giovedì 19 ott
  • 57 commenti a “E vai!!!”

    1. E vai con il sindaco e la giunta.
      Anzi chi più ne ha più ne metta.

    2. Questa è autentica politica di destra. Favorire gli abbienti a scapito dei più deboli.
      In passato si teorizzò anche il “salario di sussistenza” per le classi più povere. Chissà che non ci ritorniamo.

    3. Mi spiego meglio. Spendere 300 mila euro per gli addobbi natalizi e contemporaneamente tagliare ulteriormente le agevolazioni per invalidi e pensionati significa favorire gli acquisti natalizi in centro – riservati agli abbienti – a scapito, appunto, dei più deboli. Tra l’altro, si è acquistato un albero “vero” al costo di oltre 30 mila euro, con evidente spregio di qualsiasi sensibilità ecologista. Infine, si continua a penalizzare l’uso del mezzo pubblico, proprio quando si ri-lanciano le ztl: un comportamento apparentemente schizofrenico.

    4. Un insulto estetico. Un insulto alla povertà.

    5. I tagli alle agevolazioni Amat sono un vero e proprio insulto alla dignità delle persone in difficoltà.
      Scusate…ma è l’ennsimo atto di cui vergognarsi.
      dimenticavo…
      Bravo Lobo come sempre

    6. @Angelo: ma è mai possibile che dovete mettere SEMPRE in mezzo la lotta tra poveri e ricchi? Mamma mia che siete ripetitivi!
      Il comune ha BUTTATO 300.000€ per addobbi e luminarie quando in città c’è lo sfacelo (ePolis oggi titola che siamola città con i redditi medi pro capite più bassi d’italia)! VERISSIMO! Ma cosa c’entra l’incentivazione dello shopping per i ricchi?? Perchè le persone sono invogliate a far shopping perchè che un tinto albero di Natale? Chi ha i soldi da spendere li spende albero o non albero! In via ruggero settimo ci fanno shopping solo i ricchi? A P.zza Politeama si entra esibendo il 740?
      Poi…è stato ampiamente dimostrato che gli alberi finto sono meno ecofriendly di quelli veri! Quindi che doveva fare il comune? O faceva un alberto “finto” come quello dell’anno scorso (di dubbio gusto e dai costi astromonici) oppure?
      Diciamo semplicemente che il comune ha BUTTATO 300.000€ per addobbi fatti male ed in extremis! Ed indignamoci per questo ENNESIMO spreco insensato di soldi che potevano essere destinati a ben altre attività di certo più utili!
      Ricordiamoci anche, però, che il “palermitano medio” agli addobbi di natale ci tiene (e poi si lagna che fanno cagare…ogni anno…anche se li progetta renzo piano), al festino ci tiene…ed ogni anno, regolarmente si indigna dicendo che “hanno speso troppi soldi!”

    7. Scusa Beny,ma era necessario che l’abero lo acquistasse 32000 euro al nord?Noi non abbiamo alberi all’altezza?poteva tranquillamente prenderne uno a San Martino e già i primi soldi li avrebbe risparmiati!!!penso che sia giusto che in città ci sia l’atmosfera natalizia ma spendendo meno poteva fare qualcosa di più sobrio ma soprattutto più bello..
      Questi sono solo soldi buttati e spesi male!!!

    8. ahahAHAH
      😀

    9. In effetti l’albero è bruttarello…

    10. @Alessandra: forse non mi sono spiegato (o non hai letto quello che ho scritto)!
      Diciamo semplicemente che il comune ha BUTTATO 300.000€ per addobbi fatti male ed in extremis! Ed indignamoci per questo ENNESIMO spreco insensato di soldi che potevano essere destinati a ben altre attività di certo più utili!

    11. Non capisco perchè i miei commenti sono sempre in attesa di essere approvati anche se parlo di sfincionello, se mi volete dissuadere dallo scrivere nel vostro blog, basta dirlo! grazie.

    12. Valentina stai usando i commenti impropriamente. Chiarimenti e lamentele possono essere benissimo veicolati per e-mail, senza disturbare tutti gli altri lettori. Qui sei fuori tema. Grazie.

