domenica 20 ago
  • Qualità della vita Il Sole 24 ORE: Palermo è penultima

    Il Sole 24 ORE ha pubblicato la classifica della qualità della vita nelle province italiane. Palermo è penultima insieme ad Agrigento, seguita soltanto da Caltanissetta. L’anno scorso era 92esima.

    AGGIORNAMENTO: il sindaco Cammarata ha commentato i risultati: «I parametri presi in considerazione dalla classifica del Sole 24 ORE sulla qualità della vita ci penalizzano. Si tratta di criteri che vedranno sempre le città dell’Isola fanalino di coda, fino a quando non si risolveranno gap strutturali storici. […] Pur trattandosi di una classifica importante, che leggiamo come uno stimolo a proseguire sulla strada dello sviluppo intrapresa, pensiamo che non dia il segno vero della vivibilità della città. Pur con tutti i ritardi e i problemi a Palermo la percezione della qualità della vita di un cittadino medio non è così negativa».

    Palermo
  • 51 commenti a “Qualità della vita Il Sole 24 ORE: Palermo è penultima”

    1. Nell’anno delle 101 cose da fare a Palermo…la città non poteva che essere al posto 101. Al pari di Agrigento poi…Complimentoni!!!!

    2. penultima, peccato, caltanissetta ci ha fregato

    3. Se vigessero criteri meritocratici nella selezione dei pubblici amministratori, un simile risultato (costante arretramento nella classifica) basterebbe a mandarli a casa. Una malintesa democrazia consente invece che questo risultato altro non rappresentri che la misura della qualità del consenso elettoralmente raccolto.

    4. Ma palermo resta anyway una città cool, go on, e work in progress. Queste classifiche non possono minimamente scalfire un sorriso da dentifricio yeaaa… Prepariamoci che il 31 dance dance dance by president of province

    5. Vassily oggi è il 101 day! 😛

    6. Balliamo e sbronziamoci che il 2009 ci entrerà (ai palermitani) davvero pu “cool” e lo sentiremo intenso e vibrante questo feeling. Come non mai… E allora dance dance dance by president of province GO-ON

    7. Che vergogna.
      certa gente dovrebbe usare la mer*a come antirughe.

    8. Elina e Goku gradirei un linguaggio più consono. Grazie.

    9. Per una volta una graduatoria non truccata! Posto meritatissimo!! 😐

    10. Tony…peccato che quest’anno, come due anni fa, non ci sono quelli di “Radio 101” a fare Capodanno…altrimenti avremmo fatto tris 🙂

    11. il nostro sindaco non è stato in grado di farci vincere neppure la gara come città con la peggiore qualità della vita… Cammarata è scarso anche come pessimo sindaco!

    12. Ho da sempre ritenuto queste classifiche poco leggibili, interpretabili e quindi chiare. Conosciamo già i problemi della nostra città…..ma da qui a stilare classifiche!?!!!??!
      Saluti Palermitani

    13. Vi ricordo che nel 2001 venivamo da 15 anni di giunta Orlando e fummo terz’ultimi nella classifica di sole 24 ore,come vedete cambia il sindaco ma non il risultato. Se non ci mettiamo in testa che la città la fanno i cittadini forse non cambierà mai nulla.

    14. Acc… aver fissato la data in cui si svolgerà la gara d’appalto per la costruzione della metropolitana automatica (l’ha rivendicato il Sindaco come risultato) non ci ha aiutato!

    15. Certo che quelli del sole 24h non capiscono nulla! Ed il fattore “cool” di Palermo dove lo mettono? C’abbiamo anche l’aiboro di natale Trentino da 32.000€…la spiaggia di Mondello…il pane e panelle…installazioni artistiche (di monnezza) ad ogni angolo di strada…IL TRAM CHE SARA’ PRONTO NEI TEMPI STABILITI…il piano traffico più efficiente d’Italia…IL 161 E LA CUBA…IL NEGOZIO VUITTON…DIEGO CAMMARATA COME SINDACO!!!! MA COME OSANO!??!?!?!?!?

      Porca miseria che desolazione!

