sabato 19 ago
  • L’Esercito torna a Palermo dopo i “Vespri siciliani”

    Esercito Italiano

    Un decreto dei ministeri della Difesa e dell’Interno prevede il dislocamento di tremila unità dell’Esercito per potenziare il controllo dei siti sensibili e il pattugliamento del territorio dal 4 agosto e per sei mesi.

    In Sicilia arriveranno in totale 300 militari, di cui 50 sono destinati a Palermo (penultima per numero di unità e seguità soltanto da Verona).

    Dal 1992 al 1998 l’operazione “Vespri siciliani” aveva portato a turno 150 mila soldati in Sicilia.

    Palermo
  • 52 commenti a “L’Esercito torna a Palermo dopo i “Vespri siciliani””

    1. era ora! Speriamo che le forze dell’ordine, piu’ libere, siano coordinate a dovere e diano un serio impulso alla lotta alla criminalita’ (quella dei colletti bianchi… non quella dei soliti pesci piccoli).

      Ci sarà il solito “comunista” isterico che dirà che siamo come a Cuba o in Iraq… offritegli una panella per tappargli la bocca: tanto i comunisti sono abituati a “manciari”… qualsiasi cosa (non solo bambini, come dice il nano di arcore), purché non debbano faticare per averla.

    2. Un altro esempio di quanto sia importante l’immagine e non l’efficacia di quello che si fa. Si può essere più o meno d’accordo sull’utilizzo dell’esercito in operazioni di pubblica sicurezza, ma certamente la presenza di appena 50 soldati in una città difficile e grande come Palermo è veramente una goccia rispetto al mare enorme della nostra criminalità. Ma l’importante è l’effetto annuncio, fare vedere che il Governo si preoccupa della sicurezza dei cittadini!

    3. Odisseo, fai un po’ di conti:
      in una settimana ci sono 168 ore
      un soldato lavora per 8 ore al giorno massimo per sei giorni su sette (senza considerare le feste infrasettimanali), cioè 48 ore alla settimana.
      In una settimana quindi ci saranno 3,5 soldati a turno per aumentare la lotta alla mafia in tutta la città di Palermo.

      Signor Ministro La Russa, perchè non torna a giocare coi soldatini o a Risiko ?

    4. Caro Iachino, sono assolutamente d’accordo con te nella sostanza (vedi mio precedente commento), ma i tuoi calcoli mi sembrano sbagliati. 48 ore ogni settimana per soldato, moltiplicati i 50 soldati presenti a Palermo fanno 2.400 ore soldato settimanali. Dividendo tali ore soldato per le 168 ore settimanali viene un valore di 14,3 soldati in strada contemporaneamente (rispetto ai tuoi 3,5). Sempre pochissimi, ovviamente, per cui nella sostanza confermo il tuo commento.

    5. Bravo Josh71, io invece a un certo punto con tutti sti numeri mi confondei, ma se nella sostanza non cambia niente l’invito al Ministro resta, no ?

    6. Iachino ho riletto due volte il conteggio che hai fatto e mi e’ venuto il mal di testa….
      Scherzi a parte la tua conclusione invece l’ho capita e la condivido, ma in realta’ la manovra ‘citta’ sicure’ volendola analizzare e’ una mossa ‘politica’ di grande effetto, molto poco efficace nell’atto pratico, dovendo quei 50 soldati, secondo le regole di ingaggio, occupare presidi istituzionali, liberando cosi’ dall’impegno gli operatori di pubblica sicurezza….
      Mi viene da pensare che al municipio almeno 50 vigili urbani stazioneranno di sicuro, quindi per esempio, avremo piu’ vigili urbani per le strade di Palermo, almeno 50

      Candeloro

    7. Assolutamente si! Chissà come si diverte quando il suo obiettivo è “distruggere le armate ROSSE”.

    8. Sicuramente questi militari andranno al palazzo di giustizia e l’aula bunker che assiame assorbono un centinaio di persone tra ps e cc.Il problema non è tanto ilpersonale a disposizione te lo dice uno che lavora nel settore, il dramma sono i mezzi che mancano(auto, moto etc.) per cui è impossibile lottare contro la criminalità organizzata.

