venerdì 18 ago
  • Risultati delle elezioni europee

    Elezioni europee

    L’affluenza delle elezioni europee di sabato e domenica ha fatto registrare un calo, soprattutto nel sud Italia. Alla chiusura dei seggi avevano votato a Palermo il 44,3% degli aventi diritto (dato più basso in Italia tra i capoluoghi). L’affluenza alle europee del 2004 è stata del 55,3%. In Sicilia hanno votato il 49,2% degli aventi diritto (contro il 60,4% del 2004).

    Il dato generale (non definitivo ma ormai consolidato) vede il Il Popolo della Libertà primo partito oltre il 35%, seguito dal Partito Democratico con il 26% circa, dalla Lega Nord con il 10% circa, dall’Italia dei Valori con l’8% circa e dall’Udc con il 6% circa. Nessun altro partito supera lo sbarramento del 4%.

    In Sicilia Il Popolo della Libertà ha chiuso al 36,44%, il Partito Democratico al 21,88%, L’Autonomia al 15,64%, l’Udc all’11,89% e l’Italia dei Valori al 7,13%.

    AGGIORNAMENTO n.1: a Palermo Il Popolo della Libertà ha chiuso al 35,1%, il Partito Democratico al 20,8%, l’l’Italia dei Valori al 18,2%, l’Udc all’11,9% e l’Autonomia al 6%.

    AGGIORNAMENTO n.2: (dati non definitivi) il più votato nel PdL è Silvio Berlusconi con 259017 preferenze, seguito da Giovanni La Via con 131460 preferenze, Salvatore Iacolino con 129073 voti e Michele Cimino con 109119 voti. Nel Pd guida Rita Borsellino seguita da Rosario Crocetta, Italo Tripi e Giovanni Barbagallo. Nell’IdV c’è stata una netta affermazione di Leoluca Orlando.

    AGGIORNAMENTO n.3: nella circoscrizione insulare dovrebbero essere assegnati sei seggi in base al calcolo dei resti. Due seggi andrebbero al PdL (Berlusconi è il primo eletto, seguito da Iacolino e La Via in ordine non ancora certo), due al Pd (Borsellino e Crocetta o Barracciu), uno all’Udc (Romano) e uno all’IdV (Orlando, seguito da Di Pietro e da Alfano).

    Palermo, Sicilia
  • 22 commenti a “Risultati delle elezioni europee”

    1. SVEGLIAAAAAAAA….Gli eletti nella circoscrizione. Grazie.

    2. @rio gli eletti non si sanno ancora, c’è ancora da fare la ripartizione seggi.

    3. Rio temo che sia urgente un ripassino di buona educazione.

    4. Mi sa che i dellutriani hanno perso a questo punto.

    5. Attualmente Iacolino e La Via in effetti sono sicuramente eletti. Così come la Borsellino e Orlando. In bilico Cimino per il Pdl e Crocetta per il PD (da capire se scatta il secondo seggio)

    6. Il PDL prende due seggi (Iacolino e La Via), Cimino resta a casa a meditare sulle scelte un pò bislacche del suo leader, il PD prende due seggi(Crocetta e la Borsellino)l’IDV non prende seggi, l’UDC ne prende uno tra gianni e Antinoro.
      Il PDL pur non brillando a livello nazionale aumenta i consensi rispetto alle europee 2004 ed alle regionali. Lombardo perde clamorosamente…il resto dei sinistri non pervenuti con l’eccezione dell’ottimo risultato di IDV

    7. Michele…che Dati hai. I Seggi in Sicilia da distribuire sono 8 e non 5. Ergo…4 Pdl, 2 Pd, uno Idv e uno Udc

    8. aggiornamento…I seggi saranno 6. Due Pdl, Due Pd, uno Idv e uno Udc

    9. i seggi da attribuire sono 72. Ogni Stato poi ha la sua suddivisione in base alla legge elettoraale. In Italia vige il sistema Dont con i resti.Quindi teoricamente sono 8 ma potrebbero diventare 5 o 9.
      Poco fa, pare per qualche centinaio di voti, sarebbe stato attribuito il seggio all’IDV

    10. Alla circoscrizione Isole spettano 8 seggi. Quindi, Vassily, credo che ancora debbano esere attribuiti due seggi, appena sarà completamente chiaro il quadro…

