lunedì 21 ago
  • Facebook e Uomini e donne dilagano nelle ricerche su Google da Palermo

    Google Insights for Search è uno di quei servizi che noi web strategist utilizziamo come “ferri del mestiere”. Niente panico, cerchiamo di fare un discorso accessibile. Si tratta di un servizio che permette di comparare i volumi (e relativi andamenti) delle ricerche effettuate su Google per località, categorie e intervalli di tempo di alcuni termini.

    Nell’ultimo giorno dell’anno smanettando ho selezionato tutte le categorie del 2008 a Palermo.

    Google Insights for Search 2008 Palermo

    Le prime dieci ricerche (immagino che vengano filtrati alcuni termini, sostanzialmente il porno e le maleparole, anche se non ho riscontri) sono state:
    1. palermo
    2. youtube
    3. you
    4. tube
    5. badoo
    6. you tube
    7. video
    8. giochi
    9. libero
    10. msn

    Un dato moooolto interessante riguarda i trend:
    1. facebook >5000% (Google scrive Breakout)
    2. netlog +250%
    3. badoo +160%
    4. youtube +140%
    5. uomini e donne +130%
    6. myspace +120%
    7. you +100%
    8. you tube +90%
    9. tube +90%
    10. torrent +70%

    Commentini lapidari (attendo i vostri nei commenti, ovviamente): facebook (anche i social network in generale, ma molto meno) sta letteralmente dilagando in città. Uomini e donne pure.

    Palermo
  • 20 commenti a “Facebook e Uomini e donne dilagano nelle ricerche su Google da Palermo”

    1. beh c’è poco da entusiasmarsi se ai primi posti i palermitani cercano “Uomini e donne” o “Badoo”, dimostra solo quanti cerebrolesi ci siano in giro!

    2. Consoliamoci pensando che non siamo tra le prime città in classifica 😉

      http://www.google.com/trends?q=facebook&ctab=0&geo=IT&geor=all&date=ytd&sort=0

      Per Uomini e Donne la situazione è preoccupante :p

      http://www.google.com/trends?q=uomini+e+donne&ctab=0&geo=IT&geor=all&date=ytd&sort=0

    3. la tua ricerca è la ulteriore dimostrazione di un teorema d’ambito sociologico. ma non solo a palermo. c’è voglia di relazione, ma nell’accezione della tribù. non della società organizzata. è molto bello possedere mezzi utili ad annullare tempo e spazio, ma ciò che mi preoccupa è il disinteresse ed il totale abbandono, generalisticamente, per la cultura. di qualsiasi veste sia adorna. mi preoccupa, incontrare un amico e ascoltare: “vabbè, te l’ho già scritto su facebook ciò che dovevo chiederti..”.
      grazie per lo stimolo alla riflessione.

    4. Andrea il tuo commento mi sembra offensivo.
      Dario grazie a te, mi hai stimolato anche tu.

    5. @Tony: andrea tutti i torti non li ha…e non atro esprime il livello medio dei nostri concittadini…anche se non credo che nelle altre città sia tanto differente!

    6. L’altro giorno ero seduta ad un tavolo da “Recupero”; mentre facevo fuori la mia colazione pre-pranzo, ero allietata dai commenti del tavolo vicino su disavventure da contatti su Facebook,con la conclusione finale di volere passare su un’altro sito di social-network (che sconosco ahimè!) perchè meglio.
      Mi piacerebbe che la medesima febbre da Facebook colpisse buona parte dei Palermitani a proposito di: “immondizia da esposizione”, servizi da vergogna, menefreghismo e maleducazione, volete che continui?
      Penso che questa tipologia di siti dovrebbe unire le persone per fare gruppo e condividere qualcosa, non per dire “ci sono”, “anch’io sono su Facebook”.

    7. Beh la tristezza più che altro arriva quando si leggono sui giornali gli elenchi dei luoghi e dei pub che si organizzano per il capodanno..e leggi che alcuni di questi si trasformano addirittura in [i]Palafacebook[/i] per una sera, ad uso e consumo esclusivamente per gli iscritti al network che esibiscono rigorosamente la prova della loro iscrizione stampando la loro home page. O di altri che selezionano comunque gli iscritti dai non iscritti. E’ un’autoghettizzazione che và contro i princìpi di apertura ai quali queste nuove frontiere telematiche pensano, o credono, di aprirsi.

    8. Non vedo perchè debba essere offensivo, è semplicemente la verità. Magari ci saranno anche i premi nobel che seguono “Uomini e donne” non lo so, se lo fanno penso che sia più che altro per fare un’analisi sul degrado culturale della tv italiana. Di certo non ci si può aspettare molto da una persona che segue certe porcherie di programmi. Aggiungerei tra l’altro che la cosa è voluta, e negli ultimi anni le televisioni schierate politicamente hanno praticamente azzerato il loro contenuto culturale a favore di programmi-lobotomia messi appositamente per farti il lavaggio del cervello e non farti pensare autonomamente. Diciamo che tra riforme dell’istruzione e programmi tv indecenti, si sta facendo di tutto per disincentivare la cultura nel nostro paese. Evidentemente ai potenti fa comodo così

    9. qualcuno mi spiega perchè ha ragione di esistere una trasmissione come “uomini e donne”????
      o quella che fanno su raidue con la tipa dai capelli color prugna???
      Perchè? Perchéééééééééé??????????????!

