martedì 17 ott
  • Maxi blitz all’alba contro Cosa nostra: 99 fermi

    Stamattina i Carabinieri hanno eseguito 89 arresti (i fermi disposti sono 99) anche in alcune province della Toscana.

    Il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso ha chiarito che gli uomini arrestati sono sospettati di stare lavorando alla ricostituzione della commissione provinciale di Cosa nostra.

    Tra i reati contestati, oltre all’associazione per delinquere di stampo mafioso, ci sono estorsione, traffico di armi e traffico internazionale di stupefacenti.

    AGGIORNAMENTO n.1: i nomi dei destinatari dei fermi sono Giovanni Adelfio, 44 anni; Salvatore Adelfio, 71 anni; Francesco Adornetto, 51 anni; Gregorio Agrigento, 73 anni; Antonino Alamia, 44 anni; Gerlando Alberti, 81 anni; Filippo Annatelli, 45 anni; Giusto Arnone, 36 anni; Antonino Badagliacca, 62 anni; Francesco Paolo Barone, 64 anni; Salvatore Barrale, 51 anni; Paolo Mario Bellino, 40 anni; Salvatore Bellomonte, 50 anni; Vincenzo Billitteri, 45 anni; Giuseppe Biondino, 31 anni; Filippo Salvatore Bisconti, 48 anni; Salvatore Bisconti; 53 anni; Francesco Bonomo, 50 anni; Davide Buffa, 42 anni; Giuseppe Caiola, 43 anni; Giuseppe Calvaruso, 31 anni; Pietro Calvo, 62 anni; Alessandro Capizzi, 25 anni; Gioacchino Capizzi, 35 anni; Benedetto Capizzi; 64 anni; Gaetano Capizzi, 39 anni; Sandro Capizzi, 29 anni; Benedetto Cappello, 61 anni; Luigi Caravello, 55 anni; Gaetano Casella, 51 anni; Giuseppe Casella, 52 anni; Domenico Caruso, 40 anni; Girolamo Catania, 33 anni; Salvatore Catania, 63 anni; Francesco Chinnici, 33 anni; Giuseppe Ciancimino, 53 anni; Giovanni Costantino, 38 anni; Marco Coga, 26 anni; Giuseppe D’Anna, 26 anni; Sergio Damiani, 38 anni; Santo Dell’Oglio, 33 anni; Giovanni Di Bartolo, 45 anni; Giuseppe Di Cara, 36 anni; Vincenzo Di Gaetano, 54 anni; Giuseppe Di Giacomo, 42 anni; Marcello Di Giacomo, 41 anni; Tommaso Di Giovanni, 42 anni; Gaspare Di Maggio, 38 anni;Vincenzo Di Maria, 58 anni; Gaetano Fidanzati, 73 anni; Sergio Rosario Flamia, 50 anni; Antonio Freschi, 50 anni; Salvatore Freschi, 32 anni; Gaetano Ganci, 58 anni; Giuseppe Greco, 46 anni; Giuseppe La Rosa, 30 anni; Francesco Leone, 48 anni; Giovanni Battista Licari, 30 anni; Calogero Liguri, 29 anni; Giovanni Lipari, 70 anni; Rosario Salvatore Lo Bue, 55 anni; Salvatore Lo Cicero, 77 anni; Salvatore Lombardo, 86 anni; Vincenzo Lombardo, 36 anni; Giuseppe Lo Verde, 51 anni; Gaetano Lo Presti, 52 anni; Fabio Manno, 44 anni; Giuseppe Marano, 56 anni; Baldassare Migliore, 41 anni; Giovanni Salvatore Migliore, 40 anni; Salvatore Milano, 55 anni; Gioacchino Mineo, 56 anni; Massimo Mulè, 36 anni; Salvatore Mulè, 32 anni; Antonino Musso, 36 anni; Placido Naso, 73 anni; Castrenze Nicolosi, 49 anni; Gaspare Perna, 39 anni; Giuseppe Perfetto, 51 anni; Salvatore Pinio, 40 anni; Francesco Paolo Piscitello, 57 anni; Giovanni Pizzo, 57 anni; Giovanni Polizzi, 57 anni; Onofrio Prestigiacomo, 57 anni; Rosario Rizzuto, 51 anni; Espedito Rubino, 45 anni; Giuseppe Russo, 40 anni; Ludovico Sansone, 55 anni; Rosario Sansone; 66 anni; Giuseppe Scaduto, 62 anni; Enrico Scalavino, 37 anni; Francesco Sorrentino, 44 anni; Antonino Spera, 45 anni; Mariano Troia, 34 anni; Benedetto Tumminia, 65 anni; Michele Tumminia, 43 anni; Michele Salvatore Tumminia, 40 anni; Salvatore Francesco Tumminia, 35 anni e Vincenzo Tumminia, 38 anni.

    AGGIORNAMENTO n.2: il boss Gaetano Lo Presti si è suicidato in carcere con la cintura.

    AGGIORNAMENTO n.3 del 17 dicembre 2008: Sandro Capizzi e Salvatore Freschi sono stati arrestati in una villetta nel quartiere di Falsomiele.

    Palermo
  • 109 commenti a “Maxi blitz all’alba contro Cosa nostra: 99 fermi”

    1. goduria…

    2. goduria…

    3. Riforma giustizia in tre punti:
      1 grado di giudizio – poi si buttano le chiavi;
      reati di mafia pena + 1/3;
      41 bis per tutta la pena con isolamento diurno.