    16. ….risate…

    17. Noto che Danilo da i numeri. 15 anni di giunta Orlando? Questo numero dove l’hai preso? I dati vogliono che sia stato sindaco da fine 1993 a fine 2000. Se aggiungi il periodo anni Ottanta arriviamo a 12…Studiamo prima di sparare cifre…

    18. Interpretando il dissenso diffuso dei palermitani e le legittime istanze di legalità dei cittadini, Bispensiero ha organizzato un evento di informazione e di protesta, dal chiaro tono satirico. Il V-SAM-DAY (Dom. 4 gennaio – Piazza Politeama)

      Decoreremo un simbolico albero di natale con le “palle” sparate dal Sindaco in questi ultimi anni. Lo addobberemo con i passZTL, gli avvisi di pagamento TARSU, le pseudomulte APCOA e tutti i pensierini che i cittadini vorranno dedicare all’amministrazione della propria città.

      Faremo informazione, alla nostra maniera, per denunciare le gravi irregolarità del bilancio del nostro Comune, smentendo una per una le dichiarazioni del Sindaco in Conferenza Stampa, confrontandole con quanto dichiarato di recente dalla Corte dei Conti.

      http://www.bispensiero.it/dmdocuments/cortedeiconti.pdf

      Ci attiveremo per garantire ai cittadini il doveroso ricorso alle vie legali, per denunciare nelle sedi competenti il danno erariale arrecato da questa folle ed irresponsabile amministrazione. Attiveremo il prefetto, perchè nel pieno esercizio delle sue funzioni (vedi TUEL: http://www.rosalio.it/2008/12/28/cammarata-ammette-lerrore-sulle-ztl-alla-conferenza-stampa-di-fine-anno/#comment-231797), sospenda questo sindaco dall’incarico, per le gravi violazioni di legge reiterate da questa amministrazione che non riconosce e non si allinea con le correzioni urgenti che la Corte dei Conti prescrive.

      Potete trovare i dettagli dell’iniziativa su Bispensiero:
      http://www.bispensiero.it/index.php?option=com_content&task=view&id=757&Itemid=1
      e su Facebook:
      http://www.facebook.com/event.php?eid=106584505037

      Abbiamo bisogno di un concreto aiuto per l’organizzazione dell’evento e soprattutto la più ampia ed attiva partecipazione possibile.

      Chi risponderà all’appello? Possiamo contare su di voi?

    19. Perchè quelli del sole 24 ore sono tutti comunisti! Avanti così Diego!

    20. Ma come?!?!… Palermo non è la citta più cool d’italia?!

    21. danilo,certo la citta la fanno i cittadini,ma lui come primo cittadino che fa’?
      Io vorrei che si chirissero certi punti:
      chi da’ il budget al sindaco,e lo stato italiano dai contributi d’imposte, poi ripartendo equamente,tra i comuni d’italia?
      Il budget per l’amministrazione della citta’ deriva dai proventi di varie tasse e tassicine locali?
      partendo da questi due indizi,vorrei sapere di chi sono realmente le colpe

    22. uff! mai primi!! nemmeno partendo dal basso!! ufff!!

    23. Penultimi? a giudicare dall’immondizia accatastata che vedo affacciandomi dalla mia finestra non si direbbe…

    24. Ti conviene guardare prima che faccia buio…o da te l’illuminazione stradale funziona? 😐

    25. Illuminazione? quale illuminazione? 😀

    26. Ecco appunto 😀 …dire che la città brancola nel buio non è neanche lontanamente una metafora. Mi raccomando! Occhio alle buche!!

    27. @danilo….
      concordo con te , dopo 10 anni di orlando e 7 di durbans ce lo meriteremmo o no uno buono?

    28. che culo..c’è chi sta peggio di noi.

    29. Alla fin siamo sempre sotto il novantesimo posto….Non cambia nulla.

    30. Se interessasse seriamente la nostra posizione in classifica, ogni anno mediamente li assestata, si provvederebbe a far qualcosa. I nostri dirigenti si vergognerebbero del loro operato e camminerebbero a testa bassa per le vie del centro vedendo lanciati contro limoni ed arance marce.In realtà sono sicuro che potrebbero camminare a testa alta e spargere i loro sorrisi riavendone mille in cambio. Se invece queste classifiche servissero per stabilire le risorse da distribuire ad ogni amministrazione in base al loro operato se ne vedrebbe l’utilità