    13. Valentina, sei un buona compagnia 🙂
      di questo passo, se rosalio non allargarerà le maglie senza fare distinzioni tra gli utenti,
      questo blog diventerà un monologo!
      belle vignetta LoBo.

    14. @Valentina: e cmq devi sapere che in Trentino ci sono le Piantagioni di alberi di Natale! Nel senso che ogni anno hanno delle “quote” di alberi di tagliare. Poi per ogni albero tagliato se ne piantano un tot scientificamente calcolato! Più o meno come avviene nelle “nursey degli alberi” in Svezia!

    15. e rinnovo il mio scusa…era sempre per alessandra (mo Rosalio mi spara :D…abbi pietà di un infermo)

    16. Se non facevano le luci vi lamentavate perchè il comune non aveva fatto le luci, se l’albero era finto vi lamentavate perchè l’albero era finto, se l’albero era vero vi lamentavate perchè avevano ucciso un albero.

    17. Palermo sta scivolando verso un abisso senza fondo e noi cottadini con la città!
      La cosa più trste e ce lo fanno in sordina, senza renderlo noto, senza farcene accorgere.
      Stanno trattando Palermo come un reality, dove conta più l’apparire che l’ essere….comincio davvero a temere…

    18. Stalker ti ribadisco che non ci sono lettori “speciali” e ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    19. La verità è che non siamo mai contenti!
      Se non ci fosse stato l’albero e le luminarie, ci saremmo lamentati fino al Natale prossimo!
      E comunque credo che il bilancio del Comune non sia come un portafoglio personale, giacchè ritengo che ci siano diverse voci e che i soldi siano destinati a diverse cose già fin dall’inizio. Possiamo quindi discutere su quanto destnare agli addobbi natalizi, ma non certo sull’opportunità di farli o meno!

    20. Caro Alessandro, è la vecchia storiella delle rane cotte a fuoco lento, che non mi stancherò mai di ricordare.
      Qualche domanda retorica va fatta anche qui:
      Quanto inquina un albero trasportato dal trentino a Palermo? E quanto inquinano le centinaia di alberi di San Martino (lo so perchè ci abito) che non possono essere usate per uso privato, nè vendute nè regalate perchè (non so se è per colpa di una legge regionale o per quale altro maleficio – almeno in questo caso Cammarata non c’entra) una volta che gli alberi muoiono, o per un fulmine, o per un incendio, o per altre cause, DEVONO essere tagliati, accatastati e BRUCIATI SUL POSTO. Se io volessi usare un po’ di quella legna per la mia stufetta, non potrei assolutamente. Deve essere bruciata invano su posto… MMah!

      Incentiviamo dunque l’uso privato dei veicoli a scapito dei mezzi pubblici, è così, infatti, che l’AMAT incassa i soldi dei grattini (derivanti dalle ILLEGITTIME strisce blu) e può foraggiare consulenti, amministratori delegati, consiglieri di amministrazione e stipendifici vari di precari e/o clienti elettorali.
      Poi se i commercianti decidono di aprire per l’Immacolata, vengono ripresi con la scusa della “legalità” innanzitutto. Lui parla di legalità, lui che di ordinanze illegittime dispone una collezione invidiata da tutti i sindaci d’Italia. E adesso è anche al vertice dell’ANCI!!!! Ahhhhhhhh!

      Essendo assolutamente On Topic, cito testualmente l’ultimo comunicato di Nadia Spallitta in proposito:

