sabato 18 nov
  • Oggi visite gratuite al Villino Florio all’Olivuzza

    Villino Florio

    Oggi dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00 l’Associazione Guide Turistiche di Palermo e Provincia offre una visita gratuita al Villino Florio all’Olivuzza (viale Regina Margherita, 38), dimora della famiglia Florio, in occasione della XIX Giornata Internazionale della Guida Turistica che si celebra in tutto il mondo per far conoscere il ruolo svolto dalle guide turistiche nella valorizzazione del patrimonio artistico-culturale del territorio in cui operano.

    Durante la visita saranno illustrati gli ambienti più significativi e suggestivi dell’edificio, testimonianza tangibile del ruolo economico e culturale che la famiglia Florio ha ricoperto durante la Belle époque.

    Per ulteriori informazioni si può chiamare lo 091 9820162 o il 338 4168684.

    Palermo
  • 7 commenti a “Oggi visite gratuite al Villino Florio all’Olivuzza”

    1. Non si tratta del Villino Florio mostrato in foto ma di parte degli altri edifici che facevano parte del complesso dei Florio all’Olivella, dove oggi 8ancora per poco) stanno delle suore. Comunque è pur sempre molto interessante.

    2. Confermo. Niente villino ma solo il palazzo. Niente di che, a vedersi (eccetto il pavimento di maioliche decorate della stanza da letto di donna franca, meraviglioso) ma molto molto interessante la storia dei Florio narrata dalle guide, tutte molto preparate. Complimenti per l’iniziativa.

    3. 10+ alle guide.
      Chissà quante altre costruzioni di Palermo hanno una storia simile.

    4. Aggiungerei la cappella (ex stanza da pranzo dei Florio) con le sue (previste) 306 lampadine!
      E che dire del parquet all’ingresso: non listarelle di legno ma intagli sopraffini! Vere e proprie opere d’arte!
      Il piano inferiore tutto in legno, liberty, richiama (nei fregi alle porte) villa Igiea (solo che, in più, ha colori verde e rosso (di gran gusto) e nell’insieme richiama l’interno di una nave (a memoria dell’attività di armatori dei Florio!).
      Che dire del camino coi Puttini?
      La stanza di Donna Franca effettivamente spettacolare: sul tetto puttini che sgranano rose e a terra petali di rose che si temeva di pestare (ceramiche in 3D straordinarie!!!)
      Affascinante il fatto che vi sia un passaggio sotterraneo che collega il Palazzo al Villino e che, per realizzare via Oberdan (che dà proprio sull’ingresso del villino) il Palazzo sia stato “tagliato”.
      (quali meraviglie abbiamo)
      .
      Se mi riesce, vi mostro qualche foto!
      .
      Le suore (di clausura, perciò il palazzo non è mai stato visitabile) sono rimaste tre e torneranno presto a ROma!
      Il palazzo verrà venduto!
      Alla visita ho visto (se non mi sono sbagliata) un rappresentante della Fondazione Salvare Palermo… speriamo!
      Saluti
      Linda

    5. Salve a tutti , credo che per il Villino bisognerà aspettare il mese di Aprile con la mostra sulla targa florio .
      ciaoo

    6. MA A QUANDO L’APERTURA DEL VI
      LLINO FLORIO?????
      è un vero schifo che non aprano questo gioiello del liberty e lo lascino in mano a degli incompetenti della regione! sono sempre più sdegnata, ogni giorno che passa

    7. finalmente il villino Florio é stato restaurato e riaperto al pubblico, peccato che, al solito nostro, le cose vengono fatte male. Sono andata a visitarlo sabato9 gennaio e il primo piano era chiuso per mancanza di personale.Che delusione! Basterebbe fare pagare l’ingresso,come fanno in tutti i paesi del mondo,e si potrebbe mettere una persona in più per potere completare la visita. Basta poco!Ma come mai nessuno ci pensa?

    Lascia un commento (policy dei commenti)