    31. Ma non vi siete stancati di sta battuta “del cool”? è vecchia e stantia. basta.

    32. @nissa
      ne sono sempre più convinto, la città la facciamo noi.
      Quanti di noi usano la corsia preferenziale per superare il traffico?quasi tutti. Poi vengono su rosalio a scrivere che i bus sono sempre in ritardo…
      Ho imparato a tempestare il centralino dei vigili di chiamate, non hai idea di quante auto faccio portare via ogni settimana, tra quelle posteggiate sulle piste ciclabili e quelle sui marciapiedi.
      Ho rispolverato anche la mia vecchia mountain bike degli anni 90, adesso la uso ogni giorno per andare a lavoro a 3,5km da casa. Sia perchè ho capito che si fanno molti meno “abbili” che perchè so che dando l’esempio molti poi lo fanno anche loro…insomma la città la facciamo veramente noi, se solo lo vogliamo.

    33. Già, chi scrive nei blog spesso si ritrova con l’auto nelle corsie preferenziali. E allora? Che novità! La città la fa chi la vive. La città la fa chi balla al politeama al 31 dicembre e si scorda dei problemi che cominciano l’1 gennaio. E allora dance dance dance by president of province

    34. @filippo: ma lo farai te!! Io giuro su quello che vuoi che non ho mai usato la corsia preferenziale…anzi sì…quando sono in scooter…di quello sono colpevole!

    35. io kmq ad aosta non ci andrei a vivere nemmeno in vecchiaia

    36. filippo ti assicuro che non è un comportamento prettamente palermitano…
      se volete vi faccio qualche foto delle doppie file per comprarsi le sigarette,le macchine posteggiate di “sbiego” sulle strisce pedonali, materassi televisori e scaldabagni buttati in mezzo alla strada cacate di cani nei marciapiedi ecc ecc
      Solo che qua i servizi comunali di sgombero della munnizza,i vigili che levono le macchine e tutto il resto funziona bene,se fosse per i cittadini…sfatiamo il mito comune che all’estero si raccoglie la cartaccia per terra buttata da altri; i primi colpevoli sono loro tutto è gestito male
      Sabato se volete prendo il numerique e documento…

    37. Francamente queste classifiche mi fanno ridere.
      Vero è che non ritengo di vivere nella città più cool d’ Italia ma da quì a dire che Palermo è la penultima.
      Una classifica non si stila facendo la media di tanti ingredienti non omogenei. Poi chi giudica dovrebbe essere sempre lo stesso gruppo di persone in giro per l’ Italia. E per curiosità, hanno considerato pure la cucina tipica ?

    38. Si dovrebbe riflettere sugli indicatori specifici di queste classifiche.
      Tra questi rientrano vari fattori a fare media, pil pro capite, occupazione, infrastrutture, indicatori insomma che si possono anche imputare alle amministrazioni locali. Poi ci sono altri indicatori che mi fanno riflettere: nel tempo libero si valuta quanti libri si comprano, quanto si investe e si considera la cultura (parolaccia), oppure quante associazioni operano nel volontariato, tutte quelle cose direttamente riconducibili ai singoli cittadini, alle loro priorità, ai loro valori. Questi valori non si possono imputare a Dieguito, anche se verrebbe comodo, pittosto al proprio livello culturale, all’impegno, al livello di civiltà raggiunto, anche nel considerare gli spazi comuni cosa propia e da condividere, e non spazio di nessuno che lo stato mamma ci deve pulire perchè non si è capaci neanche di buttare una cartaccia in un cestino! Del resto i cento e passa punti qui sotto, made in facesbook, la dicono lunga sulla sensibilità culturale di Palermo, e Rosalio credo che sia il blog più seguito di Palermo.
      Come lagnusìa il primo posto sarebbe assicurato, altrimenti non si spiega chi li vota questi qui.
      Insomma, vai con lo sfincione!
      Al prossimo anno, spero….