      “La modifica del contratto di servizio con l’AMAT è di competenza del Consiglio Comunale e ci impegneremo a ché i tagli della spesa pubblica non continuino a gravare solo sui più deboli. Piuttosto il Sindaco provveda a rispondere all’interrogazione che da oltre un mese abbiamo presentato con la mia collega Antonella Monastra sui costi delle consulenze degli ultimi anni che da una stima approssimativa hanno un valore milionario, e se qualcosa deve tagliare sono proprio le spese superflue di una pletora di consulenti che non hanno prodotto nulla di utile per la Città e che impoveriscono le casse comunali a danno di tutti. Inoltre, devono essere eliminati gli sprechi dei cosiddetti debiti fuori bilancio ed accertate cause e responsabilità che portano ogni anno all’assunzione di oneri economici per decine di milioni di euro, in violazione e in deroga alle norme di contabilità pubblica e cioè assunzione di servizi senza gare e senza criteri di efficienza ed economicità e quindi senza controlli. Questi sono soltanto alcuni degli sprechi di denaro pubblico, ma , analizzando il bilancio comunale, si scoprirebbero voci di spesa singolari e incomprensibili. Per esempio, vorrei che qualcuno mi spiegasse a cosa servono quattro milioni di euro l’anno per il recupero di cave abbandonate e corsi di formazione per operatori di cave abbandonate. In altri termini, da un lato l’Amministrazione non è in grado di produrre alcuna entrata, dall’altro spreca in modo irresponsabile e fa gravare la sua inadeguata gestione solo sulle fasce più deboli. Basterebbe eliminare, queste spese inutili sopra ricordate per garantire ai più deboli l’erogazione dei servizi essenziali come quello dei trasporti pubblici>>.

      Le rane stanno bollendo… ripeto, le rane stanno bollendo!

    21. c’è qualcuno che lo ha fotografato? lo vorrei vedere perchè non posso scendere per ora da casa…

    22. io di certo senza lumini e fissarìe varie non mi sarei offeso, anzi.. avrei forse rivalutato in parte il Burattinaio, attribuendogli (forse ingenuamente) gratifiche mentali per un atto che avrei definito finalmente RESPONSABILE.
      comunque, a Beny che ci chiede inviperito cosa c’entrino questi discorsi di ricchi vs poveri indirizzo questa domanda retorica: ma rici vìaru? cioè: la manovra è una CHIARISSIMA carezza a chi può spendere e allo stesso tempo un segnale di rumorosa STRAFOTTENZA nei confronti di chi: in centro non ci può andare per via della ztl, anche se ci potesse andare in auto dovrebbe pagare almeno 4 euro di parcheggio (un pomeriggio, ad esempio), e anche se non volesse pagare il parcheggio dovrebbe usare l’autobus, pressocchè inesistente, rincarato da un po’ di tempo a questa parte e ora PURU a prezzo pieno per invalidi, pensionati e studenti (rappresento la terza categoria). anche se in realtà gli autobus non servono solo a comprare i regali, ma per certuni sono gli unici mezzi per raggiungere il posto di lavoro o l’università. cioè, come si può fare un ragionamento del genere? ha visto bene ANGELO, il quale ha definito questa manovra schizofrenica

    23. Dai però la Spallitta ha perso credibilità da quando ha dichiarato che non può fare a meno di usare piazza bellini come parcheggio in quanto non può permettersi un taxi…predica bene ma razzola malissimo.

    24. @Gomesio: per il discorso delle ZTL mi sono più volte espresso contro proprio per i motivi che hai citato tu! (venendo anche deriso da certuni quando ho detto che dato che ho una E4 il mio era un discorso sociale)! Stesso discroso vale per i parcheggi (ho scritto che a Palemro i parcheggi non li fanno perchè non vengono ritenuti cool). Stesso discorso per gli autobus inefficienti! Quindi la vediamo allo steso modo!
      Ma poi…di che manovra parli? Quella dell’albero? Picchì è ‘na manovra? Ma rici viaru? Il problema è che voi dovete fare demagogia a tutti i costi vedendo la battaglia sociale anche dove non c’è! E’ ovvio che è una carognata levare i benefici ai disabili od ai pensionati (ora che c’è crisi come sempre) ma da qui a dire che un albero di natale e delle luminarie sono una carezza per i ricchi…ne passa di acqua sotto il ponte dell’Oreto! Per adesso c’è fame, preoccupazione e pititto per TUTTI…credimi!
      Limitatevi, come ritengo sia giusto, dire che con la crisi, i tagli ed i problemi sociali che ci sono buttare, perchè di buttare si tratta, 600.000.000£ (che fa più effetto) per l’albero di natale è per lo meno insensato! Si potevano non fare o fare, come hanno suggerito, badando un po’ più all’economia della cosa! Tuttavia,come hanno osservato alcuni (non ultimo io), se non lo avessero fatto i palermitani si sarebbero lagnati (già l’opposizione aveva gridato allo scandalo per unacittà senza il magico spirito di natale)! Se li avessero fatti alo sparagno si sarebbero lamentati perchè facevano schifo mentre così il comune, vedi che novità, ha porto il fianco a critiche da tutti e due i lati! Fanno schifo e costarono un botto!
      A Palermo del resto vige il detto se vuoi stare bene, lamentati!