    4. goduria…

    5. Altra stella al merito alle forze dell’ordine ed alla loro dedizione …..

    6. Goduria…
      L’avevo notato già stamane alle 5.50 che c’era rivugghio…Ho capito perchè!

    7. rifondare?
      scusate…a parte la goduria per i 99 arresti.. ma cosa nostra è mai stata debellata? e allora perchè ancora tanti pagano il pizzo e/o hanno paura a denunciare?

    8. Tuttu bbonu e binirittu!

    9. Natale in ” famigghia”!
      stritti stritti!
      Goduria!

    10. Avissiru a scoppiari tutti…

    11. Ma il centesimo che fa, è scappato?

    12. Goduria!
      Bravi i Carabinieri ed i Magistrati!!

    13. Avanti così!

    14. Questa mattina alle 7 passando dall’autostrada ho visto due elicotteri dei carabinieri sorvolare basso sulla zona di Bagheria, ho capito subito che avevano annagghiato qualcuno ma, non potevo mai pensare che avessero arrestato 99 persone.Speriamo solo che li facciano marcire tutti in carcere e che applichino seriamente il 41 bis.
      ps. probabilmente da oggi ci sarà anche qualche posteggiatore abusivo in meno 🙂
      godo godo godo ihihihihih

    15. non vi illudete troppo, voglio vedere quanti dei 99, fra qualche settimana, sarà ancora dentro o sarà già in giro a “tampasiare” in attesa di giudizio, molti di loro, mentre sfilavano in manette, salutavano i parenti fuori facendo loro il segno con la mano del tipo “ci vediamo dopo”…..

    16. speriamo non sia la solita gocca nel mare, di questo cancro che più operi e più sviluppa metastasi!
      me lo auguro.

      una cosa però non afferro:
      “L’azione sarebbe stata sostenuta anche dal capomafia trapanese latitante, Matteo Messina Denaro”
      ??????
      http://www.corriere.it/cronache/08_dicembre_16/mafia_blitz_2d375f44-cb39-11dd-839f-00144f02aabc.shtml

    17. Ma l’avete visto nei servizi TV quello con la coppola che scende le scale come fosse Miss Mondo??

    18. OPERAZIONE “PERSEO” DEI CARABINIERI

      Il comitato Addiopizzo segue con interesse l’eccezionale operazione “Perseo” tra Sicilia e Toscana: 100 fermi nei confronti di quella che stava per costituirsi come nuova Cupola di Cosa nostra, e che, apprendiamo, rischiava di ripristinare dopo 15 anni la Commissione provinciale palermitana.

      L’operazione, come i molti altri arresti dei mesi scorsi, dimostra come sia alta l’attenzione e tempestivo l’intervento delle forze dell’ordine anche nei confronti del livello strategico dell’organizzazione criminale.

      Ci conforta particolarmente notare come, mentre le mafie soffrano la disorganizzazione e le difficoltà di reinnestarsi nel territorio, lo Stato riesca a vigilare anche sulle situazioni che si evolvono e a reprimere con decisione.
      Addiopizzo e l’associazione antiracket Libero Futuro contatteranno le vittime dei reati di estorsione contestati ai fermati per offrire supporto in fase di denuncia, confidando che queste confermino i fatti in modo spontaneo, o che comicino a cooperare di loro iniziativa.

      pequod (molto contento…)

    19. GoduriAAA!! marcite in carcere!

    20. pequod mi ha ricordato che…oggi sono contenta anch’io.
      e auguri per le vostre iniziative.
      e stima per tutto quello che fate.

    21. Chissà se in Sicilia alla fine certe cose cambieranno…

    22. grandissimo Perquod, Addiopizzo e Libero futuro!!!

    23. anche io ho sentito tantissime sirene ed ho visto un sacco di macchine dei carabinieri sfrecciare…
      e avevo capito che qualcosa di grosso…era sucesso, poi ho visto il tgr ed ho capito

    24. CHe bella notizia….
      Goduria .

    25. una pocu di cornuti in meno!!
      Vediamo se stanotte piggghiano il 100esimo

      Complimenti ai carabinieri

    26. Congratulazioni ai Carabinieri ed al Procuratore Grasso, adesso vogliamo che si completi questa “carica dei 101”: Matteo Messina Denaro in galera!

    27. ho acceso la tele sul tg1 per tastare il termometro.
      come sospettavo!
      una notiziola di dieci secondi, penultima della cronaca, appena prima della strage di erba e della neve e dei nonnetti che hanno preparato il bollito bloccati dal maltempo.
      desolazione!
      qualcuno nel frattempo ha capito la storia di messina denaro e in che senso ha “sostenuto”????
      gioire e vigilare con tutti i sensi all’erta!

    28. Un pò di pulizia e tanta feccia che torna nella loro sede naturale…il letamaio della galera!
      Anche a Monreale un pò di aria buona ma…non è finita!

    29. pequod, aspetto risposte da te alle mie domande.
      non per metterti sulla graticola, è che ti considero persona che forse ha gli strumenti per valutare quanto succede realmente, muovendosi sul territorio.
      te ne sarei grata.

