giovedì 19 ott
  • Ilarda nell’occhio del ciclone per i rapporti fiduciari della Regione

    Non si placano le polemiche attorno al magistrato in aspettativa Giovanni Ilarda, assessore regionale alla Presidenza. Ilarda si occupa del personale della Regione Siciliana.

    I sindacati, che adesso chiedono le dimissioni, hanno messo in evidenza alcuni casi di rapporti fiduciari a soggetti esterni alla Regione tra cui quello alla figlia di Ilarda, Giuliana (assunta all’Assessorato Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione; ha lasciato l’incarico ieri), e dell’ex onorevole Decio Terrana (assunto all’Ufficio di gabinetto senza la laurea in virtù di un parere legale).

    Che cosa ne pensate?

    Sicilia
  • 91 commenti a “Ilarda nell’occhio del ciclone per i rapporti fiduciari della Regione”

    1. UN tizio disse duemila anni fa: “Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non t’accorgi della trave che è nel tuo?” e aggiunse “Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutt’e due in una buca?”

    2. Dov’è la notizia? Non si tratta della Regione Siciliana , dove l’unica etica e morale rispettata è quella Feudale? E allora che notizia é?

    3. Non è che ci sia molto da pensare…
      Più che “cosa ne pensate?” la giusta domanda da porre agli utenti dovrebbe essere “Che facciamo?” Di modo che la risposta possa essere solo una: “Schifo”

    4. Diciamo che ha pestato i piedi a troppa gente e gliela vogliono far pagare.
      Del resto, come ha ammesso lui stesso, è stato un pò troppo leggero… da sempre negli uffici di gabinetto degli assessori regionali ci va solo chi può vantare amicizie e conoscenze politiche.
      Addirittura, buona parte dei componenti di un gabinetto non sono nemmeno scelti dall’assessore in questione ma vengono imposti da altri politici, anche dello schieramento opposto: è una casta, quella dei “gabinettisti”, che supera tempi e correnti politiche, essendo diventata essa stessa un ramo del potere.
      Naturalmente, ne sono coinvolti anche i sindacati, almeno quelli più rappresentativi, che in questa “palude” ci sguazzano molto bene…

    5. …buon parte hanno “i irita ‘nagghiati”…
      questa situazione è difficile da cambiare, perchè ha molti, alla stragrande maggioranza fa comodo!!!

    6. scusate… è scappata una h in più…

    7. Ho gli stessi titoli della Sig.na Ilarda ed ho un curriculum con decennale esperienza nel settore Cultura, quindi il posto è mio! Spetta a me! Perchè lei è assunta con chiamata diretta??? Perchè non hanno svolto regolare Concorso??? Il posto della Ilarda lo voglio io! E’ mio!

    8. suo padre commenta il fatto su Repubblica di ieri:
      “mia figlia aveva una laurea al DAMS con 110 e lode, esperienza all’estero, e ha vinto un Erasmus”.
      Valla a trovare un altra ragazza in Sicilia laureata con 110 e lode al DAMS, con esperienza all’estero (a quel tempo papa’ non era assessore e si emigrava per lavoro) e con un Erasmus vinto.
      Su’… fatevi avanti ragazze o ragazzi (pari opportunità) con gli stessi titoli.
      Conquistatevi questo posto di lavoro da 70.000 euro anno se ne avete i titoli.

    9. ….ecco che fine ha fatto il moralizzatore!!!….colui che avrebbe stroncato i fannulloni, colui che ha abbassato il tetto dell’assenteismo in soli tre mesi!!!
      Non è certamente la pietra dello scandalo, nell’ambito della Regione Siciliana, ma avrebbe dovuto essere, in quanto giudice moralizzatore, colui che avrebbe dovuto portare l’abito bianco…..ed invece!
      DIGNITA’ vorrebbe dimettersi senza batter ciglio, ma talvolta la dignità non si sposa con la realtà ed allora, il nostro bravo Ilardetta cui hanno sottratto l’osso, si rivolterà, con rinnovata veemenza, nuovamente contro i fannulloni regionali.
      P.S. ha pertettamente ragione IL POSTO E’ MIO, il posto avrebbe dovuto essere suo, ma il posto non può essere suo perchè aih lui non ha un padre moralizzatore che fà l’Assessore alla Presidinza!!!!

    10. La Sicilia vive un eterno Medioevo. Mi stupisce come mai anche da noi circoli la moneta europea e non il baratto.

    11. la cosa piu’ grave in tutto questo e’ la completa e assoluta apatia e indifferenza del ‘popolo’ siciliano…

    12. penso ‘ca su tutti uguali!Buffoni e profittatori alle nostre spalle!
      Alla fine dov’è la novità?

    13. Ricordo che il sindaco Orlando chiese al fratello di rinunciare ad un posto vinto attraverso regolare concorso solo per fugare ogni sospetto …
      Differenza di stile e di cultura …

    14. Ancora una volta VERGOGNA!!!!…che schifo…non ho parole…ma non so perchè…ma me l’aspettavo da questo tipo di gentaglia meritevole solo di disprezzo che teniamo ai vertici della nostra regione, ma anche di provincia e Comune!

