lunedì 23 ott
  • Buoni propositi per il 2009

    Il 2009 è neonato. Appena arrivato. Mischino…che ne sa di quello che l’aspetta nei prossimi 365 giorni. Magari pena mi fa. Però quando inizia il nuovo anno tutti fanno buoni propositi. Promesse. Quel genere di cose che, mentre addenti l’ennesima fetta di panettone, già ti senti a posto con la coscienza solo perchè hai pensato all’ingresso della palestra. Tipo il fioretto DI quando andavi al catechismo.
    Bene. Siamo a Palermo e pure noi dobbiamo pensare ai buoni propositi . Proviamo insieme a stilare l’elenco del bravo palermitano. Comincio io, continuate voi…

    1. NON lasciare l’automobile in doppia fila. Nemmeno in terza, se ci stavate pensando.
    2. NON accelerare in prossimità dei passaggi pedonali, ma fermarsi e fare attraversare.
    3. NON buttare la spazzatura prima delle 18:00, men che meno alle 7:00 di mattina.
    4. NON buttare per strada il fazzoletto di carta dopo essersi sciusciati il naso, o la carta insivata del pane e panelle, o la ciunga. Già che ci siamo NON sputare. Che non sta bene.
    5. NON pagare più i posteggiatori che ti dicono “ce la guardo io la machina”. ‘Un c’è nienti ‘i taliari.
    6. NON parcheggiare davanti al passaggio per le carrozzelle.
    7. NON usare il clacson per ogni fissaria, non è uno strumento musicale. Usarlo solo per emergenza.
    8. NON lasciare sul marciapiede a mo’ di ricordino i rifiuti del cane, che diventò una gimcana tra la m…da camminare a piedi! Che poi il cane se potesse parlare si vergognerebbe. Ma non può. È un animale. Lui.
    9. (Per chi lavora in un qualsiasi esercizio commerciale) Sorridere ed essere gentili con i clienti. Non ci state facendo un favore vendendoci quello che vi chiediamo, semmai è il contrario. Per le cassiere del GS sotto casa mia: l’ata ‘a finiri di pretendere che uno abbia i soldi contati, e di incazzarvi sbuffando se uno rifiuta quando chiedete puntualmente “non ce li ha scambiati?”. Fatevi scanciari ‘i picciuli ‘a matina da chi di competenza!
    10. NON fare gli scaltri alla posta, al bar, dal meusaro, unnègghiè cercando di infilarsi prima degli altri.

    Ecco io ho iniziato…nella speranza che non restino solo buoni propositi, come la dieta, la palestra, il corso di decoupage e quello di inglese!
    Buon 2009 a tutti!

    Palermo
  • 44 commenti a “Buoni propositi per il 2009”

    1. Un sincero augurio a te e a tutta la redazione di un felice anno nuovo, nella speranza che almeno il 50% dei tuoi OTTIMI propositi vengano realizzati nel più breve tempo possibile, e se permetti…ne aggiungo anch’io: La pace nel mondo, e BASTA con la violenza in genere, ma in specialmodo sui bambini! Auguri anche a tutti i lettori, Yulian da Bassano del Grappa (Amo moltissimo la vostra città, e mi spiace vederla a volte “violentata”)

    2. ottimi i propositi per il 2009.
      e grazie sempre che mi hai fatto ‘ngusciare dalle risate per il punto 9 (immagino i dialoghi).

      propongo anche di aggiungere “take it easy”. rilassiamoci un poco, la vita è quella che è, le cose struruse succedono comunque, non roviniamoci il fegato e sorridiamo di più e tutto sembrerà più leggero 🙂

      grande come sempre maria. vado a dormire con un sorriso stanotte. grazie 🙂

    3. Brava! So che c’é chi ti prenderà per moralista, che “chiste su’ fissarie”, che l’importante è u’ travagghiu, ma sono perfettamente d’accordo: basterebbe che ognuno di noi facesse suoi due o tre di questi buoni propositi, che Palermo cambierebbe d’incanto…
      In molti a Palermo sono convinti che il rispetto della Cosa Pubblica o degli Altri sia una cosa “in più”, non una necessità, sempre che vogliamo vivere in una città e non in un posto da cui scappare… Auguri!!!

