giovedì 17 ago
  • Biglietti dell’autobus a 1,20 euro dal primo settembre

    Per effetto di un decreto dell’Assessorato Turismo, Comunicazioni e Trasporti della Regione Siciliana il costo del biglietto per la corsa semplice sugli autobus delle linee urbane e sui mezzi Trenitalia per i servizi di metropolitana passerà da 1,10 a 1,20 euro dal primo settembre. Nello scorso giugno era stato annunciato l’aumento da un euro per 120 minuti a 1,10 € per 90 minuti.

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha commentato così: «La Regione chiede, ancora una volta, ai comuni di assumersi l’onere finanziario relativo all’aumento del costo dei servizi, fingendo di dimenticare che gli enti locali sono fortemente penalizzati dai tagli, consistenti e ripetuti, dei trasferimenti regionali e statali. In questo modo si scarica in realtà sui più deboli, e cioè sui cittadini, l’aumento delle tariffe, poiché i comuni non sono in grado di fare fronte, al posto degli utenti, ai maggiori costi. La scelta della Regione di aumentare il costo del biglietto dell’autobus, che ci obbliga ad applicare tale aumento non tiene conto delle difficoltà finanziarie in cui versano le amministrazioni comunali e scarica sui cittadini l’aumento del costo del biglietto, che fino ad oggi eravamo riusciti a contenere a 1 euro e 10 centesimi».

    AGGIORNAMENTO: l’aumento non entrerà in vigore lunedì poiché è necessaria una delibera della Giunta comunale finora non approvata.

    AGGIORNAMENTO del 5 settembre: l’aumento è stato approvato dalla Giunta.

    Palermo, Sicilia
  • 35 commenti a “Biglietti dell’autobus a 1,20 euro dal primo settembre”

    1. così poco? ma come? per la quantità di corse e di posti a sedere che si trovano sugli autobus dovrebbero farlo pagare 10 euro.. avissiru a ghiccari una bella quantità di veleno

    2. in considerazione del fatto che hanno diminuito anche la durata della corsa l’aumento e quasi del 50%

    3. è quasi del 50% correggo il mio piccolo errore grammaticale?

    4. Evviva! Non vedo l’ora!
      Farò il conto alla rovescia!

    5. Ma…per caso c’è qualche attrito tra FI e MPA?

    6. è bello pensare che in costa azzurra la corsa urbana cannes nizza (1 ora) costi solo 1 euro… Ho ancora il tkt conservato…

    7. magari pubblicando i bilanci di questi enti, si potrebbe sapere come mai sia necessario un aumento e quindi il cittadino contribuente fruitore delle “frecce arancioni” sarebbe più tranquillo. Un conto è per esempio apprendere che l’aumento è finalizzato all’acquisto di mezzi più moderni, un conto è scoprire che serve per compensare costi non direttamente connessi con gli autobus urbani…

    8. Qualcuno sa se aumenta anche il costo degli abbonamenti?

    9. Leggo bene? 1,10 euro?
      Speriamo che aumenti anche la “qualità” del servizio…ma ho grossi (molto grossi) dubbi.

    10. in linea teorica questa è una buona mossa. Aumentando il costo del biglietto si scoraggia l’uso del mezzo pubblico.
      Meno passeggeri, meno corse. Meno corse, meno mezzi da mettere in circolazione e da manutenere. Meno costi, quindi, per non parlare del fatto che servirà meno personale e quindi non ci sarà bisogno di sostituire i pensionanti.
      In realtà, l’optimum sarebbe aumentare così tanto il biglietto (5 euro) fino a fare in modo che nessuno usi più l’autobus. In questo modo sarebbe possibile per l’amat sospendere il servizio e concentrarsi sulla rimozione delle auto o la gestione dei parcheggi, sicuramente più remunerativi…