    30. Ma,insomma, con tutti questi antimafiosi la mafia dovrebbe essere estinta da un pezzo. Com’è che dura da 150 anni? Forse perchè si applaude alle operazioni di polizia e poi si continua a votare gente che tresca con le coppole storte? Si, sarà questo. Avete visto in Abruzzo, una giunta cade per motivi giudiziari e vince l’altra parte. In Sicilia una giunta cade per motivi ben più gravi e vince sempre la stessa parte, prendendo addirittura più voti. Ma può essere che, prima di entrare nelle cabine elettorali si pensa più allo stomaco e alla famiglia? Sarà così. Ovviamente, tutti pronti, però, a battere le mani alla prossima retata. Dovreste sapere che la sola repressione non basta.

    31. @ Totuccio
      trovo questa tua analisi fuori luogo e pericolosa.
      Quindi secondo te saremmo una massa di çaçasotto vigliaççhi?
      Quindi secondo te c’è un chiaro legame fra politica e mafia?
      quindi secondo te questo legame è piu accentuato con una certa classe politica?

    32. @ Totuccio
      ………………… 5

    33. @ Totuccio
      ……………4

    34. @ Totuccio
      ……………3

    35. ………….2

    36. @ Totuccio
      ……………1

    37. @ Totuccio
      ………. BANG!
      Ci sei cascato?
      Ma certo che hai ragione, non ti fare ingannare, chi scrive qui è gente che crede anche, ma siamo … quelli che scrivono qui.
      Il mondo lì “fuori”, la gente, è molta piu di noi,haimè.
      ( scusa x lo scherzo).

    38. Totuccio, GOKU ha sparato, per fortuna a salve, ma tu il bersaglio l’hai centrato in pieno!
      ahimè…

    39. novantanove nuovi pezzi da novanta.
      Quanto fa?

    40. Comunque è una buona notizia e 99 in un colpo non capita spesso….La cosa raccapricciante è che il Tg1 ne ha parlato pochissimo tra le ultime e dopo una serie di minchiate tipo il mal tempo etc etc…evidentemente anchi le testate più autorevoli supportano l’ antimafia a giorni alterni tipo le targhe…è una mania di questi tempi….

    41. Uno si è già impiccato…dovrebbero seguire tutti il suo esempio!!!Cosi’ è l’unico modo per non rivedeli in giro tra qualce anno…ma che dico….tra qualche giorno…
      Speriamo ke almeno la metà li facciano restare in galera!!!!Cosa ke ovviamente non accadrà…ne sono piu’ che certo!!!

    42. Bravo Alessandro stavo per scrivere la stessa cosa.
      Questa mattina hanno trovato impiccato con la propria cintura don Tano Lo Presti,già condannato in passato per mafia.Ora sono proprio curioso di vedere se la Chiesa gli concederà i funerali.Ricordate il caso Welby? la Chiesa non concesse i funerali in quanto decise di applicare l’eutanasia.Don Tano è andato oltre però :omicida e suicida….vedremo

    43. ..Ci vorrebbe una bella pulizia etnica altrochè. Palermo andrebbe decimata di almeno 2/3 della popolazione.

    44. …fornite agli altri 98 una corda ciascuno.
      Poi portateli al politeama e rifacciamo piazzale Loreto.

    45. Invece i carabinieri di fare indagini su qst persone per “DISTRUGGERE” cosa nostra,intanto fanno indagini tra loro stessi che c’e ne sn tanti che portano la divisa che fanno parte di qst clan.e poi a tutti quelli che dicono qst cose, possono aver sbagliato lo ammetto fanno cose ingiuste ma alcune di loro possono essere persone speciali…che sanno veramente amare…

    46. @noemi: ma ci stai prendendo per il culo? una persona che sa amare, taglieggia i commercianti?uccide?usa la violenza?è un mafioso?rovina intere famiglie?
      Persone come queste devono essere eliminate e con loro tutti coloro che la pensano allo stesso modo.
      La Sicilia deve essere ripulita da questo letamaio perchè si sa che “la mafia è una montagna di merda”.
      A pronunciare questa frase è stato Peppino Impastato ucciso da uno di quelli che come dici tu “sanno amare”…povera Sicilia come sei ridotta male 🙁

    47. @Noemi: mi preoccupano piu’ quelli che candidamente la pensano ceme te, che non la marmaglia arrestata.

    48. Proposta!

      mettiamoli su delle ciclette a produrre energia con la dinamo… almeno 20 ore a pedalare ogni giorno. senza pane né acqua… a chi schiatta prima!

    49. @Angelo: forse volevi scrivere con la dinamite 🙂 chi si ferma salta in aria. Questa si chiama legge del contrappasso ihihihi

    50. Noemi???ma sei fuori???

    51. Ho sentito al tg che non tutti i carcerati posono tenere con se la cintura…….solo alcuni!!Ma perkè?????
      Se il risultato è che si impiccano….ben venga no??
      E non verrebbe commesso alcun reato…che ne pensate??

    52. Ma uno che dopo 27 anni di carcere esce ancora più pezzo di merda di com’è entrato cosa si può ricavare da questi?
      Intanto, visti i risultati, dotiamoli tutti di cappi e cinture, se poi alcuni non hanno nemmeno il buon senso di togliersi la vita ci pensa lo Stato… ma purtroppo questa è solo fantascienza.Spero che almeno il 41 bis venga applicato seriamente

    53. la cosa più bella è che sti maiali ad un certo punto si pentono! Allora gli danno taaaaanti privilegi in quanto collaboratore! I sarei un pelino più schietto “mi dici quello che sai? No? Bene….allora oggi saltiamo il pranzo e la cena…ci vediamo domani!” Prima o poi si decideranno a parlare! Poi, presi per fame, quando si decidono e ci dicono tutto…bene…adesso puoi mangiare ogni giorno…però nelle pause che ti do mentre lavori a spaccare pietre a pizzo sella!

