giovedì 17 ago
  • 6 commenti a “Lo Cicero presidente dell’Amia (con riserva)”

    1. Mi ricorda la prassi del presidente del consiglio che incaricato dal presidente della repubblica accetta con riserva l’incarico di formare il governo. L’unica cosa sensata da fare è portare i libri contabili in tribunale!
      Altro che il gioco delle poltrone..buffoni!

    2. e qual è la riserva ?

    3. A questo punto perchè non affiancargli Artioli sotto la cui guida l’AMIA era in utile?

    4. liquidazione. subito.

    5. Apprendo dal Corriere della Sera che a Bellolampo giacciono 1500 cassonetti nuovi ma inutilizzabili perchè di misura sbagliata. Il tutto per la cifra di 750mila euro. Precisiamo, la fornitura è corrispondente all’ordine. E’ questo che è stato sbagliato. Ero a conoscenza che all’Amia vegeta uno staff di incompetenti ma mai avrei immaginato di questo livello. Il bello è che il cool-sindaco vorrebbe fare pagare ai palermitani il costo di questa incapacità.

    6. Detto tra di noi … “Mi ste sch*f*annu”

    Lascia un commento (policy dei commenti)