sabato 18 nov
  • Processo “Gotha”: dieci anni e otto mesi per Mercadante

    L’ex deputato regionale di Forza Italia Giovanni Mercadante è stato condannato a dieci anni e otto mesi di reclusione per associazione mafiosa dai giudici della seconda sezione del tribunale di Palermo.

    Giovanni Mercadante

    Le altre pene del processo Gotha: 16 anni per Antonino Cinà, nove anni per Lorenzino Di Maggio e sei anni per Bernardo Provenzano. Marcello Parisi è stato assolto come i commercianti Maurizio Buscemi, Calogero Immordino e Vito Lo Scrudato. Il commerciante Paolo Buscemi è stato condannato a sei mesi.

    Palermo
  • 22 commenti a “Processo “Gotha”: dieci anni e otto mesi per Mercadante”

    1. toh, guarda caso un altro di centrodestra. da loro non me lo sarei mai aspettato…..

    2. Trattasi sicuramente di un clamoroso errore giudiziario.
      Oppure di un complotto.
      Oppure di un errore nel complotto.
      Inoltre 10 anni e 8 mesi non sono esattamente una condanna. Da un certo punto di vista si tratta infatti più di un’assoluzione che di una condanna. In pratica la corte ha riconosciuto la sua estraneità ai fatti.
      Io direi che è il caso di andare a comprare i cannoli.

    3. sarà stata colpa della stampa straniera o della d’addario che è stata pagata dai comunisti per carpire informazioni o di mazinga z

    4. Un sorriso pdl in meno alle prossime elezioni.

    5. Ricordo perfettamente le prime parole di Mercadante dopo l’arresto:” Ho piena fiducia nella Magistratura”.
      Anch’io….

    6. a marcire in galera deve rimanere e non da solo, aspetto il momento in cui qualcuno inizi a occuparsi delle catastrofi dell’amministrazione comunale di Palermo….

    7. Per un palermitano che non vive più in città da 10 anni, mi raccontereste chi è il personaggio?
      Io sono fermo ai vari Cuffari, Sciampagnini, Cammarati e Mannini. Sono poco updated, lo so!

      Grazie.

    8. Tanto giubilo per una testa che cade…quando siamo atavicamente sotto il giogo di scellerati giochi di potere che, dal dopo-guerra in poi, decidono gli equilibri di appalti, normative, concessioni…

      Tutto, in Sicilia ed a Palermo, ha sempre ruotato attorno agli accordi tra poteri istituzionali, poteri criminali e poteri occulti, che hanno fatto il bello ed il cattivo tempo, con il placido benestare dei governi nazionali.

      Il caso Mercadante non è che la punta di un iceberg del quale, il popolo, riesce a scorgere solo la punta…occorrerebbe immergersi…ma nessuno vuole farlo.

      Un uomo di mafia ebbe a dire una volta:”dovete sapere che la massoneria è il mare ed i mafiosi sono i pesci”…forse vi sorprendereste nel venire a sapere che esiste un potere criminale che, come un vero partito trasversale, raccoglie politici di partiti ufficialmente contrapposti, uomini con importanti cariche istituzionali ed amministrative, professionisti, “uomini d’onore”…ciò a cui, probabilmente, si riferiva Buscetta quando pavidamente parlava di “un’entità”, e gli tremavano le gambe…

      Svegliamoci!

    9. Mah! Sembrava una così brava personaaaa!!!!

      @GioCa: trovi il succo della storia qui:
      http://palermo.repubblica.it/dettaglio/mafia:-10-anni-a-mercadante-radiologo-ed-ex-deputato-fi/1683467

    10. Grazie Angelo, ho scorso l’articolo: un vero angioletto anche lui.
      Radiologo: mi viene in mente quello che m’ha detto un carissimo amico mio, medico trasfusionale lui, che in Sicilia se si vuol fare carriera, tocca essere radiologi. Mi ha elencato una statistica sua, personale, ma convincente….

