mercoledì 18 ott
  • Sospesi i voli di myair.com da e per Palermo

    Da ieri l’Enac ha sospeso la licenza di esercizio alla compagnia aerea myair.com che operava anche da Palermo voli per Foggia, Milano Orio al Serio e Venezia. Gesap ha fatto notare che la compagnia non potrà comunque tornare ad operare su Palermo finché non pagherà le tasse e i diritti aeroportuali dovuti.

    La compagnia è obbligata a fornire adeguata riprotezione e informativa ai passeggeri e Alitalia ha attivato delle tariffe agevolate per chi rimarrà a terra fino a domani: presentando un biglietto aereo (o ricevuta di biglietto elettronico) di myair.com si potrà acquistare un biglietto a 39 euro (più tasse e supplementi) per le tratte operate da myair.com o 59 euro (più tasse e supplementi) per destinazioni coperte dal network Alitalia in connessione via Roma Fiumicino.

    Myair

    AGGIORNAMENTO n.1: le tariffe agevolate con Alitalia saranno acquistabili fino al 28 luglio per una proroga.

    AGGIORNAMENTO n.2: è stata concessa un’ulteriore proroga fino al 7 agosto.

    Palermo
  • 16 commenti a “Sospesi i voli di myair.com da e per Palermo”

    1. E’ vero che MyAir non Airone e non appartiene al palazzinaro Toto, però è pur sempre un’efficientissima (!) azienda del lombardo-veneto, vuoi che il Governo non si attivi per salvarla? Che ci sono, figli e figliastri?

      Ah..? Che dici? Ah vero è, non ce n’è elezioni, ragione hai!

      Vabbé, peccato.

    2. lo scorso 21 luglio avevo acquistato on line per il mio compagno un biglietto myair BG-RC, morale?
      VOLO CANCELLATO senza nessun preavviso, lui è rimasto a piedi (la proposta era di riposizionarlo su di un volo la mattina seguente regolarmente cancellato, com’era prevedibile), ha dovuto riaffittare una macchina, altra notte in albergo, e gli ho fatto un biglietto VR-CT per la mattina dopo su meridiana a 160 euro.

      per il rimborso del biglietto ho dovuto spedire una mail perchè al call center non si occupano di questioni amministrative (???), ad oggi nessuna risposta da myair, secondo voi li rivedo quei 131,92 euro?!

    3. per la cronaca, voci ben informate dicono che myair abbia rinnovato la flotta con un leasing FINECO: nessuna rata pagata.
      come non hanno pagato l’ENAC e i contributi ai dipendenti…

    4. Myair ha 100 milioni di debito? soluzione trovata. Facciamo oggi pomeriggio un prestito ponte di 300 milioni così tornerà subito in attivo di 200 milioni e riavrà la licenza domani mattina. Se poi torna sotto con i debiti si rifà un altro prestito ponte e poi se necessario un’altro ancora, così non si fallisce mai…alitalia insegna.

    5. Volareweb…. sede Ferno (=Malpensa, VA) allora forse il prestito ponte si può fare. Ah, aspè, che leggo su Uichipedìa?
      “Nel febbraio 2006 la gara (di svendita di Volareweb) viene aggiudicata da Alitalia per 32 milioni di euro, ma alcuni ricorsi presentati dalla compagnia Air One ne bloccano la vendita.” Ah beh, Toto non volle, e mica vorrà ora!

    6. “Dopo Alitalia, anche Ryanair lancia una serie di voli a tariffa ridotta per i passeggeri che avevano prenotato la partenza con MyAir. Da Orio, la compagnia irlandese ha selezionato tre tratte simili a quelle effettuate da MyAir, proponendo ai viaggiatori un prezzo di 10 euro solo andatra, spese e tasse incluse.”

    7. pare che le tratte da foggia (che interessa a me) dal 25 luglio saranno operate da darwin airline, gia’ partner di my air

    8. Il vostro inviato da Lugano… e dalla Darwin Airline, cioè il sottoscritto, conferma.

      La Darwin Airline, per l’occasione Darwin Airline Italia, ha già ricevuto la concessione per effettuare voli interni in Italia. Quindi gli stessi aerei che effettuavano le tratte per MyAir, continueranno, questa volta come Darwin Airline e a prezzi low cost, le seguenti rotte: Foggia-Palermo-Foggia, Foggia-Malpensa-Foggia e Foggia-Torino-Foggia.
      In pratica adesso da Maplensa per arrivare a Palermo, volendo, volando… lo si può fare anche via Foggia…
      magari un po’ largo come giro… ma tecnicamente possibile 🙂
      E naturalmente consigliamo di andare in pellegrinaggio da Padre Pio… che fa sempre bene 🙂

    9. Secondo me in questi casi dovrebbe essere previsto per legge che una compagnia X (ad esempio quella di bandiera o quella con l’hub più vicino) sostituisca (stessa ora stesso posto) i voli previsti dalla compagnia a cui è stata sospesa la licenza, senza spese per gli utenti; sarà poi la compagnia “supplente” a rivalersi (ad esempio requisendo l’incasso del volo soppresso) sulla compagnia colpevole del mancato servizio

    10. io ci vivo da Padre Pio!!!

    11. Jimmy… Fosse così semplice… L’incasso spesso non c’è, nel senso che qualche volta sono più le spese che le persone che volano…
      questo è un business che da i frutti a lungo termine…
      … e nessuno può obbligare una terza compagnia, anche se di bandiera (CAI?) ad andare in perdita su un volo… nel breve termine s’intende, spostando un aereo da un aeroporto ad un’altro (positioning)… facendosi carico – a fondi perduto – dei relativi costi.
      La Darwin Airline ha comunque previsto alcuni vantaggi come rimborso per i viaggiatori del grounding MyAir, cosa a cui non è tenuta se non per il fatto che per questioni di immagine (il volo era MyAir, ma la livrea era dell’aereomobile è Darwin) vuole dimostrare a chi diventerà passeggero (direttamente di Darwin)la buona volontà e la disponibilità Darwin.

    12. vabbuò sapientoni, ma secondo voi i 132 virgola 91 euri li rivedo o no?? 🙂

    13. Quella di MyAir era una sorte annunciata fin dall’inizio. Bastava dare una occhiata alla inquietante sovrapposizione fra gli amministratori di questa compagnia e quelli di Volare Web fallita nel 2004 in modo analogo (qui i dettagli: http://www.ciao.it/Myair_com__Opinione_560558).
      Credo che il seminare debiti e poi fallire sia il loro modello di business…

    14. Scusate, il link funzionante è questo: http://www.ciao.it/Myair_com__Opinione_560558

    Lascia un commento (policy dei commenti)