    54. @noemi: fino a quando parlavi di stare accorti ad eventuali “sorci” presenti nelle F.O. ti stavo dietro…poi ti sei persa in un delirio!
      Ma spiegami…hai l’australiana con 40 di febbre o sei figlia di arrestato? no perchè da quello che dici…

    55. Totuccio ha scritto il 16 Dicembre 2008 alle 20:47

      Ma,insomma, con tutti questi antimafiosi la mafia dovrebbe essere estinta da un pezzo. Com’è che dura da 150 anni? Forse perchè si applaude alle operazioni di polizia e poi si continua a votare gente che tresca con le coppole storte? Si, sarà questo. Avete visto in Abruzzo, una giunta cade per motivi giudiziari e vince l’altra parte. In Sicilia una giunta cade per motivi ben più gravi e vince sempre la stessa parte, prendendo addirittura più voti. Ma può essere che, prima di entrare nelle cabine elettorali si pensa più allo stomaco e alla famiglia? Sarà così. Ovviamente, tutti pronti, però, a battere le mani alla prossima retata. Dovreste sapere che la sola repressione non basta.

      Rileggetevi questo post , è l’unico post sensato che ho letto.

    56. E’ fuori discussione che in Sicilia ci sia un forte legame tra mafia e politica, proprio oggi si è saputo che nell’operazione “Perseo” di ieri sono coinvolti due politici (guarda caso uno dell’UDC e l’altro del PDL).E’ vero quello che dice totuccio ma è altrettanto vero che un fenomeno come quello mafioso si può sconfiggere grazie anche alla repressione e al pugno duro.Ricordate le iniziative del prefetto Mori? ecco secondo me ci vogliono anche quei metodi, oltre naturalmente alla diffusione della cultura della legalità

    57. -1

      ma questi sanno fare gli uomini di panza e corna rure solo quando fanno branco?

      Ma come al chiuso di una cella,tutte le paure vengono fuori,e l’essere malantrinu sparisci?

      Ominicchi

      e noi che da anni ni facemu mettiri i peri incapu ri sti 4 fanghi.

    58. curiosità
      ma c’è qualcuno di voi che ha una pallida idea del PROCESSO che si stà svolgendo in questi giorni,anzi in queste ORE a palermo?
      provate a collegarvi si radio radicale e comincerete a farvi tante domande ….
      certo quello che i carabinieri hanno fatto è GRANDIOSO ma ..ma ci sono anche altri “carabinieri”….e con loro ..altri ancora…e l’informazione DOV’E?
      pequod

    59. Certo, la repressione è utile. Ma dopo Mori e il fascismo la mafia dov’era? Morta e sepolta? No, viva e vegeta e con l’aureola dell’antifascismo. Pronta a giocarsi le sue carte, e c’è riuscita bene, nell’Italia repubblicana. Pure all’inizio degli anni sessanta vi fu una grande ondata di repressione, ma la mafia si presento sul finire degli anni settanta più forte e ricca di prima. Printa a colpire le istituzioni. Dopo la collaborazione di Buscetta vi fu una grande ondata di arresti. Si disse mafia decapitata. La stessa cosa si prospettò con il maxiprocesso e le condanne definitive in cassazione dell’inizio del 1992. Ma ecco che saltano in aria Falcone e Borsellino. Fu sola mafia? Certamente no. Anche dopo le stragi del 92/93 c’è stato rumore di manette, ma la mafia è stata in grado di gestire il rientro verso una fase di sommersione. E siamo ai nostri giorni. Gli arresti di ieri sono certo importanti, ma spostano di poco il problema mafia, ossia i suoi legami con la società più diffusa e la politica. Quelli li dobbiamo affrontare da cittadini. E ognuno di noi sa come fare. Ma lo fà?

    60. Panormus79 meno male che ci sono gli uomini del Pd che non delinquono e che non hanno contatti con le mafie. 😉

    61. Provi Siino a contare quanti, in Sicilia, negli ultimi 50 anni, della sinistra hanno trescato con la mafia e quanti l’hanno fatto nel centrodestra. Cominci a contare e ci faccia sapere il risultato.

    62. staremo 200 a 1… più o meno

    63. Intanto Mannino fu assolto e non conta

    64. Totuccio e io che ho detto? 😛

    65. Hai detto, a chi ricordava il coinvolgimento, tutto da dimostrare, di due partiti del centrodestra nell’ultima indagine: “meno male che ci sono gli uomini del Pd che non delinquono e che non hanno contatti con le mafie”. Seguiva faccina furba. Una frase del genere è chiarissima. Volevi dire che anche nel centrosinistra, segnatamente nel PD, vi sono contatti tra mafia e politica. E io ti invitavo a contare. O dobbiamo prenderci in giro?

    66. Ci sono persone oneste e persone disoneste da una parte e dall’altra. O dobbiamo prenderci in giro con la storiella della superiorità morale della sinistra e continuare a seguire lo schema game noi-centrodestra-contro-voi-di-sinistra? Preferirei noi onesti contro loro disonesti.

