sabato 21 ott
  • Il 62% degli esercizi palermitani non emetterebbe scontrino

    Uno studio dell’Associazione Contribuenti Italiani stima che il 62% degli esercizi a Palermo non emetterebbe lo scontrino fiscale.

    La città con la più alta percentuale sarebbe Napoli (72%), seguita da Venezia (70%), Milano (69%), Verona (67%), Genova (66%) e Roma (65%).

    Palermo
  • 10 commenti a “Il 62% degli esercizi palermitani non emetterebbe scontrino”

    1. preso così non è un dato significativo, infatti non tutti sono obbligati a farlo, semmai bisogna valutare quanti lo emettono tra quelli obbligati a farlo. ma credo che ci difendiamo bene anche in questo. è una questione culturale, c’è poco da fare, siamo gente arretrata.

    2. adesso si chiamano “arretrati”? Io li chiamerei in un altro modo. Evasori?

    3. D’accordo che si chiamano evasori e non arretrati, d’accordo che bisogna vedere se la percentuale è fatta sul totale degli esercizi o solo su quelli obbligati ad emetterlo; comunque per quella che è la mia piccola esperienza personale e ridotta alla zona dove abito (politeama-libertà) noto che tutti e dico tutti i negozi dove mi è capitato di andare emettono lo scontrino anche, soprattutto quelli che fino a 2-3 anni fa non lo facevano come panifici e tabaccai.Quindi credo che questa percentuale vada ponderata non solo in relazione al bacino di esercizi presi in considerazione ma anche alle zone della città.Ad ogni modo il grosso problema secondo me non sono gli esercizi commerciali ma i liberi professionisti a vario titolo (dal dentista all’idraulico) questi si che non rilasciano mai né fattura né altro

    4. La maggior parte dei pescivendoli non rilascia scontrino , a volte neanche i parrucchieri.Quando vedono un nuovo cliente, fanno lo scontrino, temendo che sia una ispezione , dopo tempo ci provano e non te lo danno. Io lo chiedo sempre e mi devo sorbire i soliti discorsi “…ma sa, siamo a Palermo “(cioè devo pagare pure il pizzo), oppure , “…le tasse ci stanno mangiando…” .
      ….e io pagooo!!!

    5. Chiediamo lo scontrino!!!!

      Soprattutto ai Ristoranti e alle pizzerie!

      Non possiamo sperare che la GdF controlli TUTTI gli esercenti (saremmo in uno stato di polizia altrimenti) quindi dobbiamo essere noi i primi a chiedere quello che è giusto!

      (e anche a pagare le tasse 😉

    6. Ai ristoranti ed alle pizzerie io chiedo la fattura.

    7. la finanza si impegnassea controllare i professionisti al posto di inquietare il putiaro che non batte lo socntrino di 12€ per un broccolo ed un po’ di frutta!!
      Troppi ce ne sono che al momento della parcella ti dicono “con fattura sono 4500€…se non le serve la fattura facciamo 2000€!”

    8. dimenticavo…quelli sono i veri evasori! Perchè alla fine chi non emette lo scontrino è, di solito, un piccolo negoziante che stenta a far quadrare i conti di fronte ad una pressione fiscale che è praticamente una follia! Le grosse catene ed i negozzi importanti lo emettono praticamente tutti!
      A me in piezzeria la fattua o lo scontrino me li hanno sempre fatti…ma forse frequento posti anomali!

    9. chiediamo lo scontrino! ne ho conservato uno di una pizzeria del centro, staccato un giovedì sera a locale pieno: recava il numero “1”, cioè era il primo della giornata!

    10. Faccio notare come in queste importanti classifiche siamo sempre primi!!! Alla faccia di chi dice che i Napoletani sono pessimi in tutto 🙂

      Comunque da le nostre parti in centro quasi tutti fanno lo scontrino, quasi tutti però lo fanno sbagliato. Ah… come sono sbadati i miei concittadini!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)