domenica 19 nov
  • Punta Raisi, ammodernamento e record di wind shear

    È stato firmato ieri il protocollo di intesa tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’Enac, la Regione Siciliana e la Gesap che gestisce l’aeroporto di Palermo.

    A Punta Raisi verranno effettuati dei lavori per un importo complessivo di 21,78 milioni di euro per la sistemazione delle reti idriche e fognarie e per l’adeguamento delle infrastrutture nel piazzale di sosta. Tra gli altri lavori previsti ci sono 18 opere strategiche per il potenziamento dello scalo aeroportuale in termini di efficienza e servizi, tra cui la nuova sala per il check-in e la nuova hall degli arrivi.

    Intanto sono stati resi noti alcuni dati relativi al fenomeno del wind shear, variazione improvvisa dell’intensità e della direzione del vento potenzialmente pericolosa: nel 2008 a Palermo si è registrato il maggior numero di riporti (214 su un totale complessivo di 520 riporti in Italia). Neanche nel 2008 è stato possibile attivare il Palermo Wind Shear Detecting System (Pwds) per problematiche relative all’installazione del radar meteo doppler di terminale.

    Palermo, Sicilia
  • 6 commenti a “Punta Raisi, ammodernamento e record di wind shear”

    1. Vediamo se le menti luminose di Gesap riusciranno a risolvere il problema dei parcheggi…..io ho i miei personalissimi ma incrollabili dubbi…

    2. w sempre w il magna magna!

    3. 40Miliardi del vecchio conio?
      Ho capito bene?
      Alla fine di questa spesa mi aspetto che Vito Riggio in persona mi venga a prendere a casa in limousine per accompagnarmi in aeroporto.

    4. per il PWDS…aspettiamo che caschi un aereo! Poi faranno il solito scaricabarile su chi ha impedito che e chi non si è adoperato per…
      Almeno i parenti delle vittime sapranno per cosa sono morti i loro cari!

      VERGOGNA!

    5. No Goku non viene a prenderti Vito Riggio, viene Mister 217,000 euro Giacomo Terranova con l’Audi blu della Gesap.

    6. ma non verrebbe a costare meno costruirne uno decente?

    Lascia un commento (policy dei commenti)