mercoledì 23 ago
  • Inaugurato il Centro sperimentale di cinematografia

    È stato inaugurato ieri mattina il Centro sperimentale di cinematografia all’interno delle ex Officine Ducrot ai Cantieri culturali alla Zisa. Era presente l’attore Giancarlo Giannini.

    L’intervento di ristrutturazione dei padiglioni, che ospiteranno un dipartimento documentario, un laboratorio sperimentale e un archivio regionale, è stato finanziato con fondi del Por Sicilia (8 milioni e 850 mila euro complessivi) messi a disposizione dalla Regione Siciliana.

    Il capannone 6 comprende due aule per l’attività didattica, un teatro di posa per riprese cinematografiche, una sala visione, una sala cinematografica per la proiezione di pellicole 16 e 35 millimetri, un laboratorio fotografico, un’aula di informatica, un’aula magna e una caffetteria, oltre a servizi e spazi per uffici. Peculiarità principale è la corte interna: una sorta di piazza con una copertura di tipo vetro-metallico a forma piramidale, completamente trasparente. Lo spazio interno è una rivisitazione in chiave moderna del giardino arabo. Nel padiglione 16 sono state realizzate una sala cinematografica con 480 posti e una sala multimediale. L’allestimento della sala proiezioni è scandito da travi in acciaio a vista; le pareti interne sono rivestite, fino a una certa altezza, da pannelli fonoassorbenti. Il capannone 15 contiene otto ambienti destinati a botteghe artigiane impegnate in attività connesse a quelle della scuola. I locali sono idonei anche alla realizzazione di laboratori di varia natura: sartoriali, di pittura, disegno, ceramica o scultura. Tutti i padiglioni sono dotati di impianti idrico, fognario e di sicurezza.

    Palermo
  • 10 commenti a “Inaugurato il Centro sperimentale di cinematografia”

    1. ma ci si puo andare a visitarlo?

      e chi ne può usufruire?

    2. quindi i topi non ci sono piu’ deduco.

    3. Spero che coinvolgano al più presto dei privati perché se resterà in mano alla pubblica amministrazione (non per fare del disfattismo ma mi baso sull’esperienza di ogni giorno) si svilirà fino a morire nel giro di qualche anno

    4. bella cagata 30 milardi di vecchie lire per un capannone vuoto, mahhhhhhhhhhhhh..

    5. più che altro alla presentazione è stato “interessante” vedere oltre alle istituzioni piu’ o meno competenti e a chi si appropria dei meriti altrui, anche una schiera di personaggi-ni che immagino aspirino a insegnare nella scuola: …e si parlava di un CENTRO SPERIMENTALE distaccamento di Roma…con questi arroganti operatori culturali palermitani come DOCENTI…complimenti…

    6. sempre a lamentaarvi di quello che di nuovo si crea a palermo, siete ridicoli e se fosse per voi palermo non crescerebbe proprio meno male che si sono altri tipi di palermitani….

    7. nooo antonio io personalmente (gli altri affari loro) non mi lamento della creazione della struttura, è meraviglioso che abbiano portato il CSC in città e in Sicilia: il pericolo a mia opinione anche troppo ipotizzabile è che sarà una solita tresca di sempre a gestirlo, personaggi che con il cinema c’entrano poco e solo per la combriccola che hanno organizzato da anni e anni e anni e anni…

    8. Che c’entra l’antico onnipresente Buttita con il cinema? Documentari sul carretto? Ma quando vanno in pensione?
      Franz

    9. Pardon Buttitta.
      Franz

    10. non è Buttitta il “pericolo”, anche se ci stava meglio qualcun altro, è sempre un personaggio degno e acculturato…no, il problema sarà vedere una serie di altri personaggi-ni privi di cultura eletti a DOCENTI di cinema…vedrete, vedrete…temo che si prepari la solita cosa arraffazzonata…qualcuno ha presente il DAMS spettacolo e i master di Tomasino ?…

    Lascia un commento (policy dei commenti)