    25. Caro Danilo,caro anche se qualche giorno fa mi hai criticata, tu hai ragione.E’ vero, avremmo criticato Cammarata se avesse messo l’albero e anche se non l’avesse messo. A parte il fatto serio che è criticabile una spesa del genere, comunque. Ma ti sei chiesto perchè? Ormai tutto quello che fa il sindaco è criticabile perchè il suo operato, nelle cose importanti, ha deluso, forse anche quelli che l’hanno votato.Ci si aspetta da un sindaco, anche se di opposta fazione,che amministri una città al meglio delle sue possibilità, spendendo bene i soldi di tutti, per dare servizi e garantire i suoi concittadini, NON I SUOI AMICI, lui invece ha, nel corso del suo mandato, messo in ginocchio una città. La colpa è anche del governo centrale che ha tolto l’ICI ai comuni, ma per il resto lo sfacelo è tutta farina del suo sacco,un modus operandi che non è più ammissibile con la crisi che si paventa. Credimi non c’è odio politico in questo, se lui si fosse comportato bene,i Palermitani tutti lo avrebbero rispettato.

    26. @Valentina: il malcustume italiano è di schifare l’avversario politico qualsiasi cosa faccia! Se Cammarata (come Orlando, Berlusca, Prodi, Veltroni o Pincopallino) avesse sanato i conti, sconfitto la mafia, regalato una Porsche a tutti i cittadini maschi ed un collier di brillanti a tutte le cittadine ed abolito le tasse, per l’opposizione(e gli elettori dell’opposizione) tutto avrebbe fatto COMUNQUE schifo!
      Questo è il problema dell’Italia: i politici non si uniscono per il bene del paese ma combattono per i propri interessi specifici…e noi siamo sempre fermi!
      Ma questo è O/T e mi fermo qui

    27. Beny, hai ragione pure tu.

    28. Sindaco e giunta votata dai palermitani.
      ma alle prossime elezioni… tutto sarà lo stesso…

    29. E` possibile pubblicare una foto dell’albero di natale su Rosalio, per fare in modo che anche a chi sta lontano da Palermo, e non puo` vederlo di presenza, si faccia un’idea su questo famigerato albero?
      Grazie

    30. Un esempio di albero economico: recuperare quello di ferro in cui si inserivano le stelle di Natale (sarà giacente in qualche magazzino) qualche anno fa.

      Altre giunte, più attente e fantasiose, in periodi di magra si inventarono decorazioni innovative e stravaganti, ma di sicuro effetto. Ricordo un albero costruito con tubi innocenti e decorato con sacchetti di arance altrimenti destinate al macero.

      Le luminarie sono un’ulteriore carezza alla lobby dei commercianti del centro.

    31. A me piace l’albero di natale, mi piacciono le luminarie per le strade, mi piacciono le vetrine scintillanti, mi piace l’atmosfera natalizia che si respira in centro città. Mi si riempe il cuore a vedere tutto questo. Levateci pure questo e ci possiamo impiccare con la catenella del water. Pure i sogni dovete distruggere? Io non ci sto! (Scalfaro dixit).

    32. secondo me il punto non è luminarie si o no, non credo che nessuno voglia far sembrare palermo una landa desolata da socialismo reale, casomai l’opportunità o meno di spendere una cifra folle in momenti di magra e far viaggiare un albero per 1500 km lungo tutta l’italia. direi doppio danno ambientale, oltre che economico. ho visto “alberi” di natale molto belli con un’essenziale struttura in ferro e luminarie ad effetto.
      basterebbe un po’ di fantasia ed attenzione e magari persone giuste al posto giusto….ma qui chiederei davvero troppo!
      ma poi…questo comune che piange miseria e continua a tagliare beni essenziali…ma dove @@@@@ li trova i soldi per costruire 7200 abitazioni popolari o da buttar via in un albero di natale?!?
      guardate che quell’albero, e moltro altro, lo state pagando voi!
      io sarei imbufalita.

