sabato 19 ago
  • 140 mila targhe alterne

    Perimetro targhe alterne Palermo

    Oggi è il grande giorno, tutti ai nastri di partenza, è il momento delle targhe alterne. Se appartenete ai 140 mila sfigati che non rientrano tra le deroghe (come mamme che devono lasciare i figli alla scuola elementare o all’asilo e alcune poche sparute categorie) avete già cercato dei mezzi alternativi di locomozione? E inoltre, avete capito come funzionano? Io no. E per non peccare di non-presunzione ho immaginato che molti altri come me si stiano ponendo lo stesso problema. Così da cittadino qualsiasi diligentemente iscritto alla newsletter del Comune, comunicato alla mano, ho cercato di capire fisicamente che area sarà interessata all’alternanza delle targhe. Google Earth è stato molto utile e con un calcolo approssimativo viene fuori un perimetro di circa 15 chilometri abbastanza “ingombrante”. La comunicazione del Comune continua spiegando che “All’interno di quest’area, i veicoli con omologazione antismog Euro 0, 1, 2 e 3 potranno circolare a targhe alterne dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.30.” Bene ciò significa che in questa area delimitata dalle linee gialle i giorni dispari per le targhe dispari e quelli pari per le targhe pari (questa è facile: se la vostra targa è 124 oggi potete circolare, altrimenti se ne parla domani mattina) potranno circolare liberamente nelle fasce orarie indicate.

    Riassumiamo:
    hai un’auto Euro 0, 1, 2 o 3? dentro il perimetro dal lunedì al venerdì potrai circolare (se la tua targa è conforme al giorno) dalle 9:30 alle 18:30.
    La domanda immediatamente successiva è: e prima delle 9:30 o dopo le 18:30? Giusto. Dalle 8 alle 9:30 e dalle 18:30 alle 20:30 non potrete circolare.
    riassumiamo ancora:
    (all’interno del perimetro da lunedì a venerdì nei giorni conformi alla targa)
    Auto Euro 0, 1, 2 e 3
    SÌ dalle 9:30 alle 18:30
    NO dalle 8 alle 9,30 e dalle 18:30 alle 20:30.
    Per chi c’è il “liberi tutti”? Questa è la parte più bella.
    Via libera alle auto Euro 4 o superiori, alle auto alimentate a metano o gpl, se avete un mezzo ibrido o elettrico, se avete una bici (anche a pedalata assistita), se avete un lapino, o una moto (Euro 1) o una moto a quattro tempi e se avete il pass (vero) per i disabili (sempre che l’auto sia fornito di bollino blu) o per i veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie mediche indispensabili.
    Ma non abbiamo finito, le deroghe riguardano anche: i veicoli di Prefettura, Polizia, Carabinieri, Vigili Urbani, Esercito, Protezione civile, Vigili del fuoco, veicoli di soccorso, autobus urbani ed extraurbani, taxi, vetture a noleggio con conducente, Croce rossa e ambulanze. E fino a qui va bene. Ma il libero passaggio l’hanno anche i corpi consolari e le rappresentanze diplomatiche che abbiamo scoperto, grazie ad un articolo di Repubblica (http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/11/20/la-zona-franca-dei-consoli-onorari-il.html) di qualche giorno fa essere molto numerosi e le auto di pubblici e privati in servizio di reperibilità. A questa ultima categoria fanno parte oltre che ovviamente tutti i consiglieri comunali, provinciali o regionali, giunte varie, membri di commissioni, dirigenti pubblici, anche tutti coloro che si occupano di servizi di manutenzione come luce, gas, acqua, sistemi informatici, impianti di sollevamento o termici, soccorso stradale, distribuzione carburanti, raccolta rifiuti, distribuzione farmaci, alimenti deperibili e pasti per il servizio mensa, mezzi di informazione. Via libera anche per le auto per matrimoni e funerali. Addetti ai sistemi informatici? Impianti di sollevamento? Dunque se le deroghe alla fine risultano essere valide per circa 250 mila mezzi (fonte http://palermo.repubblica.it/dettaglio/articolo/1549581) e se il parco macchine palermitano conta circa 395 mila auto il calcolo iniziale era giusto, sono solo 140 mila gli sfigati ai quali sarà interdetto l’ingresso nell’area riservata a targhe alterne. Ora, la mia domanda è la seguente: a che pro per la nostra salute? Davvero sono mezzi che argineranno i problemi evidenti di inquinamento che la nostra città ha? Ma soprattutto, voi avete capito se potrete circolare o no? Io ancora non ho le idee chiare, ma qualcosa mi dice che farò parte di quei 140 mila sfigati…

    Palermo
  • 107 commenti a “140 mila targhe alterne”

    1. Guarda che se conti tutte le auto che ogni giorno vengono dai paesi verso Palermo i 140 mila diventano più del triplo.

    2. è una vergogna, dopo una asentenza che ha bocciato il primo provvedimento sulle ZTL il comune ne propone uno nuovo senza avere fatto nulla: Piano urbano del traffico art. 36 del codiece della strada.nel comma 10 dello stesso articolo è previsto il commissarimanto del comune da parte del prefetto, non capisco perché tale autorità fino ad oggi non è intervenuta in tal senso.

    3. Ne propone uno nuovo..che di nuovo non ha nulla e che crea solo maggior confusione oltre a disagi enormi per chi lavora. E non si inizi con il discorso dei mezzi pubblici perchè ci è costretto a spostarsi per lavoro se fa affidamento a bus e metro rischia il licenziamento!bastava rifare le vecchie targhe alterne senza sta fesseria della ztl riproposta…anche perchè poi, come al solito, in centro si respirerà ma io che abito al limite della “zona proibita” becco tanto di quel manicomio e smog….

    4. …ma come????? vi lamentavate perchè le ZTL erano “un pizzo”, e ora che ci sono le gratuite targhe alterne continuate a piagnucolare???
      Non facciamo che in realtà non erano i 15 euro di pass a bruciarvi ma il fatto che vi si limitava l’uso della macchina??? ah ah a hahahahahha goduria!!!!

    5. Si stava meglio quando si stava peggio…
      Rivoglio il pass! (e non scherzo!)

    6. MAI CONTENTI e MAI DECISI
      Questa è l’ Italia dei fannulloni

    7. in perfetto palermosauro, meglio le ztl, ah, ah!!!

    8. le targhe alterne vanno bene…però converrete con me che vietare il traffico ad una fetta enorme di mezzi guardacaso negli orari di ingresso ed uscita dagli uffici…un pò assurdo….
      con le targhe alterne uno si organizza…ma in questo modo….la realtà è che non esistono soluzioni alternative realmente soddisfacenti al proprio mezzo…e io sugli autobus c’ho passato una vita……

    9. Io so solo che avendo la sfiga di abitare in centro, e avendo la sfiga di avere una macchina euro 3, non posso uscire da casa. E’ veramente scandaloso.

