martedì 20 feb
  • “Volta la carta” a Palazzo Jung

    Oggi alle 17:00 a Palazzo Jung (via A. Lincoln, 7) si svolgerà l’incontro Volta la carta sui temi dell’amore e dell’abbandono sotto gli aspetti didattico e psicologico con l’occhio rivolto alla storia. L’incontro nasce da un’idea della studentessa Concetta Domante ed è promosso dalla Presidenza del Consiglio provinciale, su iniziativa del consigliere Antonio Rini.

    Si esibiranno al violino, pianoforte e sassofono alcuni allievi del Conservatorio Bellini.

    Palermo
  • 15 commenti a ““Volta la carta” a Palazzo Jung”

    1. sono una studentessa dicottenne che ieri ha avuto il piacere di poter partecipare a quest’evento..ci tengo a precisare che l’abbia fatto con “piacere”,perchè mi rendo conto che per noi giovani sia difficile mantenere viva l’attenzione durante conferenze o cose simili,dove nn c’è spazio x noi giovani,ma solo x adulti che vogliono autocelebrarsi..ieri,così come nella scorsa occasione non è stato così,pieno spazio è stato dato ai giovani..e il solo fatto che l’idea di questo “salotto”sia stata promossa da una ragazza maturanda lascia accese molte speranze su un futuro fatto di giovani creativi e desiderosi di esprimersi..ringrazio la tenacia di questa persona x aver dimostrato che si può fare ancora qualkosa..

    2. Anche io ho avuto il piacere di poter assistere all’evento Volta la carta.Che dire??Semplicemente fantastico!Eventi come questo sono molto importanti a mio parere, perchè danno spazio,una volta tanto,a noi giovani.Danno la possibilità di mettere in mostra le qualità e le abilità di noi giovani,qualità che spesso sono nascoste, per paura, per viltà o semplicemente perchè spesso non ci è data la possibilità di dimostrarle.Ebbene si…questo salotto è un’ottima occasione per far vedere chi siamo, per “sfoggiare”,anche solo per poche orette, le nostre abilità,o meglio i nostri sogni.Faccio i miei complimenti alla fautrice di questo evento,Concetta Domante;anche lei,una ragazza,una diciottenne ha capito quanto sia importante per noi giovani poter mostrare almeno una volta nella vita le nostre abilità e, grazie a lei, molti ragazzi hanno avuto la possibilità di farlo.Comlimenti davvero!!Spero con tutto il cuore che ce ne siano ancora altri mille di questi incontri!!…

    3. anche io ero presente all’ evento Volta la Carta e devo dire che per la prima volta sono riuscito a seguire un evento culturale senza annoiarmi. La presenza promisqua di persone appartenente a fasce di età differente mi ha dato un ulteriore conferma che ancora può esserci un barlume di speranza in questa citta che molto spesso si abbandona alla tristezza del quotidiano.Ringrazio Chiunque abbia dato a me come ad altri la possbilità di ricredersi e partecipare attivamente all’ esecuzione dell’ evento

    4. ieri pomeriggio anche io tra le tante persone ero presente all’evento!!!…devo dire che è stato molto bello ed anche interessante…questo salotto ha dato la possibilità a molti ragazzi e ragazze di poter esprimere loro stessi e le loro grandi capacità;
      ho notato grandissime doti in colei che ha organizzato l’evento, una sorta di ragazza “tutto fare”,…e nella sua “spalla”, Clara Castelli che ha incantato tutti noi non solo con la sua voce veramente eccezionale, ma anche con le sue grandi doti interpretative che hanno colpito tutti!!!…veramente complimenti a tutti quanti!!!…

    5. Partecipare ad eventi così ben organizzati non lascia altro che spazio alla meditazione. riflessione che nasce dall’ammirazione per quanto si è potuto apprendere da una iniziatia culturale partorita dalla mente di una giovane, futura donna, pronta ad affrontare il mondo con il piede giusto.

      collaborare con te e Darti il mio piccolo contributo alla realizzazione di eventi di tale portata,mi rende davvero orgoglioso. Quel che davvero mi stupisce oltre te e la collaborazione,dapprima inaspettata,poi solo riconfermata,delle istituzioni,forse qualcosa inizia a muoversi.

    6. Anche io, sabato pomeriggio, ho assistito al salotto culturale “Volta la carta” che, aveva come tema l’amore e l’abbandono. Voglio comunicare la mia più viva e sincera ammirazione nei confronti di chi ha creato questo evento, Concetta Domante, una ragazza straordinaria che, curando ogni cosa nei più piccoli particolari con impegno ed entusiasmo, ha incantato ed emozionato tutti i presenti. Ebbene sì, cara Concetta, sei davvero una ragazza speciale! Tu sei l’arco che lancia la cultura verso il domani. Congratulazioni per tutto ciò che hai fatto e per tutto ciò che sei!

    7. NON HO ESITATO MINIMAMENTE A preNDERE parte alla seconda edizione del salotto CULTURALE volta la carta ,UNA MANIFESTAZIONE INNOVATIVA E VIVACE E NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI VISTO CHE L’IDEATRICE è UNA GIOVANISSIMA RAGAZZA DI 18 ANNI ,QUELLO CHE MI HA COLPITO MAGGIORMENTE è:LA SUA GRINTA E TENACIA CHE LE PERMETTONO DI SPERARE E CONTINUARE A PERSEGUIRE I SOGNI.P. S.AFFIANCARTI è STATO UN PIACERE! PUOI CONTARE SU DI ME SEMPRE BACI CLARA

    8. spero che cotanto salotto abbia beneficiato di voci più sussurrate e meno urlate di quante appena giunte. per quanto io preferisca le bische e le sordide osterie ai “salotti” buoni, apprezzo sempre il sussurrare in luoghi pubblici piuttosto che il berciare e il gridare, qualsiasi sia la causa e la lochescion ed eventuale parentame.