    33. @rob: è tutta drammatica apparenza…so che l’alternativa ormai è la catena del cesso…ma la situazione è questa ed è troppo “avanzata” per poterna nascondere dietro vetrine scintillanti…e st’anno come non mai la gente se ne sta rendendo conto!

    34. Invece di lamentarvi per l’albero di Cammarata …. siate più ottimisti poichè basta attraversare Piazza Politeama e si entra nel Giardino delle Meraviglie ” a pagamento…” . Il punto non è quello del biglietto d’ingresso o no , ma la collocazione di una struttura mobile talmente brutta da violentare una delle Piazze più belle che tutti ci invidiano .
      Caro Sig. Sindaco ti prego controlla gli atti prima di autorizzare certe porcherie , visto che Piazza Castelnuovo non è di tua proprietà ma di noi tutti Palermitani. Buon Natale

    35. Alla fine diego ha fatto l’albero?
      pensavo di no…
      che tristezza..oggi mi è toccato vedere pure alla posta una signora con la social card vuota..

    36. a me….”mi” piace.
      Chiuso

    37. Ho visto Siino baciare e farsi fotografare con Grillo al termine dello spettacolo di ieri sera al palauditore: si è forse convertito?

    38. Non ho capito se l’albero è costato 32.000 euro oppure 300.000. O se l’albero è costato 32.000 euro e le luci 268.000. In ogni caso, un albero a 30.000 euro ci può pure stare (a 300.000 no) e le luci in città a 300.000 sono carucce ma non mostruosamente.
      Detto questo, a Catania in via Etnea ci sono le luci per tutta la lunghezza (ed è lunga assai) e l’effetto è bello, checché se ne dica.
      Quanto siano collegati gli addobbi alla scomparsa delle riduzioni amat, è da vedere. Certo è che l’amat che porta principalmente studenti e pendolari non poteva mica portarli a prezzo ridotto… Mi sembra un po’ come Poste Italiane, che visto che portare la posta non rende si sono trasformati in banca. Chessò, magari l’amat visto che il trasporto pubblico non rende vuole trasformarsi in gestore parcheggi… ah no, già lo fa.

    39. Niocola il tuo commento è fuori tema (oltre che molto improbabile). Sei pregato di rimanere in tema. Grazie.

    40. aibboro 32 zucche
      luminarie 268 cucuzze
      😀

    41. A Munnizza

      trovo che la tua sia una bella trovata retorica: personificare la munniza attraverso il nickname e dunque vedere positivamente ciò che ci circonda. Tu sì che usi l’intelletto. Complimenti.

    42. Mi permetto di inserirmi nella discussione, sono un fiorentino che trascorrerà con la famiglia un soggiorno a Palermo attorno a Capodanno. Da turista, perdonatemi l’egoismo di categoria, non posso dispiacermi che Palermo si sia addobbata per le feste. E attendo pure notizie sul tradizionale concerto in piazza,se ci sarà, anche se già mi immagino le polemiche sui costi. Il fatto è che rendere la città più attraente, oltre ai musei e monumenti, serve anche per attirare visitatori e far muovere un poco l’economia locale.

    43. @Alessandro: hai perfettamente ragione! Però devi guardare la cosa dal punto di vista nostro che ogni giorno assistiamo a nuovi sfaceli, a nuovi prelievi fiscali ed a nuove angherie da parte della nostra amministrazione! Ed in tutto questo veniamo a sapere che hanno speso 600 milioni per fare l’albero di natale!
      Il concerto in piazza non lo faranno!

    44. ma l’albero stavolta è vero?
      Di cosa è?
      Magari stavolta ci sono le decorazioni della Thun che vanno di moda.

      Non sarà un albero a farci dimenticare che siamo al 93° posto per vivibilità.

    45. Ma coloro che difendevano a spada tratta Sindaco e giunta dove sono????????????????????????

    46. ma gli sbrillucchi dell’anno scorso dove sono finiti? e quelli della Santuzza? quanto sono costati e quanto possono essere rivenduti? chi ha fatto la fornitura?
      insomma gli investimenti fatti ogni anno che fine fanno?