    10. Al nostro Diego darei un auto di servizio euro 0 e vorrei vederlo alla fermata di un bus ad aspettare ..

    11. ragazzi un po’ di pazienza, se dio ci aiuta l’anno prossimo Dieguito si candida lle europee e magari arriva al suo posto un sindaco vero:P

    12. a me sembra una fotocopia venuta malissimo delle ztl.
      Il mio zito ha la macchina euro 3…quando finisce in ospedale alle 8 che fa? aspetta fino alle 9,30?
      Mi dissocio.
      La reperibilità mica c’è sempre e mica ti chiamano sempre, dovrebbero pensare a chi lavora con i turni!

    13. …e si comincia con i posti di blocco!! in questo momento ce n’è proprio uno alla fine di via F.sco Paolo di Blasi (piazza Unità d’Italia)… beh se devono ridarci i soldi delle Ztl … da qualche parte li devono prendere no?????? :-O … NO COMMENT.

    14. Più idiota di facebook il provvedimento delle terghe alterne: neutro pure quello.

    15. l’unico problema (come se fosse piccolo) di tutto il discorso è l’assoluta mancanza e inefficienza dei mezzi pubblici. per il resto sarebbe un provvedimento di certo più democratico dei pass, per diversi motivi.

    16. Se ci fossero i servizi pubblici, la città cambierebbe.

    17. Se la smetteste di usare la corsia d’emergenza per posteggiarci sopra o per superare le altre macchine, come per magia gli autobus in centro diverrebbero più puntuali.

    18. Si è fatto a turno per l’acqua e non si riesce a razionare l’uso dell’auto? A Palermo c’è una emergenza sanitaria: l’inquinamento da trafico veicolare danneggia gravemente la salute. Questo è il punto di partenza, sapendo che non esistono misure che accontentino tutti. Limitando la circolazione privata, i mezzi di trasporto pubblici circolano più facilmente, così come quelli privati alternativi ai motori a scoppio (a pedale o elettrici). Semmai, c’è da chiedere ai pubblici amministratori di dare l’esempio sottoponendosi alle stesse limitazioni dei comuni cittadini, rinunciando ad odiosi privilegi. Il trasporto pubblico migliorerà anche nella misura in cui i nostri pubblici amministratori -e le loro famiglie- asaranno coistretti ad utilizzarli. Il resto è bla bla inutile e inconcludente.

    19. CHE GODURIA via maqueda sgombra dalle auto!!!(altezza corso tukory) Sembrava domenica pomeriggio!!!!!!!!!!

    20. Dopo che la giunta comunale si è rimpinzata la panza con 20 milioni di euro per attivare la funzionalità dei pass e 15 euro cadauno per ogni singolo pass, adesso è arrivato il momento di tornare a limitare la libertà di ogni individuo, costringendolo a non poter ne usare l’auto, ne riuscire a muoversi con facilità tramite i mezzi pubblici. Ma comuque quei pazienti e istruiti che usufruiscono dei mezzi pubblici palermitani sono costretti a spendere €1,20 di biglietto amat. Ma non parliamo solamente di chi oggi non può prendere la macchina; coloro che possono muoversi nel traffico avranno a che fare con il pizzo dei parcheggi pubblici “o mi dai 1 euro o ti ciunno la macchina” SIGNORI MIEI…PRIMA DI LAMENTARCI DEL CARO BENZINA, ASSICURAZIONI E TASSE VARIE, ANDIAMO A RIEMPIRE LA PANCIA DEL LUPO CON PIETRE, COME FECE CAPPUCCETTO ROSSO! LE PIETRE NON SI DIGERISCONO E L’APPETITO NON TORNA PIU, LA CICATRICE RIMANE E GLI ABITANTI DEL BOSCO ESCONO TRANQUILLI E SERENI DALLE LORO CASE!

      MA IN DEFINITIVA….ABBIAMO BABBIATO…..

    21. Ho la netta impressione che questa volta in città non ci sia la corsa ad informarsi delle volte precedenti.

      Ci siamo forse abituati alle “Babbiate” di questa amministrazione comunale?
      Abbiamo capito che (a causa delle ristrettezze economiche) i vigili saranno comunque pochi e non potranno fermare tutti?
      Abbiamo imparato a “infilarci” in stradine secondarie pur di arrivare alla meta?

    22. Beh…per capire se io, se tu, se illo, possa circolare o meno e quando e come, mi sembra lo abbia spiegato esaustivamente proprio tu nel tuo post…Certo la domanda che poni alla fine ha invece un suo perchè..
      Non è il provvedimento delle targhe alterne che sicuramente può alleviare il problema dello smog, ma interventi più radicali e strutturali sul piano traffico urbano. Le eccezioni, infatti, come è inevitabile che sia, limitano notevolmente il beneficio di questo strumento. E la penalizzazione per chi ha un’auto immatricolata prima del 2006 è eccessiva, visto che il divieto per tutti questi mezzi vale proprio nella fascia oraria di maggior interesse (lavoro o scuola).
      Tutto cambia perchè nulla cambi….
      A CASA CAMMARATA!!

    23. Azz…sono più gli esentati che i colpiti dal provvedimento….che paese medioevale!!!

    24. Il problema e che si scaricano (come sempre) sui cittadini colpe, inefficienze e incapacità dei nostri amministratori.
      – Anni senza alterative alla mobilità che fa si che ai confini della (nuova) ZTL oggi non esistano adeguati parcheggi dove peraltro poter prendere degli (efficienti) mezzi pubblici? pazienza: andate a piedi o – per chi si trova all’interno – restate sequestrati se non uscite prima delle 8.00.
      – Sbagliano clamorosamente l’impostazione delle ZTL con i pass? pazienza pagano i cittadini a cui costerà chissà quanto questa loro “leggerezza”.
      – Non riescono a controllare chi abbia legittimamente i pass invalidi? pazienza: facciamo notizia con l’averne beccati 100 su 21.000!
      – Provvedimento democratico? Cammina chi può permettersi le Euro4 o è furbo o fa parte di certe caste.
      Spiace leggere che c’è chi gode a che non si usino le vetture private perchè nell’attuale situazione è solo sadico e masochistico.
      Sarebbe giusto se esistessero delle valide alternative: dove sono le metropolitane, i parcheggi multipiano e quant’altro esiste nei posti civili dove a quel punto è possibile adottare provvedimenti simili?
      Differentemente è una insopportabile limitazione alle esigenze di mobilità creata da anni di non avere fatto nulla per evitare che si arrivasse a questo.
      Mi rendo di essermi solo lamentato senza proporre soluzioni: la mobilità è importante ma la salute pure.
      Oggi al punto in cui è stata ridotta Palermo, l’unica soluzione forse è solo scapparsene.

    25. Il problema é…

    26. Si può sempre trasformare il problema dell’inquinamento e della mobilità urbana in un’occasione per creare lavoro:
      http://www.rosalio.it/2007/01/28/migliorare-la-qualita-della-vita-nel-centro-storico/

    27. al di là di tutti i commenti possibili e immaginabili (che poi restano nella maggior parte dei casi solo quelli e non c’è nessuno dei comuni cittadini che partecipa alle manifestazioni se non una minima parte) chi ha l’auto euro 3 con targa dispari può circolare o no?io come tanti altri non ho capito un cavolo e comunque se abbiamo un sindaco cosi eccellente è merito di tutte quelle persone che egoisticamente dicono che bella via maqueda senza auto!

