venerdì 22 giu
  • Tentativi di truffe Tarsu per alcuni commercianti

    Ignoti che si fingono dipendenti del Comune hanno avvicinato alcuni commercianti palermitani avanzando richieste di pagamento diretto della Tarsu, la tassa sui rifiuti solidi urbani, dietro rilascio di una quietanza.

    Si tratta di tentativi di truffa: il pagamento va effettuato esclusivamente tramite gli appositi bollettini, debitamente trasmessi dal concessionario Serit Sicilia Spa, presso gli uffici dello stesso concessionario o presso gli sportelli bancari o postali.

    Palermo
  • Un commento a “Tentativi di truffe Tarsu per alcuni commercianti”

    1. Parliamo della truffa tarsu in generale?
      Se chiedessimo ad un’azienda privata quanto ci farebbero pagare per svolgere questo servizio, mi piacerebbe capire quanto ce lo farebbero pagare.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.