    10. Andrea secondo me ti sbagli. Intanto è culturalmente razzista pensare che non ci si possa aspettare molto da chi segue Uomini e donne. Poi offende l’intelligenza delle persone pensare che la tv lobotomizzi gli elettori. È vero che moltissimi temi non trovano spazio ma abbiamo comunque avuto un’alternanza politica malgrado le tv.

    11. ma infatti non ti parlo solo di questo attuale schieramento, la tv italiana è andata sempre più in basso col susseguirsi dei governi. Poi non ho mai detto che la tv lobotomizza gli elettori, ho detto che la tv attuale è un’accozzaglia di porcherie e questo non si può certo negare, basta fare zapping a una qualsiasi ora per trovare trasmissioni come “Uomini e donne”, “La Talpa”, pseudo-tg spazzatura “Studio Aperto” e “Tg4” su tutti. La tv attuale lobotomizza quella fetta di pubblico che non ha un certo livello di cultura o conscienza politica e quindi si lascia facilmente influenzare da ciò che viene detto, magari senza contraddittori. Insomma, la tv manipola l’opinione dell’elettorato e questo si sa da sempre, non è che lo dico io. Poi se come succede in Italia, i governi (per non dire Berlusconi) monopolizzano la quasi totalità delle reti, il gioco è fatto. Ma la mia è soltanto un’opinione personale. Comunque niente di razzista, penso che la mia sia un’analisi abbastanza obiettiva…poi magari pecco di arroganza.

    12. @Tony: mi dispiace ma la tua posizione da “relativismo culturale” non mi convince e penso sia anche sterile da parte di persone come te gli strumenti per esprimere analisi e giudizi li possiedono -in questo cavolo di paese forse è tempo che qualcuno si sbilanci-. Sinceramente mi sono un pò stancato di chi deve per forza attribuire una dignità a qualsiasi porcheria venga prodotta; ti assicuro che non sono assulutamente né snob né ho particolari concetti di “cultuta alta” e “bassa” e traggo i miei “stimoli” da fonti disparate e “non-convenziali” ma quando dietro uno prodotto non ci sono idee, non c’è professionalità, non ci sono talenti non vedo perchè non si debba usare il dono della sintesi e definirlo pacatamente e serenamente una “stronzata”.

    13. Selinon io non mi sono espresso su Uomini e donne. Contesto il fatto che il guardare Uomini e donne possa qualificare automaticamente chi lo fa e porti ad affermare «Di certo non ci si può aspettare molto da una persona che segue certe porcherie di programmi».

    14. chi critica Tony in questo momento, penso stia elaborando il gusto della decorazione che ha ideato cucinando questo post. tralasciandone il senso o il gusto, per rimanere in tema culinario. state a discutere solo sui suoi commenti lapidari in forma miope e qualunquistica, quando invece credo, nel ranking delle query su google proposto, ci sta molto di più interessante. ma tutto è relativo. anche la mia responsabilità nello scrivere i termini miope e qualunquistico.
      buon anno

    15. Per rimanere in tema allora create su facebook un gruppo “Odiamo uomini e donne” anche se penso che già esisti…

    16. ma il tronista ha scelto o no??? XD

    17. Ne esistono a decine di gruppi come questi, direi fortunatamente, inoltre non posso che dirmi assolutamente d’accordo con Andrea nel giudicare (magari sbagliando, ma anche no) una persona che guarda CERTA tv-spazzatura.
      E’ sicuramente un preconcetto (ed in quanto tale sbagliato) ma che posso farci se quando una ragazza mi dice che guarda uomini e donne, io la saluto e passo avanti?
      Che altro avremmo da dirci?

    18. Sono contenta che esistano ancora ragazzi intelligenti..

    19. Ma avete mai provato a sbirciare la TV (Rai 3 esclusa .. e non sono comunista!) e vedere che fogna trasmettono? sono tutte trasmissioni “sociali” di categorie di “curtigghiari” che parlano solo di fatti e cose private di VIP o di perfetti sconosciuti.
      Si comincia a riprendere quota solo dalle 18,30 in poi con i QUIZ che, anche se tutti simili, stimolano un po’ la curiosita’.

      Direi che l’unica trasmissione prima delle 18.30 degna di nota, telegiornali a parte(vabbe’.. poi questi sono tutti uguali ma questo è un altro discorso) è solo UNO MATTINA.

      Ciao Ciao

    20. Una volta era mirc, poi icq, per alcuni cisei, per altri msn, per altri myspace, alla fine il succo é sempre lo stesso.
      Bisogna usarlo come svago di quando si lavora troppo al PC e non si ha tempo per fare una pausa, poi per carità, si potrebbero anche conoscere persone utili o travere contatti, altrimenti forse più lunghi alla fine anche facbook sarà superata da un’altra novità di social network.

    Lascia un commento (policy dei commenti)