    15. E il bello è che il governatore Lombardo, difendendo l’assessore, pretende pure che gli si porgano le scuse.

      D’altra parte, diciamo la verità, questi amministratori regionali stanno rispettando esattamente il mandato dei loro elettori. Cos’altro potevamo aspettarci ?

    16. Ragazzi questo significa una sola cosa : prima di affidare la Sicilia ai NEOFEDERALISTI di Raffaele Lombardo pensateci TRECENTO VOLTE.Il Federalismo funziona in mano ad una classe dirigente TRASPARENTE,COMPETENTE,con delle VISIONI sulle cose da fare a lungo termine.Affidare il FEDERALISMO a questa gente significa AFFOSSARE la Sicilia.NON SONO CREDIBILI
      nè a destra nè a sinistra e il progetto di MPA e una scatola vuota.Stanno preparando un grande arrembaggio
      ai fondi strutturali 2007/2013,gli ultimi che arriveranno dall’Europa.Ma questo molti siciliani non lo comprendono,non succede mai nulla se non qualche simpatica critica al bar o su Rosalio.

    17. Ma una bella inchiesta della magistratura sulle amministrazioni pubbliche siciliane no vero? Suonerebbe troppo da toghe rosse… però quante altre belle carceri si potrebbero costruire con i soldi recuperati!

    18. Caro Federico, la via giudiziaria non porta da nessuna parte. La vera soluzione è la politica. Smuoviamoci dal torpore e impegnamoci.

    19. Mia moglie! Laureata con 110 e lode prende il posto della tipa a 70000,00 euro l’anno?

    20. O eventualmente anche il posto della sorella dell’onorevole Dore Misuraca Danila. Grazie!

    21. che vergogna….dovrebbero dimittersi tutti immediatamente questi “parenti e amici” illustri, andare a mangiare anche loro “cannoli” da qualche altra parte..e lasciare lavorare chi davvero ha i titoli per farlo.
      Ma quando finirà questa vergogna, stiamo colando a picco grazie a tutti i nostri grandi Conduttieri..Spero che i miei figli un giorno conoscano un altra Sicilia.

    22. VERGOGNA!!!

    23. Una domanda.
      Chi di voi, al posto di Giuliana Ilarda o di tutti gli altri parenti assunti, avrebbe rifiutato questa opportunità?

    24. Uno dei problemi della democrazia e’ che certe notizie assurgono agli onori della cronaca.
      Cio’ non dovrebbe essere e sicuramente da qualche parte qualcuno sta gia’ pensando a risolvere questa anomalia.
      Infatti qualcosa gia’ si muove, per esempio non a caso, ogni volta che viene fischiata o contestata, il ministro della pubblica istruzione chiama Polizia e/o Digos per indentificare i soggetti riottosi

      Ma alla fine il popolo bue dimostra che tutto questo trambusto interessa poco, Amici, Carrambachefortuna, Uomini e Donne, Pacchi, Botole, Ruote queste sono le cose serie, le cose che non possono mancare, poche teste calde si portano al silenzio inghiottite dall’oblio senza muovere un dito, basta aspettare….
      Calati juncu ca passa la china.

      @Salvatore
      il progetto di MPA e una scatola vuota ?
      ed il ponte sullo stretto deve lo metti ?
      progetto piu’ grande di questo ?
      altro che scatola vuota, ci vorrebbe un container….

      Candeloro ^^

    25. Cari amici, qui si parla della Regione……ma perchè non vi chiedete cosa accade in Sicilia alle Poste? (che ricordo essere un servizio pubblico!!)

    26. @Virus:
      Sicuramente nessuno, ma è proprio questo il punto.
      Non deve cioè proprio esistere la possibilità che il presidente e gli assessori possano contrattualizzare personale, sia pure a termine, senza pubblico concorso.
      Non deve esistere che, in un momento tanto difficile come l’attuale, che alti dirigenti di una regione quasi prossima alla bancarotta come la nostra, possano avere a disposizione autoblu con autisti (il cui trattamento economico, per chi non lo sapesse, è molto prossimo a quello dei componenti degli uffici di gabinetto).
      Non deve esistere che il presidente abbia ancora a disposizione 23 addetti stampa, di cui metà, in teoria, assegnati agli assessori ma, di fatto, ancora “stipendiati” dal presidente…
      Dobbiamo continuare?

    27. Queste assunzioni “strane” esistono da tanto tempo.
      Ognuno di voi conosce almeno uno di questi casi, mi scommetto qualsiasi cosa.
      Come mai adesso vengono a galla ????
      Forse perchè quando le maniche erano larghe si diceva zitto tu e zitto io, oggi a me domani a te.
      E’ chiaro che in questa situazione ci hanno mangiato sia i politici che i sindacati. TUTTI.
      Adesso le cose vanno male e se oggi va bene a me non è detto che domani vada bene a te.
      Ed ecco che emergono le malefatte e si conoscono i nomi.
      Ma tranquilli che non ci sono solo i nomi di chi adesso è al potere e così per ripicca fra qualche giorno usciranno anche quelli dell’ altra parte.
      E noi come al solito abbasseremo la china.

    28. Smettiamola di scandalizzarci per notizie del genere: queste sono prassi note a tutte le latitudini (in Italia anche in regioni notoriamente “rosse”) e a tutti gli orientamenti politici.
      E’ una vergogna, lo so…andassero avanti ANCHE le persone che meritano….

