sabato 25 nov
  • Mike Bongiorno è morto, aveva origini palermitane

    Mike Bongiorno

    È deceduto stamattina Mike Bongiorno. Il conduttore televisivo, padre della tv italiana, aveva 85 anni ed era a Montecarlo per una vacanza.

    Bongiorno aveva origini nel palermitano: per anni Mezzojuso e Campofelice di Fitalia si sono disputate i natali degli avi di Mike.

    Palermo
  • 103 commenti a “Mike Bongiorno è morto, aveva origini palermitane”

    1. Ritengo inapplicabile il motto”sempre i migliori se ne vanno”,considerando la responsabilità del Mike sull’impoverimento culturale del Paese.

    2. questa fa un po’ ridere, dite la verità.

      “mike bongiorno è morto, AVEVA ORIGINI PALERMITANE”

      fa un po’ ridere, siate onesti

    3. Capo se non fosse così non avremmo motivo di parlarne su Rosalio.

    4. Rosalio quali sono le fonti?

    5. Sì rosalio però ha ragione Capo che fa ridere….

    6. Rob la stampa ne ha parlato spesso.
      Carlo se vi fa ridere buon divertimento.

    7. Ma se Mezzojuso e Campofelice di Fitalia, con iniziative idonee, avessero speso le loro energie per accrescere culturalmente un cittadino odierno non sarebbe stato più proficuo?

    8. Non posso che citare Marco Gavagnin:
      “Chi fa le domande ci lascia
      Chi non da risposte resta”

    9. Anche a me lascia perplesso l’accostamento di Mike Buongiorno e la sua morte col fatto che i suo avi fossero di origini siciliane (e non palermitane come al limite impropriamente detto).

      Mi fa sorridere come quando per mesi a Parigi si sono vantati della vittoria di Obama adducendo le origini francesi di un suo trisavolo!

    10. ma scusate se sono Campofelice di Fitalia e Mezzojuso a disputarsi i natali, Mike aveva origini campofelicesi o Menziusari…

    11. sempre i migliori se ne vanno, ciao Mike. Allegria!

    12. @Giorgio Siragusa ricordo che mike Bongiorno non ha mai condotto grandi fratelli o isole di zoccole e falliti televisivi. Riusciva a fare cultura con i suoi telequiz ed aveva un modo elegantissimo di propagandare i prodotti che sponsorizzava. Ha segnato un’epoca.
      Quindi è proprio vero che i migliori se ne vanno!!!!

      @Marco Lombardo dico: davvero pessimo gusto…..

      Agli altri: Mike Bongiorno è nato a New York, di Mezzojuso era il nonno paterno…..

    13. Addio maestro di allegria e di gaffes fatte con una classe ed una simpatia fuori dal comune!

      @Siragusa: tentate anche di infangare la memoria di un defunto…ma tacete per carità!!

    14. quoto giorgio siragusa.

      sarà un’altro funerale con gli applausi.
      detesto chi applaude ai funerali. il silenzio potrebbe bastare e avanzare, ci vorrebbe più silenzio, ma senza telecamere e rumore di fondo si ha l’impressione di non esistere!

    15. Che vergogna, verrebbe proprio voglia di vederli dal vivo, prenderli per i capelli e appiccicargli la faccia sul monitor,per fargli rileggere quello che scrivono.

    16. Davide Rizzo se ti fa ridere buon divertimento.

    17. Diamo a Rosalio quello che è di Rosalio. Il nonno di Mike era di Campofelice di Fitalia…che a quel tempo però era frazione di Mezzojuso (è diventato comune nel 1952). I due comuni da anni si contendono le origini di Mike che sosteneva (giustamente) che suo era di Mezzojuso. Per ripicca, il sindaco di Fitalia non gli ha voluto dare la cittadinanza onoraria…Insomma, ci dobbiamo fare sempre riconoscere…

    18. bir, la violenza che esprimi con chi non la pensa, spero solo verbale, la dice lunga…

    19. * con chi non la pensa come te
      sorry per il doppio mess

    20. Perchè bisogna scrivere per forza al solo scopo di alzare inutili polemiche ?
      Silenzio……., per Mike Bongiorno solo silenzio.