    28. In verità a me è piaciuto trovare le strade libere, senza traffico, (invece dei soliti ‘tappi’) e addirittura il parcheggio sotto casa subito… Quando potrò prenderò la macchina, quando non potrò l’autobus (che in teoria con meno traffico dovrebbe circolare meglio). Magari col tempo ci si abitua…

    29. Il provvedimento è leggermente migliore della ZTL, questo va ammesso. Contemporaneamente si evita l’assurdità che:
      a) pagando si smettesse di inquinare;
      b) i possessori di auto euro4 fossero costretti a pagare come gli altri.

      Detto questo, il provvedimento è ben lungi dall’essere perfetto. Consentire il transito alle euro 0 e 1 è un errore. Ci dovrebbero essere zone di interdizione totale alle auto inquinanti (e senza eccezioni che tengano. Se fai passare un autocarro del 1970 con l’escamotage che a bordo c’è gente che svolge servizi essenziali… non hai combinato nulla).
      Il fatto poi che il provvedimento lasci fuori 250mila mezzi (ma sono contati fra questi anche le moto, che inquinano in assoluto meno di qualsiasi autovettura di qualsiasi categoria – elettriche escluse – a parità di percorso/tempo impiegato) è altrettanto ingiusto.
      Infine, il fatto che a fronte della limitazione il servizio pubblico non sia in grado di supplire lascia davvero l’amaro in bocca.
      Magari il sindaco potrebbe – e così risolverebbe anche il problema del deficiti dell’AMIA, per il quale sta aumentando di nuovo la TARSU – consentire che gli autocompattatori svolgessero servizio passeggeri. Chissà quanti ce ne stanno dentro, pigiandoli bene… e potrebbero persino fare una tariffa più concorrenziale di quella dell’AMAT!!! Ritiro posto casa, unica fermata Bellolampo, purtroppo.

    30. Ma è mai possibile che ogni volta che a Palermo si vuole fare qualcosa contro il traffico tutti si indignano: o perché sono troppe le categorie esentate/priviigiate o troppo poche? Lavoro a Roma dove da anni esiste la ZTL ed è normalissimo raggiungere il posto di lavoro in auto anche perché i parcheggi sono un salasso. E vi assicuro che i servizi pubblici non sono da paesi nordici. Forse la gestione del traffico è una metafora della città e dei suoi abitanti. Un saluto nostalgico dalla capitale

    31. il REALE problema è che NON esiste uno straccio di progetto sulla viabilità alternativa. NON esiste un piano ragionato sul traffico né un potenziamento del trasporto pubblico.
      Ma parlare di PROGETTI e di Giunta CAmmarata nella stessa frase è una bestemmia linguistica, oltre che un insulto alla logica.
      schefè

    32. …in questo momento “storico”,di recessione, incertezza economica,mancanza di valori e assunzione di responsabilità , almeno a palermo ” Così è se vi pare!”

    33. rosario,a roma i i mezzi pubblici non saranno da paesi nordici(perche poi nordici visto che a madrid e barcellona sono da paura)ma sicuramente sono molto più efficenti di quelli palermitani,certo Palermo non ha due linee metro piu le ferrovie metropolitane esterne FM non avrà i tram,ma dire che si upo andare al lavoro senza auto senza problemi è una corbelleria.

    34. dico soltanto che conosco persone con auto euro 3 comprate nel 2005 che ancora NON HANNO FINITO DI PAGARE le proprie auto e che adsso se le vedono
      A)svalutate di un buon 15%
      B)invecchiate di 3 anni in 24 ore!
      Conosco anche persone che hanno fatto immani sacrifici per acquistare una macchinina usata euro 3, che sono residenti nel perimetro maledetto e che non hanno modo di andare a lavorare/tornare a casa
      Che il sindaco si impegni a far fare 100.000€ di multa a tutte quelle auto del 2 che vanno ad olio/carbone…
      Mamma mia…che delirio di città!

    35. ……vorrei sapere se la Sig.ra/Sig.na (dopo una certa età siamo tutte signore…) scherza o è in possesso di informazioni riservate che non compaiono sull’ordinanza:
      (OMISSIS…..come mamme che devono lasciare i figli alla scuola elementare o all’asilo…..)
      CHIEDO AL BLOG

    36. Girare in auto non rientra tra i diritti assoluti dell’individuo. Non essere avvelenati, sì. Se una popolazione ha sottovalutato, per decenni, cosa significa vivere in una città, è bene che apra finalmente gli occhi sulla realtà e, crisi o non crisi, pretenda dai suoi amministratori che ciò che deve essere fatto in tema di trasporto pubblico, venga finalmente fatto.

    37. @Mariposa come ho spiegato: “Così da cittadino qualsiasi diligentemente iscritto alla newsletter del Comune, comunicato alla mano, ho cercato di capire fisicamente che area sarà interessata all’alternanza delle targhe.”
      mi sono limitata a leggere e a cercare di capire. Un privato non in servizio di pubblica utilità potrebbe essere considerata una mamma che accompagna i figli a scuola?penso di si’, in quel caso l’utilita’ è privata e non pubblica. Stavo solo cercando di immedesimarmi in tutte le categorie e soprattutto stavo cercando di capire la differenza che passa tra questa ordinanza e l’abolizione della ztl visto che il piano urbano del traffico ancora non è stato realizzato

    38. E’ assurdo, io rimango tappata in casa nei giorni pari, perchè abito dentro la zona a traffico limitato è assurdo…e se mi sentissi male e dovessero portarmi in ospedale?

    39. @danila, facendo gli scongiuri le ambulanze possono circolare tranquillamente.E ti portano in ospedale molto più velocemente dell’auto privata 😉
      Non vedo dove sta l’assurdo.Nessuno ti obbliga a rimanere tappata in casa:abbiamo 2 gambe per camminare.
      Ma così schiavi della propria auto siete?

    40. faccio una proposta: voglio, come nelle altre città, il contributo pari al 30% per l’acquisto delle bici elettriche……… che dite ???

    41. I nostri beneamati amministratori devono spiegare perché loro sì e noi no. Perché ? Perché ? Perché ?

    42. RAGAZZI CAMBIATE !

      L’ARIA E’ LA COSA PIU’ IMPORTANTE !

      COMPRATEVI UNA BELLA MACCHINA NUOVA OPPURE

      SE NON AVETE TANTI SOLDI DA SPENDERE, FATEVI UN BEL IMPIANTO GPL O METANO !

      DAI… FACCIAMO QUALCHE SFORZO PER PENSARE ALLA COLLETTIVITA’ !

      CORAGGIO !

    43. @Maria Letizia. Allora hai letto male l’ordinanza. Infatti la tua affermazione sapeva molto di presa in giro. Ti ho attribuito dolo, era solo colpa. La deroga riguarda veicoli in uso a soggetti privati che svolgono funzioni di pubblico servizio o pubblica utilità….(pronto intervento gas, acqua etc. etc.). Non si parla assolutamente di privati non in servizio di pubblica utilità. L’utilità privata è naturalmente troppo opinabile da ciascuno di noi per poter essere regolata da un comma semplice come quello che tu hai “immaginato” tra le deroghe.