    4. magari li applicassimo tutti, tutti quanti!!!!! 🙁
      nà vasata

    5. sposo i tuoi propositi.

      io credo che oltre a farle noi queste cose dobbiamo indignarci davanti a coloro che se ne fregano.

      se ammoniamo chi parcheggia in doppia fila anche se non disturba proprio noi e così chi butta la carta etc io credo che a poco a poco (magari) si leverà il vizio perchè sa che la gente lo guarderà male, lo considererà un porco. io almeno nel mio piccolo non me ne tengo una.

      la citta è invivibile, il centro una discarica parcheggiata, l’anarchia è generalizzata.

      SVEGLIAMOCI NON è IL MODO FOLCLORISTICO DEI PALERMITANI NON è QUALCOSA DI CUI RIDERE O VANTARSI è PURA INCIVILTA’ E BARBARIE.

    6. Aggiungerei: non lasciare la macchina davanti al box altrui per i famosi “5 minuti”, estesi in genere alla giornata!!!

      E il vecchio detto evangelico non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te? Basterebbe seguire questo..

    7. …ma infatti, più che buoni propositi mi sembra un decalogo per incivili…
      io mi auguro che possano essere buoni propositi, oltre a quelli suggeriti da Maria a cui faccio i miei auguri,
      quello di cominciare a guardarsi dentro per riscoprire la bellezza e il valore intrinseco all’essere umano che possa portare alla consapevolezza che la vita è il dono più bello che ci è stato fatto.
      Inoltre un buon proposito per il nuovo anno, potrebbe essere quello di vivere con semplicità e sobrietà,lasciando dietro di sè il superfluo e l’inutile.
      Ciao Maria, grazie per questo spunto.

    8. Maria c’a ghiri araciu….!!!
      Tu ci vai ci i rita nta llocchi ri palermitani…
      Ma ti rendi conto delle cose che chiedi ?????
      Si fa prima a modificare il codice genetico di 700.000 abitanti !!!!!!!!!
      Hai assunto sostanze che alterano gli stati di coscienza a capodanno e sei ancora sotto effetto ?????
      Fa passari na simana ca po ti fazz a bidiri ca cu cuminci a sciviri cosi cchiu’ assinnati…..

    9. ma il GS è quello di piazza camporeale? terribile! oltre a volere i soldi contati tengono una cassa sola aperta quando ci sono 300 carrelli in fila! spero che qualche cassiera ci legga… buon anno Maria

    10. Avro cura degli specchi di casa perché così, quando mi ci guarderò, non potrò dare la colpa a,lui se quello c he vedo non mi piace

    11. Iooooo !!!!!! ma che dici !
      Il palermitano e’ come uno svizzero, preciso, educato, rispettoso del prossimo e
      meticoloso………..se abita al Nord !
      Ma perche’ . questa evoluzione non riesce in casa nostra? Darwin, ci studierebbe come una rarita’…per
      questa mutazione da verme a farfalla !

    12. Tutto uno sfacelo, che sia il momento di chiedere alla città di Aosta di prestarci qualche amministratore?

    13. sono d’accordo anke io, la dobbiamo finire di dare la colpa solo ed esclusivamene a ki ci comanda, il 50% delle colpe è ancke nostro, xkè se tutti quanti avessimo un po’ di buon senso, cominceremmo dalle piccole cose per poi passare alle cose più grandi.Palermo è dei palermitani e ki fa “mala fiura” siamo noi nn ki ci comanda. Facciamo vedere alle Persone che contano, cosa sappiamo fare.

    14. Scusate…ma con i buoni propositi di Maria (che condivido in pieno) cosa c’entrano gli amministratori?
      Il problema degli amministratori è diverso e dovremmo affrontarlo quando siamo chiamati a dare il nostro voto dentro una cabina elettorale.
      saluti

    15. Ecco quindi un altro proposito: Ricordare le proprie lagnanze e critiche rivolte ai vostri amministratori al momento del voto

    16. Ah dimenticavo, potresti Maria aggiungere alla tua lista di buoni propositi, quello di scrivere su Rosalio piú spesso?