    29. Nonostante questa sia l’ennesima parentopoli nulla cambia. Vi ricordate i 400 parenti e amici assunti a chiamata diretta nelle municipalizzate di Palermo? Nonostante l’inchiesta giornalistica e la commissione d’inchiesta del consiglio comunale dell’anno scorso, nessun provvedimento è stato preso a carico dei raccomandati e di chi li ha assunti. Come punire poi dei manager che sono messi a capo delle aziende perchè fedelissimi del sindaco e quindi essi stessi superraccomandati??
      Ma non voglio rassegnarmi e lancio una proposta a tutti i ragazzi (io non lo sono più) diplomati o laureati o che ancora studiano: perchè non vi organizzate come hanno fatto quelli di addiopizzo e chiedete a gran voce il ritorno obbligatorio dei CONCORSI in tutte le amministrazioni e società pubbliche siciliane.
      Perchè i parenti e gli amici dei politici lavorano in sicilia e gli altri sono costretti a emigrare? Ragazzi ribellatevi!!!

    30. W Lombardo e Santa Rosalia!

    31. l’indignazione durerà un attimo: poi si vota come prima.

    32. la Parentopoli oggi passa in II piano,
      davanti una Regione che deve cercarsi i soldi per pagare gli stipendi al suo Personale(sei volte piu’
      numeroso di quello presente in Regione Lombardia).
      Un sistema puo’ essere una bella cura dimagrante.
      E rimane aperto un’altro tema:
      cosa fare della Provincia
      cosa fare dell’ARS
      cosa fare della Corte dei Conti

    33. Nessuno si scandalizza per queste notizie, sarebbe ora di dire basta, ma noi, gente normale che non ha parenti in politica e che ci guadagnamo il pane con laurea, master e tanti sacrifici, cosa possiamo fare a questo punto? Vogliamo che le cose cambino, ma abbiamo visto che a Palermo vincerà sempre la destra (non che la sinistra sia senza peccato) e il suo clienteralismo, cosa possiamo fare in concreto? Non votare destra, è chiaro, e poi? C’è sempre qualcuno che lo fara…Io non so più che pensare, dobbiamo sul serio lasciare la sicilia per trovare un posto adatto ai nostri curricula, ai nostri sogni e aspettative? Forse si, ma non possiamo ancora far finta di nulla. In qualche modo dovremmo reagire, in qualche modo…

    34. A voi che amate tenere il sedere attaccato alla vostra poltrona di casa davanti al pc dico che vi rendete complici “accettando” questa procedura anomala e siciliana.L’indignazione virtuale non basta, o non è abbastanza forte.Qui ci vogliono avvocati,giudici rossi e neri e un popolo che si ribella.
      UN POPOLO CHE ACCETTA IL PIZZO POLITICO DELLE RACCOMANDAZIONI SENZA CONCORSO E’ UN POPOLO SENZA DIGNITA’
      ADDIOPOSTO

    35. Ha ragione ossimoro. Schifo, indignazione, vergogna per poi tornare a votare sempre gli stessi. E’ inutile, lo vogliamo questo stato di cose. Lo difendiamo. Lo pretendiamo, perchè è NOSTRO: ci appartiene e solo così riusciamo a vivere.

    36. Purtroppo non è una novità, certe notzie che dovrebbero causare una rivoluzione, vengono accettate e fatte passare per la normalità
      Questi banditi stanno distruggendo la mia terra, io con il mio 110 e lode in Ingegneria (Ma forse ho sbagliato dovevo fare il DAMS..) non ho mai lavorato un giorno in Sicilia e da due anni vivo all’estero, e dopo dieci anni di lavoro non arrivo a guadagnare 70k anno.
      Lei si è comunque dimessa dimostrando dignità, ma tanto non cambia niente, il clientelismo e il mancato riconoscimento dei meriti stanno distruggendo la Sicilia, con grande colpa anche dei Siciliani che si sono scordati cosa è la dignita.

    37. Credo che specificatamente sull’accaduto le cose peggiori sono l’assurda mancanza della configurazione di un reato e le dichiarazioni rilasciete dall’assessore:

      http://permartina.blogspot.com/2008/09/gira-il-mondo-gira-ilarda-si-vergogni.html

    38. Per la cronaca, se qualcuno avesse da ridire sul mio posto di lavoro, io che sò cosa e quanto ho faticato per averlo (Laurea…..gavetta “a gratis”….finalmente un posto di lavoro decente): con il C _ _ _ _ O CHE MI SAREI DIMESSO!!!!

      CAPITO, FIGLIA DI PAPA’ PLURITITOLATA!!!

    39. Ciao Virus,
      cercare di ottenere un beneficio personale è una cosa normale, quasi ovvia.
      Il politico che si comporta così non viene sanzionato dagli elettori. Quindi agisce in modo perfettamente razionale.

      Allargando il discorso: le raccomandazioni non sono un male in sè. Non vedo nulla di male se un politico segnala un nominativo per qualche incarico: l’importante è che chi seleziona gli aspiranti a quell’incarico venga giudicato (e sanzionato) sulla base della qualità del suo lavoro di selezione.
      Il selezionatore che sa di essere giudicato (e sanzionato) sceglierà sempre il meglio, a prescindere dalle raccomandazioni.

