venerdì 20 ott
  • Ricercatori in mutande in vendita su eBay

    Ricercatori in mutande in vendita su eBay

    Alcuni ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Palermo si sono messi in vendita su eBay (con tanto di foto in mutande) per protestare contro i tagli del governo alla ricerca. Mah!

    Il testo dell’appello:

    «Eravamo già in mutande, ora ci vogliono togliere anche quelle!

    Causa cessazione totale attività pubblica di ricerca, cedesi in blocco o singolarmente personale precario varie misure e modelli.

    Trattasi di materiale multi-uso, ridotta manutenzione, bassi consumi, che si può tranquillamente buttare via al termine dell’utilizzo.

    Attenzione: già riciclato troppe volte per potere essere ancora utile dopo il prossimo uso.

    Disponibilità a partire da Luglio 2009

    Listino prezzi visionabile on line all’indirizzo www.governo.it».

    Palermo
  • 16 commenti a “Ricercatori in mutande in vendita su eBay”

    1. questa è gente da aiutare! Padri di famiglia e studenti con lode che lavorano con passione per il bene comune, che guadagnano pocchissimo, che non hanno NESSUNA certezza nella vita professionale e che chiedono soltanto di non utilizzare apparecchiature del 15/18!!

    2. Piena solidarietà per una situazione che ha dell’incredibile.
      Coraggio ragazzi e in bocca al lupo.

    3. Hanno fatto bene….
      ma il paese non si sa perchè vuole il berlusca.

    4. Qui non cambia nulla tra destra e sinistra, qualsiasi orientamento politico taglia fondi alla ricerca. Non importa a nessuno! QUESTA è ITALIA!!! Ve lo dice un biotecnologo che ha cambiato totalmente lavoro, rispetto ai suoi studi, per rimanere in sicilia…

    5. il sapientone da cnosso potrebbe smetterla di comportarsi da bambino di 3 elementare?
      il tema è serio, massima solidarietà ai ricercatori

    6. C’è qualcuno che ha deciso che invece di ridurre la spesa pubblica eliminando sprechi, privilegi e clientele, sia molto più semplice prendersela con i dipendenti pubblici in generale e gli operatori dell’istruzione e della ricerca.
      E allora si tenta di distruggere la scuola primaria (quella secondaria purtroppo lo è già da tempo…) con la favola di una presunta riforma o additando come untori i “fannulloni” dipendenti della pubblica amministrazione che spesso sono diventati tali solo perchè nessuno li ha mai guidati o controllati.
      State pur certi che per questi ultimi, tra breve, si “scoprirà” che non ci sono risorse sufficienti per garantire un adeguato rinnovo contrattuale: tanto, la loro ignavia merita questo ed altro…

    7. @Sapientone: per parlare così immagino che avrai il cervello di Einstein nel corpo di Brad Pitt!

    8. @Fabrix: ma smettiamola di dire che i “fannulloni” sono tali per colpa del sistema! I fannulloni sono OVUNQUE, a QUALSIASI livello della scala del potere e sono tali per un malcostume diffusissimo in questo cavolo di paese!

    9. @Beny: io ipotizzavo una precisa strategia che, pur di continuare a salvaguardare anacronistici (per non dire altro…) privilegi a livello nazionale, regionale, provinciale, comunale e … di condominio, individua presunte inefficienze ostentando soluzioni ancora tutte da dimostrare.
      Addirittura, arrivando a coprire grandi malefatte solo perchè compiute dai propri fedelissimi (vedi il dissesto finanziario del comune di Catania).

    10. Quando noi l’abbiamo scritto qui su Rosalio 10 giorni fa (come commento)della nostra Asta su Ebay,( http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=320304801384&ru=http%3A%2F%2Fshop.ebay.it%3A80%2F%3F_from%3DR40%26_trksid%3Dm38%26_nkw%3D320304801384%26_nd1%3DSee-All-Categories%26_fvi%3D1 )
      (ovvero articolo n.320304801384) nessuno ci ha dedicato un articolo. Forse i !”professionisti e gli imprenditori” fanno meno “pena” perchè è un luogo comune che essi siano RICCHI ed evasori di tasse. O forse dovevamo farci la fotografia nudi, per attrarre l’attenzione.

      In compenso Repubblica ci ha dedicato un articolo.
      E adesso continuate a parlare di chi ci ha emulati.

    11. Solidarietà assoluta!

      PS quello col calzino arancio è grandioso!! =P

    12. L’annuncio su eBay è contro l’emendamento di Brunetta che elimina le norme di stabilizzazione sui precari (non di tutti, solo di quelli che avevano un contratto a tempo determinato da oltre 3 anni) emanate dal precedente governo Prodi. Non è l’unico, se cercate “precari” su eBay ne trovate altri.

      Questa situazione si è venuta a creare a causa del blocco dei concorsi del governo Berlusconi precedente. E poiché le norme hanno ulteriormente ristretto i casi per cui si possono emanare nuovi concorsi (10% del turnover, pinante organiche da diminuire del 10%, bilanci da diminuire e così via) è evidente la falsità di Brunetta quando dichiara che il 40% dei posti a concorso saranno destinati ai precari per il semplice fatto che, con le norme attuali, i concorsi semplicemente non ci saranno altrimenti ci sarebbero gia’ stati.

      @Siciliani in vendita. Non tutti i professionisti e gli imprenditori sono ricchi ed evasori di tasse ma converrai che, da dipendente, è un po’ difficile essere un grosso evasore anche se si può essere ricco. Repubblica ha dedicato un articolo anche a questo annuncio sui precari.

    13. Massima solidarietà per queste persone, specialmente se sono precari e padri di famiglia.
      Una cosa però vorrei aver chiarito.
      Questi tizi sono ricercatori e vorrei sapere in che cosa sono impegnati in questo momento e cioè che ricerca stanno facendo per essere titolati “ricercatori”.
      Questo su ebay c’ era scritto ?
      Da parte mia posso solo dire che frequentando l’ ambiente universitario molti “ricercatori” non sono altro che spicciafaccende dei professori pagati dallo Stato. Meditate gente, meditate , i RICERCATORI (tutto maiuscolo) fuori dall’ Italia sono ben altra cosa.

    14. Ovviamente l’annuncio su eBay è una provocazione e vuole porre l’attenzione su tutto il precariato del comparto ricerca e in generale della pubblica amministrazione. Quelli della foto sono tutti dipendenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sezione di Palermo, se qualcuno vuole sapere cosa si fa l’indirizzo è questo:
      http://www.pa.ingv.it

      @Numeroprimo Se frequenti l’ambiente universitario saprai che le università non sono tutte eguali e che anche nella stessa università ci sono facoltà che eccellono e facoltà che fanno pena.

    15. @zoomx
      Non siamo in polemica con i ricercatori ovviamente ma con chi fa le scelte relative a “ciò che fa notizia” e ciò che non la fa.
      —————————————–
      Noi ci siamo organizzati e abbiamo creato un blog. (http://progettosicilia.blogspot.com/)

      Presto, con ogni probabilità, ci costituiremo in Associazione. Tra di noi diversi tipi di professionisti, imprenditori, funzionari di P.A. e disoccupati.
      Veniteci a trovare (per capire bene dovreste cominciare a leggere dal primo post, compresi i commenti…) e se vi piace, aderite.
      Grazie

    16. GRANDIOSI !!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)