    17. xmaria cubito, lo so che babbii!!! ma ricordati che stare otto e + ore dietro ad una cassa è veramente snervante ed occorre tantissima pazienza sopratutto con quei parlemitani che si sentono un…. e mezzo, e pretondono di saltare la fila o comunque non aspettare + di cinque minuti alla cassa, io ne conosco alcune che nonostante tutto hanno sempre il sorriso sulle labbra e sono sempre gentili nonostante alcuni si presentanu cu 50 € paccattari centugrammiiprosciuttu!!!. comunque buon anno e ciao

    18. @ salvo. Hai proprio ragione. ma partendo da quello che hai giustamente osservato, non se ne potrebbe ricavare che l’inciviltà del palermitano è direttamente proporzionale all’incapacità degli amministratori di far rispettare le regole del vivere civile?

      p.s. mi rendo conto che la maggior parte dei nostri rappresentanti in quanto eletti dai palermitani li rappresentano in tutte le forme di inciviltà, ergo forse non c’è speranza….

    19. Buone intenzioni a tutti……ma provate ad allontanarvi da Palermo per qualche giorno, anche in paesino della ridente provincia palermitana, non dico nelle meravigliose e civili citta della toscana ecc…ma anche per esenpi Prizzi, castelbuono(è solo un esempio)ma perche’quando ritorno nella mia citta mi diventa il cuore piccolo piccolo e mi viene da scappare…..ma che sara?

    20. Dopo cinquant’anni e qualche mese, ho visto per la prima volta una fila ordinata per due, e dico per due, come soldatini,a Palermo davanti un Bar.
      Lo so, non ci crederà nessuno, vi aspetterete qualche coupe de foudre teatrale ma la cosa è realmente successa all’American Bar del Teatro Massimo di Palermo, negli intervalli di Aida, il 7 dicembre 2008.
      Anche se mi sovviene il dubbio che essendo l’ultima rappresentazione di quell’opera, non fosse riservata agli abbonati della provincia o dell’Isola…e quindi i palermitani fossero pochissimi.

    21. con la raccolta differenziata, non resta quasi niente da buttare…
      proprio niente se hai un terrazzo e ci metti un vaso grande per l’organico…
      così puoi risparmiare un proposito

    22. ^
      verissimo!

    23. maria, oltre al proposito di scrivere + spesso, hai mai pensato a quello di avere un blog tuo? Mi è capitato in qst giorni di festa di sentire alla radio, durante la tua trasmissione, la rubrica di cucina….un pitittu…

    24. Riguardo al punto 5…penso ke la colpa non sia tutta dei cittadini che sono costretti a pagare…ma dalle forze dell’ordine che sanno…sanno…e sanno…ma lasciano fare…si preferisce fargli fare un po’ di soldi cosi’ anziche’ vederli rubare!!!!!!
      Perkè i posteggiatori sono ovunque…se c’è una discoteca aperta….loro sono li fuori….se c’è un concerto….loro sono li fuori…se c’è un pub…loro sono li fuori….al cimitero….loro sono li fuori…allo stadio…loro sono li fuori…etc etc etc
      Posteggi nelle striscie Blu…e devi pagare sia 1 euro del posteggio gratta e vinci….sia un euro al posteggiatore…
      Ribellarsi tutti quanti va benissimo,sono il primo a farlo….ma occorre essere tutelati…proprio come i vari negozianti che non pagano il pizzo….E’ la stessa e identica forma di estorsione!!!!!!!!!Speriamo Bene….

    25. I posteggiatori abusivi non è che hanno legami con la mafia, sono proprio mafiosi…pregiudicati. Essendo un pò più furbi degli altri mafiosi hanno capito che quello della estorsione agli automobilisti è un reato non perseguito, è un mercato franco.

    26. magari aggiungiamo… NON PARCHEGGIARE SUI PASSAGGI PEDONALI!!!