      Ma quando richiederemo questi comportamenti ai nostri politici ?

    40. Rivendico il posto della figlia di Ilarda. Me lo merito io! E’ mio!

    41. Vi invito a valutare molto bene le parole che scriverete in questo post. Grazie.

    42. rosalio noto con piacere il mio post rimosso… poco male lo ripubblico

      75.000 euro lordi per una che non si sa che parte e arte abbia…
      io e come me molti si spaccano la schiena a Milano per meno di quella cifra li…
      Se entri nei più prestigiosi uffici legali e nelle migliori società di consulenza te ne esci con trenta lordi l’anno e lavori come uno scecco per 70/80 ore alla settimana…
      che schifo, un’indecenza continua e senza vergogna… ma poi, che laurea è il DAMS?
      la Sicilia fallirà, me lo auguro… avrà quello che si merita, finirà tipo la Lehman Brothers con le persone che escono dagli uffici con le scatole e le scartoffie

      Ho detto tutto…

    43. Cara “IL POSTO E’ MIO”… sapessi di quante ragazze e di quanti ragazzi potrebbe essere quel posto… mi ci metto anche io…
      ma sono sempre più triste, angosciata e pessimista. Non credo che cambierà mai qualcosa.
      Come ha detto qualcuno qui su: Chi di voi, al posto suo o di tutti gli altri parenti assunti, avrebbe rifiutato questa opportunità?
      Badate non voglio giustificare nessuno… dico solo che la “disperazione da mancanza di lavoro” ormai è padrona e fa fare queste cose, a tutti, o quasi.
      E comunque resta il fatto che scoppia lo scandalo ma le indagini poi si fermano e tutti restano impuniti.

    44. Andiamo sul sito della regione siciliana(www.regione.sicilia.it) e visto che è al servizio del cittadino(cittadino@regione.sicilia.it), ci facciamo sentire. Non sò quale effetto potrà sortire, ma quantomeno questi moralisti santiranno il fiato sul collo!!
      E’ UN’INDECENZA!!!!!….buttiamoli tutti fuori questi farabutti è mancia pane a trarimientu!!!!

    45. Ti garantisco che esistono persone che non se lo sarebbero fatte offrire.

      E’ solo una questione di legalità e decenza.

      Una chiamata diretta come dirigente per 5 anni ad una neolaureata senza alcuna competenza specifica non equivalere all’opportunità di fare gavetta grazie a parenti/conoscenze partendo dal posto che ti compete.

      E non dimentichiamoci che parliamo di un posto pubblico.

    46. A Mafalda… non credo che tutti questi figli e parenti rispecchino esattamente la categoria di quelli con la “disperazione da mancanza di lavoro”.

    47. trovato…… ecco cosa è …….
      ottimo requisito per il posto che si occupa 🙂
      La Laurea in DAMS

      Durata anni: Laurea triennale – Laurea magistrale

      Indirizzi: artistico, musicale, teatrale, cinematografico

      Titolo di ammissione: maturità quinquennale.

      Titolo di studio rilasciato: diploma di laurea in Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo

      Fisionomia del DAMS: la formazione impartita prevede la compresenza di insegnamenti storico-umanistici e tecnico-specialistici. Gli insegnamenti storico-umanistici sono finalizzati alla formazione culturale generale di base degli allievi e riguardano sia la cultura classica e medievale, sia quella moderna e contemporanea.
      Gli insegnamenti tecnico specialistici sono rivolti allo studio metodologico (non manuale) degli specifici settori curriculari e finalizzati alla formazione di figure professionali ben caratterizzate.

      Finalità del DAMS: La nuova figura professionale che il corso di Torino si impegna a forgiare è, dunque, quella di un umanista moderno, specializzato in uno dei quattro settori attivati (arte, musica, teatro, cinema) che, a lato del proprio bagaglio culturale classico-letterario, possa porre la padronanza delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

    48. iJerry noto con piacere che in questa versione non viola la policy dei commenti.

    49. C’è chi ha deciso di inventarsi il lavoro perchè stufo/a di inviare curriculum e/o partecipare a concorsi. Basta essere intelligenti e saper rinunciare al fatidico “POSTO”. C’è chi ha dignità, come me, ed ha deciso di non chiedere niente a nessuno!

    50. Cosa hanno in più la sorella di Schifani, il cugino di Alfano, la figlia di Ilarda etc.. rispetto agli altri siciliani che sono andati in giro per il mondo per trovare un lavoro? Nessuno lo sa…
      Solo dei concorsi pubblici avrebbero potuto riconoscere i meriti di ciascuno. Ma in Sicilia i concorsi non si fanno più… eppure la Costituzione Italiana dice che nella Pubblica Amministrazione si entra solo per concorso. Perchè non si crea un movimento di cittadini siciliani che rivendichi questo principio costituzionale?

    51. Ma poi, se leggete l’intervista, casualmente tutti i questi parenti sono le migliori figure professionali che si sarebbero potute troovare nel settore! Ci sara’ qualcosa di genetico nella parentela che li rende piu’ competenti e qualificati di altri… e’ innegabile! Quindi non e’ uno puo’ essere penalizzato e non prendere il posto che per indiscutibili meriti e’ suo solo perche’ e’ parente… povero… No comment!