    44. @PER TUTTO IL BLOG: SCUSATE IL CAPS LOCK
      @SVEGLIATEVI: DAI SI’ TUTTI A GPL!!! SAI QUANTO VALE L’AUTO EURO3 DELLA MIA RAGAZZA? 2000€ SE CE LI VALE!! SAI QUANTO COSTA L’IMPIANTO GPL PER LA SUDDETTA MACCHINA??? 1100€!! SAI FARE DUE CONTI? SAI CHE 1100€ SONO PIU’ DEL 50% DEL VALORE COMPLESSIVO DELL’AUTO!?!?! SAI QUANTI SACRIFICI HA FATTO LA MIA RAGAZZA PER ACCUCCHIARE I SOLDI PER COMPRARSI QUELLA MACCHINETTA?? INNUMERVOLI!! SAI PER CHE COSA LA USA? PER ANDARE A BUSCARSI QUEI 4 SOLDI CHE LE SERVONO PER PAGARE BOLLETTE ED ASSICURAZIONE!
      PER SCENDERE SUL TECNICO: SAI QUAL’E’ LA DIFFERENZA TRA LE EMISSIONI DI UNA E3 E DI UNA E4? PRATICAMENTE NULLE!! SONO MEZZUCCI CHE USANO LE CASE (APPOGGIATE DALLA CE) PER RINNOVARE MODELLI!
      SAI QUANTO INQUINA IL 101 (AH…I PRZIOSI MEZZI PUBBLICI) CHE VA A CARBONE DEL 1987?? QUANTO 200 MATIZ 800 EURO3!
      MASSI’ TUTTI A GPL…ANZI NO A METANO!!!!!AH DIMENTICAVO…SAI QUANTI DISTRIBUTORI DI GPL CI SONO A PALERMO? 1! E DI METANO? 1! TUTTI E DUE IN VIA LANZA DI SCALEA!
      MASSI’ FACCIAMO QUALCOSA PER L’AMBIENTE!!! SUVVIA!!

    45. @osservatore: palermo è troppo grande per poter girare solo con la bici (full human o elettrica)…facciano piuttsto incentivi VERI per le auto a GPL (1100€ non sono roba che tutti possono permettersi)!!
      Ma poi…io la bicicletta aPalemr non la useri MANCO SPARATO! Mi ritrovo in corsa dietro la 112 che inquina quanto chernobil o il 101 che pare il vapore per Napoli per quanto fumo fa…per l’ambiente e per essere “polically correct” aumento la possibilità di prendermi un cancro ai polmoni? Ma finiamola!

    46. dai dai dai dai ….. abbiamo le piste ciclabiliiii…. e che c+–+ le abbiamo fatte a fare ??? 😉

    47. Dopo la mia esperienza di oggi, posso tranquillamente affermare che ho incontrato casino dovunque (ma dove erano le strade libere? Suvvia!) e che il blocco totale in alcune fasce orarie è assolutamente assurdo.
      Tutto ciò è allucinante!
      Mi spiace per i sostenitori del provvedimento (e qui non mi riferisco certo alla politica, ma ai cittadini che lo approvano ritenendolo utile ed efficace!), ma io penso sia un grande fallimento e sono sicura che non duerà molto. Anzi, lo spero!
      Coraggio, adesso lapidatemi pubblicamente qua su Rosalio!

    48. Stamattina 8:15 via Roma era praticamente libera, impiegando solo 30min. in bus da casa fino a lavoro (compreso tempi d’attesa).Al ritorno, alle 19 l’incrocio Notarbartolo-Libertà era meno trafficato del solito, e il bus in 20min. mi ha lasciato a Piazza Indipendenza.Al Tgs raccontavano di oltre 200verbali, con i multati che sembravano caduti dalle nuvole.Tutti che non sapevano quale categoria fosse la propria autovettura.Domando loro:ma quando si munirono di pass Ztl non si era già informati in merito????

    49. monachella79 i servizi pubblici ci sarebbero anche (non saranno eccezionali e non coprono tyutte le necessità della città…ma qualcosa c’è..non i palermitani non la fanno funzionare…)…
      togliamo le macchine in seconda fila, posteggiate agli angoli e sulle corsie preferenziali… magari possiamo vedere gli autobus puntuali alle fermate e non due o tre 103 di fila bloccati in via nunzio morello perchè le signore devono fare shopping in via sciuti ed i signori prendersi l’aperitivo o i caffè nei bar…

    50. ehm…era “MA i palermitani non la fanno funzionare…”…sorry! 😀

    51. @Beny:
      Palermo non è affatto grande per l’uso della bicicletta!. Inoltre ti informo che non ti troverai mai dietro un autobus o un auto…sempre che tu non usi la bici come una automobile.

      Dì piuttosto la verità (accettabilissima): la mattina ti svegli, ti prepari ad andare a lavoro e voglia di metterti a pedalare proprio non ne hai! 😉

    52. ancora….sta discussione sta diventando, al solito, salutisti contro lagnusi!
      sta storia dei mezzi pubblici, per favore, lasciamola perdere…li ho usati per anni, li uso ancora e so cosa significa aspettare ore ma non per inciviltà degli automobilisti ma perchè o sn guasti o ritardano o saltano una corsa….la metro fa ridere e non collega praticamente nulla…
      via maqeda senz’auto sarà pure bella ma ci sono un bel pò di categorie che per lavoro sono costretti a spostarsi…non tutti si lavora fissi all’interno di un ufficio…spesso ci si deve muovere da un capo all’altro di palermo…e non tuti siamo pantani….
      diciamo la verità…qui a palermo si fanno esperimenti, falliti ancor prima di nascere, tanto per fare qualcosa…migiora la viabilità migliorando SERIAMENTE i mezzi alternativi…altrimenti ogni singolo esentato si organizzi cn il pulmino euro quattro e venga a recuperare noi…figli della serva…che l’euro 4, l’impianto gpl e affini per adesso non possono permetterselo

    53. @K: dietro un autobus o no sta di fatto che il 99% dei mezzi pubblicisono vecchi e superinquinanti ed il 75% del parco auto è vecchio e malandato (con buona pace dei palermitani che quando vedono la macchina che fa quel simpatico fumo azzurro, che è quanto di più cancerogeno esiste, pensano “vabbeh cammina…cu sinni futte”…quindi vuoi o non vuoi camminare in bicicleta con i polmoni belli spalancati in mezzo questo scempio aumenta, e nn di poco, la possibilità che io mi becchi qualche malattia al sistema respiratorio!
      la qualità dell’aria non si migliorerà di certo bloccando auto che rispondono a normative anti inquinamento già rigide come la E3! Il sindaco, al posto di proclamarsi stupito perchè i cittadini si ribellano ad una legge “a tutela della loro salute” si impegni a torvare i fondi per rendere più efficienti e meno inquinanti i mezzi pubbblici che, a suo dire, dovrebbero sostituire le auto!
      Per quanto riguarda la lagnusia. non sono certo un campione di ciclismo ne uno sportivo maniacale…ma anche a me piace farmi una bella corsetta (anche se adesso il chirugo che mi ha operato il ginocchio mi ha detto che posso scordamelo) o un giro in bici…ma me lo faccioa mondello…sul lungo mare…almeno respiro aria simil pulita e ricca di iodio…con buona pace dei miei polmoni!
      Per quanto riguarda il lavoro in bici: io non so che lavoro facciate voi ma per il tipo di lavoro che svolgo (in giro tra cantieri ed uffici) è ASSOLUTAMENTE impensabile utilizzare un mezzo come la bicicletta…forse se lavorassi in un ufficio dove arrivo la mattina, m’assetto e poi esco la sera, potrebbe essere un’idea…ma per me perdere 30 minuti per un tragitto ch epotrei coprire in 15 minuti di auto o 6 minuti di scooter è assolutamente impensabile!