    11. Scherzi a parte (il mio msg precedente era ironico, spero si sia capito), è bello vedere che cominciano gli scaricabarile delle responsabilità, ancor più bello considerando che il governatore Lombardo e il sindaco Cammarata sono soci della stessa cordata che ha in mano l’isola. Comodo per Cammarata fare quello che si giustifica stile “ho le mani legate da Ankara”, cercando di apparire come quello che se solo potesse il tram lo regalerebbe…
      Ad ogni modo… ancora non abbiamo visto niente. lombardo sarà costretto a questo ed altro e visto che non può tagliare lo stipendio dei suoi assessori (che come abbiamo letto recentemente è aumentato del 114%) o dei suoi dipendenti, dovrà aumentare molti servizi e tagliare parecchie concessioni…

    12. aldilà del prezzo della singola corsa, penso che non ci siano grossi incentivi per gli abbonamenti.. cioè, ai tempi in cui stavo ancora a palermo (tre anni fa), l’abbonamento per la “metro” costava 25 euro per studenti e non comprendeva gli autobus… a milano con 17 euro uno studente può usare tutti i mezzi che vuole… a ginevra (come londra, parigi…) i biglietti singoli costano tantissimo (1,8€, 6€ e 3€ rispettivamente) mentre gli abbonamenti sono incredibilmente convenienti rispetto questi prezzi…

      cioè, la strategia che adottano queste compagnie è quella di puntare tutto sugli abbonamenti proponendo dei prezzi altissimi per i biglietti singoli, così che le persone (anche il palermitano medio) si faranno due calcoli e opteranno per l’abbonamento..

      si risparmiano soldi per i controlli e così pagano tutti..

      certo, bisognerebbe avere stime sull’evasione (il numero di persone fermate senza biglietto per mese è una buona approssimazione) e magari avviare una sperimentazione di un anno.. tanto, malo combinate come sono le casse dell’AMAT, cosa rischiano?

    13. Certo vista la qualità del servizio è giusto che aumenti.
      Pensate a quelle città in cui l’autobus non passa mai ed impossibile potere organizzare da casa di andare all’aereoporto senza prendere un mezzo privato.
      Visto che gli autobus passano quando vogliono loro.
      Per fortuna che a Palermo funziona tutto benissimo.
      Sempre più cool!

    14. Un motivo in più per continuare a camminare a piedi e preferire la bici all’occorrenza. Facendo un rapido calcolo, risparmierò circa 70 euro al mese, mi ci viene un bel paio di scarpe nuove!

    15. …TERRIFICANTE!…almeno ci fosse la certezza che passasse!!!…almeno ci fosse una mezza tabella degli orari e della frequenza!!….prendere un autobus a palermo è come giocare al lotto, non sai mai se riuscirai a prenderlo o meno….mmmaaaaaa…..non c’è da stupirsi se poi tutti vanno in auto…se poi aumenta l’inquinamento..se poi c’è troppo traffico in giro. A Parigi (fresca di ritorno) con 8-9 euro a settimana puoi prendere 11 linee di metro, non so quani bus e tram…continuamente..e auto in giro decisamente meno di quanto si possa immaginare…

    16. traffico, scarsa frequenza, sono tutti fenomeni collegati..

      l’idea di una congestion charge (la versione seria e studiata di quella buffonata della ztl palermitana) funziona soltanto a due condizioni:
      – se il beneficio dell’uso della macchina è superiore al (elevato) costo della tassa
      – se, nel caso in cui il beneficio sia inferiore, esiste un servizio di trasporti pubblici che funzioni.

      detto questo, il sistema si autosostiene – un’alta tassa (a londra si parla di 12 euro al giorno per entrare in città, altro che 45 euro all’anno!!) permette di finanziare il trasporto pubblico che, d’altra parte, incontrando meno traffico diventa piu puntuale ed efficiente…

      in poche parole:

      certe misure vanno studiate a tavolino e vanno coordinate..

      la ztl a 45 euro è una buffonata; la ztl senza potenziamento dei servizi è una cretinata; l’assenza di abbonamenti a basso costo è ridicolo e via dicendo..