    9. Riflettiamo: quando tempo fa salirono al potere le stesse persone la trovata geniale fu quella del poliziotto di quartiere. La sicurezza per i cittadini prima di tutto! Li avrete visti di sicuro passeggiare di tanto in tanto? Vi sentite più protetti? E’ stata una bella trovata?
      Continuiamo a riflettere: il Governo taglia i fondi alle forze dell’ordine che, già da anni, sono ridotte alle collette tra i colleghi per mettere il carburante alle auto blaterando contemporaneamente di sicurezza.
      Vogliamo anche considerare il numero di vigili urbani, carabinieri, polizia, finanzieri e soldati che una città come Palermo possiede e che paga con i soldi dei contribuenti?
      Posso adesso porvi una domanda? Portate più le cinture di sicurezza? Il casco? Io vedo sempre meno motociclisti col casco. Rispettate fedelmente i limiti di velocità?
      Perché quando entra in vigore una legge per due mesi siamo circondati da vigili, carabinieri, polizia che ci tempesta di multe e poi solo silenzio?
      Ci vuole l’esercito per iniziare a comportarsi civilmente e a combattere il crimine?
      Questa si chiama illusione della sicurezza.
      Prima creano un nemico, l’informazione ti riempie di paura e poi attendono che sia tu stesso a chiedere un rimedio e accetti tranquillamente anche le soluzioni più drastiche.
      Ricordate del problema dei Rom che i telegiornali spiattellavano quotidianamente prima delle elezioni? E adesso? Va meglio?
      I comunisti, quelli sì che sono pericolosi…occhio!

    10. Sono molto perplesso. 50 unità a Palermo? È uno scherzo?

    11. Che poi ieri al Tg5 tra le città menzionate Palermo non ci stava..
      Io vorrei ricordarvi che questa storia dell’impiego dell’esercito è un’idea nata sulla scia dell’omicidio della Reggiani.
      A Palermo i delitti sono “ammucciati” e programmati quindi a che serve l’esercito?
      Pensate che l’esercito venga impiegato per i furtarelli di auto(che spesso sono rapimenti)? O forse per i delitti gravi alla persona che continuamente avvengono?
      Ma finiamola, se Palermo è una città pericolosa.. Milano che è?

    12. L’Esercito deve integrarsi, in quelle città considerate a rischio, con le Forze dell’ordine. Avere pattuglie di militari che girano giorno e notte per i nostri quartieri vi garantisco che non fa male. Io ho fatto i vespri, sono stato il primo nella città di Messina a montare di guardia al carcere dopo l’ok del minstro della difesa e vi posso garantire che dove c’eravamo noi nessuno rubava auto, moto e faceva scippi o rapine. Ormai l’esercito è formato da professionisti ed è giusto che diano una mano alle altre forze di Polizia.

    13. esercito sì. purchè siano chiare sin d’ora le regole d’ingaggio a cui dovranno attenersi i nostri valorosi prodi in caso di “contatto” col nemico. Ed inoltre al fine di rendere più incisiva questa missione umanitaria è importante far conoscere alla popolazione la corretta ubicazione degli ospedali da campo, della sede della croce rossa internazionale e … a proposito qualcuno ha avvisato Gino Strada ed Emergency?

    14. Odisseo ma l’hai acceso il cervello? Ah già, c’è B. al governo e le coscienze sono non solo sedate ma anche e soprattutto plagiate…

    15. Quoto il Sig. Lo Bocchiaro

    16. ma stiamo scherzando!!!!!..l’esercito a palermo! nn capite nnt peggiorate le cose con piu forze dell’ordine… i cittadini delle periferie che vedono 24 ore su 24 questi milit<ari con armi ecc..si sentono molto ma molto disturbati…secondo me succedera l’iferno vi saluto

    17. Ma a chì servinu? Ah, per arrestare i “colletti bianchi”, per questo ci vogliono 50 militari col mitra. Un enorme mmmmmaaaaahhhh!!!

