venerdì 23 feb
  • In consiglio comunale il nuovo regolamento sulla Tarsu

    Nel Consiglio comunale convocato per oggi è all’ordine del giorno la votazione sul nuovo regolamento per la Tassa sui rifiuti solidi urbano. La Tarsu verrebbe trasformata da tassa che contribuisce a pagare i servizi dell’Amia a tariffa per l’intero contratto di servizio annuale. Ciò potrebbe comportare degli aumenti.

    L’opposizione ha organizzato un sit-in a piazza Pretoria per le ore 19:00.

    Palermo
  • 28 commenti a “In consiglio comunale il nuovo regolamento sulla Tarsu”

    1. La Tarsu non è un’imposta ma una tassa e le tasse si pagano per ottenere un servizio.
      Quindi verrà trasformata da tassa ad imposta, diventerà la Iarsu.
      Una giustificazione in più per eliminare definitivamente il servizio di raccolta rifiuti.
      Grazie Berlusconi per aver tolto l’ICI.

    2. volete vedere che alle 19 a piazza pretoria ci saranno si e no’ 40 persone (in una città di 700.000) ?
      Scommessa ???
      Poi ci si lamenta degli aumenti delle tasse comunali, dove sono i palermitani ?

    3. Io ci sarò, chi altri vieni di questo forum?

    4. miiiiiii basta…. fermatevi ….. state mandando in tilt il blog di Rosalio con tutte queste adesioni.
      Miiii saranno migliaia, mai viste.
      Se fossi sindaco io la Tarsu ve l’aumenterei del 135% non del 35%, tanto pecoroni ci sono e pecoroni rimangono e pecoroni alla fine pagano.
      Questo post dovrebbe avere centinaia di commenti, vedi invece quanto gliene frega dell’aumento della Tarsu.
      Palermo è la città che fa più pena al mondo. Non ha speranze: proprio zero !
      Ma ogni città e popolo ha i governanti che si merita !

    5. Sandra le tue parole nei confronti di Palermo mi sembrano irrispettose. Potresti moderarti? Grazie.

    6. Da quello che scrive Sandra deduco che lei non sia palermitana…quindi ,cara Sandra ti chiedo solo di non parlare così,semplicemente per rispetto a quei cittadini che si battono per la propria città,che partecipano alle manifestazioni e si interessano ai problemi di Palermo(e credimi che esistono)…certo esistono anche i palermitani irrispettosi e stupidi …ma non possiamo fare sempre di tutta l’erba un fascio.

    7. scusa Rosalio,
      ….il bello è che sono palermitana.
      E amareggiata di non trovare adesioni a questo post.
      Chiara:
      li voglio vedere tutti questi cittadini che si battono per la propria città, che partecipano alle manifestazioni e si interessano ai problemi di Palermo, …… li voglio vedere stasera alle 19 come si presenteranno in migliaia per manifestare la propria opposizione all’approvazione del nuovo regolamento comunale sulla Tarsu che se passa, siamo fregati e non solo per il prossimo aumento del 35% (magari fosse solo quello!), ma anche per i prossimi aumenti dei prossimi anni, perchè gli aumenti Tarsu saranno direttissimamente legati ai futuri buchi di bilancio dell’AMIA. Questo regolamento, se passa, sarà l’antitesi della democrazia, sarà la benedizione dei sistemi che hanno portato l’AMIA a gestire una società senza un piano industriale, senza un business plan, ma solo con piani di assunzione ingiustificati da necessità, clientelari e in periodi pre elettorali.
      Chiara … vedremo alle 19, questo fiume di palermitani che si battono per la propria città.

    8. Chi governa ritiene, non a torto, di essere legittimato dal voto popolare, centinaia di migliaia di voti complessivamente, dunque le manifestazioni di piazza che raccolgono qualche migliaio di partecipanti sono ignorabili e ignorate. Sarebbe diverso se alle manifestazioni partecipassero decine o centinaia di migliaia di palermitani … ma questo film non l’ho ancora visto. D’altra parte perché i cittadini maggioranza dovrebbero manifestare avverso i propri eletti? Evidentemente gli sta bene così. Conforta sapere che la storia non fa sconti, prima o poi alla maggioranza e a chi la sostiene tocca pagare il conto, si comincia dalla TARSU 🙂

    9. Perchè il governo “liberista” di questa città non avvia la privatizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti? Io sarei assolutamente favorevole. (ah no scusate, mi è venuto in mente che verrebbe “privatizzata” l’azienda a qualche cognato di qualche assessore, che stupido!)

