martedì 21 nov
  • Il Comune finanzia il piano di comunicazione

    Il Comune di Palermo ha finanziato con una determinazione dirigenziale un piano di comunicazione che prevede spot pubblicitari sulle reti private palermitane per un importo di 323 mila euro.

    Negli ultimi giorni dello scorso anno il Comune aveva approvato un piano di comunicazione con una delibera di Giunta poi ritirata a febbraio per ragioni di opportunità.

    Su Rosalio ne aveva parlato anche Stefania Petyx nel post E adesso…pubblicità!.

    Palermo
  • 36 commenti a “Il Comune finanzia il piano di comunicazione”

    1. Questa mattina, mi son svegliato
      O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
      Stamattina .. mi son svegliato
      .. e HO TROVATO UN NUOVO SPOT!
      Con i miei soldi, in barba a tutti
      Ci fanno ciao, fanno ciao, fanno ciao ciao ciao
      Coi miei soldi “ Facc’ì cavaddu “
      È diventato PRODUTTOR!

    2. Io ne ho visto di sperperi comunali….che voi palermitani non osereste neanche immaginare… È Tempo di elezioni!
      Mi sembra la risposta politica alla manifestazione del 18 aprile (atto di forza).
      Stefania dove sei? We need you

    3. grandissimo Goku…come sempre…
      che poi a che serve la promozione fatta sulle reti locali palermitane??!!
      potrei ancora capire una promozione a livello nazionale o estero per incentivare il turismo qui, ma gli spot rivolti a noi stessi!!! cos’è? un supporto dell’io?
      sperperare per sperperare, facevano prima a buttare i soldi nel cesso…

    4. Non ho capito: i soldi per il piano di comunicazione si sono trovati e i soldi per togliere la spazzatura, per fare manutenzione alle strade e ai lampioni, per il biglietto integrato metropolitana-bus, per servizi sociali, ecc. ecc…… quelli no?
      Non ho capito! Qualcuno mi può spiegare?

    5. ??? nelle reti private??? e che cazzarola di senso ha?

    6. Ah ah…senza parole…mi sta venendo una risata isterica…la pubblicità…”quanto siamo cool”…”Palermo Felicissima”…ah ah ah…

      ps: ma tanto i Palermitani hanno quello che mi meritano (alias colui che STRAVOTANO)

    7. @ R.M
      @ Andrea
      E’ un modo di sovvenzionare, così si addomesticano gli editori che continueranno ad edulcorare le notizie.
      Per esempio, possibile mai che nessuno si è accorto che NON sono arrivate le “bollette” della TARSU?
      Personalmente lo trovo SCANDALOSO.
      E’ gia successo 2 anni fa, sotto elezioni … niente.
      DOPO … arriveranno .. con un ulteriore aumento del 30%.
      E i Palermitani?
      ….. niente …
      …..và tutto a gonfie vele.
      SCHEFE’ !

    8. la prima l’ha ritirata. Un po’ di casino e ritira pure questa. Sono d’accordo, Stefania arricampati!

    9. Da Repubblica, 24 Aprile 2009 ”Tantillo, getta acqua sul fuoco: «Si tratta di un finanziamento minimo, l´amministrazione ha la necessità di comunicare all´esterno la propria attività».”

      Io direi che stiamo sempre perdendo troppo tempo a fare capire a questa classe dirigente che semmai il comune ha il dovere e non solo la necessitá di rispondere all’esterno della propria attivitá.
      La cittá e’ persa e nn fa nulla per impedirlo.

    10. Questa mattina, mi son svegliata,
      o bella ciao, bella ciao,bella ciao, ciao,ciao,
      questa mattina mi son svegliata,
      e mi sento di morir….
      a veder tutte queste nefandezze che si ripetono !
      meno male che c’è Goku che ravviva l’umore.
      ——————-
      per il resto dei palermitani che hanno votato questo,
      le schifezze se le meritano.

    11. la dignità è cosa di pochi

    12. il vecchio piano di comunicazione, quello di dicembre, parlava di 320mila euro per produrre gli spot. .. ma non parlava di quanto avrebbe speso poi il comune per metterli in onda…..

      quest’ultimo favore. .. oops.. incarico, prevede anche le somme per la messa in onda o e’ rimasto ridicolo come quello di novembre?

      qualcuno lo sa?

