mercoledì 23 ago
  • “Una festa al futuro…festerà?” chiude “Anteprima (vera?)”

    La rassegna Anteprima (vera?) chiude stasera alle 22:00 al Nuovo Montevergini (piazza Montevergini) con Una festa al futuro…festerà?, festa disegnata ideata da Philippe Daverio in collaborazione con il Dipartimento di Design della Facoltà di Architettura di Palermo in un ciclo denominato Bauhaus Palermo. Alla festa parteciperanno TrizziRiDonna, Roberto Fiandaca e gli Amirbàr e i Carnivale. Sarà presente anche Vittorio Sgarbi che presenterà la sua nuova iniziativa creativa rivolta ai giovani artisti. Il tema della festa è “fabbricare il futuro attraverso l’arte dei giovani” e verranno presentati sette modi di immaginare il futuro (fantascientifico, politico, religioso, attraverso il design, magico, scientifico e utopico). Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

    Bauhaus Palermo è la scuola fondata da Gropius nei primi anni Venti del secolo scorso a Weimar. Come nel 1919 il Bauhaus individuò nella festa momenti di creazione e progettazione, così oggi il Nuovo Montevergini e il Palermo Teatro Festival rilanciano lo stesso nuovo modo di fare festa.

    “Anteprima (vera)”

    Palermo
  • 2 commenti a ““Una festa al futuro…festerà?” chiude “Anteprima (vera?)””

    1. sbaglio o é stato annullato?

    2. @leonardo: No..e aggiungo purtroppo. Non c’era assolutamente una benché minima logica di ciò che si voleva far credere che fosse (Bauhaus?? per carità, lasciamo stare le cose serie e che hanno fatto la storia dell’arte), non c’era progettazione, non c’era qualcosa di originale o diverso. C’era soltanto molta vanagloria e spaesamento..Un casermone con quattro sedie sparute e qualche fil ferro a mò di “scultura contemporanea”(?!).Ah sì, c’erano le immancabili bevande sopra i 5 euro..quello sì che funziona sempre.
      Si restituisse, magari, la consacrazione alla Chiesa del Montevergini!

    Lascia un commento (policy dei commenti)