lunedì 18 dic
  • Esposto di Cammarata e Lo Cicero sull’Amia

    Amia

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata e il presidente dell’Amia Gaetano Lo Cicero si sono recati oggi dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci per consegnare un corposo esposto-denuncia sull’azienda.

    L’esposto evidenzia in particolare alcune anomalie nell’affidamento di alcuni lavori, nella partecipazioni a gare all’estero e sulle spese affrontate per le missioni ad Abu Dhabi (su cui è in corso un’indagine).

    Palermo
  • 16 commenti a “Esposto di Cammarata e Lo Cicero sull’Amia”

    1. Non ci sono parole…. :-O

    2. …f i n a l m e n t e

    3. e c’era bisogno di trasferirsi all’AMIA per capire che doveva denunciare Galioto e soci?

    4. Avrà fatto una cura ricostituente ?

    5. …prendiamolo come un buon inizio del sindaco!!

    6. buon inizio di cosa? scusa mccarter ma non capisco! Dopo 6 anni cosa deve iniziare ancora?

    7. Cammarata dati una mossa il marcio è ovunque, potresti passare alla storia solo se……. Coraggio!!!!!

    8. Min…ia!!! S’arruspigghiò finalmente

    9. paittiu paliddo!
      farà sul serio? ma allora perche’ tempo fa non fece altrettanto!?
      vai cammarata vai…

    10. EPPUR SI MOVE…
      🙂

    11. la mia chiave di lettura:
      LOCICERO, dopo un mese passato a studiare le carte si è reso conto dei veri fatti dell’AMIA, e allora …gli disse a Cammarata (quando questi porto’il suo ufficio quotidiano all’AMIA): “O porto i libri in tribunale (= fallimento AMIA) o denunciamo insieme la cattiva gestione (e salviamo in qualche modo, da vedersi, l’AMIA).
      Far fallire l’AMIA sarebbe stata una sconfitta anche del sindaco e anchea una notizia grossa, da tg nazionali con refluenze negative vaste a livello di immagine politica del partito.
      La seconda scelta (denunciare la cattiva gestione AMIA) va a colpire sicuramente degli individui che hanno fatto scelte “scellerate” con soldi pubblici, ma indubbiamente permette di non far fallire l’AMIA e di salvarla, dunque, anche con il contributo dei soldini che il generoso Silvio invierà al suo amico Diego.
      Con la Giustizia che si occupa del caso AMIA, finalmente qualche “responsabile” pagherà e capirà che in questa città non si puo’ fare quello che passa per la testa, soprattutto con i soldi pubblici.
      Sarà letteratura di riferimento per il futuro.

    12. Forza Diego, che sei solo !

    13. Mi convince anche l’analisi di pl

    14. Volevo solo dire che in questi giorni assisteremo ad uno scarica barile delle responsabilità.

    15. tutta la città è sopratutto tutte le periferie stracolmi d’immondizia ed erbacce dappertutto …con questo caldo non si può nemmeno passare da lontano hai cassonetti ke come minimo ti viene il colera

    16. seri provvedimenti per la zona di borgo nuovo urgentementeeeeeeeeeeee si rischia l’epidemia

    Lascia un commento (policy dei commenti)