giovedì 24 ago
  • Passeggiata “Il Genio di Palermo”

    Oggi alle 9:30 prende il via dal centro Al-Bab (piazza XIII Vittime) la prima passeggiata a piedi alla riscoperta di alcune gemme nascoste del centro storico di Palermo, con l’ausilio di guide specializzate, secondo un pacchetto d’iniziative turistiche proposte dall’assessorato al Turismo del Comune in collaborazione con il Consorzio Ali e l’Associazione Guide Turistiche di Palermo e provincia. La passeggiata durerà circa tre ore e la quota di partecipazione è di 5 euro (gratis per i bambini con meno di 12 anni). La quota comprende la visita nei luoghi accompagnati dalle guide professioniste dell’Agt e l’uso di apposite audioguide. È obbligatorio prenotarsi al numero telefonico 091 6117887.

    La passeggiata di oggi s’intitola Il Genio di Palermo e ha come mete le quattro statue raffiguranti il genius loci della città. Il Vecchio Palermo, raffigurato con un serpente al petto e con la scritta «Panormus suos devorat alienos nutrit» (simboleggiando, così, la sua proverbiale ospitalità verso gli stranieri), si trova nel cortile di Palazzo delle Aquile e nelle fontane di piazza Rivoluzione, piazza del Garraffo alla Vucciria e Villa Giulia (opera quest’ultima di Ignazio Marabitti). Durante il percorso si farà una tappa presso l’emporio Pizzofree.

    Domenica 4 gennaio si svolgerà una seconda passeggiata, I misteri dei Beati Paoli, un viaggio nella Palermo sotterranea e misteriosa della celebre setta segreta.

    Palermo
  • 3 commenti a “Passeggiata “Il Genio di Palermo””

    1. Mi piacerebbe da morire parteciparvi ma non sarò in città in quel periodo.
      Ho sempre cercato di percorrere l’itinerario dei beati paoli, pensate che si ripeterà questa occasione, magari a partire da fine gennaio?
      Grazie Luisa

    2. L’iniziativa sarà ripetuta a partire dalla prima domenica di febbraio è arricchita con altre itinerari tematici.

    3. il tour dei BEATI PAOLI è stato bellissimo…
      L’auricolare è una genialata…
      un consiglio, se mi è consentito…
      il giro potrebbe essere organizzato in modo che finisca esattamente da dove è partito o cmq lì vicino…
      per esempio montevergini poteva essere visto al ritorno…
      il disagio di dover tornare al VIA dopo aver camminato per tre ore è stato notevole…
      soprattutto per le famiglie con i bambini…
      cmq BRAVI, complimenti…
      aspetto altre news…
      buon lavoro…
      daniela

    Lascia un commento (policy dei commenti)