    67. Ti ho invitato a contare: è semplice.

    68. Ok ho contato gli onesti da entrambe le parti e i disonesti da entrambe le parti e mi pare che ci siano troppi disonesti in giro. Ci impegniamo insieme adesso o dobbiamo continuare questa sterile contrapposizione di simboli che fa solo il gioco dei politici?

    69. Consiglio a tutti di ripassare un po’ di storia della mafia. Non fa mai male. Se qualche professore vuole integrare la mia sintesi è il benvenuto.
      La mafia nasce come strumento al servizio dei latifondisti siciliani per il controllo dei contadini. Quindi i nemici storici della mafia sono stati i sindacalisti, i socialisti ed i comunisti. Assasinati in grande numero. La repressione di Mori colpì la manovalanza della mafia, ma fù bloccato quando stava per colpire i poteri forti siciliani (grandi latifondisti) sostenitori del fascismo. Durante la seconda guerra mondiale gli alleati ricorsero all’aiuto della mafia italoamericana (Lucki Luciano) per favorire lo sbarco in sicilia con l’aiuto dei picciotti locali. Dopo la guerra per decenni la mafia è stata lasciata libera di agire in modo da far diventare la sicilia una cassaforte di voti democristiani per fermare l’ascesa dei comunisti. Sugli anni recenti mi fermo per evitare polemiche sui singoli partiti. Qualche singolo esponente della sinistra può aver avuto sostegni mafiosi. Ma mi sembra evidente che la mafia storicamente ha avuto rapporti strategici con la destra ed il centro della politica siciliana.

    70. Beh in effetti il buon Dio aveva introdotto il comunismo delle mele nell’Eden ma Adamo, consigliato dal serpente e da Eva che evidentemente erano simpatizzanti, introdusse la proprietà privata della mela, che è di destra… Guardiamo al presente e al futuro o no? 🙂

    71. Siino: in una regione x un presidente si dimette dopo una grave condanna, in un paese y un presidente del consiglio dice che un mafioso è un eroe. Parliamo del presente, giusto? Bene, se in una situazione, sempre ipotetica si capisce, un elettore z li ha votati tutti e due, non pensi che abbia fatto una cazzata?

    72. condivido parola per parola totuccio e libero
      e mi chiedo da dove venga tutta questa voglia a siino di ridere e ammiccare sempre.
      a volte bisognerebbe parlare seriamente, e provare a fare discorsi più articolati
      e cominciamo a contare….
      uno
      due
      tre…..
      sapete contare?

    73. Anzi due.

    74. Conoscere la storia serve a evitare di ripetere gli errori del passato. Per il futuro sono d’accordo è necessario che tutti gli onesti si uniscano per battere i disonesti-mafiosi che sono i parassiti che impediscono lo sviluppo della nostra regione.

    75. Siino: sono contento, è già un punto di partenza.Noi siciliani, quando votiamo, a prescindere dalle sentenze, sappiamo cosa stiamo facendo e a chi stiamo premiando. Quindi, cominciamo a fare questa semplice operazione di chiarezza e di onestà con noi stessi. A proposito delle sentenze di assoluzione, anche quelle che assolvono contengono rilievi talvolta pesantissimi. Tali che in Europa azzopperebbero per sempre qualsiasi carriera politica. O devo ricordare quello che si è dimesso per non avere pagato i contributi alla colf e altri casi simili?

    76. 99 arresti sono una manna per i penalisti: non sarebbe però il caso di controllare come e con quali soldi vengono pagati? La difesa è un diritto, ma il riciclaggio è un reato come l’evasione fiscale. Un po’ di trasparenza non farebbe male visto.

    77. si parlava di PRESENTE ed allora vi ricordo ancora che…che OGGI in un piccola aula del tribunale di Palermo si celebra un PROCESSO e…è da BRIVIDI!
      I FATTI SONO DEL PASSATO MA LE PERSONE SONO ,OGGI, ASSOLUTAMENTE IL NOSTRO PRESENTE!
      poi un ultima cosa …dx e sx…ancora?
      ragazzi se non ci diamo una smossa a vigilare e FARE continueremo a menarcela A VITA.
      Pequod

    78. Premesso che condivido parola per parola quello che hanno scritto pequod, stalker, totuccio e libero, devo pubblicamente confessare di aver sbagliato a votare per il PD. Il PDL, naturalmente, non l’avevo neanche preso in considerazione, stante il suo essere un mero mezzo al servizio degli interessi di Berlusconi e non un partito.

      La cosa più grave è che un partito a cui avevo dato fiducia, insieme a 1/3 dell’elettorato italiano, si è rilevato inidoneo e incapace di fare chiarezza sulla questione morale, su cui non avrebbe dovuto tentennare nemmeno per un attimo. Al punto che anche un plurinquisito, pluriprescritto, elogiatore di ergostolani mafiosi e prossimo sfregiatore della Costituzione come Berlusconi si è potuto permettere, proprio lui, di alzare il dito alla Fra’ Cristoforo contro il PD per -udite,udite-“la questione morale”.
      Però il problema rimane: perchè se una donna che tutti pensavano onesta e pura si comporta da meretrice, questo fatto rimane, anche se a dirglielo è una prostituta conclamata.

      D’altronde i risultati in Abruzzo parlano chiaro: il PD è miserrimamente scivolato sotto il 20%, l’IDV è volato al 15%. L’affluenza alle urne è crollata al 53%. Se non c’entra la questione morale, ditemi voi come spiegare questi dati.

