martedì 21 nov
  • La Siccheria

    Immagino che in molti conoscano la via Siccheria Quattro Camere a Palermo, una strada che costeggia le mura del cimitero dei Cappuccini, continuazione di via Pindemonte.
    Il palermitano solitamente la conosce.
    La Siccheria mi viene descritta da chi la ricorda trent’anni fa, come zona verdissima e piena di fonti d’acqua potabile che sgorgavano naturalmente in diversi punti, prima del cosiddetto Sacco di Palermo, avvenuto negli anni ’70.
    Oggi cresce come discarica abusiva.

    Proprio a ridosso del cimitero un grande terreno svela un edificio nuovo, da poco restaurato.
    La vecchia industria della Birra Messina, con le ciminiere ben in vista mantenute e ripulite.

    L’edificio sembra nuovo nonostante qualche segno di vandalismo sul tetto ed in qualche vetrata.
    Quello che mi sconvolge è la grandezza del terreno che lo circonda, completamente abbandonato ed adibito a discarica…
    Chiunque scarica lì detriti di ogni genere, i mobili lasciati lì sono il minor danno…vedo anche furgoncini ospedalieri…scaricare…sacchi neri…

    Dopo la ristrutturazione, doveva essere la sede del mercato della zona: idea utile e civile. Soluzione del problema traffico nei giorni del mercato settimanale, che prende vita il venerdì mattina sulle strade vicino. Chi abita lì sa cosa succede in quel giorno.

    Lanciando il recupero e l’assegnazione come sede del mercato di quartiere anche il suo esterno sarebbe un buon punto di incontro per le mamme, i bimbi e ragazzini che anche in questa zona di città non hanno spazi dedicati.

    Che fare a chi rivolgersi? Esisterà una soluzione?
    Continueremo a vedere ed a contribuire alla decandenza di Palermo?

    La Siccheria

    La Siccheria

    La Siccheria

    La Siccheria

    La Siccheria

    Ospiti
  • 3 commenti a “La Siccheria”

    1. Ho provato nel mio piccolo a richiamare l’attenzione delle autorità attraverso l’invio di e-mail e fax per cercare di risolvere il problema dell’abbandono di quest’area e per cercare di trovare una sistemazione al terribile mercatino del venerdì (senza alcun esito). Qualche anno fa l’avevano spostato ma i residenti della nuova zona hanno cercato l’appoggio dei politici perchè non lo volevano davanti l’ingresso di casa e questi, in vista delle imminenti elezioni per accaparrarsi il voto e la benevolenza degli elettori, hanno fatto quanto in loro potere per riposizionare il mercatino nella precedente area con la conseguenza che ora risulta essere abusivo, ognuno fa quello che vuole tant’è che le bancarelle si piazzano dove vogliono, regna il caos più totale perchè non è più presidiato dai vigili e quando ho chiesto l’intervento di questi ultimi mi è stato risposto: “ma non ha sentito parlare dei problemi che abbiamo all’interno, che non ci pagano gli straordinari? C’è poco personale …. farò la segnalazione, ma…” Della serie non posso farci niente.
      Penso che il problema non si risolverà mai. Il degrado piace a questa Amministrazione. Forse dovremmo rivolgerci a Striscia la notizia, chissà alle volte il Gabibbo può fare qualcosa!

    2. che tristezza… il gabibbo…ma anche le iene spesso, magari visto che adesso striscia la notizia è condotto da Ficcarra e Picone potrebbe funzionare… proviamoci

    3. e allora proviamoci, io sto mandando la mia mail.
      Ho anche una ragione affettiva per provarci. Io abitavo da quelle parti quando ancora viale Regione siciliana non esisteva, quando c’erano ancora tutte quelle casette che hanno poi buttato a terra per costruire il viale.
      che bei ricordi…

    Lascia un commento (policy dei commenti)