    47. Tranquilli che anche se lo sapremo all’ ultimo minuto in piazza ci sarà il concerto e faremo un figurone con i turisti.
      Il parere dei nostri concittadini di minoranza francamente non ci interessa perchè guardano soltanto con un occhio (il sinistro) ed hanno il cervello perennemente occupato da quella domanda : Perchè Cammarata è sindaco se io non l’ ho votato ?
      E’ vero che le minoranze devono essere salvaguardate ma non quelle che non vogliono sentire ragione e si ostinano a proclamarsi al di sopra degli altri sempre con la soluzione più logica ed appropriata.
      Siete in minoranza quindi adeguatevi alle decisioni di sindaco e giunta in nome della democrazia che tanto sventolate.

    48. @Numeroprimo: ed io che sono di destra? Che faccio? Mi attacco alla catena del cesso? E tutti gli altri di destra che non si riconoscono in un’amministrazione che, imho, è al limitie del “giullaresco”? Tutti questi schifati di destra…che dobbiamo fare? Aspettare e sperare che alle prosime elezioni portino un canidato votabile? Ehnno!

    49. Di fatto sei in minoranza. Aspetta la prossima fermata e fai le tue considerazioni.
      Ma come già detto in altre accasioni io preferisco le ideologie e non gli uomini. Di questi ultimi c’è ne davvero pochi.

    50. E’ gravissimo leggere che il parere di una consistente parte dei concittadini non interessi l’amministrazione. Consistente perchè innanzitutto – fatti due conti – con un’affluenza intorno al 70% e una maggioranza del 54% – chi ha votato Cammarata è il 35% degli aventi diritto (per carità così funziona la democrazia, ma non diciamo che siano trascurabilmente minoranza).
      Aggiungo inoltre che – a mio avviso – non è per niente vero che siano (solo) coloro che guardano con l’occhio sinistro.
      Che vi siano anche quelli che guardano con ansia di cose fatte bene e con desiderio di legalità?
      Un amministrazione che si regge su provvedimenti che si dimostrano inutili e contra legem (ZTL, Tarsu oltre i limiti del 100% imposti per legge, etc.) che credibilità continua ad avere?
      Concordo con numeroprimo solo per la constatazione realistica e credibile che sicuramente gli “uomini” (nel senso di Sciascia del giorno della Civetta? perchè dovremmo concludere che almeno vi è la consapevolezza che al momento abbiamo dei q…) sono davvero pochi…

    51. Per fortuna il mio cervello è impegnato con cose più belle…
      Perchè il sindaco, data la crisi,non dava una possibilità di lavoro agli artisti ed artigiani siciliani per fare un albero povero ma bellissimo come sicuramente i nostri artisti avrebbero saputo fare?
      Addirittura potevano fare una gara in piazza, facendo diversi alberelli o presepi, o una piccola mostra di natività, che poi sarebbero state premiate nella stessa piazza dalla gente del posto e turisti con una grande festa fatta solo di arance, qualche band locale, e qulalche panettone , il giorno di Santo Stefano. A lui queste semplici idee per risparmiare e coinvolgere i cittadini non vengono?
      Numeroprimo, ma tu il terzo occhio non lo conosci?

    52. Certamente!! Ogni anno il comune finanziava l’amat con una cifra di pari importo alla differenza fra il prezzo dell’abbonamento ordinario e il prezzo dell’abbonamento per le fasce protette quali anziani, invalidi e studenti.
      Dal 1 Gennaio 2009 il comune taglia questo finanziamento, per dirla meglio revoca completamente. Quindi, dal 2009 chi farà l’abbonamento non potrà più usufruire del ridotto per la categoria cui appartiene, ma solo quello ordinario.

      Copio e incollo i prezzi degli abbonamenti per lasciar e a voi la parola…anche se credo rimarrete senza.