    27. Quest’anno… 1 solo nuovo buon proposito:
      portare a termine quelli vecchi.

    28. Cara Maria, ovviamente concordo al 1000% con i buoni propositi da te elencati e ne vorrei aggiungere giusto qualche altro:
      11. Fare dei corsi gratuiti (tipo quelli per la cresima) di Buona Educazione per tutti i palermitani…ISCRIZIONI APERTE FINO A DATA DA DESTINARSI!
      12. Non fumare negli ascensori, che quando esci pare che Chernobyl ti abbia preso in pieno
      13. Spegnere i cellulari IN CHIESA (ca u parrinu s’inc…a),AL CINEMA (ca m’inc…u io!)e possibilmente anche AL TEATRO!
      14. Cercare di ascoltare di più e parlare di meno (perchè al momento di sparare min…te il palermitano è sempre il primo!)
      15. Oltre a sorridere (come dicevi tu stessa), tutti i commercianti e i relativi commessi DEVONO SALUTARE quando il cliente ENTRA e quando ESCE da un esercizio commerciale, no che ti senti un deficiente che parla da solo!
      16. Cercare di capire quel marchingegno del tutto NUOVO e SCONOSCIUTO chiamato SEMAFORO:Rosso ti fermi, Giallo rallenti e Verde Attraversi…Pregasi eseguire le istruzioni strettamente in quest’ordine e non del tutto a CA….SO!
      17. Se qualcuno ti ferma e chiede “Scusi, dov’è la via Dante”, non rispondere “SEMPRE GRITTO” se ti trovi per esempio all’Arenella!
      18. Anche se abbiamo forti origini arabe, non pattiamo sempre, non chiediamo sempre LO SCONTICINO o peggio “me la fa una CAREZZINA” altrimenti ci sentiremo rispondere come ho sentito una volta con le mie orecchie :”Signooora, na CAREZZINA? Pu prezzu ca cci fici a staiu ABBRAZZANNU!”
      19. Eliminiamo i buttafuori davanti all’ADDAURAREEF e RELOJ (due luoghi a caso,badiamo bene!)
      20. Ma soprattutto guardiamoCI tutti dentro e non diamo SEMPRE E SOLO la colpa agli altri (vedi Sindaco,Giunta,Amministratori vari anche perchè è come sparare sulla CROCE ROSSA…fai solo abbili e un cancia niente)!Cerchiamo di cambiare NOI le nostre abitudini, la nostra FORMA MENTIS e forse la nostra amata città DIVENTERà EUROPEA E COOL!
      Più Buon Proposito di così?
      Maria ti abbraccio e continua sempre con queste tue chicche di saggezza e soprattutto comicità!

    29. Il mio buon proposito lo estendo a tutto il mondo…non solo ai palermitani: che ognuno si faccia i fatti propri, sempre e comunque!
      Sarebbe il minimo per garantire a tutti una vita migliore!

    30. Grazie a tutti dei contributi 😉
      @Raffaele: concordo con tutti i punti, potevamo scrivere a 4 mani!

    31. ma non dovrebbero essere gli amministratori in posti pubblici, come per esempio l’ospedale “CERVELLO” a liberare noi cittadini dai posteggiatori? ho avuto mio marito ricoverato in quest’ospedale sotto le feste e credetemi è angosciante ogni volta che ti avvicini alla tua macchina ,pure per prendere un oggetto sei circondato da tipi scogniti che ti augurano buone feste, anche se ti vedono in lacrime ,e pretendono di essere pagati perchè “ci taliavu a machina”

    32. Maria per me tutto quello che hai detto é cosa ordinaria. I miei buoni propositi son altri. Incazzarsi ad ogni abuso di potere. Ricorrere a consorzi di cittadii su cose non giuste per la città o per l’amministrazione della città., casomai, son per me questi i buoni propositi.
      Il resto per me é assoluta normalità.

    33. Maria, mi sembra più ricorrente nei vari post, questa intenzione di non subire più, questa intolleranza alle
      prevaricazioni, quindi ,popolo palermitano, perchè non ci uniamo e facciamo nostro per questo 2009 il proposito di :
      Farci valere, di dire quello che non va, di non sopportare alcun abuso,difendendoci almeno verbalmente contro ogni arroganza e prepotenza! Che ne dite?

    34. Vale , tutte le cose che ha elencato Maria le faccio da sempre, per me i buoni propositi sono molto oltre questi, per me scontati di normale ed assodato civismo.
      Andiamo oltre.

    35. 11) NON uscire di casa la mattina con l’unico proposito di fregare qualcuno!
      Auguri a tutti.

