martedì 21 nov
  • L’arcivescovo Romeo: “Palermo adesso non è bella”

    Paolo Romeo

    L’arcivescovo di Palermo Paolo Romeo è tornato a parlare del degrado cittadino durante la messa di ieri in onore di Santa Rosalia alla presenza del sindaco Diego Cammarata.

    Romeo ha detto: «Vedo un degrado della città, una Palermo che adesso non è bella, le tante paure che la assediano. […] Penso al problema dei rifiuti, al disagio di tante persone che temono per il proprio lavoro, agli operai di Termini Imerese, allo stato in cui vivono gli immigrati. Dentro il ricordo e la devozione di Santa Rosalia bisogna mettere tutto questo e la necessità di un maggiore impegno».

    Palermo
  • 6 commenti a “L’arcivescovo Romeo: “Palermo adesso non è bella””

    1. La cosa bella è che il sindaco, di fronte alle parole pesantissime di Romeo, sta zitto e impassibile. Mi sa che a Palazzo delel aquile (o villa Niscemi, fate voi) è stata attivata la strategia “calati junco che passa la china…” Penso che sia vergognoso. Perché non proponiamo dieci domande (anche meno) al sindaco sullo stato della città? tipo rep con il cav.
      La prima è questa. Cosa è successo all’Amia?
      La seconda. E cosa succederà?
      Terza. Che fine ha fatto la task force di esperti nominati per risollevare le sorti della città, un paio di mesi fa?

    2. Quarta: è vero che sta aspettando un ticket (l’offerta di un posto di pseudo-prestigio da qualche parte) per poter finalmente dimettersi da Sindaco?

    3. È vero che ci sono contatti “istituzionali” con emirati arabi uniti e arabi vari per forti investimenti sulla città (turismo) di palermo? Qualcosa a che vedere con la ristrutturazione area portuale (waterfront)? Se si, il consiglio comunale ne è a conoscenza?

    4. quest’uomo mette in crisi la mia avversione per le gerarchie ecclesiastiche

    5. Il Sindaco stava impassibile perché si era portato i tappi per le orecchie di ottima marca… 🙂

    6. ha straragione.una città imbruttita dalle clientele e dalle orribili rotonde (vedi quella di piazza tosti…da radere al suolo!)

    Lascia un commento (policy dei commenti)