    18. Preparatevi alla guerra…La solita Italia….W LA SPAGNA E W ZAPATERO….

    19. Tuttu scruscio i’ batteria……..

    20. …vi ricordate i famosi “poliziotti di quartiere”? Io, da quando furono istituiti “nel secolo scorso” (:-P) non li ho mai visti circolare ne nel mio quartiere nè nei quartieri vicini al mio. Anche allora si disse che si doveva salvaguardare la sicurezza del cittadino “ma inni???”. 🙂

    21. esercito a Palermo…
      mmm. fatemi pensare, quindi vuol dire che al michelangelo o a borgo nuovo smetteranno di spacciare?
      Volete dire che alla Zisa si potrà circolare senza avere paura di notte? Volete dire che in alcune vie del centro non ci sarà più chi si fa le canne?
      Volete dire che le macchine e i motori a mondello/sferracavallo/isola non verranno più rubati?

      Staremo a vedere!

    22. appunto.. anzi dovremmo ringraziare il Min. della mia ****** per mandare 300 “soldati” a fare la vacanza..
      a Palermo siamo 800.000 anime.. fate voi una divisione e vedete quanto possono incidere questi quattro gatti.
      certo, l’importante è fare propaganda.. quindi a Napoli 400000.00000.00000 soldati + 4000.38328.000 carri armati, a Roma ci mandano anche Napoleone, a Milano tutti i vip scortati.. e a Palermo.. quattro gatti reclutati nei forum dei giochi di war on line..
      fatevi schifo!

    23. Tutto brodo.
      Sono stato nelle’esercito abbastanza allungo, so come vanno queste cose. Le cosiddette pseudo regole di “ingaggio” (insieme di regole che i militari devono rispettare durante il loro servizio), che verranno imposte ai soldati, saranno tali da farli divenare poco più che belle statuine nelle piazze più in vista di palermo.
      Il solito “FUMO NEGLI OCCHI”, per noi poveri illusi. Se penso che in certe zone della nostra città, alle forze dell’ordine non è quasi permesso entrare, se non in discreto numero……

    24. @cetty: quotone ed applauso! Al posto di buttare soldi con i militari evitino di tagliare i fondi alla forze dell’ordine che già erano sull’orlo del baratro!!

      E poi…50 militari per 1.000.000 di abitanti …mi che utilità!!

    25. grazie Beny!

    26. di questi 50 commandos : 25 arriveranno paracadutati dal cielo i restanti sbarcheranno a romagnolo dopo un massiccio fuoco di copertura. I liberatori saranno accolti dalla folla festante con un fitto lancio di panelle e crocchè al grido viva la russa!!! viva santa rosolia!!! a seguire il sindaco cammarata consegnerà le chiavi della città agli eroici parà. strette di mano, foto di rito, interviste di opinion leader. e poi si spegneranno i riflettori. agnello e sugo…

    27. e berlusconi si affaccerà, mano sui fianchi da qualche palazzo di Piazza Castelnuovo…

      da notare il “mano sui fianchi”…

    28. la mia personalissima opinione è che una manovra del genere non è assolutamente una soluzione con la S maiuscola, e che 50 militari sono mosche nella ragnatela dei vicoli palermitani..
      tuttavia penso allo stesso tempo che per quel che riguarda la microcriminalità (E solo quella, i mafiosi veri sappiamo bene chi sono e dove stanno) potrebbe essere un provvedimento immediatamente utile (anche se -come ho già detto- non risolutivo).
      secondo me, infatti, il tascio che si vede vicino a un ragazzino col mitra (dunque senza esperienza o addirittura esaltato) ci pensa due volte a fare lo scippo o quello che è.. almeno, io penserei così.
      il poliziotto padre di famiglia si risparmia pure la corsa appresso allo scippatore, picchì avi a sciatica, ci rùonnu i PISCIUNA ecc. , mentre il giovane (Si presuppone) militare possibilmente spara. Non che sparare sia esatto, assolutamente, però è successo (anche senza reati, come sappiamo) e dunque il tascio diffuso magari evita ri farisi ammazzari per 5 euro.
      arrivederci

