martedì 21 nov
  • Il Metropolitan sospende il teatro e aumenterà le sale

    Il Metropolitan di viale Strasburgo, nato come cinema nel 1977 e poi utilizzato come teatro e per concerti dal 1984, non sarà più teatro e utilizzerà lo spazio del palco per aumentare le sale (da alcuni anni sono due).

    Gli abbonati dell’ultima stagione erano appena 360.

    Metropolitan

    Palermo
  • 10 commenti a “Il Metropolitan sospende il teatro e aumenterà le sale”

    1. che senso ha aumentare il numero delle sale a palermo, e non la loro qualità? da quasi un anno ho smesso di andare al cinema,
      king: l’audio spesso salta a inizio proiezione, la messa a fuoco è sempre sballata. quando sono andato a lamentarmi per il fuoco, è stato sistemato dopo un quarto d’ora.
      imperia: audio gracchiante durante i bassi
      rouge et noir: audio gracchiante sempre
      arlecchino: innaturale dislivello delle poltrone, praticamente formano una conca a metà sala. torcicollo a fine serata garantino
      metropolitan sala grande: schermo formato francobollo. sala piccola: manca il dislivello tra le file, se si siede qualcuno davanti non si vede niente.
      abc: messa a fuoco sballata o lenti del proiettore da buttare. (l’anno scorso ho visto transformers il primo giorno di proiezione e la pellicola sembrava sporca in molte occasioni)

      nel 2005 sono andato a vedere guerre stellari episodio III a melzo (milano): cinema con proiettore DIGITALE DLP (no pellicola), audio certificato THX, poltrone da salotto, spazio per passare, dislivello enorme tra le file http://www.multiplexarcadia.com/0_3_1_2_2_d_cinema.jsp
      una qualità video MAI vista in vita mia °__° mi sono fatto addirittura una foto accanto lo schermo durante i titoli di coda °__°

      perchè il cinema metropolitana, invece che creare una (inutile) sala in più, non ristruttura la sala grande?
      magari come quella di melzo?

      palermo non merita un cinema di qualità (tecnica)?

    2. @skaiwoka sono pienamente d’accordo; a Palermo non esiste una sola sala “digitale”… nessuna che possa proiettare i nuovi film 3d… che tristezza

    3. e che devono dire gli abitanti di città più piccole??? ma dai….
      dai, su, non datemi addosso!!!!

    4. Cara Cetty,ti ricordo che Palermo è la 5 città più grande d’Italia,penso che meritiamo dei cinema come si deve,no?!!

    5. @cetty: infatti melzo è una cittadella di poche anime distante 23 km da milano.
      come distanza paragonabile alle nostra realtà è come se costruissere il più bel cinema d’europa ad altavilla milicia.
      è possibile che non esista un imprenditore siciliano che voglia creare un multisala di qualità a palermo?

      aggiungo: durante la settimana, i cinema palermitani sonnecchiano come affluenza: il pieno si fa solo durante ven-sab-dom e a natale.
      creando un multisala a palermo si potrebbero creare degli spettacoli speciali durante i giorni fiacchi: film in lingua originale (con e senza sottotitoli), retrospettive di registi a prezzi scontati, eventi per per prime di film importanti (batman, transformers, star trek).

    6. se poi nei cinema palermitani si mettessero anche delle poltrone più comode sarebbe meglio, per non parlare del posto numerato che sarebbe la cosa più semplice da fare ma risulta impossibile. E vai con i giubotti “segna posto”…

    7. Sono dispiaciuto, ma per favore non diamo la colpa al pubblico palermitano che non capisce e non apprezza “la cultura” Il calo di abbonamenti e di presenze al Metropolitan è da attribuire a scelte artistiche sbagliate della direzione artistica e al costo eccessivo, a volte sproporzionato, dei biglietti. Per i gestori del Metropolitan, il pubblico palermitano ha mostrato un inspiegabile “crescente disinteresse” verso il loro cartellone pretendendo una“discutibile notorietà come un certificato di garanzia, perdendo di vista il motore della vita culturale che è la curiosità dell’ignoto”. Il pubblico palermitano ha rifiutato “artisti rinnegati dal sistema televisivo” perché refrattario a “contenuti d’intrattenimento intelligente”. Ai gestori del Metropolitan, che intendono proporre spettacoli “in altri luoghi e con la stessa passione” dico solo: la prossima volta ponderate con più attenzione e realismo i prezzi dei biglietti dei vostri spettacoli, altrimenti la gente a teatro non ci va. Ma perché a Palermo gli altri teatri (privati, pubblici, semipubblici, piccoli, medi e grandi) malgrado la crisi economica sono in buona salute e registrano una buona affluenza di pubblico pagante?

    8. Ma ragazzi io invece so che il Metropolitan proprio per dotarsi di tecnologia 3d tipo melzo sta ristrutturando,c’era un articolo sul GdS qualche giorno fa…

    9. Ragazzi quello che sta facendo il metropolitan non lo potete neanche immaginare….abbiate un pò di pazienza e poi vedrete!!!!

    10. E poi skaiwoka vorrei capire se c’è un cinema a palermo che ti piaccia!!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)