    10. Dimenticavo. Anche se la TARSU la paga solo il 30% dei cittadini, quindi una minoranza (chissà se tale insieme coincide con quello della minoranza politica) è inevitabile che prima o poi la maggioranza non potrà più sostenere i costi dei servizi solo col contributo della minoranza e dovrà decidere se tagliare servizi (e danneggerà anche gli interessi di gran parte dei suoi elettori) o se far pagare gli evasori, nel frattempo si abituano i cittadini tutti ad aspettarsi poco o niente dalla pubblica amministrazione.

    11. Sandra, è che siamo stanchi di lottare. Abbiamo in corso 3-4-8-9 lotte al giorno, per cercare di riuscire ad ottenere ciò che ci spetta. Di diritto.
      Ad un certo punto chiunque si esaurisce. E molla.
      Vorrebbe andare, ma non va.
      Per il semplice fatto che la lotta è una lotta quotidiana ORARIA. (cioè una ogni ora)
      E non credo che questo sia proprio un bene, perchè somiglia all’arrendersi.

    12. News dalla piazza pretoria. Nemmeno 100 persone presenti alle ore 20.
      Se il nuovo regolamento tarsu non passa non sarà x mano dei palermitani che sono scesi in piazza a manifestare il dissenso, ma x mano dei consiglieri di opposizione + i consiglieri del pdl dell’area micciché in aperto contrasto con quelli dell’area sindaco-schifani-alfano. Come dire la politica e le sue beghe vince sui cittadini.
      That’s all!

    13. Confermo la scarsa partecipazione io personalmente ci sono stato dalle 7:00 alle 8:30 e c’erano circa 90 persone.

      p.s.
      Ho il presentimento che l’aumento non passerà oggi, tutto sommato non gli conviene al pdl visto che manca un mese alle elezioni.
      Cmq domani mi smentirete:)!

    14. Vengo dal sit-in , quattro gatti.
      Sono tornata con il convincimento che fare politica a Palermo è inutile.
      Ho sentito delle cose che ti fanno capire che è tutta una farsa.
      La maggioranza dice la sua e pensa di avere ragione,
      l’opposizione dice la sua e pensa di avere ragione.
      L’uomo crede di potere cambiare le sorti di una città,
      ma soltanto un imbecille ci può credere.
      La nostra è una città che non cambierà mai.
      Credo di pensarla sempre più come Gigi.

    15. MI SONO SCHIFATO!
      CONTRONEWS: si e no .. 70, tolti i consiglieri e i soliti 2 amici che gli vanno appresso diciamo .. 7?
      tolto me, Marco e Francesco rimarrebbero altri 4 “gargi”.
      COMPLIMENTI alla cittadinanza tutta.
      Ora penso che .. MI DIMETTERO’.
      NEI PROSSIMI GIORNI, VI PRESENTERO’ LE MIE DIMISSIONI!
      ( E ANDATEVENE A … )

    16. Chiara:
      – vedi quanto cittadini interessati ?
      – vedi tutti quei cittadini che si battono per la propria città?
      – vedi quanti cittadini che partecipano alle manifestazioni e si interessano ai problemi di Palermo(e credimi che esistono). Si esistono, ma per crederi dimmi dove sono, se non spuntano fuori in queste circostanze ?
      Chiara aspetto tue notizie. Ansiosa.

    17. Ringraziamo vivamente lo schieramento che sostiene il Sindaco cioè i seguaci di Schifani-Alfano!!!
      Voi si che siete i veri rappresentanti della cittadinanza che vi avrebbe votato (in realtà nessuno di loro due mi pare sia stato eletto direttamente).
      Votiamoli un’altra volta, mi raccomando!