    52. potrei lasciare la consulenza per iscrivermi al DAMS… non si sa mai…

    53. E io che pensavo che la laurea al DAMS valesse poco meno di nulla!

    54. quanto siamo stati scemi… la vecchia laurea in economia o in ingegneria… che fregatura…

      potevo andare a giocare anche io coi birilli e i cani nella villetta di fronte lettere (se ci mettete pure una scimmietta pare Dolce Remì)

    55. io sarei curioso di vederli sti gabbinetti.
      Ma vero è che dentro sti gabbinetti ci trasino fino a 20 persone contemporaneamente?
      Ma sono gabbinetti promiscui? Ma avvengono promiscuità?
      Perciò vero è che i masculi si siedono per gli atti piccoli?
      Ma è vero che molto spesso la fanno fuori dal rinale?
      E poi chi pulisce?

    56. castacontinua
      perche’ probabilmente ci si era resi conto che anche
      nei concorsi valeva il principio della raccomandazione
      con in piu’ l’aggravio dei lunghi tempi di esplicazione
      ed i costi elevati.

    57. Ciao Daniela: so bene che queste persone non possono essere incluse affatto tra i soggetti affetti da “disperazione da mancanza di lavoro”… ma si sa, chi è già ricco vuole sempre di più, e non solo come denaro, ma soprattutto come ruolo. Che tristezza! Ma non esiste più la dignità e la soddisfazione di costruirsi qualcosa con le proprie forze?

    58. Toò non hai capito un tubbo, questi gabbinetti li può usare chi è sperto con più ter, c’ave due lingue e si chiama sant’erasmo.

    59. Io sono scoinvolto dalla apatia che regna in questi commenti..anzichè gridare finalmente in coro e muoversi per cambiare le cose e per fare in modo che tutto sia operato nella legalità e che non ci sia più “la casta” cosa leggo?
      Che tutti lo sapevano e che questa non è una notizia..forse non lo era per noi siciliani abituati al compromesso ed all’illegalità ma per gli altri lo è..
      Cerchiamo di darci da fare..Anche nelle piccole cose..Se non lo avete capito siamo in fase di RECESSIONE E vive bene solo chi ruba..tanto non viene punito!
      Ovviamente se trovo questi commenti è normale che sia salito Cammarata al comune e Cuffaro alla regione..In questi post ne troveremo tanti di elettori..
      FATEVI L’ESAME DI COSCIENZA!

    60. Alex, hai delle proposte in merito? Come ci consigli di “darci da fare”? Attendo lumi.

    61. Se ognuno di noi (leggasi TUTTI) nella vita fosse abituato a darsi da fare, “anche nelle piccole cose…”, cioè esigendo il rispetto della legge, contestando il malcostume, segnalando le disfunzioni,adottando il principio della solidarietà,
      lottando per i propri diritti, denunciando le malefatte, ecc. ecc. forse non ci sarebbe bisogno di aspettare le proposte degli altri, perchè la mente sarebbe abituata a trovare soluzioni e ne sfornerebbe in continuazione, perchè si diventa bravi nelle cose che si praticano di più. Ovviamente si dovrebbe essere pronti a non scendere a compromessi, a non cercare raccomandazioni, che causano discriminazioni sociali pesanti,ad avere come prospetttiva il bene di tutti, ecc,ecc.E tanta gente non sarebbe mai arrivata a fare quello che fa, sentendosi onnipotente e intoccabile.
      Ma si sa, l’essere umano è comodo e aspetta sempre che qualcun altro faccia le cose!Nel frattempo i FARISEI
      ci governano…

    62. la politica è l’invenzione più stupida che l’uomo colto avesse mai potuto fare!!!!!!!andiamo..dare il potere a pochi per amministrare soldi e incarichi…davvero credevano che non si sarebbero fatti prendere la mano????certo la figlia ventisettenne ormai la borsetta louis vuitton se la deve comprare col suo stipendio ormai…

      “però cavolo la cugina del fratello di mia cognata si porta alle elezioni come consigliere..mizzica mi promise un posto!!kiffà un c’u dugnu u voto!??” il siciliano stupido CI CASCA SEMPRE!!

      ribelliamoci!!!lottiamo!!facciamo qualcosa!!! non si possono tollerare le famiglie con 4 stipendi da 2000 euro ciascuno e gente con 4figli piccoli che elemosina o perde la vita per 50 euro al giorno…o anche meno!!!!!!!sempre se lo trovano il lavoro!!!POLITICI LEGGETE E VERGOGNATEVI!

    63. @Valentina: non hai colto l’ironia e la provocazione del mio commento, basta soffermarsi di più a leggere “tra le righe” a volte.

    64. Avete votato e continuate a votare voi questa gente ora tenetevela, tenetevi le figlie, le mogli, i trombati della provincia, gli scontenti della corte dei conti, le amanti, le stagiste, i cugini, il figli della compagna di burraco della moglie insoddisfatta e tutto il resto. La Sicilia è una terra senza speranza. Il fallimento è assoluto ed ha radici culturali. La repressione è inutile. Esempio in breve dato il contesto ed il fastidio: Qualcuno tra i commentatori ha scritto “perchè voi avreste rifiutato?” la risposta dovrebbe essere sempre si. Il siciliano tipo continua invece a dire “per mio figlio avrei fatto lo stesso”. Quanto a chi si diletta in citazioni evangeliche(tra i primi commenti) ” non guardare la pagliuzza…” rispondo che esiste tanta gente normale che si può permettere di guardare la pagliuzza perchè è sempre stata onesta.