    54. Guarda che se vai in bici respiri molto meno smog di chi va in auto. Degli studi hanno dimostrato che le polveri sottili restano all’interno dell’abitacolo per ore…e tu te le respiri tutte pian pianino. Con la bici invece il ricambio d’aria è ovviamente continuo ed il problema è di molto inferiore.

    55. …infatti è assolutamente egoistico o in mala fede continuare a ripetere che si può andare a piedi o in bici come i cinesi o con i nostri inaffidabili mezzi pubblici.
      Mobilità seria è altro e va assicurata.
      La mamma con bimbi piccoli – di cui all’equivoco tra Maria Letizia e Mariposa (la prima sicuramente riferiva il testo tra parentesi agli sfigati e non alle categorie di cui alle deroghe, come in effetti si poteva intendere per come scritto il testo) – che fanno?: se li trascinano dietro a piedi – magari sotto la pioggia?
      Altrove le cose non si risolvono così.
      Citerò non Parigi o Londra ma l’esempio di una città come Glasgow: grande più o meno come Palermo.
      Già dieci anni fa rimasi stupito che approssimandoti al centro città, display digitali (!!!!!!) indicassero la capienza residua dei (molti) parcheggi multipiano.
      Sei una mamma con bimbi? entri AL COPERTO nel parcheggio e a quel punto scegli se prendere l’autobus (hanno il pianale di ingresso al livello del marciapiede per salire con i passeggini!!! non come i nostri con i gradini).
      Parcheggi invece in una zona a pagamento? (tipo “striscie blu”: esistono anche la) bene: non devi cercare l’edicola o il tabaccaio (le nostre follie); ovviamente c’è un distributore automatico ogni 20m!!!!!!!!
      Che vi dico a fare che c’è anche la metropolitana!!!
      Sarà diverso dallo schifo e dal nulla che invece ha Palermo? Li si che diventa applicabile una zona a traffico limitato (che infatti c’è o meglio è un’isola pedonale limitata). O sbaglio?
      Che i nostri governanti cambino mestiere e vadano ad imparare come si fanno bene le cose, anche prendendo esempio da cosa si fa altrove.

    56. Si dai Beny,per lavorare, prendi la bici per farti 80 km al giorno con il caldo, con la pioggia, con il freddo…mi immagino mio padre, rappresentante, che va a lavoro in bici…ma smettiamola! Solo se hai un lavoro d’ufficio puoi predere la bici e se per arrivare in tale luogo non devi farti 30 km all’andata alle 7 di mattina e 30 km al ritono dopo le 20 di sera.
      @Svegliatevi: la fai troppo facile. Io non potrei mai e poi mai fare 4 volte andata e ritorno mondello-via Notarbartolo con la bici in un giorno. Finisco di lavorare anche alle 20.00 di sera…è inimagginabile. Cerca di essere più obiettivo.

    57. Non hai capito. Spiegavo a Benny che sbaglia quando dice che andando in bici si respira più smog, non gli ho detto di usare la bici.

    58. Scusami, ho letto male il nome, mi riferivo a K, pardon!

    59. @Danilo: inizio con il pregarti di non chiamarmi Benny…Beny con una N sola 😉
      Facendo attività sportiva si aumenta la frequenza cardiaca e di respirazione. Ergo il tuo corpo necessita di più aria! I polmoni durante l’attività fisica si “aprono” maggiormente per predisporsi allo sforzo. Quindi più respiri più “ingoi” schifezze…ergo, credimi, che andare in bici/correre in mezzo al traffico fa un male della madonna!
      E poi…ste polveri sottili…sono le ultime arrivate! I gas di scarico sono composti da centinaia di elementi chimici…le polveri sottili sono soltanto una parte del composto micidiale!
      ps: si fa troppo spesso un uso inappropriato della parola SMOG! Smog ed inquinamento atmosferico non sono la stessa cosa! Lo SMOG (dall’inglese Smoke + Fog) è quel composto che si creava quando le industrie bruciavano carbone e questo si combinava con l’umidità atmosferica!

    60. secondo me è da stupidi usare l’auto, vi ostinate a mantenere ritmi di vita allucinanti… ma vi siete chiesti per che cosa ????
      azzerate tutto, ripartite da capo, adeguate la giornata a dei ritmi più naturali, vivrete con meno stress e …………………….. userete la bici, volendo anche quella elettrica!!!!!

    61. Eccheppalle questa storia della bicicletta!
      Chi l’ha voluta, pedali!
      Tutti gli altri…saremo anche liberi di non usarla (per personalissimi motivi) o no?
      Non si risolve così il problema del traffico a Palermo: bisogna essere realisti.

    62. @osservatore: beato te che puoi tenere ritmi “eco-sostenibili”! Beato te che hai un lavoro che te lo permette! Beato te che o sei ricco di famiglia o vivi la tua vita scandita dalle fasi della luna e del sole! Beato te che riesci ad estraniarti dalla società!
      Se tutti ragionassimo come te praticamente saremmo nel 1808!
      Io francamente non baratterei la macchina ed il mio lavoro/futuro/benessere (forse presunto) per una bicicletta e per un succo di frutta biologico!
      Perchè facciamo tutto questo? Per affermarci, per andare avanti, per campare, per pagare le bollette, per poter sperare un giorno di poterci permettere dei figli…devo andare avanti?

    63. dal sito mobilitaPalermo ho appreso questa notizia http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2008/11/25/3-euro-per-aggirare-le-targhe-alterne/#more-547
      che è poco, ma è già qualcosa. ad ogni modo, è inutile analizzare i casi singoli delle persone, visto che è impossibile accontentare tutti, ed è ovvio che ognuno abbia le proprie esigenze.. ciò però non deve escludere una verità fondamentale, detta e ri-detta, ossia che il palermitano pur di evitare il mezzo pubblico (per quanto scarso sia, anche se con questi provvedimenti le cose dovrebbero già migliorare per la viabilità) si facissi macari ammazzari. magari ci potrà essere una differenza minima tra euro3 ed euro4, questo può essere contestabile se le emissioni nocive delle due tipologie di mezzi non si differenziano di molto; ciò non toglie che questo provvedimento abbia SICURAMENTE più senso di quello dei pass.
      tutte le ostilità dei cittadini dimostrano la forte dipendenza dall’automobile, ed è ora di cominciare a pensare diversamente. me compreso.