      Abbonamento Ordinario

      Abbonamento 30 gg. € 48,00
      Abbonamento 60 gg. € 96,00
      Abbonamento 90 gg. € 144,00
      Abbonamento 120 gg. € 192,00
      Abbonamento 150 gg. € 240,00
      Abbonamento 180 gg. € 288,00
      Abbonamento 210 gg. € 336,00
      Abbonamento 240 gg. € 384,00
      Abbonamento 270 gg. € 432,00
      Abbonamento annuale € 459,40

      Abbonamenti Studenti 4 Linee a scelta + Tratti Comuni + 101 e 107

      Abbonamento 30 gg. € 17,20
      Abbonamento 60 gg. € 31,90
      Abbonamento 90 gg. € 44,60
      Abbonamento 120 gg. € 61,80
      Abbonamento 150 gg. € 76,50
      Abbonamento 180 gg. € 84,50
      Abbonamento 210 gg. € 101,70
      Abbonamento 240 gg. € 116,40
      Abbonamento 270 gg. € 121,50
      Abbonamento 300 gg, € 138,70
      Abbonamento 330 gg, € 153,40
      Abbonamento annuale € 159,60

      Quello Studenti trimestrale è l’abbonamento che personalmente ho sempre fatto. 90 giorni 44 euro, costo giusto per un servizio scadente.
      Come lo dico ai miei genitori che da gennaio l’abbonamento costa 100 euro in più per un totale di 400 euro in più all’anno che vanno moltiplicati per 2 visto che c’è pure mio fratello?? Come si fa a fare spendere a una famiglia monoreddito la bellezza di 800 euro annui per l’autobus?

      La situazione è insostenibile assurda grottesca e paradossale. Quello che mi fa più pensare è il silenzio dei palermitani, la rassegnazione.
      Se devo fare un po di polemica politica…ma dove cavolo è la sinistra (tutta nessuno escluso) in questa città? Dov’è quella sinistra che pensa ai cittadini? Fossi stato io in politica avrei messo a ferro e fuoco una città contro una decisione del genere? Dove sono quelli di alleanza nazionale che si fanno tanto difensori del popolo e poi appoggiano votano e approvano queste decisioni??Io già avrei mandato a casa il sindaco. Non si toccano i più deboli, soprattutto in un momento di crisi come questo.

      Per chi ne volesse sapere di http://www.amat.pa.it/Pagine/prodotti/Titoli/Abbonamenti/abbonamenti.htm

    53. @numeroprimo: una MINORANZA? Ma parliamo della stessa persona? Io con chi parlo parlo (gente di destra) è inorridita dall’operato di questo sindaco!
      Tutti sono stati scontentati da questa giunta! Dal profesionista che si vede i ladri in casa ad ogni ora del giorno e della notte, passado per il commerciante arrivando al dipendente che tra ZTL, Tarsu a +150%, Adddizionali, aumenti, servizi i nesistenti non ce la fa più a campare!
      Certo che quando quelli di sinistra ci accusano di essere ciechi e di non essere capaci di ammettere che le cose non vano…beh forse non hanno tutti i torti!

    54. Beny, beato te che puoi dire sempre la tua, io sono appesa in attesa…

    55. Valentina la tua affermazione non corrisponde al vero ed è fuori tema. Ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    56. Vogliono fare di tutto per farci scappare da questa città, da questa terra… e ci stanno riuscendo senza che nessuno possa far nulla. Le manifestazioni di protesta non servono ad un tubo, e nonostante i probabili brogli elettorali (su cui non ho saputo più nulla, ma chiedo scusa se si tratta solo di una mia ignoranza) per le ultime elezioni comunali, quel tizio e la sua giunta sono sempre lì a decidere per tutti noi delle cose veramente allucinanti. Goccia dopo goccia, il vaso si sta riempendo: si deve arrivare all’insurrezione per far rinsavire chi è seduto (forse addirittura illegittimamente) su determinate poltrone?

    57. sono andata stamattina agli uffici dell’amat per rinnovare l’abbonamento come lavoratore residente e trovo la vergognosa novità degli aumenti.La reazione istintiva che ho avuto è stata quella di esprimere ad alta voce l’indignazione e la rabbia per la inverosimile contraddizione:lotta all’inquinamento tramite targhe alterne e aumento delle tariffe dei mezzi pubblici.Mi sono rivolta alle decine di persone che silenziosamente attendeva il turno per il pagamento come se nulla fosse cambiato.E’ stata questa visione di indifferenza che mi ha reso ancora più triste.

    Lascia un commento (policy dei commenti)