    65. Io mi andrei a leggere anche qeusta cosa: http://www.libero-news.it/articles/view/325948
      Poi, mi andrei a leggere quello che dichiara Ilarda in un comunicato del 5 settembre:

      PALERMO – Un numero verde gratuito (800.894.318) e un servizio di posta elettronica (cittadino@regione.sicilia.it), saranno a disposizione dei cittadini e delle imprese da lunedì prossimo per segnalare tutte le disfunzioni degli uffici della Regione siciliana.
      Allo “Sportello del cittadino e delle imprese”, fortemente voluto dall’assessore regionale alla presidenza Giovanni Ilarda, ci si potrà rivolgere telefonicamente ogni giorno, escluso il sabato, dalle 9.30 alle 13.30, mentre al servizio di posta elettronica si potrà sempre accedere direttamente dalla pagina iniziale del sito internet della Regione (www.regione.sicilia.it), da dove è anche possibile attivare un contatto via email con l’assessore. “Si tratta di un modo per promuovere una vera e propria forma di democrazia partecipata – dice l’assessore Ilarda – che gioverà certamente anche all’Amministrazione regionale. Il cittadino, così come l’imprenditore, diventa controllore dell’attività pubblica, perché potrà segnalare immediatamente tutte disfunzioni che ravviseranno nei rapporti con gli uffici regionali”.

      Quindi agirei di conseguenza. Una bella Mail con la scritta Vergogna!

    66. Raga. La figlia dell’Ilarda è solo la punta dell’iceberg. Come riporta Repubblica: “… Si comincia con Piero Cammarata, primogenito di Diego, sindaco di Palermo, e si finisce con una Misuraca (parlamentare di Forza Italia) e uno Scoma (assessore di Lombardo), con un Davola (ex autista di Gianfranco Micciché) e con un Mineo (figlio di un deputato regionale). Quasi tutti sono negli staff degli assessori. Come Rosanna Schifani, sorella di Renato, presidente del Senato della Repubblica. Era già dipendente della Regione, assunta per concorso nel ’91, poi è stata “chiamata” dall’assessore alla Famiglia Francesco Scoma. O come Viviana Buscaglia, cugina del ministro di Grazia e Giustizia Angelino Alfano. La signora, un'”esterna”, è nello staff dell’assessore all’Agricoltura Giovanni La Via. L’elenco di chi si piazza lì dentro con un cognome che conta mese dopo mese è sempre lungo.”.
      Che SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    67. Contro il malaffare c’è una sola ricetta: l’indipendenza della Sicilia. Perché dentro l’Italia questa Sicilia non si ribellerà mai; da soli vincerà la disperazione e le coscienze finalmente si ribelleranno. Lo so che è difficile da capire… ma i fatti parlano chiaro.
      Altro punto: la figlia di Ilarda in fondo si è dimessa e gliene va dato atto. Avrebbe potuto restare lì e fregarsene, sapete perché? perché la sua assunzione ancorché immorale era perfettamente legale. Ma il clientelismo e il nepotismo degli altri non fa notizia, fra due giorni non ne parlerà più nessuno e continueranno a saperlo tutti. E quindi? Quindi c’è una strumentalizzazione di un caso banale. Invece di scandalizzarsi per il “caso”, perché non lottano le opposizioni per rendere legalmente più trasparenti questi incarichi? Se c’è una legge che consente chiamate dirette a buon mercato come deve andare a finire? Se non saranno le figlie saranno le figlie degli amici… Se non sarà la figlia di Ilarda magari sarà quella di Cracolici (se ne ha una…) E’ la legge immorale non tanto il comportamento che è consentito da questa (almeno in uno stato di diritto).

    68. APPELLO PER TUTTI

      c’è questa mail per il cittadino della regioen sicilia? Usiamola!!! Servirà a nulla? Ovviamente no! Ma se cominciamo a mandarne assai mangari…

      Scaricate questo file http://rapidshare.com/files/148213366/VERGOGNA.doc.html

      e mandatelo per email a:
      cittadino@regione.sicilia.it
      info@renatobrunetta.it

      Oggetto: CASO ILARDA E PARENTELISMI VARI (è importante che tutte le mail abbiano lo stesso oggetto!)

      Fate girare il link a parenti ed amici…vediamo cosa succede!

      @Rosalio: se questo viola la policy ti chiedo scusa. Ma non credo che ci sia nulla di male nel protestare!

    69. E, come se non bastasse, ecco le dichiarazioni del prsidente della regione siciliana (da La Sicilia):
      ” “Una schifezza e una vergogna”: così il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, intervenendo a “Viva voce” di Radio24, definisce la vicenda della “parentopoli siciliana” ribadendo l’avvio di “querele per diffamazione”.

      “La figlia dell’assessore Ilarda – osserva il governatore – collaborava con la Regione dal 2006, e si sarebbe dovuta dimettere perchè è stato eletto sua padre…”. “Su queste vicende – conclude Lombardo – chi grida allo scandalo non è che sbaglia, ma è un gran disonesto”. ”

      A I U T O !!!!!!!!!!!