    64. concordo in pieno con Beny (stavo per scrivere un commento del tutto identico al suo, ma poi ho ritenuto sufficiente quanto avevo già scritto prima su questo genere di affermazioni).
      Debbo adesso aggiungere: ma davvero Gomesio crede sufficiente un singolo snodo in via Ernesto Basile su un perimetro di 15 km? Ma avete capito bene quello che ho scritto citando una città paragonabile per dimensioni a Palermo? Già da dieci anni a questa parte i display digitali che indicano la capienza residua dei parcheggi multipiano! Per noi palermitani è fantascienza! E poi la metropolitana, mezzi pubblici adeguati…
      Almeno non prendiamoci in giro facendo finta che sia normale e facilmente possibile sopperire a questo tipo di blocco della circolazione…andando in bici. Magari per qualcuno (che non può fare testo) ma non per tutti.
      Si abbia il coraggio di ammettere che è una soluzione estrema (forse pure un tantino punitiva come ritorsione al flop delle ZTL) che fa pagare solo ai cittadini le carenze strutturali di una città allo sbando e allo stremo e per la quale non si vede all’orizzonte alcuna prospettiva di miglioramento…

    65. R.M. , so bene che un unico parcheggio per una città come Palermo è poco.so bene che i nostri mezzi pubblici sono quello che sono. però era una notizia, tanto per attuppare un poco di bocche, visto che l’iniziativa mi sembra ottima

    66. @ Gomesio
      non sarà, ma da come scrivi dai l’impressione di avere una particolare missione da attendere che comporti di “attuppare” bocche.
      Io mi sforzo invece di fare analisi il più oggettive possibili e purtroppo per tutti noi, il semplice e banale confronto con altre realtà, evidenzia impietosamente un’arretratezza e inadeguatezza del nostro sistema, in conseguenza di cui dovrebbe apparire ovvio ai più quanto siano insostenibili qui certi provvedimenti presi in mancanza di ben altre alternative all’uso dei mezzi privati disponibili altrove e quanto diventi davvero troppo poco rispondere citando il parcheggio in via Basile…

    67. Gomeio: mi spieghi ch sneso ha fare uno snodo in una zona periferic come quella di via Basile? Se fossmo in una città civile i parcheggi sarebbero intorno ai limiti del perimetro e da lì partirebbero mezzi pubblici funzionanti!
      Questo di via Basile è l’ennnesimo tentativo del comune di “dare una funzionalità” ad una cosa, il parcheggio fatto per l’univerisità che non è in alcun modo collegato ad essa, che non aveva senzo di esistere e che, ad oggi, inutilizzato!
      Parliamo id parcheggi? Quello di frnte al tribunale, QUANDO SARA’ finito sarà adibito per un buon 75% ad uso di parcheggio “privato” per le auto dei magistrati/impiegati del tribunale…il restante 30%…beh sarà inadguato proprio come il parcheggio di p.zzale Ungheria

    68. pardon: 25%

    69. A chi si lamenta perché Palermo è troppo grande da percorrere in bici, vorrei ricordare che ci sono città grandi dieci volte la nostra in cui la bici è l’unico mezzo di trasporto individuale che uno si può permettere.
      Per cui non ne farei una questione di difficoltà, quanto piuttosto di seccatura. Chi possiede la macchina vorrebbe usarla e – diciamolo pure – se ne frega degli sforamenti delle centraline. Il palermitano poi non solo vuole poter usare la propria autovettura… pretende di usarla, senza “se” e senza “ma”. A testa sua ha sempre un buon motivo per andare in macchina laddove deve andare e si pregia posteggiare in seconda fila a mo’ di atto di protesta civile contro un’amministrazione che non fornisce adeguati parcheggi sotto ogni destinazione possibile ed immaginabile.

    70. picciotti, siamo d’accordissimo che Palermo sia al medioevo. soltanto, mi sembra inutile continuare a lamentarsi, specie quando per una volta i provvedimenti presi dai regnanti -anche se magari per interessi personali, visto che sicuramente ci sarà una manovra sgubbatoria alle spalle (o semplicemente la mancanza di un piano vero e proprio)- sono almeno un po’ condivisibili e seri.
      Beny: non l’ho progettato io il parcheggio in via Basile! anche per me è stata un’opera inutile, sia perchè non serve l’università sia perchè situato in un luogo dove ancora ora è possibile trovare parcheggio altrimenti. tuttavia, mi auguro sia solo il primo di una serie: e qualora dovesse venire collegato abbondantemente con i futuri mezzi pubblici (tram e -foooorse- metropolitana) sarebbe davvero utile. tuttavia, in questo caso, devo dire che è stata organizzata una cosa buona (mi riferisco al discorso di parcheggio per un giorno + autobus gratis a 3 euro)

    71. @isaia: sì Bombay o Beijing…ma quella è n’altra storia!

    72. @isaia panduri
      città grandi dieci volte la nostra: Pechino?
      Io preferisco – come avrai visto – riferire esempi del mondo occidentale moderno.
      In più nessuno ha detto che non sia percorribile in bici o a piedi (seppure con difficoltà. quali sarebbero le piste ciclabili? quelle sul marciapiede che si interrompono sugli alberi come in via Libertà?), ma che ci sono categorie per cui ciò non è fattibile (vedi l’esempio delle mamme con bimbi), che comunque non è questa la risposta seria quando altrove esiste ben altro che pedalare e che soprattutto andare in bici dovrebbe essere una delle possibili scelte personali non l’unica alternativa…
      Che poi ci sia un problema principe che è l’inciviltà di troppi automobilisti, questa è altra cosa che, anche in questo caso, imputerei ad un lassismo tollerato per troppo tempo da un’amministrazione più attenta alle infrazioni che fanno cassa (strisce blu e autovelox in tratti con assurdi 50 km/h) che all’ordine per le strade…

    73. Il parcheggio di via Basile sarebbe OTTIMO per fare attestare tutti i pullmann extraurbani provenienti da paesi limitrofi (Altofonte, S.Cristina Gela, Piana, ecc.) anzichè vedere quel pandemonio caotico che si attesta giornalmente di fronte la stazione Orleans.
      In ogni caso il costo di 3euro è ottimo specie per chi proviene da una parte periferica della città o da fuori.
      Consideriamo i costi della benzina per recarsi in dentro e consideriamo anche i costi mensili che i lavoratori dipendendi pagano per la sosta nelle zone blu.
      Ma anche se ci fossero molti parcheggi, il palermitano si lamenterebbe lo stesso, trovando infinite scuse pur di non rinunciare alla propria auto

    74. @beny “Perchè facciamo tutto questo? Per affermarci, per andare avanti, per campare, per pagare le bollette, per poter sperare un giorno di poterci permettere dei figli…devo andare avanti?” … e questo lo chiami andare avanti ??? scusa ma tu corri ti affanni vuoi tutto per cosa??? per pagare le bollette?? magari di tre telefonini!!!!ma poi scusa come è che corri se sei tutta la giornata al computer a fare il contestatore di tutto senza proporre alternative ??? HA MAI PENSATO DI ABBANDONARE QUESTA CITTA’ PER ANDARE IN UNA + CIVILE E CONSONA ALLA TUA VITA STRESSATA ??? by

    75. @osservatore: non ho parole e mi siddia pure replicare a simili affermazioni che sono fuori da qualsiasi logica…mi spiace per te che sei fuori dal mondo…che dico dal mondo…dall’universo! Io sarò pure stressato, polemico, con tre telefoni (ne ho uno per combinazione) ed in affanno per i conti da pagare…ma te con certe affermazioni dimostri di essere al limite del disadattato…almeno per la società in cui viviamo oggi…bella o brutta che sia!
      Ad una affermazione, dato che si parla della mia professionalità, tuttavia ti voglio proprio rispondere: io davanti al computer ci sto o per lavoro (sai…il lavoro…quella csa tanto stressante per cui tanti si sbattono e tanti si struggono perchè non ne hanno uno) e quindi nei ritagli di tempo mi rilasso leggiucchiando qui e lì o, in questo periodo, perchè mi hanno operato ad un ginocchio e sono confinato su un divano e, mio malgrado, non ho nulla, o quasi dato che qualche coa DEVO trovarmela per non impazzire, da fare!