    13. schefè!

    14. speriamo ci comunichino quando si levano dalle p%@$e

    15. Ma poi ‘ste cose sempre nei prefestivi?!?

    16. Stefania…un bel servizio su striscia? Magari come colonna sonora potresti usare la bella ciao di Goku.

    17. scusate se vado fuori tema… sapete che fine hanno fatto i rimborsi del tagliando delle ZTL? devo andare da qualche parte? a casa nn mi è arrivato nulla.
      grazie

    18. Manfry ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    19. tranquillo Manfry
      il sindaco sta spendendo 320mila euro per informare i cittadini anche su come rientrare in possesso delle somme versate per le ZTL.

      Scommettiamo che da in questi spot sentiremo parlare della civiga galleria d’arte moderna e del prato del foro italico?

      Di cos’altro potrà compiacersi Cam ma ra ttà?

    20. @ marco
      non credo abbiano il coraggio di portare ancora ad esempio il prato, lo hai visto ultimamente? un campo di patate dove ci puoi fare anche il cross.
      Passata la festa .. gabbato lo santo!

    21. scusate….. ma la rivoluzione quando???
      che schifo, che vergogna !!!!!!!!!!

    22. Non cambierà niente, tanto poi lo ri(votano).
      Io i palermitani non li capisco qualunque sia il credo politico di appartenenza non ci vuole molto a capire che Cammarata nel corso degli anni non si è dimostrato all’altezza di fare il sindaco.
      Contenti loro.!! Ma mi fa incazzare il fatto che ci vivo anch’io in questa città.
      Un elettore disilluso

    23. Mi schifiavi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    24. Stefaniaaaaaa …!!!

    25. vogliamo vedere la pianificazione!!!
      (se c’è :D)

    26. urge servizio di denuncia su tv nazionale. Ho scritto a beppegrillo per avere un suo commento sul suo blog.
      Stefania, servizio su Striscia?

    27. a parte lo sperpero di danaro ma quali reti private avranno gli spot ??

    28. é bello lamentarsi …..vorrei sapere quanti di voi hanno appoggiato Fabrizio Ferrandelli nelle sue lotte giornaliere contro l’ineffifenza del nostro caro sindaco

    29. Questo provvedimento potrà anche suscitare indignazione, ma certo non sorpresa.
      Per questo sindaco e per la sua giunta la cura dell’immagine è sempre stata una priorità assoluta.
      L’apparenza è sostanza, l’unica realmente importante. D’altra parte a Palermo il consenso politico non è determinato dalla bontà dell’azione amministrativa di chi guida il Comune, ma dalla sua capacità di difendere e soddisfare interessi di parte, se non individuali. E allora della politica – intesa come ricerca del bene comune – cosa resta? Resta solo l’immagine….
      Finanziare un piano di comunicazione, nonostante il deficit di bilancio e i mille problemi della città, è scelta del tutto coerente con quel che questi amministratori sono e hanno sempre fatto.
      Ma per noi palermitani questa non è certo una scoperta!

    30. Ben detto !

    31. @ massimo, Repubblica.it (pagina di Palermo), descrive dove dovrebbero andare a finire i fondi:

      “Il piano costerà a Palazzo delle Aquile 327.760 euro per spot pubblicitari che andranno in onda sulle emittenti private palermitane e non: in particolare 168 mila euro saranno spesi per messaggi pubblicitari che saranno messi in onda su Trm, Telemed e Telemed2, del gruppo della famiglia Rappa. A Telegiornale di Sicilia andranno 32 mila euro, al canale Cts 33 mila euro. Cifre molto minori per TeleOne, Video One e Antenna 1 (9.600 euro), Tele Rent (7.200 euro), Tele Sud (7.200 euro), Tele Occidente (4.800 euro) e Tvt (3.200 euro). Anche una tv di Partinico, Tv7, trasmetterà spot del Comune di Palermo per una spesa di 4.800 euro.”

    32. La situazione a Palermo è disastrosa, nessuno dei politici che amministrano questa specie di barca sfondata che si chiama Palermo vuole ammettere di avere fallito…

      Siamo ormai alla deriva, una città alla deriva, un’opposizione alla deriva, un popolo di pecoroni.

      Interi quartieri abbandonati e lasciati a se stessi, in piena anarchia.
      Servizi sempre più fatiscenti, altro che Brunetta qui ci vorrebbe un repulisti generale.