    11. Interessante…

    12. Anche Cuffaro ha una specializzazione in radiologia.

      http://it.wikipedia.org/wiki/Salvatore_Cuffaro

    13. Poveri illusi! Non afferrate la sottigliezza della condanna!…..adesso lui è pronto per Mintecitorio! ki vivrà vedra!

    14. …e che dire di certe corone che ritornano…. ,
      fra un ballo e l’altro, si riaprono danze e scenari
      segreti……

    15. Dispiace per quei medici appassionati che svolgono con dedizione e sapienza le loro mansioni,e anche per questo inseriti con profitto nella realtà sociale,ma questa è un’ulteriore conferma che la mafia è bianca,come i camici.

    16. E’ vero che è la punta di un iceberg, ma è altrettanto vero che se non si scalfisce mai questo iceberg non vi sarà speranza alcuna di distruggerlo, anche se fra 300 anni (io penso che sia questa la time line se tutto va bene)!!!
      Sotto a chi tocca…..

    17. sono stato sollecitato a commentare questo post.
      Ebbene, ho conosciuto Giovanni Mercadante, dapprima sotto il profilo professionale perchè ebbe in cura mio nonno e poi anche dal punto di vista politico perchè frequentavamo gli stessi congressi, le stesse feste di F.I. etc….. .Mi dispiace moltissimo sotto il profilo umano per quello che gli sta accadendo perchè è sempre stata una persona cordiale ed a modo, tuttavia non posso non rilevare come 10 anni per PROVATA APPARTENENZA ALLA ORGANIZZAZIONE CRIMINALE non siano una passeggiata. Vedete, il concorso esterno giuridicamente non esiste, non c’è alcun articolo di c.p. che ne parli e neanche il combinato disposto di altri articoli tipo il 110, l’81 con il 416bis parla di concorso esterno.Cosa ben diversa è questo caso, dove per poter infliggere una condanna cosi pesante devono essere provati fatti e accadimenti circostanziati.Occorre inoltre il dolo ed il famoso nesso di causalità tra azione ed evento.
      Aggiungete la assoluta serietà del pm che ha condotto le indagini che è Di Matteo, persona che non ho il piacere di conoscere se non per fatti di professione, ma del quale ho sempre sentito parlare bene.
      Credo che sia una brutta faccenda che non giova alla politica interna e non solo al PDL, quindi gioire come ho letto del fatto che sia uno di cdx e non di csx sia da imbecilli.
      L’augurio è che si possa rimettere in salute e che i successivi gradi di giudizio alleggeriscano la sua posizione.

    18. Ringrazio Michele P. per aver aver risposto alla mia sollecitazione.
      Il suo parere mi sembrava importante, sia come avvocato che come esponente politico dello stesso partito del protagonista di questa vicenda.

    19. L’avevo detto io: sembrava una così brava personaaaa!!!!

    20. E già, un’altra mente tolta alla politica, peccato !

    21. Concordo con Michele P. quando dice che gioire del fatto che sia di cdx piuttosto che di csx sia stupido. Quello su cui non sono assolutamente daccordo è che la faccenda non giovi alla politica interna. Quello che non giova alla politica, a mio modesto avviso, è la mancanza di amministratori onesti e lontani dalle logiche e dai poteri mafiosi!!
      Un’altra cosa che mi fa specie è la sensibilità nei confronti della pena inflitta. Ma cosa si deve fare per assicurare i colpevoli (quelli certi) alle patrie galere? Non credete che il reato in questione sia abbastanza grave da giustificare la pena?
      Si è mai considerato l’altissimo rischio di rimettere in giro persone che dal giorno dopo rientrerebbero nella rete?
      Se non si agisse così, perchè non dovremmo iscriverci anche noi alla mafia s.p.a. (restando persone a modo, per carità!)?
      Concludendo, credo che il destino di questo paese sia soltanto nelle nostre mani. Ognuno di noi ha o potrebbe avere “amicizie” in grado di farlo navigare bene in questo mare, ma mi chiedo a chi giova questo comportamento. Cosa lasciamo alla fine di questo percorso?

    22. mi pare che nel commento ci siano un paio di frasi che sottintendono una sorta di giustificazione della pena inferta.”si è mai considerato l’altissimo rischio di rimettere in giro……..” Io,per mio conto ritengo che esiste un principio fondamentale nel diritto e cioè che è meglio un colpevole in libertà che un innocente in carcere.

    Lascia un commento (policy dei commenti)