domenica 19 nov
  • …e arrivarono pure i polli giganti!

    Polli giganti

    Da qualche giorno alla Stazione centrale di Palermo sono stati esposti questi due simpaticissimi esemplari di pollo preconfezionato, spennato, etichettato, ma soprattutto GIGANTE. La simpatica installazione, che arriva fin a toccare il tetto della pensilina prossima ai binari è opera pubblicitaria nientemeno che dell’Unione Europea. Fa parte infatti di una serie di spot “pro-voto” per le elezioni del 6-7 giugno, campagna che mira a far capire ai cittadini UE l’importanza della loro scelta elettorale, e che per farlo si serve di mezzi simbolici molto efficaci…ci sono le mele, i trattori, le energie rinnovabili, il muro di cinta contrapposto alla siepe…ecc. ecc. (potete trovarli tutti in questa sezione del sito del Parlamento Europeo).
    Ora, onestamente, Unione Europea o non Unione Europea, la cosa fa comunque un bel pò senso. Sì, va bene, impressionante la verosimiglianza dei defunti ex pennuti, la precisione delle etichettenel pollo di destra e la cura nel confezionamento… Ottimo finanche il messaggio, molto utile sicuramente e messo in un punto molto trafficato, non solo da palermitani, della città, ma la domanda sorge comunque spontanea, tra tutta l’ampia gamma di scelta che offriva la campagna pubblicitaria così orientata… picchì giustu giustu ‘i polli???

    Ospiti
  • 7 commenti a “…e arrivarono pure i polli giganti!”

    1. forse sarebbe più utile chiedersi perchè lo spazio pubblico è più che mai ostaggio di multinazionali e istituzioni che continuano a “bombardarci” di immagini e campagne pubblicitarie spesso di dubbio gusto…

      noi in quanto obiettivi (“TARGET”) di queste indegne campagne pubblicitarie e propagandistiche dobbiamo ribellarci piuttosto che continuare a subire passivamente qualsiasi immagine ci venga “somministrata”…

      RIPRENDIAMOCI LO SPAZIO PUBBLICO!

    2. Per ricordarci che i polli siamo noi……..

    3. Per via dell’aviaria?

    4. perchè chi continua a votare pensando di poter esprimere democraticamente la propria preferenza è proprio un pollo? 😉
      io a questo giro mi incateno al termosifone di casa mia…ma non mi avranno!!!

    5. […] istituzionali  di cui un unico esemplare visto, alla stazione ferroviaria di Palermo (letto in un post su Rosalio.it), non ci permette di capire le misure e come verrano socializzati successivamente. In […]

    6. Beh… non sottovalutiamo l’iniziativa!!!!!!!!
      ognuno di noi fotografato sotto i maxipolli può ingigantire il proprio personalissimo bagaglio di “foto curiose”!!!!!!!!

    7. trattandosi di pennuti …occhio …alla penna

    Lascia un commento (policy dei commenti)