    36. […] giorni scorsi su Rosalio blog, un blog in cui diversi professionisti raccontano la loro vita palermitana, è stato pubblicato un […]

    37. i miei buoni propositi, considerato che vivo all’estero:

      1) quando parli a persone che non conoscono Palermo, non esagerare circa il la favoloso mitezza del clima che c’è nella tua città, mica abitiamo all’equatore? e neanche alle seiscelle;

      2) quando guardi le ficion sulla mafia tipo “il capo dei capi” non ostentare il tuo enorme sapere su tutte le amazzatine avvenute a Palermo, in provincia e su tutta la benedetta terra siciliana, ti assicuro non c’è nulla di cui sentirsi orgogliosi;

      3) evitare di appellare un tuo caro amico che non senti ta tanto tempo al telefono con la parola “si un cuinnutu”, non tutti quelli che ti ascoltano sanno che si tratta di graziosi scambi verbali amorosi palermitani;

      4) se qualcuno all’estero sentendo che sei siciliano immediatamente dice “sicilia mafia”, non per forza occorre rispondere “don vito corleone”…

      5) nel descrivere la bontà del cibo palermitano, fate capire che i cibi della seguente lista: quarume, stigghiola, frittula, mussu; non è che la gente ci pranza e ci cena ogni santa giornata, ma piuttosto trattasi di colazione e spuntino (bedda matri!);

      6) quando si risponde al citofono o al telefono, la forma corretta nelle frasi di presentazione prevede che il verbo preceda il nome proprio “es: buongiorno, io sono vito…” e non “VITO SONO”… ca paremu sempre pronti a fare musica …

      7) quando qualche autista nirbusu di suona col clacson, non per forza devi fare un concerto rispondendo con il tuo clacson e neanche abanniare dal finestrino come un lapardeo….

      8) parlare al telefonino senza auricolare mentre guidi: a) ti da l’aria di un pazzo che parla da solo in macchina, b) sei pericolo per te e per glia altri, c) fai innervosire chi ti sta dietro se guidi a rallentatore, d) ma mu spiegate chi cosa c’è di urgente di nun putiri aspittari tempo ca posteggi e rispunni??

      un buon proposito come ha scritto qualcun altro sarebbe quello di scrivere piu spesso su Rosalio.
      Buon anno a tutti!!
      Vito

    38. vito, sei simpaticissimo!

    39. @ Valentina: denghiu!

    40. Vito io se qualcuno mi chiama al cellulare e ritengo che la cosa sia urgente accosto cercando di dare il meno fastidio possibile a chi mi sta dietro, e rispondo. Se no come dici tu, lascio squillare. Arrivata in luogo stabile, richiamo.
      I cellulari sono davvero la nuova maleducazione del secolo.
      Anche uno che viene chiamato da un amico o amica, mentre in compagnia di una sola altra persona, si mette a chiacchierare per ore, con quella al cellulare, con l’amico o amica che aspetta pazientemente, a meno che non se ne vada, senza salutare il primo, é altra forma di maleducazione.
      Al cinema, anche in forma silenziosa, non sai quanti schermi blu vedo di gente che si guarda i messaggi, o che ha messo il cellulare in vibrazione, perché non si sa come mai dovrebbe essere così raggiungibile.
      In macchina é credo fra le maggiuori cause di incidenti, al momento. Se vedo uno che cammina a 2 all’ora con la strada sgombra in genere sta parlando al cellulare, non ha il buon gusto di accostarsi, e conversare senza impedire ad altri di potere veicolare.
      Chi parla da solo per strada poi, come dici tu sembra matto, e siamo sempre lì, ci si chiama dopo. La necessità emergenziale della comunicazione deve esserci solo se dettata da una vera emergenza, se no é una forma di malattia.

    41. Credo la la questione fondamentale sia pensare al fastidio che diamo a chiunque altro, in luoghiod attività pubbliche .
      Basterebbe davvero che ognuno si facesse questo minimo esame di coscienza interpersonale.

    42. magari aggiungiamo… NON PARCHEGGIARE SUGLI SCIVOLI DELLE PISTE CICLABILI!!!

    43. Il top del top fra i buoni propositi:
      “Fregarsene un po di più, di quello che succede nel mondo,magari a poche centinaia di miglia da noi ,dall’altra parte del “Nostrum” bel mare. E chissà,far sentire anche che siamo esseri pensanti,ancora con una morale,con valori che dovrebbero essere universali,alzare la voce,urlare contro ogni forma di guerra ,genocidio,razzismo..”.
      Oh..l’avevo detto..è il top del top…

    44. questo e proprio quello che dobbiamo fare tutta la sicilia pero partendo pure con i politici che se ne fregano e pensunu sulu a manciarisi i soddi sono stato a siracusa cittá natale mia sede del G8 sopra il medio ambiente pero sempre la stessa cosa ni lavamu a facci e no u culu gia mi capite un saluto a tutti voi grazie e la sicilia nel cuore

    Lascia un commento (policy dei commenti)