domenica 22 ott
  • Lombardo attribuisce le deleghe all’attuale Giunta

    Raffaele Lombardo

    Il presidente della Regione Raffaele Lombardo non ha atteso che si componessero le divergenze in quella che era la sua maggioranza alle urne e, dopo aver azzerato la Giunta e averla nominata in parte (mantenendo per sé alcune materie), ha attribuito le deleghe agli assessori.

    Gli assessori che erano nella prima Giunta sono stati riconfermati nelle deleghe originarie (Massimo Russo alla Sanità, Titti Bufardeci al Turismo e Luigi Gentile ai Lavori pubblici ma si occuperà ad interim del Lavoro, Pippo Sorbello al Territorio, Roberto Di Mauro alla Cooperazione e Pesca, Michele Cimino al Bilancio con delega ad interim all’Agricoltura). La delega alla Famiglia rimane al presidente e andrà a Caterina Chinnici.

    La Giunta ha nominato Giovanni Bologna direttore all’assessorato Lavoro e Alessandra Russo dirigente generale dell’Ispettorato Lavori Pubblici.

    Sicilia
  • 5 commenti a “Lombardo attribuisce le deleghe all’attuale Giunta”

    1. Gentile quanto meno è persona esperta nel settore della formazione e lavoro. Staremo a vedere…….

    2. Sbrigiamoci con questa storia….si vota oppure no?

    3. Secondo me non si vota…

    4. non si voterà mai ! per me !
      pensate che vi sia un solo deputato dall’estrema sinistra all’estrema destra che possa mai aver il coraggio di dimettersi o far dimettere lombardo ?
      ma noooo !
      cmq o si danno da fare e questo Lombardo la finisce di fare teatrino… o si va veramente a votare !

      voci di corridoio raccontano, che il Lombardo è offeso con Berlusconi perchè nn ha modificato una legge che avrebbe permesso al suo partito di ricevere dei soldi come partito “europeo”… visto la partecipazione alla precedente competizione…

      chissà….
      e Miccichè ? rimane sempre fedelissimo ? Dell’utri e il Berlusca nn hanno più il rapporto di prima…

    5. cmq, come va va ! l’importante che si mettano a lavorare !

      spero vivamente che non si ritorni alle urne e che si mettano daccordo per il bene della nostra terra !
      e una nuova campagna elettorale non è salutare ne per i Deputati stessi ne per ognuno di noi…

    Lascia un commento (policy dei commenti)