      Saluti leonini.

    79. Pescara,Potenza,Napoli,Palermo
      siamo appena all’inizio…

    80. POSSO?
      Posso invitarvi a riflettere su un fatto “nel fatto”?
      Ieri si è ” suicidato” Lo presti.
      Si è impiccato con la cintura.
      ?????
      Bene informati mi dicono che quando “entri” al pagliarelli, anche per reati ben meno gravi, ti PRIVANO della cintura e persino dell’accendino.
      Come ha fatto ad uccidersi questo?
      Siamo sicuri che non siamo davanti all’ennesimo mistero che solo Qualche GRANDE burattinaio conosce?
      ci sarebbe dell’altro ma … non mi sogno manco di scriverlo.
      Facciamo così, la prendo alla lontana ma non chiedetemi chiarimenti, ” Fù vera gloria? ”
      Ai vostri Post l’ardua sentenza.

    81. @Leone: condivido pienamente.
      I miei sentimenti verso questa sinistra vanno dal disgusto al disprezzo, adesso basta.
      Alle prossime elezioni o non voto, o voto Di Pietro (che però mi secca perchè è di destra… ma come diceva Gaber: “cos’è la destra cos’è la sinistra?”)
      x Rosalio: scusa lo sfogo O.T.

    82. Panormus79 hai perfettamente ragione, la tua osservazione è acuta. In entrambi i casi si tratta di suicidio. Staremo avedere….

    83. Lucia ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    84. Loene, grazie!
      condividere fa sentire meno soli e meno pazzi in questa terra desolata.
      grazie a te e alle persone che hai citato, che sento affini e vicine…un pensiero comune, un filo che unisce e che fa sperare di non essere i soli a pensarlo.
      non credo che ci sia bisogno di forcaioli ed impiccaggioni di massa, spero in un risveglio delle coscienze ogni giorno, di fronte ad ogni piccola grande ingiustizia e sopruso, anche di fronte ad ogni piccolo grande favoritismo.
      gesti piccoli, individuali e quotidiani, gesti di un popolo e di una nazione che finalmente alza la testa e pensa, profondamente: IO NON HO PAURA DI TE!
      credo che sia più utile che indignarsi ed acclamare ogni blizz per poi scordarseli il giorno dopo
      da qui si potrebbe cominciare a lottare e cambiare.
      nel mio pessimismo conservo riserve energetiche di ottimismo, per me vitali…
      non credo nella giustizia delle cinture…
      la svolta deve partire da noi, e c’è poco da ridere!

    85. …non concimargli più il terreno su cui continuano seminare
      e nessuno si senta escluso

      “anche se voi ci sentite assolti
      siete per sempre coinvolti”

    86. Rieccomi collegato dopo qualche ora.Non credevo certamnete che una mia osservazione, nata da fatti accertati, potesse provocare l’iralità di qualcuno. E’ un dato di fatto che in Sicilia la mafia ha fatto sempre affari con la Dc prima e con il centro destra poi. Non capisco come si possano prendere le difese di questi.E’ ovvio che non tutti quelli del centro destra sono farabutti com’è ovvio che al centro sinistra non ci stanno i santi.Però se ci mettiamo a contare come suggerisce Totuccio, forse scopriamo che a volte dietro dei semplici numeri ci stanno anche delle teorie…proprio come in matematica.

    87. cinture…valigie …ma è questa la VERA notizia?
      ascoltare il colonnello Riccio è…da non crederci..o no?

      Il mancato arresto di Provenzano
      Rubata la valigia dell’avvocato
      durante il processo a Mori e Obinu
      Mentre era in corso l’udienza del processo al generale Mauro Obinu e al prefetto Mario Mori (nella foto), la borsa dell’avvocato Piero Milio è sparita dall’aula. Era poggiata, secondo quanto denuncia il penalista, sul banco delle parti quando il legale si è assentato per una pausa, durante la sospensione del processo, e non è più stata trovata.

      “Sono andati sul sicuro – ha dichiarato Milio all’agenzia Ansa – Sapevano di trovare il pc nella borsa”. Un furto preoccupante dato che in aula di dibatteva del processo ai due alti ufficiali a cui è contestato il favoreggiamento alla mafia per il blitz fallito che, nel 1995, avrebbe potuto portare alla cattura di Bernardo Provenzano. Il j’accuse arriva dal colonnello Michele Riccio. Secondo le indicazioni date dal confidente (e aspirante pentito) Luigi Ilardo all’ufficiale dei carabinieri, si sarebbe tenuto un summit di mafia nelle campagne di Belmonte Mezzagno. Era tutto pronto, Ilardo era stato ‘preso’ per essere portato al casolare, al cospetto di Provenzano, ma l’operazione dei carabinieri non scattò mai. Nel pc di Milio anche gli atti dell’inchiesta a carico dell’ex funzionario del Sisde Bruno Contrada.

      Michele Riccio ha dichiarato in aula di aver ricevuto pressioni da parte di Carlo Taormina, suo avvocato nel 2001, affinché non parlasse delle confidenze che Ilardo gli avrebbe fatto su Marcello Dell’Utri. Per questa regione avrebbe revocato il mandato al suo legale e scritto una lettera al pm Nino Di Matteo (titolare del processo), chiedendo di rendere dichiarazioni.
      Il prefetto Mario Mori è già stato processato per la mancata perquisizione al covo di Riina, ottenendo l’assoluzione. L’accusa è sostenuta anche dal pm della Dda di Palermo, Antonio Ingroia.