    29. Quel che è fatto è fatto: solo 50 soldati assegnati a Palermo. Adesso è forse il caso di preoccuparsi di impiegarli nel modo giusto. Forse se li si piazzasse in posti strategici potrebbe funzionare. Ma per far questo è necessaria molta collaborazione da parte delle istituzioni. Ed è qui che casca l’asino a mio parere. Chi va messo dove e perchè? Ci si è preparati ad accoglierli. Questo io non lo so.

    30. Ma di cosa stiamo parlando : tutta demagogia filo belusconiana infacita di leghismo lomdardobossiana.
      I 50 soldatini mandati dal governo non sono autorizzati a fermare ed arrestare nessuno se non in presenza di
      fatti gravi di ordine pubblico.Ma ve li immagginate i soldatini ad inseguire gli scippatori del centro storico.Siamo una nazione divertente da fare ridere i polli.50 soldatini li potrebbero mandare allo stadio.
      Forza Palermo

    31. per faccettanera: non sapevo che non avessero (pressocchè) alcun potere. ma ne sei sicuro?

    32. Io ho una tesi: cinquanta soldati per strada sono una dose omeopatica. L’iniziativa è in sè omeopatica. Sapete come funziona l’omeopatia? Funziona che uno si abitua a vedere un po’ di soldati per strada e poi, quando arriva il colpo di stato, non ci fa più caso.

    33. Roberto Alajmo,mi vergogno di te!

    34. Casomai, la cosa che mi stranizza é che si operino tagli alle forze di Polizia (Polizia e Carabinieri), e si promuova l’esercito.
      IO in Italia non vedo timore di Golpe, Roberto, nédi nessuna marcia su Roma.
      Non vedo questi allarmismi, e queste paure. Più probabilmente é più facile gestire l’esercito che la Polizia, che é sindacalizzata. Questa é lamai personale interpretazione.
      Abbiamo avuto l’operazione Vespri siciliani,forse non la ricordi, per più di anno, e non é successo nessun golpe.
      Credo sia un’operazione simile, rivolta alla deterrenza, per la presenza ‘figurale’, sei vuoi, dello Stato in qualche sua forma (militare o poliziesca),ma credo che sia un’operazione analoga.
      Io non temo nessun possibile golpe, sarò un’ingenua, ma proprio non vedo questa minaccia.

    35. nell’operazione Vespri Siciliani (in un momento veramente drammatico e particolare per Palermo…dopo le bombe di Capaci e via D’Amelio) vennero impiegati non solo l’esercito ma anche le forze di Polizia …in particolare da Milano e Roma scesero anche ragazzi che erano ancora alle prime armi.

    36. Io quoto Roberto Alajmo 😀
      SOttolineo che la vedo come una cosa ironica, spero che attualmente non ci sia questo pericolo anche se le premesse…

      @cetty molto interessante la lista delle “pericolosità” palermitane che evidenzi. Le leggesse il ministro di giustizia si farebbe due risate.
      Secondo voi una citta dove ci sono furtarelli, drogati e spacciatori è una citta PERICOLOSA e allarmante?

      Minkia (concedetemelo) altro che 10 città.. dobbiamo chiedere l’intervento delle forze celesti.

      Vi ricordo che si parla di esercito in città perchè in città come Roma o Milano e anche in altri centri minori,
      ci sono stupri all’ordine del giorno. Omicidi a sfondo sessuale, omicidi negli esercizi commerciali, omicidi in villa, omicidi per rubarti la macchina… volete che continui?

      Vi lamentate per 50 soldati?
      A Palermo sono proprio superflui pure quei 50, se si guarda al senso dell’iniziativa in se.

      Nonostante io sia di sinistra e i miei cari amici mi diano della comunistella, mi trovo favorevole a questa iniziativa.
      Regole di ingaggio o no, se questi soldati stanno in giro invece di prendere il caffè al bar o correre dietro le ragazzine io mi sento più sicura.

