lunedì 23 ott
  • Sicilia, distanze, biografie

    Ore necessarie per raggiungere in treno Siracusa da Trapani: 15

    Ore necessarie per raggiungere in aereo New York da Palermo: 9

    Distanza in km tra Siracusa e Trapani: 360

    Distanza in km tra New York e Palermo: 7.180

    Milioni di euro all’anno chiesti dal sindaco di Palermo Diego Cammarata al premier Berlusconi per la stabilizzazione dei precari dell’Amia: 100

    Dipendenti dell’Amia nel 2002: 1.500

    Nel 2008: quasi 3.000

    Debito dell’Amia nel 2002, in milioni: 38

    Nel 2008: 186

    Righe della biografia di Barack Obama sul suo sito: 27

    Righe della biografia di Diego Cammarata sul suo sito: 15

    Righe della biografia di Leoluca Orlando sul suo sito: 152

    Ordinanze di custodia cautelare firmate contro Raffaele Lombardo (poi assolto): 2

    Euro riconosciuti a Lombardo per l’ingiusta detenzione: 33.000

    Posizione di Lombardo nella classifica sulla soddisfazione dei cittadini nei confronti dei presidenti di Regione, redatta dalla società Ekma di Luigi Crespi: 1 (primo)

    Posizione della Sicilia nella classifica della qualità della vita nelle regioni italiane, redatta dal Sole 24 Ore: 20 (ultima)

    Fonti: Corriere della Sera, Google Map, Ansa, la Repubblica, Diego Cammarata.it, Leolucaorlando.it, Whitehouse.gov, Ekma, Sole 24 Ore.

    (in collaborazione con www.gerypalazzotto.it)

    Ospiti
  • 18 commenti a “Sicilia, distanze, biografie”

    1. Ottimo post.

    2. tra i varidati quello che mi sconvolge di più, non lo sapevo, sono le 15 ore della TP-SR…e parlano ancora di ponte sullo stretto??

    3. perche…perche???

      solo in Sicilia accade questo

    4. È un onore averti qui. 😛

    5. già, perché bloccando il ponte sullo stretto risolviamo tutti i nostri problemi. buonanotte

    6. @mass: non bloccando. Spostando.
      Si allunga un po’ e lo si fa collegare Siracusa a Trapani… tanto miliardo più miliardo meno…

    7. Ottimo post. Complimenti!

    8. Grazie Gery! Ti prego, continua ad allietarci con queste carrellate di dati. 🙂

    9. Quando parlano i nuomeri ….

    10. che tristezza…………..

    11. Amo la mia terra, amo la mia città, amo tutto cio’ che cresce nella mia terra…odio i nostri governanti.

      Non cambieremo mai, finchè verrà a bussarci alla porta lo “Zio vasa vasa” per un voto noi lo daremo sempre pure se quella persona ha coltivato sempre broccoli.

    12. Ora vi spiego la mia teoria sul perchè le ferrovie in Sicilia destano “tanta” attenzione dalla Regione e sono così “curate”:
      Qualcuno si ricorda come si chiamava il presidente della Regione, quello ghiotto di cannoli… ora europarlamentare (se non erro).
      Bravi!… perchè potenziare i collegamenti e le infrastrutture ferroviarie quando ci sono tutte queste “economiche” autolinee, alcune delle quali casualmente “omonime” al suddetto?

      Baci dalla Sbizzera. V.

    13. beh i dati sui politici mi sorprendono veramente poco…oggi come oggi tutti o quasi quelli che fanno politica aspirano a diventare ( senza magari che si sappia in giro ) un Lombardo, un Cammarata o un Berlusca….
      Mentre quello che riguarda le distanze dimostra che tutti i politici che abbiamo in Sicilia sono cosí incapaci..perché magari da Como a Padova che sará la medesima distanza il treno ci stará 2 al max 3 ore….
      e noi che continuiamo a votarli….

    14. Leonardo, non ho capito niente di quello che hai scritto.

    15. Avró sbagliato la punteggiatura e altro, chiedo scusa.
      volevo solo dire che i dati dei politici non mi sorprendono ( scarsa biografia, cattiva gestione del denaro pubblico etc etc ), ma che le 15 ore di viaggio da Siracusa a Trapani mi feriscono come siciliano….e che se questo succede é colpa anche dei politici siciliani e di noi che li votiamo….mentre in altri parti dell’Italia , pur avendo una scarsa qualitá di politici, almeno qualcosa funziona…

    16. Il fatto è che al Nord hanno la dignità di mangiare solo il 50% ed il restante 50% lo utilizzano per il bene pubblico.
      In Sicilia “si futtunu” tutto il “Futtibile”

    17. Mi pare che Vincenzo Cammarata abbia centrato il nucleo del problema; io non credo più che i problemi siciliani nascano (solo) dalla cattiva organizzazione o dall’incapacità degli amministratori (ripeto: non solo); sono VOLUTI: l’esempio delle autolinee è perfetto; provate a fare lo stesso “giochino” a proposito della sanità pubblica (e delle cliniche private)…l’elenco è lungo…cosa crediamo che sia la mafia? Un signore coi baffoni e la lupara? Si chiamano buchi strutturali…e non nascono dal nulla…

    Lascia un commento (policy dei commenti)