      Palermo, 17 dicembre 2008

    88. @ pequod
      sì cinture è questa la notizia secondo mè.
      E …. si riallaccia perfettamente a tutto quel che scrivi in maniera perfetta.
      quindi dopo quel che scrivi, piU che mai chiedo: fu vera GloriA?

    89. mi dispiace ma non sto male e non sono figlia di arrestato.le cinture servono a voi

    90. Ringrazio Lucia e Stalker per le risposte.
      A quest’ultima dico: io sono ottimista per natura, anche perchè se fossi pessimista mi sarei suicidato già da un pezzo, con o senza cintura! Peraltro essere ottimisti, oltre a non costare niente, fa anche vivere meglio.
      ***
      Vorrei scrivere alcune considerazioni sul tema “ipotesi di repressione violenta del fenomeno mafioso”. Queste considerazioni valgono anche con riferimento alla repressione del terrorismo, sia interno che esterno.
      Uno Stato ha a disposizione, in astratto e in via di principio, ogni mezzo per combattere fenomeni mafiosi o terroristici. E con “ogni mezzo” intendo proprio dire OGNI mezzo, anche il più abbietto, anche il più violento, anche il più “sporco”. Questo perchè lo Stato, in quanto detentore di una sovranità sul proprio territorio, dispone del c.d. “monopolio della forza”.
      Tuttavia, quando lo Stato si dota di una Costituzione DEMOCRATICA (=la sovranità appartiene al popolo) e del PRINCIPIO DI LEGALITA’ (=tutti, anche lo Stato, sono soggetti al primato della LEGGE) le opzioni di contrasto contro i predetti fenomeni criminali si riducono, perchè viene posto un LIMITE, e questo limite è costituito dai principi costituzionali, dalle leggi costituzionali e dalle leggi formali ordinarie. In un concetto solo: dall’ordinamento giuridico.
      Fatte queste premesse, si capisce che l’uso della forza da parte dello Stato, se lo Stato è uno Stato DEMOCRATICO, non può e non deve travalicare questi confini di GARANZIA, pena la perdita della propria identità, la violazione dei propri principi fondanti e quindi, in ultima analisi, la negazione di se stesso come Stato DEMOCRATICO e il suo regredire ad uno Stato AUTORITARIO (=conta solo il principio di autorità come metro della legittimità dell’azione dello Stato). Di seguito porto alcuni esempi di Stati democratici che hanno pericolosamente deviato dalla propria natura pur di combattere fenomeni criminali: la Spagna, durante la “guerra sucia” (guerra sporca) contro l’ETA a cavallo dei ’70-’80, durante la quale alcuni reparti “deviati” dei servzi segreti hanno fatto fuori alcuni “etarras” che vivevano in clandestinità; gli USA, dopo l’11/9, con la creazione di una prigione ad hoc come Guantanamo per i presunti terroristi, l’adozione di pratiche di tortura contro di essi, l’uso a tappeto delle “rendition” (=sequestri di persona, anche all’estero, con la complicità di altri Stati, tra cui l’Italia); l’Italia, nella macelleria messicana della scuola Diaz durante il G8 (e lì senza nemmeno “l’attenuante”, chiamiamola atecnicamente così, di poter dire che si contrastavano mafiosi o terroristi).
      Cosa voglio dire con questa analisi: che lo Stato, per essere veramente vincente contro la mafia e il terrorismo, non può e non deve MAI scendere al loro livello di abiezione, con la scusa che “loro sono quelli che mettono le bombe e uccidono civili innocenti, quindi anche lo Stato deve avere mano libera”. Lo Stato deve mettere in piedi un sistema repressivo rispettoso della LEGGE e del PRINCIPIO DI LEGALITA’ perchè in questo modo, trattando mafiosi e terroristi con le stesse garanzie con cui vengono trattati tutti gli altri cittadini, sarà in grado di dare un messaggio di civiltà e non di sopruso a tutti i cittadini (sia pure per un fine,quello della lotta alla mafia e al terrorismo, pienamente condivisibile).
      Anche perchè che cosa succederebbe se una persona fosse erroneamente accusata di essere un mafioso o un terrorista in uno Stato che non applica il “principio di legalità” o che, temporaneamente, vi deroga? Succederebbe che la legge cederebbe il passo all’arbitrio e secoli di civiltà giuridica dall’Habeas Corpus ad oggi sarebbero, ahimè, trascorsi invano.
      ***
      Tornando ad argomenti di attualità, quando un detenuto, anche un mafioso, si suicida in un carcere, è una sconfitta dello Stato. Se poi il buon GOKU ci dice che a chiunque, appena entrato in carcere, vengono tolti cintura e accendino e GUARDACASO in questo caso non è successo e poi il tizio in questione si è suicidato, beh mi sembra il MINIMO che si facciano congetture, ipotesi e festival dietrologici vari. Se c’è una logica palermitana che non viene mai disattesa è questa: a Palermo NULLA succede mai per caso.