      Vivere in una città pericolosa vuol dire aver paura di tornare a casa alle 23. Vivere in una città pericolosa vuol dire farti prendere dal panico se in pieno giorno in una strada di città,dove ci sei solo tu, qualcuno ti cchiede l’ora.

    37. Bene, siamo in due, dai Vespri Siciliani ad operazione Forza Paris, insomma, siamo vaccinati. Naturalmente manderanno ragazzi che hanno avuto esperienza all’estero, precisi precisi come quelli della mia brigata ( Brg. Sassari ). E se punto a caso ve li mandano davvero ???
      Qui bisogna organizzarsi,
      Noi portiamo i bicchieri, voi il vino. Per la graticola ci si organizza…

    38. Uma ti prego di essere rispettosa nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    39. Rosalio, sono sempre rispettosa.
      Altrimenti pse fosse stato come dicevi, gli altri commentatori me l’avrebbero già sottolineato, personalmente, Rosalio.
      Siamo adulti e capaci di dirci reciprocamente, se superiamo o meno,il diffuso,condiviso e/o interperpersonale limite del buon gusto, sotto molti punti di vista.

    40. Ultima ora: si registra la defezione di uno degli eroici parà destinati a pattugliare le vie di Palermo. Il sergente maggiore Leonida M. si è tagliato le guance fino alle orecchie nel corso di un’esercitazione in cui si simulava l’assalto all’arma bianca di una casamatta di posteggiatori abusivi. La ricostruzione dell’incidente evidenzia che l’ardito sergente maggiore erroneamente stringeva tra i denti la baionetta dal lato della lama. Il ministro la russa precipitatosi in ospedale per constatare le condizioni del valoroso prode, ne ha lodato il coraggio ed infine ha aggiunto che la nuova cicatrice ne esaltava l’italica virilità. Al grido di “a noi” cui non ha potuto unirsi il sergente maggiore – a causa dell’ingombrante fasciatura- i due si sono salutati romanamente.

    41. @monica
      allora accolliamoci pure che lo spaccio continui in determinate zone, tanto, finchè sono confinate lì… vero?
      questi 50 soldati almeno se ne stanno in giro… si si, ma se l’emergenza nasce dagli stupri in grandi città come Roma o Torino, qui che caspita ci vengono a fare?

      Da scema io penso che vengono per risolvere altri problemi, problemi della nostra città, lo spaccio appunto, i furti, i delinquenti che ti puntano il coltello… (a me lo hanno puntato al foro italico in due e mentre ero col mio ragazzo, ed erano drogati, glielo si leggeva in faccia).
      Per questo credo che con queste poche unità non si riuscirà a combinare nulla se non in quelle zone considerate salotto della città, invece credo sarebbe più utile dare più fondi alla polizia, carabinieri, che sono già in forza a Palermo e conoscono meglio le problematiche.

      P.s. sono di sinistra anche io.

    42. Uma a mio parere non è stato così stavolta. Essendo a casa mia sono certo che terrai in considerazione la mia opinione.

    43. IO in Italia non vedo timore di Golpe, Roberto, nédi nessuna marcia su Roma.

      scrisse qualcuno.

      E qui sta il punto del discorso: siamo ancora legati a schemi del passato. Pensiamo ancora che la dittatura si annunci con il golpe ufficiale, le marce su roma…
      Invece oggi è tutto meno palese, passa attraverso il controllo delle coscienze, e mentre continuiamo a temere il colpo di stato quelli lo stanno facendo a poco a poco.
      Ci stiamo abituando allo rarefarsi dello stato di diritto, fino a non accorgercene più, addirittura non ricordarcene più…. Così come i 50 soldati in strada non ci faranno notare quando saranno 500 e poi 5ooo…
      A Palermo tutto questo si chiama: “infilarisi ca minutiedda.”

