martedì 22 ago
  • Concerto della banda militare dell’Oman al Teatro Massimo

    Stasera dalle 20:00 si svolgerà il concerto della banda militare della guardia reale del sultanato dell’Oman sulla scalitanata del Teatro Massimo.

    Al parterre di 250 posti si accede su invito ma sarà possibile assistere al concerto nella piazza antistante. Il concerto si svolge in occasione della visita privata del sultano dell’Oman Qabus bin Sa’id al-‘Bu Sa’id, sultano (che non sarà presente).

    AGGIORNAMENTO: circa mille palermitani hanno assistito al concerto e hanno visitato gli stand dove si parlava dell’Oman e si distribuivano gadget. Alla fine del concerto l’orchestra ha regalato alla presentatrice Barbara Tabita un orologio in oro massiccio.

    Palermo
  • 7 commenti a “Concerto della banda militare dell’Oman al Teatro Massimo”

    1. …di sicuro un evento per palermo e per la palermo degli eventi mondani di Dieghito, ma sinceramente leggendo sui giornali quanta roba si porta a presso sto sultano, mi viene da pensare un pò allo spreco e allo sfarzo sfrenato….un po di beneficienza no? e magari vai in giro solo con un jet privato al posto di portarti dietro 1000 persone, un boing 747, una nave (perchè quella è una nave e non uno yacht!!) 20 mercedes e due limousine. P.S. mi hanno detto che sti tizzi dell’Oman stanno facendo fare dei viaggi al loro Boeing solo per farsi portare il cibo…..a PALERMO….ma dico…siamo impazziti….ma qualcuno glielo ha detto che qui si mangia a MESTIERE?

    2. Credo fermamente che ognuno con i propri soldi ci possa fare quello che più gli pare! E, tutto sommato, non me ne vogliate, credo anche che non debba sentirsi obbligato a fare per forza beneficenza.
      Piuttosto..la cosa più divertente, a mio avviso, è che il concerto si tenga in occasione della sua visita a Palermo ma lui sia assente! 🙂

    3. giusto, mariaLuisa. Quello si sta facendo la sua vacanza come e dove vuole lui e coi suoi soldi fa quello che vuole. E da fonti attendibili sembra che Diego al concerto non c’era. Anche lui fa quello che vuole.

    4. e la gente ad elemosinare i gadget in perfetto stile “fantozziano” .

    5. Palermo – Agosto citta’ della cultura: munnizza, topi, noia e gossip palloso. Poco importa… in citta’ restano solo:

      -1 gli sfigati (elettori a medio-basso reddito utili solo 15 giorni prima delle elezioni, una promesssa per una exmunicipalizzata o un prosciutto ed e’ fatta);
      -2 quelli che lavorano (pensa un po’ che fessi quando un siciliano doc comincia le vacanze a luglio rientra lamentandosi a settembre ed inizia a carburare ad ottobre).

    6. Bè ricordo che il concerto non era in onore del sultano, ma è stato il sultano che ha regalto il concerto alla città di palermo…diciamo che nn c’era il sindaco… =)))

    Lascia un commento (policy dei commenti)