lunedì 24 nov

Archivio del 11 settembre 2008

  • Palermo 1997

    C’era un qualcosa nell’estate del 1997 che oggi sarebbe difficile spiegare. O meglio: nell’estate del 1997 si era fondamentalmente, indissolubilmente giovani.
    Dai a un giovane una porzione di terriccio semibuio, quattro gazebo con la birra, una cover band di rock psichedelico e quegli occhi ventenni vedranno Woodstock.
    C’era questo Palermo Fest – forse c’è ancora ma è un’altra cosa – e si ballava, si cantava, ci si faceva le canne. Proprio come Woodstock. Però, quella era l’estate del 1997. L’estate della birra da Benito, uno stato di post-adolescente appannamento neurologico con occhi a fessura intenti a guardare le tartarughine moribonde che soccombevano in uno pseudo acquario. Era un artifizio estetico, l’unico che il buon Benito si era concesso per dare un tono a la page al suo chiosco ai Leoni.
    Era il periodo delle corse dei cavalli e di tutta una serie di cliché almost beat da romanzo bukowskiano d’annata.
    Continua »

    Palermo
  • Un pomeriggio in pista

    Sul sito del Comune di Palermo, per chi non avesse avuto modo di visitarlo, vi è una sezione, in fondo alla pagina, che illustra i vari progetti per la mobilità nella nostra città e, quindi, i vari cantieri aperti o in apertura. Ora, tralasciando le ormai mitologiche opere dello “svincolo Perpignano”, del raddoppio del Ponte Corleone e della corsia preferenziale per unicorni, mi sono soffermato sulle piste ciclabili.
    Ne sono previste due.
    La costiera, che va dalla Stazione Centrale all’ingresso del parco della Favorita, e la Lennon-Acquasanta, che unisce le zone omonime, per un costo complessivo di circa 3 milioni di euro. In effetti, in vari punti della città, sono sorti cantieri come fossero funghi e, dopo pochi mesi, la pista ciclabile che costeggia il Foro Italico e la zona portuale è stata completata. E, in una città dove i lavori pubblici hanno dei tempi biblici, il completamento di un’opera in breve tempo, secondo me, è degno di plauso.
    Qualche giorno fa, dopo avere trascorso un paio di settimane nel Regno Unito, con un cielo quasi perennemente grigio ad accompagnare le mie giornate, ho deciso di regalarmi un piacevole pomeriggio in bicicletta. Continua »

    Palermo
  • Allo Spasimo il “IV Premio internazionale padre Pino Puglisi”

    Stasera alle 20:00 nel complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo (via dello Spasimo, 15) si terrà la quarta edizione del Premio internazionale “padre Pino Puglisi” promosso dall’associazione “Jus Vitae Onlus” e dalla Provincia di Palermo, in collaborazione con la Fondazione The Brass Group e con la Cisl di Palermo.

    La serata sarà presentata dai giornalisti Roberto Gueli e Tiziana Martorana e avrà come madrina Maria Grazia Cucinotta.

    I premi in memoria di padre Puglisi saranno consegnati a Alberto Michelini (giornalista), Antonietta Passalacqua (Centro Studi San Carlo Borromeo), Andrea Riccardi (fondatore della Comunità di Sant’Egidio), Corrado Fortuna (attore), Fabio Turchi (impiegato), Gianluca Ferlito (commissario superiore del Corpo forestale Regione Siciliana), Giovanni Finazzo (prefetto di Catania), Giuseppe Caruso (questore di Roma, ex questore di Palermo), Lirio Abbate (giornalista), Marguerite Barankitse (premio internazionale Nansen per i rifugiati), Maurizio Zamparini (presidente dell’U.S. Città di Palermo), mons. Giancarlo Maria Bregantini (arcivescovo di Campobasso), mons. Murwuwundi Theogene (vicario generale della Diocesi di Bubanza, Burundi), mons. Nkurikiye Protais (vicario generale della Diocesi di Muynga, Burundi), Nino Frassica (attore), padre Mario Bonura (parroco di Castellammare del Golfo), Pippo Madè (pittore), Sall Saliou (Senegal), Wellington Cibebe (segretario generale del sindacato dello Zimbawbe) e Gianni Riotta (direttore del TG1). Un premio speciale andrà al maresciallo capo Antonio Russo.

    Parteciperanno alla serata Epicharmus, Giuseppe Ranzani, gruppo danza Hip Hop, Jenny B, Othello e i Combomastas’ e Sasà Salvaggio.

    Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

    Palermo