    44. Ciao ragazzi. L’esercizio matematico del 50 soldati diviso otto ore e tre turni lo facevo anche io con i miei amici. Quella dei militari nelle città è SOLO COMUNICAZIONE. Prima ci fu il poliziotto di quartiere, operazione percepita alla lunga come inesistente dall’opinione pubblica, e, quindi, adesso riproposta come “Esercito nelle città”. Il nostro paese è in mano di nessuno!

    45. A palermo in cancio dell’esercito ci vorrebbe la marina.
      Comunque per quanto mi riguarda il colpo di stato c’è stato. Non è omeopatia ma accanimento.

    46. Si ha ragione faccettanera..(ma un nick più fantasioso no?ehhee )non hanno nessun potere…
      Per alajno…l’omeopatia funziona anche così…tu sei convinto di essere protetto…e però ne sono convinti anche gli altri…e quindi (rsclusi i bast.impenitenti) si comincia a riconoscere il bene comune e che forse è meglio anda a laurà… …..chissà se s’è capito…
      Concordo con “odisseo”….aggiungendo che magari fosse così anche a Cuba…
      No, non sono cubana, ma milanese di origine napoletana….e con Cuba ho diciamo delle affinità…
      Forse ci vorrebbero più militari? Non so…certamente meglio del nulla…
      Dinuovo vespri siciliani…corsi e ricorsi storici….
      E quoto Monica….poi dicono che c’è indifferenza…!
      O ci si iscrive ai corsi di difesa personale,o si va in giro con Nikita…o simile…
      (niente di preoccupante , un po’ di peperoncino per fernare temporaneamente lo scornacchiato che
      Magari ti disturba..poi se è uno scornacchiato intelligente torna a casa e si mette il peperoncino nella spaghettata ))

    47. Mi dispiace che qualcuno debba vergognarsi di me.
      Ma mi rallegro che con tutto quello che succede in Sicilia, qualcuno trovi tempo e modo di vergognarsi per le mie opinioni.

    48. Che dire Roberto:

      parlavo stamane al telefono con mio padre di questa notizia e gli dico (ore 10.00 circa): “l’esercito a pattugliare le città… così da non farci più caso e, poi, …se le carte non dovessero girare… colpo di stato, facile, facile e neanche ce ne accorgiamo!”

      Roberto, che dire?

      UMA… pour parler…
      Saluti
      Linda

    49. Ovviamente, con trecento soldatini a piedi, la polizia in bicicletta (di soldi per la benzina non se ne parla) e soprattutto Batman nei migliori cinema, il crimine verrà subito annientato. ( … )
      http://noirpink.blogspot.com/2008/08/attualit-moda-estate-2008-arriva-il.html

    50. @cetty, capisco il tuo disappunto e mi rendo conto che in genere le zone dove si spaccia, se non lo sono già diventano luoghi malfamati.

      Purtroppo finchè c’è gente che si droga, ci saranno gli spacciatori con le conseguenze che conosciamo e certo è che i militari poco possono fare.

    51. L’unica obiezione che posso fare a Roberto Alajmo e a Linda è che in realtà non è proprio necessario un golpe militare, perchè è già in atto quello politico e lo possiamo vedere ogni giorno che passa con le leggi promulgate dalla bicamerale, con i media asserviti al potere, con i magistrati messi a tacere e trasferiti ad altro incarico, con la mancanza di risorse finanziarie e strumentali (intercettazioni), etc. etc., per cui credetemi, non avrebbe proprio senso un golpe militare così come era previsto durante il periodo della contrapposizione delle due superpotenze (USA/URSS), dove un cambio di direzione politica dell’italia verso il comunismo era da ostacolare con ogni mezzo (vedi GLADIO). Oggi, a parte quel poveraccio di Di Pietro (comunque da sostenere visto che è l’ultimo paladino rimasto) non c’è nessun pericolo per la nuova Oligarchia politica.
      Secondo me è soltanto una manovra alla Goebbels, ovvero di pura propaganda, la solita.

    52. con i magistrati messi a tacere e trasferiti ad altro incarico,
      PUOI CITARE QUALCHE CASO?

    Lascia un commento (policy dei commenti)