    76. ps: si scrive bye e non by!

    77. Potreste evitare di litigare qui? Grazie.

    78. Valentina, domattina sono nella 107 😛

    79. Mi candido ad ulteriore fan di Beny,per molti motivi.
      1. andare in bicicletta con questo smog significa fare il pieno di smog (almeno in auto chiudi i finestrini).
      Andare in bicicletta in una città metropolitana é quanto di più dannoso alla salute possa esistere.
      2. Concordo ulteriormente con Beny, ha una mentalità ecologica chi ha poche attività, o molte abbastanza prossime alla propria abitazione, ed in questo, criticare gli altri, lo inquadra come individuo poco sensibile e poco attento alle necessità di altri che non se stesso.
      3. Le targhe alterne non risolvono nulla, sono un palliativo da sempre, ed una grande fonte di disagio, in città (come la nostra), dove esiste un’unico servizio urbano, e peraltro ben funzionante solo sull’asse Libertà-Stazione centrale.
      4. Le targhe alterne risolvono per l’amministrazione gli obblighi sull’inquinamento, e gli consentono di fare cassa, recuperando i fondi per pagare i rimborsi AZTL, le somme residue per il parcheggio zona tribunali, i lavoratori LSU, sperando di non ajumentare la TARSU (perché impopolare).
      Ci sarebbero molti altri punti, ma questi credo siano sufficienti.

      P.S. Posso ipotizzare anche che l’amante della bicicletta é anche un amante della bioagricoltura e del cibo macrobiotico?

    80. Per Beny e Uma. Un ciclista respira meno della metà dello smog che respira un automobilista. Non lo dico io ma lo dicono degli studi effettuati di recente in Olanda. Leggere per credere http://www.fiab-onlus.it/ciclurb/smog.htm

    81. grazie grazie…troppo buona 😉
      Come non quotare UMA quando scrive “Le targhe alterne risolvono per l’amministrazione gli obblighi sull’inquinamento, e gli consentono di fare cassa, recuperando i fondi per pagare i rimborsi AZTL, le somme residue per il parcheggio zona tribunali, i lavoratori LSU, sperando di non ajumentare la TARSU (perché impopolare).
      Hai centrato il punto! Aumentare del paventato altro 50% la TARSU penso che sarebbe la scintilla per una vera rivoluzione (quella con forconi e torce) da parte dei Palermitani! Durante quella rivoluzione il nostro caro sindaco sarebbe destituito ed al suo posto si insedierebbe una simpatica scimmietta ammaestrata con un cappello da cowboy.

      Aggiungo che anche io, pur essendo “schiavo del sistema corrotto e stressante e della scatoletta di latta a forma di macchina”, ho una mentalità ecologica! Non credo di essere uno che se ne frega! Cerco sempre di lascia la mminor impronta possibile! Purtroppo devo usare la macchina (che cmq, per mia fortuna è E4…finchè Diegone non stabilirà che anche le E4 sono troppo nocive) perchè non ho alternative!
      Chi mi accusa di essere un “ecomostro” pensa seriamente che se Palermo avesse un sistema di metro EFFICIENTE io mi prenderei la briga di farmi 1 ora bloccato in v.le Piemonte a “bishtimiare” perchè sono in ritardo o voglio tornrmene a casa? Sarò pure un ecomostro non equo e solidale ma di certo non sono un masochista!

    82. antony977, per questo non ti ho più visto sul 101!!!

    83. Giusto, la salute è importante! Ma così la stiamo perdendo…siamo dei cittadini che abbiamo la fortuna di avere un lavoro, ma guarda caso in centro e, abbiamo i bambini da lasciare a scuola entro le 08.00..come si fa a raggiungere il posto di lavoro? Si dovrebbe volare visto che funzionano poco e male i servizi autobus x non parlare di una metropolitana che non esiste!!
      Certo la soluzione sarebbe quella di uscire di casa di buon mattino e lasciare i figli piccoli o minori incustoditi fuori dalle scuole.
      Bisogna rivedere un po questo decreto, xchè non è giusto penalizzare persone che conducono una vita già “combattuta” dalle vicende quotidiane e stressata da 1000 problemi, parlo a nome di tante donne, combattute tra famiglia e lavoro. Che cosa cambia se si limita il traffico in orari che non intacchino la gente che va a LAVORARE! E’ una vergogna, non pensare a tutti quei cassonetti pieni di rifiuti x settimane e a tutta l’indecenza della città..questo non inquina??!
      Mi piacerebbe vedere il ns Caro Sindaco che fa la vita di tutti noi cittadini!
      Grazie x lo sfogo!

    84. @maria: che ti avvilisci a fare…lascia il tuo lavoro e trovane un altro meno avvilente ed a portata di bici, togli i bimbi dalla scuola…vivi una vita più a ritmo naturale e smettila di sbatterti per cose futili e senza senso!!

    85. Il mondo reale da cui i nostri Vicerè sono lontanissimi è quello di Maria con i bimbi, di Beny che come tanti deve spostarsi per lavoro ed è desolante leggere invece certi altri commenti: ci si aspetterebbe una tensione a migliorare, guardandosi in torno e vedendo cosa c’è di diverso da apprendere (e da pretendere). Si fa presente che altrove esistono metropolitane, sistemi automatici per parcheggi, display digitali e si leggono invece risposte del tipo “ma perchè il posteggio di via Basile non è troppo bello?”, “usate le bici e abbiamo risolto tutti i problemi di mobilità” (che sono stupidi negli altri Paesi ad investire in infrastrutture serie, bastavano le bici avremmo dovuto dirglielo…) “perchè fare parcheggi tanto i palermitani non li userebbero”……scusa meravigliosa all’inerzia dei nostri amministratori. Per carità, fermo restando l’inciviltà per le strade di troppi. Ma ricordiamoci: il pesce “fete” sempre dalla testa.
      Ha ragione Tomasi di Lampedusa: perchè i Siciliani dovrebbero migliorare? è già tutto perfetto così, siamo degli Dei.
      Ancora una volta la penso come Beny: se sono a Parigi o a Londra mi sognerei mai di attraversarle in auto quando con la metropolitana arrivo in un attimo e non debbo parcheggiare? Ma qui a Palermo dove abbiamo simili alternative? nei sogni?