    11. Gentile avvocato Michele P. se dovessi tener conto di questa dichiarazione di 72 ore fa:
      ”Per le europee la soglia per il Pdl e’ del 40% ma io spero che possiamo …raggiungere molto di piu’, il 45%, ed e’ importante perche’ c’e’ un’occasione straordinaria che se le urne confermeranno quanto anticipato dai sondaggi, noi avremo nella grande famiglia della democrazia e della liberta’ in Europa e il Partito del popolo europeo comunemente detto dei popolari, avremo il gruppo numericamente piu’ importante”. (Berlusconi, Studio Aperto 5 giugno 2009)
      e insieme a questa valuto il prolasso annunciato della morente sinistra (che mi aspettavo prendesse una batosta maggiore) e in più aggiungo che 3 milioni di persone in più non hanno votato (grazie a comunali e amministrative, altrimenti il numero degli astenuti sarebbe stato pauroso), direi che è l’intero quadro PD e PD+L che non regge.
      Si deve partire dal basso, dalla gente che sa fare, e non dai vecchi volponi della politica che a destra e manca governano senza soluzione da 20/30/40 anni senza portare risultati concreti e senza conoscere la realtà della nazione, portandola ad un baratro economico-finanziario di cui già cominciamo a vederne le evidenzie.
      E’ mai possibile, ad esempio, che ancora oggi si debba finanziare un piano del rilancio del settore auto con le città che ormai sono soffocate e non si rilanci un investimento sull’energia solare? Nel mio piccolo centro in provincia di Trapani c’è sole 13 mesi l’anno e non esiste un pannello solare, ma è mai possibile essere così lontani dalla realtà?
      E’ possibile investire sui mortali termovalizzatori (prossima scelta con la scusa della munnezza) e non sforzarsi di educare la gente al riciclo dei rifiuti?
      Probabilmente tutte le energie politiche vengono sprecate a perdere tempo in inutili e banali discussioni sulla spartizione dei poteri, ma la cosa brutta è che la gente è assuefatta a questo sistema. Bipartitico, triste, inutile, post-craxiano e dispendioso (..e io pago!)

    12. allora i seggi sono sei sicuri, gli altri due da ripartire con i resti del nazionale

    13. ”Per le europee la soglia per il Pdl e’ del 40% ma io spero che possiamo …raggiungere molto di piu’, il 45%, ed e’ importante perche’ c’e’ un’occasione straordinaria che se le urne confermeranno quanto anticipato dai sondaggi, noi avremo nella grande famiglia della democrazia e della liberta’ in Europa e il Partito del popolo europeo comunemente detto dei popolari, avremo il gruppo numericamente piu’ importante”. (Berlusconi, Studio Aperto 5 giugno 2009)

    14. Sempre sui certi, attualmente Crocetta non è ancora sicuro. C’è un testa a testa con Francesca Barracciu

    15. @Rosalio, la ripartizione seggi è sicura. Sono solo sei. A causa della bassa affluenza alle urne, la cirocoscrizione Sicilia-Sardegna perde due seggi.

    16. @Annibale, concordo.
      vorrei solo aggiungere che la Serracchiani* in Friuli ha preso più voti del Papi, che il vento stia cambiando?
      .
      *Seracchiani che per altro non ho votato, ho dato la mia preferenza ad una persona seria come Fava che in Europa ha lavorato bene, o magari solo lavorato, cosa rara de ‘sti tempi..peccato…è andata come è andata!

    17. I cavaddi che acchianarono:
      PDL
      LA VIA GIOVANNI DETTO LAVIA CATANIA, voti 145.544
      IACOLINO SALVATORE, voti 141.070
      PD
      BORSELLINO RITA DETTA RITA, voti 229.019
      CROCETTA ROSARIO, voti 150.091
      UDC
      ROMANO FRANCESCO SAVERIO DETTO SAVERIO,voti 110.408
      IDV
      ORLANDO LEOLUCA, voti 53.252 o SONIA ALFANO

    18. in realtà nell’Udc Romano cede ad Antinoro, che cede a Pippo Gianni che cede a chi? Boh?

      In Italia dei Valori Orlando cede a De Magistris che cede a Sonia Alfano

    19. Sonia Alfano potrebbe cedere ad Arcuri

    20. impossibile cedere ad Arcuri…non ha i voti

    21. Ma i voti di AN quindi se li è presi Lombardo?

    22. Arcuri, perché? La dice tutta che un ex-sostituto sindaco per due mandati prende meno voti di una neofita della politica come la Alfano. Il popolo si é espresso in maniera molto evidente.

    Lascia un commento (policy dei commenti)