      Questa città è allo sfacelo più assoluto e non è per fare la solita polemica ma con i fatti è proprio la cruda e santa realtà.

      Ormai i governi si susseguono, i “Governatori” altrettanto, i Sindaci non ne parliamo, financo i Presidenti di Provincia e i consiglieri di Quartiere sono ormai tutti talmente inutili che mi chiedo, credo ci chiediamo, che ci stanno a fare ? Che ci stiamo a fare ?

      Eppure sono lì, con le loro auto blu, i loro compensi, i loro permessi a parcheggiare ovunque, magari qualcuno pure scortato… per andare a mettere dei fiori in una lapide o partecipare ad un convegno per il rilancio di qualcosa che non sanno manco cosa sia… e ridere a 32 denti…

      E’ una situazione grave per chi la vive come me, come noi credo, che la critichiamo ma vi assicuro che per una grande fetta di gente è come stare in Paradiso…
      E’ una bengodi, sì alcuni, molti direi la maggioranza dati i risultati elettorali in questa situazione di anarchia più assoluta ci sguazza… ci fa addirittura affari, ci vive e ci vive anche bene… vedi questa specie di piano di comunicazione dedicato esclusivamente agli amici…

      Passeggiare in città, per dirne una, sta diventando faticoso, noioso, stressante, non c’è piacere insomma! In pratica non si vive più perchè il prossimo che siamo ognuno di noi, non ha rispetto di nulla, neppure di se stesso.

      Ormai non c’è più la sensazione o la speranza che qualcosa di positivo possa accadere in questa città, è tutto sotto una coltre di fango impenetrabile, non si respira, non si può intraprendere alcuna attività per paura di essere “complici” dei propri strozzini o del fango di turno che ti viene a chiedere la “mesata” per campare i parenti…
      Ma nessuno si rende conto che stiamo tutti strisciando nel fondo delle nostre stesse fogne ?

      Io credo che una situazione simile non esiste in nessun’altra parte al mondo, forse in altri posti stanno male, sono politicamente o militarmente sottomessi, ma in uno stato “para”-democratico quale dovrebbe essere il nostro non credo avvenga da nessun’altra parte una tale disgregazione culturale e morale come la stiamo vivendo qui in Sicilia… e a Palermo.

      …e non si dimettono ! Anzi dicono pure che la situazione è grave e si aggraverà anche di piu’… ma mi chiedo per chi ? Per loro no… infatti continuano imperterriti a sguzzare nel fango !

      NONOSTANTE SIN CE RI TA’ E ALTRE BALLE DEL GENERE, OCCORRE UNA VERA PRESA DI COSCIENZA ALTRO CHE BABBIO…
      AUGURI… a chi ha scelto di mandarci affanculo a tutti noi, andarsene e scappare da qui… almeno fanno una cosa concreta !

    33. Ragazzi, non lamentatevi.
      Avete lo scirocco, una campagna pubblicitaria degna dei migliori club di calcio-dollari e altri nuovi dirigenti (http://www.corriere.it/politica/09_aprile_26/gia_antonio_stella_sicilia_assunzioni_regione_b1360a6e-3238-11de-becc-00144f02aabc.shtml). Ancora. Sicuramente avranno commissionato una ricerca alla fantastica università locale 🙂

      d.

    34. Ma non esistono leggi e regolamenti che impongono la procedura dei bandi di gara per una spesa di 320.000 euro?
      I consiglieri comunali, la corte dei conti e le altre autorità di controllo non hanno niente da dire davanti ad un piano di comunicazione ad affidamento diretto fatto alla vigilia delle elezioni europee?

    35. Una domandina:
      a chi appartengono le tv locali a cui vanno i finanziamenti?

      Una piccola osservazione:
      con la prossima introduzione del digitale terrestre (anno 2012) le tv locali scompariranno, a meno di non convertirsi alla trasmissione digitale. Dunque, gli serviranno soldini.
      Il “pericolo” è reale; già oggi chi possiede un tv con decoder incorporato, sul digitale non vede le tv palermitane.

    36. che vergogna… ennesimo spreco di denaro pubblico, per di più in un periodo di crisi e con il comune ad un passo dal fallimento..

    Lascia un commento (policy dei commenti)