    91. leone, considerazioni che condivido
      dobbiamo sempre vigilare che uno stato DEMOCRATICO, non percorra strade e scorciatoie pericolose per la democrazia. MAI, quasiasi sia la posta in gioco!
      ci sono tanti modi affinchè la cittadinanza diventi attiva.
      ad esempio soppesare bene il proprio voto, non svenderlo o venderlo mai! non votare chi ha ombre (e lo sappiamo chi sono), per non creare collusioni e conflitti tra politica mafia e magistratura, il CUORE dello stato, che dovrebbe essere sano, altrimenti non se ne uscirà mai. del resto ho già detto.

    92. La Mafia e la vergogna della Sicilia.Spero che questi bastardi restano in carcere per sempre.Io addirittura li fucilerei.

    93. Goku mi intriga moltissimo il discorso della cintura non sequestrata…dove posso trovare altre info su internet a riguardo?puoi darmi un link?

    94. mmm bel blog libero
      cancellate i post?

    95. Peppe rimuoviamo i post che violano la policy dei commenti.

    96. scusa la mia ignoranza
      cos’è la policy dei commenti?

    97. apposto ho capito
      ho letto quanto riguarda.
      anche se nn capisco minimamente a chi ho offeso!!!
      .
      quando si parla di legge
      TUTTI SULL’ATTENTI
      (forse..)

    98. un’ultima cosa e nn scriverò mai + su questo blog.
      ma nn cancelli anke chi viola la “policy” delle persone messe in questione?
      quindi chiunque arriva e può diffamare?
      bene.semplice dubbio.

    99. Peppe gli altri commenti non violano la policy. Ti invito a rimanere in tema. Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti utilizza l’e-mail. Grazie.

    100. @ danilo
      aspè aspè, io nn ho scritto che la cintura non è stata sequestrata.
      Io ho scritto che “ho appreso” che di solito (?) la tolgono ( è prassi ).
      Sò che si arriva alla stessa conclusione, ma trattandosi di “roba” forte, credo che in questo caso la forma è importante.
      Ho posto quindi la domanda ” come ha fatto?”, in maniera chiara e diretta; cosa che mi aspettavo facessero anche i giornalisti e da quest’ultimi avere magari anche delle risposte.
      Riguardo alla tua richiesta, mi dispiace non saprei che linkarti, io ” ho sentito” non ho letto.
      Allo stesso modo mi faccio anche altre congetture che ripeto non mi sogno manco alla lontana di scrivere ( a tutela mia e di Rosalio) che anche in questo caso mi augurerei potessero trovare riscontro in qualche giornale ( sò che rimarrò deluso, dove sono ormai i giornalisti che “annusano” la strada? si limitano a partecipare alle conferenze degli inquirenti e riportare ).

    101. Ciao ragazzi. Finalmente sono a casa e posso scrivervi. Io credo che questa operazione abbia un’importanza straordinaria. Questa è l’ennesima conferma che le forze dell’ordine e la Procura di Palermo fanno il loro lavoro in modo serio, competente e, oggi, anche molto tempestivo. Dobbiamo esserne felici e ricavarne fiducia. Ecco cosa mi sento di dire.
      Convinciamoci che, oggi, la definitiva rimozione del fenomeno mafioso a Palermo è possibile. Dipende, però, soltanto da noi. Perché? Per il motivo che se noi Palermitani dimostreremo a suon di denunce di non accettare alcuna prevaricazione, alcuna estorsione e alcuna limitazione della nostra libertà, nessun psudo-mafioso potrà ottenere alcunchè, che non sia il CARCERE!!!
      Falcone diceva che la mafia si poteva sconfiggere solo a patto che lo Stato fosse disposto a spendere energie e risorse, perché non si poteva pretendere che fossero degli inermi cittadini a combattere quella, che era una vera e propria guerra. Aveva ragione. Oggi, che lo Stato dimostra di esserci a Palermo, io sono convinto che lui direbbe che proprio questo è il momento in cui bisogna pretendere qualcosa dai privati cittadini.

    102. In quanto a tutte le discussioni sulla questione morale, cosa dire? L’uomo è quello che è, sia che stia a destra, sia che stia a sinistra. Probabilmente è vero che il malaffare si annida maggiormente laddove c’è un potere consolidato da tanti anni ed in mano alla stessa parte politica. Così la destra in Sicilia e la sinistra in Campania sono più esposte a fenomeni di connivenza con la mafia o di corruzione.
      Allora, quello che si deve pretendere dalle rispettive classi dirigenti è che imparino a dire dei NO. Magari, così facendo, ci sarà più alternanza, in Sicilia come in Campania, ma sicuramente anche una maggiore qualità della classe dirigente.

    103. BAH speriamo che qualcosa cambiera,

      io sono convinto che nel giro di 10 giorni l’ho 80 % dei delinquenti sara di nuovo in giro.

      purtroppo l’ italia non e la cina.

    104. E Borsellino diceva che la Sicilia è una terra bellissima ma disgraziata.Sono d’accordo sul fatto che adesso nessuno si può più tirare indietro, e che tutti dobbiamo fare la nostra parte. Se i commercianti tutti denunciassero gli estortori, sarebbero la maggioranza e si sentirebbero più forti.E noi possiamo aiutarli , comprando solo nei negozi pizzo-free, e dimostrando che non ci stiamo più a pagare il pizzo per loro coi nostri soldi.Così si abbasserebbero finalmente anche i costi dei prodotti, e ci guadagneremmo tutti.Soprattutto in dignità e libertà.

    105. goduriaaaaaaaa

    Lascia un commento (policy dei commenti)