sabato 19 ago
  • L’aumento dell’addizionale Irpef non passa al Consiglio comunale

    Il passaggio dell’addizionale comunale Irpef dallo 0,4 per mille allo 0,8 per mille sul reddito lordo è stato bocciato dal Consiglio comunale con 35 voti contrari, cinque favorevoli (Drago, Tantillo, Bottiglieri, Pianpiano e Munafò) e un astenuto (il presidente Alberto Campagna).

    Palermo
  • 3 commenti a “L’aumento dell’addizionale Irpef non passa al Consiglio comunale”

    1. Vogliamo dire che su 41 consiglieri presenti, 35 appartenevano alla maggioranza (?) e solo 5 hanno votato pro-cammarata per l’aumento dell’irpef?
      Vogliamo dire che i 150 mil stanziati per palermo, in realtà sono spalmati in 3 anni e, pertanto, a fine anno arriveranno solo 50 mil, destinati essenzialmente per la realizzazione di infrastrutture?
      Vogliamo ricordare, a fronte di queste briciole, che il solo buco per il 2008 dell’amia è di 130 mil?
      Sindaco: continuiamo a ridere?

    2. @ giorgio: che i 50 milioni sono destinati esclusivamente alle infrastrutture lo apprendo ora ma se è così è un bene, uno dei mali del sud sono stati i miliardi e miliardi (sia lire che euro) destinati a fondo perduto che invece di andare alle infrastrutture o servizi andavano a finanziare debiti, buchi di bilancio, clientele e prebende varie.
      Per quanto riguarda l’amia secondo me prima fallisce meglio è, le maestranze che davvero ci lavorano troveranno subito posto nella società (magari realmente privata) che ne prenderà il posto e il carrozzone che si porta dietro ce lo saremo tolti definitivamente dalle scatole (e dalle tasche)

    3. e brava Munafò sempre sull’attenti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)