    17. Ciao a tutti ^^

      Sinceramente non capisco il lamento di Elettra che traspare dall’intervento del Sindaco…

      Letto tre volte, giuro, ma non ne capisco il senso;
      in particolare…

      « La Regione chiede, ancora una volta, ai comuni di assumersi l’onere finanziario relativo all’aumento del costo dei servizi…. ».

      dal sito aziendale copio:
      « Amat Palermo SpA
      Dal 7 marzo 2005, AMAT è divenuta una società per azioni con socio unico il Comune di Palermo ».

      Ma se l’azienda e’ praticamente comunale, chi altri dovrebbe assumerne l’onere finanziario derivato dall’aumento del costo dei servizi ?

      Candeloro

      P.s.
      non dimentichiamo pero’ che, per il nuovo anno scolastico, il Nostro Comune ha eliminato i buoni libri, magari anche questo colpa della Regione.

    18. a qualcuno che volesse sapere cos’è una vera azienda di trasporto pubblico urbano consiglio una visita a questo sito:
      http://www.comune.torino.it/gtt/gruppo/bilancio_sociale/index.shtml
      poi vada a visitare il sito della nostra Amat e scoprirà che abbiamo persino una carta dei servizi dove si dice che l’azienda garantisce un ritardo massimo di cinque minuti… senza ridere ragazzi che i dirigenti si turbano… (di bilanci naturalmente neanche a parlarne)

    19. ah dimenticavo… il biglietto a torino costa 1 euro per 75 min, in carnet da 15, 90 centesimi, ecc ecc…
      ma non eravamo stati annessi al regno di piemonte?

    20. potrebbero almeno riportare il tempo a 120 minuti…

    21. Il biglietto a Palermo costa più che a Milano. Per un servizio neanche lontanamente paragonabile. Che città ridicola!

    22. @Mauro: non è la città ed essere ridicola, ma l’Amministrazione Comunale! 😉

    23. Un altro aumento a distanza di appena 3 mesi dall’ultimo aumento tariffario.
      Ciò è intollerabile che si continui ad aumentare in così breve tempo 2 VOLTE il biglietto senza ALCUN miglioramento del servizio.Meno di 3 mesi fa è stato aumentato per adeguare il costo del biglietto ad una norma regionale sul costo base del biglietto (era molto tempo che era fermo al costo di 1euro).Togliendo pure 30′ dalla durata.
      Adesso si fa ancora leva su un altro decreto regionale.
      Fra l’altro il biglietto per Punta Raisi passerà a 5,60euro.
      In 3 mesi non si è fatto nulla per migliorare il servizio.Si, è in vigore l’orario estivo e stanno collaudando i nuovi bus alla Iveco di via Ugo la Malfa.
      Anche se altrettanti ne verranno demoliti.Gatto che si morde la coda….
      Ma che fine ha fatto il piano di miglioramento Amat tanto sbandierato dagli stessi vertici??
      Perchè ancora non si apre un tavolo tecnico con Trenitalia per la creazione dell’abbonamento unico bus-metrò??
      Perchè non vengono riutilizzati quel tappeto di bus elettrici fermi da 2 anni al deposito di via Roccazzo?Guasti?Ricambi molto costosi? Costi di gestione molto elevati?Ma allora perchè li hanno comprati???

    24. Dopo il primo sfogo riprovo col secondo. Vediamo se passa.
      Allora partiamo col fatto che questo è la prima volta che mi capita un posto dove non si può scrivere: 1. che una cosa fa schifo; 2. la parola fo@#*re; 3. che qualcuno mi fa diventare violento.
      Premesso ciò: Palermitani, sveglia!!Basta con questa arroganza da parte degli amministratori comunali!! Sveglia!!Organizziamo un bel sit-in davanti la regione e davanti il comune. Saremmo solo dei fessi se ci stessimo in silenzio ad assupparci tutto come degli strofinacci.

