discussione.

    127. Rosalio ha scritto il 17 Luglio 2008 alle 11:36

      E con questa frase si conferma che non c’è equità di trattamento nella gestione dei commenti:loro offendono e Rosalio non dice nulla, chi viene offeso replica e dimostra che sono state dette cose false e offensive e Rosalio interviene in difesa dei primi.Complimenti.

    128. Riccardo non trovo contenuti offensivi nei tuoi confronti. Tuttavia il post non riguarda la moderazione dei post, quindi ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    129. Alcune riflessioni.
      A) Palermo sarà anche la “città più azzurra d’Italia” come scrive Tonnosalmonato, ma a mia memoria non ricordo sindaci rieletti al secondo mandato che dopo pochi mesi sono in caduta verticale di popolarità (pietoso eufemismo).
      B) Piena, convinta e totale solidarietà a Riccardo per l’iniziativa “Abbiamo Babbiato”, per i solidi e convincenti motivi da lui stesso indicati nei suoi due post-fiume di spiegazioni.
      C) Per i palermitani che hanno votato Cammarata: non lamentatevi, l’avete (ri)votato, no?
      D) il festino è, oggi, quanto di più lontano esista dal raccoglimento e dalla meditazione religiosa: perchè è diventata pura festa pagana. Ecco perchè a me le critiche su “non era il momento”, “non andava strumentalizzato” fanno sorridere: in un Paese in cui TUTTO viene sempre strumentalizzato e scagliato contro l’avversario come corpo contundente, anche ammesso che ci sia stata “strumentalizzazione” è senza dubbio una “strumentalizzazione” minima, certamento in fondo alle classifiche delle strumentalizzazioni in atto in Italia (in cui, saldamente in testa, troviamo Sua Maestà S.B.). Beninteso, mi riferisco sempre e soltanto all’iniziativa “Abbiamo Babbiato” non ad altre.
      Infine, per sintetizzare l’assenza del Sindaco dal luogo in cui era previsto che fosse (cioè sul carro):
      “Non dovrebbero essere i popoli ad avere paura dei governi, ma i governi ad avere paura dei popoli”.
      F.to: V/Vendetta? No, direi più V/…vatinni!

    130. A Il Leone
      Solo due giunte sono state rielette due volte: la giunta Orlando e questa.
      Ed anche la seconda giunta Orlando, ha avuto un netto calo di popolarità.
      Il motivo é semplice. Una giunta riconfermata la seconda volta, ma che non può esserlo la terza,non ha nessun motivo di fare bene, si può aggiuccare e lasciare tutto a chi verrà dopo (atnto non saranno loro): E’ un ragionamento così semplice dacapire …..

    131. A Sabrisnon faccio nessun gioco.Rifletto solo su certe cose, o abitudini mentali.
      A volte chi si dichiara nullatente, spesso non lo é; non accetto il concetto (espresso prima,ho 7 figli e quindi mi dovete campare voi,come principio di irresponsabilità personale, della persona); noto e vedo, insegno a scuola, che ormai il superfluo e l’effimero (costosi) abbiano suppiantato il buon senso. Con un paradosso davvero straordinario, che lepersone che cercano di fare riserva del proprio lavoro, e potrebbero spendere,non spendono in cose ritenute inutili ed effimere, mentre chi non può, si indebita pur di sembrare facoltoso. Non é un paradosso?

    132. Uma, sarà come dici tu ma io non ricordo questo “netto calo di popolarità” della seconda giunta Orlando.
      Non ho memoria di festini dell’era orlandiana così, diciamo, “movimentati”.
      Tra l’altro il tuo ragionamento successivo, che tu sostieni essere semplice da capire, potrebbe caso mai applicarsi all’ultimo anno o all’ultimo biennio di mandato (e ancora non ci siamo arrivati nel caso di Cammarata) ma difficilmente capita di vederlo pienamente applicato dopo appena UN anno dalla riconferma.
      PS Il discorso sulla popolarità dei sindaci rieletti al secondo mandato si può estendere anche ad altre città italiane, non solo a Palermo.

    133. Sabris,ovviamente ilmeccanismo può intendersi esteso, ad altre cittàitaliane. E’ un meccanismo politico. Laddove il consenso non mi serve più, smetto di cercare di avere consenso.
      E’ lo é stato nella seconda giunta Orlando dove davvero Orlando era più che mai un Sindaco fuori dal comune (come l’ho sempre definito io, perchénon era mai a Palermo,ma sempre in tutt’altri luoghi), e dove sindaco, almeno ammnistrativamente parlando é stato di fatto Emilio Arcuri, che ha raggiunto un tale bassissimo indice di popolarità, da esserestato rieletto a fatica, membro del consiglio comunale, prima.
      Non più eletto dopo, ed avere tentatola scalata nazionale con l’IdV, senza riuscire.
      La prima sindacatura Orlando é stata straordinaria, io sono di dx, ma non lo nego, riconosco i meriti.
      Ma luié più bravo a fare marketing che amministrazione.
      I nodi delle infrastutture sono rimasti, e per alcuni ha provveduto l’attuale giunta. Meno feste, più appalti delle fognature et simlia, che sono meno visibili,ma forse più ‘strutturali’.
      Poi anche loro si son persi nel comodo del secondo mandato.

    134. Uma io non ho parlato mai di Orlando :>

      Anche io conosco le situazioni che descrivi, entrambi i miei genitori sono insegnanti e attraverso loro vedo tante realtà.

      Non voglio fare la maestrina, me ne guarderei bene ma noi viviamo una realtà perchè siamo cresciuti in situazioni differenti.Ognuno vive nel suo mondo,rivedrei certo delle cose a riguardo ma un tetto è un tetto!

      Io so solo che in questo paese tutti fanno promesse e nessuno le mantiene e con questo concludo perchè non voglio dire troppo

    135. Promesse? sabris
      Io non sono cresciuta mai nella cultura delle promesse di uno Stato che perprimo contribuirei io stessa a costruire.
      Lo Stato mi deve? Ma cosa mi dovrebe dovere mai?.
      Parafrasando JFK,<>.
      Lo Stato siamo noi.sabris. Punto

    136. Uma mi sa che abbiamo problemi di comprensione!
      Non amo essere trattata da sciocchina, si possono avere opinioni diverse ma non stravolgiamo il senso di quanto si dice, anche perchè se rileggi bene noterai che non sto con le mani in mano!

    137. Sabris,niente di personale.E mai ti ho tratta da schiocchina solo che lequestioni sono molto meno semplici,di quanto le fai,e molto più semplici da altri punti di vista.Siccome io non amo vedere le cose da punti di vista fissi o unidirezionali,forse perché apartitica,di fondo,faccio ragionamenti diversi dai tuoi.
      Ci sono responsabilità, in questo stato di cose,moltopiù complesse, di quelle per cui tu ti batti.

    138. Rimane una tua opinione

    139. […] Ci fu perfino la distribuzione di pass in cui si leggeva «A -!- B Abbiamo Babbiato […] Santa Rosalia, facci la grazia. CAMMARATA DIMETTITI!». Per rinfrescare la memoria cliccate qui. […]

    Lascia un commento (policy dei commenti)