lunedì 21 ago
  • Zenga parla di scudetto al ritiro del Palermo a Udine

    Walter Zenga

    Il nuovo allenatore del PalermoWalter Zenga ha parlato di scudetto al raduno al La’ di Moret di Udine. Da domani inizia la preparazione atletica a San Vait (Austria).

    Zenga ha detto: «A mia disposizione ci sono giocatori importanti, con i quali posso portare il Palermo il più in alto possibile. […] Sì, punto allo scudetto. Ci sono tutte le credenziali per centrare l’obiettivo più prestigioso. Io ho tanta voglia di vincere».

    Sui rapporti con il presidente, spesso difficili per gli allenatori, Zenga ha detto: «Io sono convinto che tra me e Zamparini non ci saranno problemi di alcun genere; naturalmente vanno messi in preventivo i momenti difficili, ma non vedo perché io debba essere preoccupato. Il mio rapporto con il presidente sarà spettacolare! Se lo vorrà, sarò sempre pronto a parlare davanti alle televisioni con lui, l’aspetto della comunicazione deve essere importante, voglio che anche in Cina si parli del Palermo. Anzi, più si parla di questa squadra, di questo club, meglio è».

    Zenga ha glissato sulle domande relative al calciomercato.

    Palermo
  • 17 commenti a “Zenga parla di scudetto al ritiro del Palermo a Udine”

    1. Caro, Zenga….meglio che ti metti calmo: Zamparini, per tutti gli allenatori che abbiamo conosciuto, non è stato mai un tipo facile…… (anche il buon pacifico Ballardini ne sa parlare!) .
      Anche io penso che più si parla di una squadra a livello mediatico, meglio è per i risultati: in bocca al lupo.
      SEMPRE FORZA PALERMO

    2. Follia

    3. Stava giocando alla playstation, ed aveva appena comprato Messi e C.Ronaldo…

    4. …ci sono speranze per il Partinicaudace????

    5. Follia, si, ma lucida. Come diceva qualcuno: “voglio una follia, ma che non sia di questo mondo”.
      In ogni caso Zamparini ha fatto un grande affare dal punto di vista mediatico.
      Interessante il contrasto al quale si assisterà nei prossimi mesi, cioè, tra il metodo di auto convincimento di Zenga da una parte e il fatalismo, la rassegnazione, l’apatia, il lamento perpetuo e l’attesa di assistenzialismo dell’ambiente.
      Attesa di assistenzialismo che vede in testa la classe pseudo-politica, che sa proporre solo quello, ma che dispone di rara fantasia nell’inventarsi nomi di fondi: fas fac and fic, etc.

    6. ho appena comprato Paulo Roberto Cotechiño e Aristoteles e in porta niente poco di meno che Benji Price. Lo Scudetto e’ mio … AAHAHAAH saluti all’uomoragno.

    7. … e sem’appòst!

    8. walteruuuuuuuuuuuuccio?! dai adesso alzati… è ora di andare a scuola!

    9. Zenga,preparato e ambizioso,dimentica che il campionato del Palermo si svolge in Italia, nazione dove le possibilità di successo dipendono da fattori estranei al merito

    10. Perchè è stato rimosso il mio commento Rosalio???

    11. Eugenia non mi risulta. Ad ogni modo ti invito a utilizzare l’e-mail per questo genere di chiarimenti. Qui è fuori tema. Grazie.

    12. Ragazzi, Zenga mi sta bene e se la squadra trova la giusta intesa accompagnata da sfavoritismi altrui una volta tanto e un po di cu… certo non vinceremo lo scudetto ma arrivare in una buona posizione e divertirci è questo che dobbiamo sperare.

    13. “I miei ragazzi saranno mentalizzati per vincere lo scudetto” … e pareva convinto…

    14. Al Palermo non faranno vincere MAI lo scudetto.
      Non siamo nati ieri.
      Però una champions ci starebbe tutta e personalmente mi considererei soddisfatto.

    15. Scudetto ? Ma si, è possibile, le altre si stanno indebolendo. L’importante però è pensare subito al dopo scudetto. Non voglio fare figure di merda in CL con lo scudetto sul petto. Una cosa è fare la CL da ultimi arrivati, un’altra da Campioni d’Italia. Zamparini e Zenga in questo non mi convincono per niente. Pensano che una volta vinto lo scudetto tutto finisca lì. E’ il dopo che importante, il dopo….

    16. Se questa sarebbe figura di merda, cioè attaccare lo scudetto tricolore sul petto, io lo attaccherei direttamente sulla pelle (depilandosi)e metterei la fascia tipo “capoclasse” ad ognuno.
      Stiamo andando forse un po oltre, anzi molto di più.

    17. @Daniele Forse non mi sono spiegato bene. Ripeto : non voglio fare figure di merda in CL con lo scudetto sul petto ! E’ di programmazione che sto parlando. Allora, mettiamo pure che vinciamo lo scudetto, dopo, in CL, noi non rappresenteremmo più soltanto Palermo, ma l’Italia intera. Non solo il rosanero ma anche il tricolore ! Non c’è niente da fare, Palermo rimarrà una piccola anche quando vincerà lo scudetto. Guarda i tifosi ! Si parla di scudetto e loro ancora tentennano. I soliti discorsi : L’abbonamento ? i piccioli, tengo famiglia e bla bla bla. Ora non è che noi dobbiamo metterci alla testa dei tifosi. Sono loro che si devono rendere conto. Loro ! Noi….

      ” Al bar Casablanca seduti all’aperto, la birra gelata
      guardiamo le donne, guardiamo la gente che va in passeggiata……”

    Lascia un commento (policy dei commenti)