    21. Io sono contento che Pippo Baudo sia un superstite. Il siciliano doc si vede anche da quanto campa!

    22. @stalker
      Dare contro a quel nonnetto simpatico di Mike Bongiorno è da vigliacchi,una persona così pacata e amata appena defunta non merita l’intervento di quel tizio, e tu lo hai quotato. Si, se vi avessi davanti vi prenderei a timpuluna a tutti e due.

      p.s.
      Qualche giorno fa Beny disse che Carlo Giuliani era un un esaltato vittima della sua stessa stupidità (come dargli torto???), e gli hai risposto di vergognarsi. Ora che succede? siracusa dice che “Ritengo inapplicabile il motto sempre i migliori se ne vanno” e tu lo quoti…che c’è? quando vuoi tu il morto lo si può offendere e quando lo fanno gli altri si devono vergognare?

    23. Certe notizie, possono anche essere date su Rosalio, credo, anche se si allontanano dalla nostra città o forse c’è movimento di indipendenza?
      Autonomia Rosaliana?

    24. Monachella ecco l’aiutino: Mezzojuso è provincia di… 😉

    25. So benissimo quali fossero le sue origini, ma il mio commento diceva l’esatto contrario….
      cioè…anche se non fosse stato di origini palermitane, visto che mike bongiorno fa parte della storia e del costume della nostra nazione, la notizia poteva essere tranquillamente data anche su questo blog
      Secondo il modesto parere di un passeriforme.

    26. Ah scusa. Io penso che comunque bisognerebbe rimanere legati alla città…

    27. RIP Mike.

      @bir e beny

      appunto,cioè carlo giuliani lo avete insultato,anche lui è morto.
      E poi rassi timpuluna a stalker?? E’ una donna….quelli come te solo con le donne fannu i corna ruri.

      PS: clicca sulla mia mail,che ci mettiamo d’accordo,cosi le dai a me due timpulate.

    28. CHI E’ MIKE BONGIORNO?

    29. ti ho appena inviato una mail, non ho problemi.

    30. In secondo luogo c’è un abisso tra un teppista e uno che ha allietato le ore degli anziani lasciati in casa da soli dimenticati da figli e parenti.

    31. Questa volta state esagerando tutti….finirò per non frequentare più Rosalio…polemica ovunque anche quando si muore…cattivo gusto e non aggiungo altro…Il nonno è nato a Mezzojuso lo ha dichiarato lo stesso Mike pubblicamente…ma @Rosalio scusami!E’ questa la cosa più rilevante da scrivere nel post sulla morte di un pioniere indiscusso della Tv Italiana? Anche tu questa volta ti ci metti?
      E a tutti qulli che non lo hanno apprezzato non vi sembra che almeno nel giorno in cui muore il silenzio sarebbe quantomeno dovuto?

    32. Peppe P per me il post va bene così in un urban blog su Palermo.
      Signori si sta parlando di un defunto. Educazione (e umanità) esigerebbe rispetto. Visto che c’è qualche maleducato rimuoverò ulteriori commenti che non tengano conto di certe regole elementari. Saluti.

    33. Addio Mike, incontrastato re del quiz! Non polemizzate vi prego…

    34. RIP Mike , idolo della mia infanzia a 2 canali , e assetato di cultura con i suoi quiz , a dir poco geniali.

    35. @Rosalio
      ho scritto che mi faceva “sorridere” e non “ridere”. Inoltre la frase era riferita alla (secondo la mia opinione) discutibile abitudine di trovare sempre e comunque discendenze nostrane in personaggi famosi. Mi sa che stai diventando un poco permaloso Rosalio, o sbaglio? 😉

      Detto questo, purtroppo se ne va un altro pezzo di un’Italia del 900…che come ha detto qualcuno ha sempre fatto il proprio lavoro con ELEGANZA.