    70. @Spillo: l’indipendenza della Sicilia è sempre stato il sogno della mafia. Chiediti perchè.

    71. @ lidia
      Nei concorsi pubblici ci sarebbero comunque le raccomandazioni ma si porrebbe un limite alla discrezionalità assoluta delle ultime assunzioni, ci sarebbero elementi oggettivi da rispettare e il diritto di accesso agli atti per tutti i candidati.

      @ Beny
      Va bene la protesta e sono d’accordo nel continuare a criticare questa gestione clientelare delle assunzioni regionali. Quindi invito tutti a non far scemare l’attenzione su questo scandalo.
      Ma un’altra email secondo me da utilizzare è quella diretta dell’Assessore: segretarioparticolare.assessore.presidenza@regione.sicilia.it
      sia per inviare i messaggi di protesta sia per richiedere risposte sul comportameto della Regione Siciliana in materia di assunzioni. Io l’ho già fatto.

    72. http://rapidshare.com/files/148213366/VERGOGNA.doc.html

      :@Beny: cosa è questo file?? Mi si apre un sito in inglese.

    73. @non solo palermo: è un file di word che ho scritto io. tranquillo! clicca su “free user” e oi download per scaricarlo

    74. @Beny: ok, scarico e leggo. Ciao.

    75. @Beny : ok, scarico, leggo e invio. ciao.

    76. Non dimentichiamo ancora una volta la nostra rabbia, facciamo che tutto cambi! Ho una proposta, perchè non creare il movimento ADDIORACCOMANDAZIONI?

    77. Alla Regione Siciliana non ci sono solo i raccomandati ci sono anche i “comandati” che sono se possibile anche peggio. Un sacco di individui chiamati dai Direttori di turno a fare i dirigenti negli uffici regionali con contratti da favola a spese del contribuente e in barba ad ogni regola. Ma è veramente legale tutto questo? Quindi è facile capire perchè nonostante i concorsi bloccati alla Regione entrano ogni anno 500 persone!!!

    78. Nel 2001 sono stati bloccati i concorsi per dare un taglio alla spesa, ma quei soldi li hanno spesi lo stesso però per fare entrare “i loro raccomandati” !
      Pensate alle migliaia di ragazzi meridionali che si sono arruolati per potere avere un lavoro, quanti po-
      liziotti, carabinieri ecc;ecco dove vanno a finire i nostri ragazzi, a rischiare la pelle x mille euro al mese mentre i figli dei potenti se ne stanno al sicuro a casuccia,anche a questo serve tenere il Sud in uno stato di bisogno,per costringere i nostri giovani ad arruolarsi e richiare la pelle.Quindi ben vengano tutte la Associazioni ANTIRACCOMANDAZIONE, antiMAFIA, antiPIZZO, antiSCHIFO ecc, ecc! Penso inoltre che la Sicilia non abbia bisogno dell’indipendenza, forse ne ha già troppa, forse avrebbe bisogno di essere abbandonata a se stessa…a fetere!!! Scusate lo sfogo!

    79. qualcuno ha detto che ogni popolo ha (o si merita) il regime che riesce ha sopportare …..

    80. MA PERCHE’ IL SICILIANO SI LAMENTA SOLO QUANDO QUESTE NOTIZIE SONO RESE PUBBLICHE SUI GIORNALI?? ABBIAMO BISOGNO DEGLI ORGANI DI STANMPA PER SAPERE QUELLO CHE SUCCEDE IN GIRO?? IL DITO VIENE PUNTATO SULLA REGIONE MA NON DIMENTICHIAMO CHE E’ COSI IN TUTTI GLI ENTI PUBBLICI E PRIVATI, SENZA ALCUNA DIFFERENZA DI COLORE POLITICO. ALLA REGIONE (M.P.A.-U.D.C.-P.D.L.) SI ASSUME GENTE DI QUESTO COLORE POLITICO, NEL MIO COMUNE (P.D.) GLI INCARICHI VENGONO DATI A GENTE VICINA A QUESTO PARTITO.
      DOVE STA’ LA DIFFERENZA?? OGNUNO SI AIUTA COME PUO’…AHAHAHAHAHHAHA
      SI DICEVA UNA VOLTA “U PISCI FETE RA TESTA….E PURO RI PERE”

    81. …ed adesso mi raccomando ragazzi, dopo tutta questa indignazione, MUTI, RASSEGNATI e PECORIZZATI. Non facciamoci minimamente balenare per la mente di continuare una lotta al CLIENTELISMO; domani potrebbe toccare ad uno di noi di avere un papà ASSESSORE!!
      VEGOGNAMOCI TUTTI!!!!

    82. Il Dams, il Dams, e che è ‘sto Dams ?
      Uno pensa a chissà che, ma in fondo si tratta di un corso di laurea della Facoltà di lettere e filosofia di Palermo.

