domenica 22 ott
  • Le trame ordite

    La trama e l’ordito gli presero la mano nel telaio della ragione. La trama raccontava le storie, l’ordito le intrecciava come in un tranello. Si chiese se le trame sarebbero sopravvissute all’assenza dell’ordito, e che ne sarebbe stato di un ordito senza trame. Mise via il telaio e mangiò una fetta d’anguria. Sputando dalla finestra i semi neri.

    Le trame ordite (illustrazione di Giuseppe Lo Bocchiaro)

    I racconti di tre righe
  • 2 commenti a “Le trame ordite”

    1. Una storiella anche io! (magari sapessi scrivere!)
      C’era una volta un uomo di destra (molto a destra) che da quando si è seduto su una sedia, dice e fa cose di sinistra, l’unico forse che dice cose di sinistra. Ma mi chiedo ,se fosse in buona fede,non dovrebbe cambiare partito? Forse sta tessendo l’ordito per per le sue trame? Forse vuole salire alla sedia più in alto? Mah!
      Fini…. scusate volevo scrivere FINE.

    2. eh eh eh eh brava titti

    Lascia un commento (policy dei commenti)