    39. Il livello di benessere di un popolo non si misura sulla quantità di spazzatura che produce, ma dalla qualità di infrastrutture e servizi che riceve da coloro ai quali ha dato il proprio mandato elettorale. Non penso che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Cammarata (al 2° mandato elettorale) si sia contraddistrinta per efficenza e qualità di servizi erogati ai cittadini palermitani, anzi alcune inziative si sono rivelate veramente impopolari quali le zone ZTL e l’ultima in ordine di tempo la TARSU con la quale, senza trasmettere la cartella esattoriale ,ingannando i cittadini, ha consigliato Loro di pagare. Spero che alle prossime elezioni comunali ognuno possa, sulla scorta di queste infauste esperienze, fare un esame di coscienza e dare il proprio mandato elettorale a gente che veramente lo merita! Noi non chiediamo il 1° posto “mamanco” il penultimo.CHE VERGOGNA!!!!!

    40. sottotitoli:
      la mia non era certo una difesa dell’attuale amministrazione, che infastidisce i miei sensi più del fetore della monnezza non raccolta!

    41. Non preoccupiamoci di essere primi in classifica e vincitori del mongolino d’ oro sponsorizzato dal Sole 24 Ore.

      Lasciamole perdere queste valutazioni e cerchiamo di migliorare noi stessi come cittadini a cominciare dal rispetto per le istituzioni (cosa che non vedo nella maggioranza dei partecipanti a questo blog).

    42. Dopo questa notizia io se sarei Sindaco di questa città abolirei la festa di Capodanno e listrerei Palermo a lutto.Altro che città Europea,la vera Europa di Palermo resta solo nei quartieri popolari di Palermo.

    43. Meno male che non lo saresti!!!

    44. Al peggio non ci fosse mai fine!!!
      Se al posto di Dieguito ci sarebbe il palermitano medio, ( non come dito ) certamente non fosse meglio di lui, perchè ne è la legittima sintesi…democratica. Perciò, vi dico cà per avere un sindaco più migliore, prima ce lo dovremmo meritare, picchì è à base cà fà ù vertice e non òrriviersu!!!U’ pisci puzza rì pieri!!!

    45. nelle frasi ipotetiche “SE” apre le possibilità.
      Il tempo è il congiuntivo imperfetto, proprio perché non compie azioni, essendo appunto ipotesi.
      Se io fossi.
      Se sarei è uno scherzo. Come il sindaco, tutto sommato. Quindi, forse sì, potrebbe essere corretto limitatamente a questo caso dire se sarei.
      Povera Palermo.

    46. …i primi a mancare di rispetto per le istituzioni sono i troppi che indegnamente ricoprono cariche istituzionali e non certo i commentatori di questo blog. Come scriveva Sciascia in “Gioco di società”:
      “…in una società ben ordinata, dove i risultati andassero di pari passo con i meriti, la più benigna delle sorti li avrebbe portati in un androne come uscieri e la meno benigna dietro le sbarre di un carcere. E invece…”
      (forse non sono le parole esatte – non ho davanti il libro – ma il senso era questo)
      L’analisi più equilibrata mi sembra tuttavia quella di stalker: purtroppo le responsabilità di questo pessimo risultato sono abbastanza ripartite e in parte ricadono anche sulla cittadinanza stessa.
      In ultimo non mi sembra che l’analisi di una testata come “il sole 24 ore” sia da snobbare e considerare alla stregua di una di “TV sorrisi e canzoni” come qualcuno tende a fare…a parte il fatto che basta mettere ogni tanto il naso fuori da Palermo per trarre da soli certe conclusioni.

    47. “Pur con tutti i ritardi e i problemi a Palermo la percezione della qualità della vita di un cittadino medio non è così negativa”
      Ha ragione il sindaco: è ancora peggio!!
      A casa (anzi nei container, così imparano cosa vuol dire vivere male) con tutta la giunta e consiglieri!!!

    48. E basta con la storia della cucina tipica…non si vive di mangiare!
      Palermo fa schifo per tante cose, colpa dei palermitani incivili e dei politici magna magna.

    49. magna magna? allora vedi che la cucina “tipica” di palermo c’entra?!

    50. un saluto a Stefania…sei stata grande a Striscia…sono contento che hai parlato con l’ing. Lo Cicero, una delle poche persone per bene al Comune – lo dico senza ironia-.
      Auguri di buon 2009 a tutti.
      ws

    51. Vi ricordo che i commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio vengono rimossi. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Qualità della vita Il Sole 24 ORE: Palermo è penultima, 5.0 out of 5 based on 1 rating