    25. …..in compenso a questi aumenti, meno male che tutti gli Uffici Postali (e non solo di Palermo) funzionano BENISSIMO!!

    26. Bus dove sei? Quando mi servi non ci sei ,un pò come le cabine telefoniche funzionanti.Che ti pago a fare? Vado a piedi.

    27. Bravo Ross, farò come te.

    28. @ Jolanda: a me ormai sono cadute le braccia. Ho un pensiero triste che mi gira in testa: che gli amministratori e i politici non sono altro che lo specchio dei loro elettori.

    29. A Londra e New York costa meno…

    30. Ma che bella notizia!!non vedevo l’ora che aumentasse ancora il biglietto!posso capire che il carburante costi, passi pure che l’aumentano a 1,20 euro, ma perchè diminuire la durata del biglietto?lasciarlo a 120 minuti non andava bene?evidentemente no…appena vedo un controllore gli chiedo il motivo di questa grande idea… e infine, siamo la 5 città più popolosa d’italia, e non abbiamo la metropolitana!!che vergogna!alcuni diranno: ma c’è la metrò! e io rispondo che una metropolitana dovrebbe collegare 2 lati opposti della città, e non ricalcare la ferrovia per trapani; al peggio non c’è mai fine.

    31. ho notizia che l’aumento e’ sospeso.E’ vero?

    32. Vero, perché non fare una cavolo di metropolitana? Non è una prerogativa di grandi metropoli come Roma o Milano. Ce l’hanno anche a Genova.

    33. runni cari u sceccu si suse … DEVONO RIMBORSARE I SOLDI DEI PASS !!

    34. 4 persone 4 e sempre le stesse pagano il biglietto del bus. Aumenta perché sempre le sole 4 persone 4, continuano a pagarlo. E sempre le 4 persone 4 continueranno ad assumersi, l’onere degli aumenti, per quella duemila persona duemila, che non pagano e che, in questo tipo di gestione priva di alcun controllo, o cmq, se esistente, davvero episodico, davvero incontrollabile anche negli esiti, della certeza di reato, cmq non pagheranno mai.
      L’onere se lo caricano i cittadini vituosi, sempre.

    35. Dear Sir

      I am a tourist visiting Palermo. On Friday I and a friend were on a local bus in Palermo and were approached by two ticket inspectors. We had no tickets and explained that we did not know where to get tickets. We assumed that perhaps people here did not pay to use public transport.

      These men were very aggressive and demanded money from us. We protested, but they became more aggressive. Finally we had to give them about 115 euros, and finally they left us. I had to pay 52 eueros, but they took 60 euros from my friend and gave her no change!!! Even if we had to pay the penalty, the fact is that they have taken 60 euros from one of us – which is in excess of the correct payment(50 euros). This is theft by an official of the bus company, and should be reported to the police. (We have the receipts to prove our payment.)

      As we are only here for a few days we have little time, we ask that you help us. We are living at the Hotel Europa in Via Agrigenta, 3, (0916256323). My telephone(mob) is 00447733276152 and you can contact me today or tomorrow. We leave on Tuesday.

      We are very unhappy about this incident. If it is not addressed then we will report it to our own tourist authority and publicise this danger on every web-site we can find.

      We think that when we come to your country( and spend so much money here) we should not be treated like this – for at small matter on a local bus. Tourists should be given a voucher by their hotel to use on the buses to avoid incidients like this. A special case should be made for them when they are likely to make mistakes – especially as there does not appear to be any warning notices in English on the buses.
      .
      This has spoiled our holiday and we are unlikely to return. It is a great pity.

      I look forward to hearing from you before we leave on Tuesday.

      Yourts faithfully

      Alisdair Skinner

    Lascia un commento (policy dei commenti)