    9. Clara scrivere in maiuscolo equivale a urlare.

    10. Anche io ho assistito all’evento culturale di sabato scorso e sono rimasto entusiasta.
      Evento curato nei minimi particolari con la scelta di temi importanti.
      Complimenti Concetta continua sempre così.

    11. “La storia del genere umano diventa sempre più una gara fra l’istruzione e la catastrofe.”
      Il giorno che decisi che il mondo, anzi la fette più piccola di esso poteva cambiare, partì da quell’aforisma.
      Alla soglia di uno dei miei traguardi scolastici, mi rendo sempre più conto di come quella famosa gara di cui parlavo, a poco a poco volge al termine.
      Fra qualche giorno non si sentirà più parlare di fusione di partiti, Forza Italia e Alleanza, ma avvertiremo un’altra unione: istruzione e catastrofe.
      Da queste convinzioni nasce l’idea di creare un salotto culturale, con la consapevolezza che forse questo processo che ci porterà all’autodistruzione sia ancora in tempo a fermarsi e con la speranza che quella massa che riscalda per intere giornate le sedie allo scopo di un inutile e vano voto, capisca la vera essenza della vita.
      La scuola è un imput e anche il mio salotto lo è, in entrambe non troverete la citata essenza.
      Il mio salotto è un semplice sogno di una diciottenne che, a un certo punto della vita, ha voluto dare qualcosa a se stessa, lotta e continuerà a lottare per creare un luogo di adunanza dove l’unico scopo sia quello di emozionarsi e fare emozionare, si batte per poter far conoscere il suo sogno alla gente, con la speranza che l’entusiasmo che le fa sentire ancora il battito fremere in petto, possa colpire tutti voi.
      “I have a dream…”, quando Martin Luther King pronunciò quel famosissimo discorso, il suo più che un sogno, per l’America di allora, era un’utopia e anche il mio forse lo sarebbe stato se non avessi trovato collaborazione da parte delle istituzione. un grazie va quindi al Presidente del Consiglio Provinciale Marcello Tricoli, al Presidente della Commissione Statuto all’ARSS Alessandro Aricò, al Consigliere Provinciale Antonio Rini e infine, ma non per meriti, a voi tutti che mi avete dimostrato fiducia seguendomi in questi due incontri. Concetta Domante

    12. …nel tuo cuore hai il desiderio di eccellere e dare il meglio di te stessa…hai un talento non indifferente che va curato attimo per attimo e alimentato come un piccolo seme che già da buoni se non ottimi frutti…
      Queste le mie riflessioni mentre Concetta portava avanti e con disinvoltura il secondo incontro del salotto culturale “Volta la carta tenuto Sabato 16 Maggio presso Palazzo Yung.
      Ho avuto il piacere di conoscere Concetta in un primo suo esordio durante il quale nutriva di creare il salotto culturale…sono testimone della sua aspirazione e idea originale …mi sono subito complimentata e compiaciuta …vedere una ragazza diciottenne che anziché trascorrere il tempo in modo banale si preoccupa di offrire alla gente momenti di grande emozione…
      Auguro di cuore a Concetta di valorizzare questa perla che forse ha tenuto chiuso in qualche scrigno…di non abbandonare tale sogno…
      Chi ha un sogno, non pensi che siano gli altri a realizzarlo…Concetta è una vincente in quanto sa come realizzare il suo sogno.. già ha dato saggio delle sue capacità…e si sacrifica per ottenere ciò che desidera…
      Concetta tanti auguri, continua a crederci…e se ti diranno che sei fortunata sappi che non è sempre il caso…

    13. Ho parecipato anche io all’evento “Volta la Carta” e sono rimasto sbalordito. Non ho mai visto tanti ragazzi, miei coetanei, interessarsi e dedicare così tanto entusiasmo per eventi culturali. Sono abituato a vedere ragazzi che pensano solo a divertirsi e non hanno alcun interesse per qualsiasi attività che impegni minimamente l’intelletto. Questi eventi dovrebbero essere organizzati più spesso.

    14. Cara Concetta, sei una ragazza eccezionale:bella, intelligente, determinata,dotata di uno spirito organizzativo insolito per la tua giovane età.
      Riesci a coinvolgere non solo i tuoi coetanei,ma anche gli adulti che ti apprezzano e ti ammirano per quello che riesci a realizzare.
      durante gli incontri da te promossi,ci hai donato momenti estremamente piacevoli, offrendoci l,opportunità di riscoprire valori come la cultura e l,arte , assopiti in una società come quella odierna, rivolta verso tutto ciò che è effimero.

    15. Cara Concetta, sei una ragazza eccezionale:bella, intelligente, determinata,dotata di uno spirito organizzativo insolito per la tua giovane età.
      Riesci a coinvolgere non solo i tuoi coetanei,ma anche gli adulti che ti apprezzano e ti ammirano per quello che riesci a realizzare.
      durante gli incontri da te promossi,ci hai donato momenti estremamente piacevoli, offrendoci l,opportunità di riscoprire valori come la cultura e l,arte , assopiti in una società come quella odierna, rivolta verso tutto ciò che è effimero.
      mi complimento con te e ti auguro un avvenire felice , pieno di successi e soddisfazioni.
      Con affetto .Igea salmeri

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.