    83. Immagino che, con un tale curriculum, aziende private, istituzioni e cacciatori di teste stiano facendo a gara per assicurarsi la figlia di Ilarda dopo le sue -doverose e apprezzabili- dimissioni 😉

    84. le frasi ad effetto, il populismo dell’ingenuo ilarda prestato alla politica, si scontra col sistema politico della gestione della pubblica amministrazione. in sicilia non c’è manager o dirigente di primo secondo o terzo livello che non sia sponsorizzato da una corrente politica. la politica dovrebbe fermarsi solo ai vertici dirigenziali per esempio della regione siciliana (direttore generale) dopo dovrebbe essere organizzato strutturalmente,secondo esigenze e capacita dei quadri sottoposti, capacità,valutate secondo criteri chiari ed unici. è semplice utopi? assessore ilarda poteva essere meno ingenuo ed anziche colto da”BRUNETTITE” ,esternare ai quattro venti non incaricava dirigenza ,forze dell’ordine e magistratura di monitorare e sdradicare chirurgicamente le storture compreso l’assenteismo che devo dire è solo una mera percentuale. le ha soltanto denigrato all’opinione pubblica un’intera categoria. chi fa populismo pu solo cedere il passo alla sagezza

    85. @Virus,
      è un luogo comune duro a morire. La mafia, pezzo dello stato italiano, non ha nessun interesse all’indipendenza della Sicilia. Se lo avesse avuto a quest’ora saremmo indipendenti da sempre. Comunque io stesso ho detto che è un discorso difficile e non continuo per non andare OT. Solo ti lascio con la battuta antica di Grillo, quella che gli costò il posto in RAI: In Cina siete tutti socialisti? Proprio tutti? Ma allora a chi rubate?
      Ecco una mafia senza Italia ed Europa da cui succhiare il sangue vitale a chi ruba? Direttamente a noi? Succederebbe la rivoluzione. Già vedi “Addio Pizzo”. Quando lo stato sul fronte delle entrate sta facendo sul serio, nessun imprenditore ci sta più a pagare due volte le tasse. Comunque non pretendo di convincerti ma solo di farti riflettere. Ciao.

    86. Si, forse non è in tema, ma mi chiedo :la mafia, chi la vuole veramente?
      Lo stato non la vuole , i commercianti e gli industriali che hanno il pizzo da pagare non la vogliono, i cittadini onesti non la vogliono (anche perchè alla fine sono loro a pagare x tutti…),i politici non la vogliono, ma allora questa mafia se non la vuole nessuno, mi chiedo, a chi fa comodo tenerla?

    87. la mafia valentina esiste a tutti i livelli. Esiste all’università, dove non si vince per merito, ma pre tre caratteristiche di qualifica, essere amante di, essere figlio di, essere un lecchino notevole.
      Il potere non vuole essere contrastato, ma assecondato. Chi ha potere non cerca dialogo, quanto sudditi non dediti al pensiero, solo meri prolungamenti della propria volontà.
      La mafia non la vuole nessuno, ma chi ha il coltello dalla parte del manico sceglie con queste regole. E se non ci stai non vieni scelto, e sei fuori.
      Tutto molto banale.
      Il problema é sviluppare il senso di indipendenza, e quindi, più iniziativa privata, meno ricorso al pubblico, questa é secondo me una delle strade; cercare di sviluppare forma associative, anche in questo settore per contenere le spese e massimizzare i guadagni (cosa difficilissima per i siciliani che non si fidano neanche dei propri parenti più prossimi).
      Le strade ci sarebbero, solo che bisognerebbe perseguirle.

    88. E’ vero, anche negli uffici è così’, e le persone cosiddette civili preferiscono stare con chi ha il coltello dalla parte del manico, e se sono così pure quelli normali, che speranze abbiamo ?
      come dici tu, bisognerebbe sviluppare il senso di indipendenza, sì, ma soprattutto a livello culturale, ci vorrebbe una rivoluzione dello spirito , perchè le persone possano capire che ottenere un privilegio ora
      può creare una schiavitù domani.E di schiavi per ora ce ne sono così tanti… ciao Uma continuiamo a credere che giorno dopo giorno ogni piccola goccia di speranza e di legalità diventi un mare che possa sopraffare la gente cattiva !

    89. Per Spillo,
      ma non ti sfiora per niente la mente questo pensiero? che una societa’ per la maggior parte disperata, depressa, corrotta, amorale ed ipocrita come quella siciliana, se lasciata da sola ed indipendente, continuera’ ad applicare la legge del far west e la legge del piu’ prepotente, piu’ violento, piu’ aggressivo?. Ed ecco che la mentalita’ mafiosa diventera’ sempre piu’ forte con l’indipendenza. Come puoi concepire un’inversione di tendenza visti i presupposti, francamente mi viene difficile da capire.

    90. Improvvisamente, le polemiche sembrano essersi placate.
      La figlia di Ilarda si è dimessa, mentre tutti gli altri sono ancora al loro posto, assieme a coloro, e sono ancora tanti, che non sono stati “scoperti” e che certamente continueranno a farla franca.
      Non ci resta che sperare nella Petyx e in “Striscia la notizia”…

    91. http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/cronaca/figlia-assessore/re-parentopoli/re-parentopoli.html

      E NESSUNO DICE NULLA!!! IO LI ODIO CON TUTTO IL MIO CUORE!! So che è una frase banale ma è il sentimento che provo in questo momento!!!

    92. Il caos sopravviene, l’unico punto fermo resta la famiglia 🙂

    93. La famiglia stretta al massimo! Mamma e papà…manco ‘ri frati ci si può fidare! Per fortuna che sono figlio unico!

    Lascia un commento (policy dei commenti)