    86. I soldi dei rimborsi dei pass delle ZTL (illegali!) saranno recuperati con le multe: semplice, watson!

      Altro che Botswana (con ogni profondo rispetto)!

      Ma voi sapete chi e’ Cammarata?

    87. @Filippo: mi sembra leggermente di parte!

    88. facciamo un calcolo spiccio:
      il primo giorno sono state elevate 230 contravenzioni, il secondo 350.
      Bene un media di 295 multe al giorno (anche s ela media matematica non si fa con due soli valori)!
      295*74=21830€ al giorno!
      21830*30=654900€ al mese!

      Levamo qualcos per quelli che fanno ricorso o i furbi nullatenenti con la Cayenne…facciamo che in un mese intascano 500.000€?

    89. …e chi li obbliga ad entrare in auto in centro quando non ne hanno diritto?ben gli stanno le multe.

    90. beny, certo che quendo si parla di viabilita ed auto sei sempre in prima fila sulle barricate!!!
      guai che te la tocca la macchina eh???? 😛

    91. @filippo: nel 90% dei casi si chiama NECESSITA’!! Necessità di andare a lavoro (la mia ragazza vive con me a Mondello ma lavora in via Notarbartolo dove, tra l’altro, ha la residenza…poverina…lei è str@#za…ha una schifosa E3), necessità di andare a prendere un figlio a scuola, necessità di andare dal medico (io ad esempio il 9 dicembre mi beccherò una multa perchè ho la visita dal medico in via la farina e l’unica macchina in cui entro, dato che la mia gamba è lunga 1 metro, ha la targa pari ed è E3…chiffazzo? Mi prendo l’806? Oppure dico al medico “no dottore venga lei a casa perchè io ho la macchina euro 3 che non va bene”…no ci sono…mi carico su un carrello e mi faccio trainare con due biciclette!)…necessità hai presente…non credo che i palermitani, seppur stupidi ed indisciplinati, godano nel prendersi 74€ di multa!
      Ma riflettete quando scrivete??

    92. dimenticavo che, ovviamente, c’è quel 10% di idioti schiffarati che, pi ffarisi a passiata o per fare i “bastian contrario”, si beccano la multa!

    93. RINGRAZIO BENY PER LA SUA APPROVAZIONE. TRA UN PO’ LO PERDERO’ IL MIO POSTO DI LAVORO ED I MIEI FIGLI MI ODIERANNO PER AVERLI LASCIATI OGNI MATTINA ALLE 7.40 FUORI DALLA SCUOLA (CON PORTONE CHIUSO). NATURALMENTE ANDRO’ DIETRO LA PORTA DEL NS SINDACO A CHIUDERGLI DI MANTENERCI……..

    94. tarquilla…i figli capiranno che la macchina della mamma è un oggetto di morte e ti perdoneranno; poi senza un lavoro stressante la tua vita sarà più serena…poi puoi sempre farti una bella passeggiata in bici per scaricare i nervi!
      ps: butta anche il telefonino

    95. E così hanno risolto il problema del rimborso dei PASS!

      Povera Italia!!!!!!!!!!!!!!!

    96. @Stalker: dov’eri finita…stavo in pensiero 😉

    97. Stalker, anche io come te vorrei vivere in un paesino senza auto e senza smog, ma putroppo abito qui a Palermo, prendo la macchina solo per necessità, non di certo per andare a far shopping in centro, in quel caso vado a piedi. Sei sempre la solita che spara a zero su tutto! E’ arrivato l’inverno ma tu non cambi il pelo.

    98. Vi ricordo che questa non è una chat e vi prego di attenervi al commento del post, senza apostrofare gli altri commentatori. Grazie.

    99. beny, ti lasciavo fare e me la ridevo! 😉
      Amelia, ironia zero eh? per fortuna il tuo zito compensa.
      ps. se questo è sparare a zero figuriamoci se parlo!!!! 😀
      cià

    100. Stalker rimuoverò ulteriori tue chattate. Saluti.

    101. Ritengo il provvedimento giusto,non è un problema di chi respira smog tutto il giorno se l’auto euro 3 perde mercato,respirare a mondello o respirare al cassaro sono due cose completamente diverse.
      Ma poi svalutare cosa? Dipende anche dal tipo di auto,se prendi un golf euro 3,vale uguale,al massimo puo perdere due punti di percentuale,ma sempre un assegno libero è,inoltre anche senza le targhe alterne la vostra MATIZ 800 EURO3! varrebbe sempre 2mila euro!
      Ma fammi capire,sei piu in.ca.zz.a.to per la svalutazione dell’auto o perchè ritieni che le targhe alterne non servano?
      Ho l’impressione che tu punti il dito su tutti,ma uno a cui non sta mai bene nulla sei proprio tu.

      A tranquillo,tanto non passerà mai questo mess.

    102. anche oggi (fonte TGS ore 14) più di 150 verbali con tutto il pomeriggio davanti…direi che rimaniamo dentro la media che avevo pronosticato!
      A queto punto sarebbe il caso di chiedere a qualche consigliere SERIO di chiedere alla giunta che fine faranno queste entrate extra! Perchè se andiamo anvanti così davvero parliamo di 500.000e al mese!

    103. Le multe colpiscono chi viola le regole, il pass era un prelievo indiscriminato: lo pagavano anche le auto meno inquinanti!

    104. sta a vedere se le regole sono giuste e logiche o inique e dettate solo dalla necessità di incassare (ad esempio inserendo le E3 nella lista delle “auto canaglia” il numero dei potenziali trasgressori si moltiplica esponenzialmente!!
      Il pass era un’idiozia! Ed infatti un tribunale lo ha dichiarato tale!

    105. @Nat-Roma: mi siddiò perdere tempo… vero che per adesso ne ho assai…ma perderlo in chiacchiere senza senso proprio no!

    106. Nat-Roma e Beny rimuoverò ulteriori vostre chattate, oltre a quelle altrui e off-topic. Grazie (per ignorarmi).

    107. Targhe alterne o Ztl lo paragono a chi fuma. Che un giorno si fuma un pacchetto di MS…e un altro giorno un pacchetto di marlboro…Dove sta il vantaggio??In nessuna delle 2 scelte a parer mio…il perchè di tante macchine sta soltanto nella scarsissima efficienza dei mezzi pubblici…e nella scarsa vigilanza che c’è nel controllare le corsie d’emergenza (che secondo me proprio a Palermo manco sann che sono)Spesso vedo in prossimità dei semafori auto incolonnate nelle corsie d’emergenza e auto di polizia o carabinieri che si mettono in coda anche loro…senza aprir bocca!!!!!!!Questo è davvero assurdo!!Se si iniziasse da queste piccole ma importanti cose secondo me nn si risolverebbe cmq il problema dell’inquinamento..ma almeno i mezzi pubblici cominceranno ad essere piu’ puntuali e la gente si incoraggerebbe nel prenderli….

      Lasciamo stare le piste ciclabili…che sono la fregatura del secolo….sono dei posteggi piu’ largi per i motori…e per esosizioni di merci dei negozi (Es.via lincoln…fateci caso…uno skifo!!)
      Meno male ke sto in periferia…..piango con 1 sol occhio….;)

    Lascia un commento (policy dei commenti)