      Sono gli stessi che stanno cercando di togliere la sedia sotto a Lombardo perchè si è azzardato a pretendere i Fondi FAS! (miliardi di euro per la Sicilia)

      Loro preferiscono lasciare che a Roma facciano ciò che vogliono dei nostri soldi, tanto chi se ne frega: non sono sottoposti al giudizio elettorale. Loro vengono NOMINATI e non ELETTI.

      Vergogna!

    18. Dimenticavo: oppure faranno i buoni e rimanderanno di un mese, evitando così il periodo elettorale…

      😛

    19. Nulla di fatto per oggi.

    20. @ Angela: Brava hai visto che hai capito.
      Oggi era il giorno adatto per fare applicare il nuovo regolamento per fare dopo una dura opposizione (ZTL)
      Chissà quanti voti si sarebbero persi.
      Invece alla fine vi siete contati con la brutta sorpresa di essere solamente quattro gatti con la puzza sotto il naso che aspirano a diventare capi-popolo.
      Imparate a fare politica reale e poi si che potrete aspirare ad un confronto. Per come stanno le cose la sx perderà sempre.

    21. la politica rela si fa con il denaro reale e la quantità di denaro realmente necessaria per fare politica in Italia sta solo da una parte, indovina quale.

    22. Palermo perderà sempre e i siciliani, perchè le cose sono talmente ingarbugliate, che è quasi impossibile risolverle.
      Mancano i soldi dell’ICI, bisogna garantire il lavoro a tutti i precari, la grande Catania aspira a diventare capitale della politica siciliana, i politici tutti continuano a garantirsi lauti guadagni e su questo punto sono tutti d’accordo,gli evasori non si pescano, la gente comincia a non pagare più le tasse, ecc,ecc,ecc.
      Quindi l’unica risorsa è aumentare la TARSU.
      Io talmente sono abituata a sentire profumo sotto il naso che mi sono allontanata !

    23. Sandra a questo punto penso che sia tu a non aver partecipato mai a nessuna manifestazione.ripeto ,non tutta la città si interessa ma la gente che lo fa c’è!

    24. Gli evasori non si pescano? Non si cercano come si dovrebbe perché sono così tanti da richiedere un esercito di funzionari statali dotati di strumenti informatici per effettuare controlli incrociati sui redditi e i patrimoni, spesa che evidentemente non si può sostenere sia per ragioni economiche (crisi) sia per ragioni politiche (consenso elettorale).

    25. Esatto, Pepè, e se non si cercano, come li peschi ?

    26. @Pepè,
      i funzionari statali sono troppo occupati a non far nulla, altrocchè!
      Ne abbiamo fin troppi di funzionari, ma stanno tutti a passeggiare. Finiamola…

    27. Angela a me sembra che tu non sai di cosa parli. La burocrazia è un’organizzazione top down, la base fa ciò che decide il vertice, con le risorse stabilite dal vertice e con le modalità operative stabilite dal vertice. Allo stato attuale non è possibile acquisire e incrociare in modo automatico informazioni estratte dalle varie banche dati nazionali per creare realistici profili di contribuenti. Queste operazioni devono essere fatte a manina, esportando dalle varie banche dati, soggette ad autorità diverse che non “dialogano” tra loro, e ciò avviene a seguito dell’avvio di indagini su richiesta della magistratura o della GdF.

    28. Salve a tutti, a proposito della TARSU vorrei dire che è vero ed è constatabile che non sono tutti a pagarla ed è proprio per questo che chi la paga, paga il doppio, per compensare quelli che non la pagano.
      Poi è fondamentalmente sbagliato calcolarla in base ai metri quadrati dell’abitazione in cui uno abita.
      Io per esempio vivo da solo e la mia casa è di 1oo metri quadrati e pago come un nucleo familiare di 5 persone!!!!
      Un sistema molto semplice per farla pagare a tutti è farla pagare a nucleo familiare, basterebbe che l’ufficio anagrafe comunicasse i dati dello stato di famiglia, e il gioco è fatto!
      Così non potrebbe scappare nessuno la pagherebbero tutti i palermitani onesti!

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.