    36. bir, io ho semplicemente espresso un parere sul personaggio pubblico televisivo, che si sta osannando come se fosse stato uno dei padri costituenti, invece è stato uno dei fondatori e persecutori incalliti della tv becera, direi quasi un accanimento terapeutico, per questo concordavo con siragusa. sul suo privato ho auspicato funerali senza applausi, più rispetto di così!? sicuramente non ho detto che è morto per mano della sua stupidità come nel caso da te citato, e semplicemente morto di vecchiaia, niente di più naturale. stai sicuro che non gioisco della sua morte, mi colpisce come quella di tanti anziani che ogni giorno muoiono, e sicuramente meno di tante vittime innocenti ed invisibili per i quali nessuno batte le mani.

    37. nat, grazie, ma non ne vale la pena!

    38. Stalker ma perché devi scrivere queste scemenze beceramente pseudopoliticizzate? L’Accademia della Crusca lo ha ringraziato per aver insegnato l’italiano agli italiani. Non so se mi spiego. Tu quando hai a che fare anche per interposta persona (e pure defunta, meritevole di silenzio) con Berlusconi perdi lucidità mi sa.

    39. Davide Rizzo come io sia o stia diventando non è di certo tema del post. Ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    40. Mike con i suoi mille difetti ha comunque rappresentato parte della storia televisiva del nostro paese .
      L’essere cresciuti con lui ci aveva portato a credere che fosse “immortale” e sapere della sua scomparsa lascia ad ogni modo senza parole .
      @Nat
      inviti la gente ad “aggaddarsi” ?
      sei un corna dure tu vero ?
      Il tuo atteggiamento è ridicolo , infantile e fuori luogo
      Un solo consiglio
      Evita certe situazioni non sai mai chi puoi trovarti davanti 😉
      Ps io non sono uno che picchia le donne 😀

    41. siino, se è per questo silvio gli aveva dato un calcio in culo ultimamente e non gli aveva rinnovato i contratti, o erano menzogne dei giornalisti comunisti? fosse solo per questo mi dovrebbe far simpatia!
      ma possibile che non si può esprimere un parere dissonante in questo paese senza che qualcuno ti voglia prendere per i capelli o darti l’olio di ricino?
      insisto, rispetto per l’uomo, come per tutti gli uomini, no per l’ipocrisia, le beatificazioni e i coccodrilli a reti unificate.
      posso esprimere questo parere o no?

    42. Luca la seconda parte del tuo commento mi sembra fuori luogo.

    43. Stalker c’è il tempo per le parole e quello per il silenzio. E di mezzo ci sono l’educazione e il rispetto. Io la chiudo qui.

    44. ok, la chiudo qui anche io, se ho urtato qualche sensibilità me ne scuso, spero che qualcuno abbia capito quello che volevo dire.

    45. Fermo restando che possano riposare in pace tutti i morti giusti e ingiusti dal Biafra a Capo nord, da Ur a Tebe nei secoli dei secoli. Mi piace pensarlo, in questo momento, accanto a Dio mentre gli chiede di scegliere la busta uno, due o tràà

    46. nel suo ambito era il number one e poco importa se l’intellettualoide o pseudo tale disdegna raccogliere i frutti di quel campo….. e poi non chiederti mai per chi suona la campana, essa suona per te.
      Rispetto per chi non c’è più e non ha mai fatto male a nessuno.

    47. ricerche approfondite nel campo della psicologia dimostrano che si diventa più intelligenti (=la mente diventa più efficiente) se si stimola il ragionamento, la memoria, l’attenzione attraverso esercizi semplici, brevi e ripetuti in un contesto di relax. per questo i quiz alla MIKE, hanno fatto divertire l’italia, e nel contempo ci hanno permesso di far fare utili esercizi di riscaldamento ai nostri neuroni. a volte può essere più colto un gioco a quiz sul re sole, piuttosto che un talkshow a sfondo politico

    48. Picciotti, pace all’anima sua, ma a me non ha mai fatto particolare simpatia o antipatia. Penso che il mondo sarebbe stato uguale ad ora se non fosse esistito.
      I personaggi in tv vanno e vengono. Ogni anno, nella tv, nel cinema, nella musica, ne piangiamo qualcuno e si dice sempre che dopo di lui non sarà lo stesso.
      In realtà si andrà avanti ugualmente e ci saranno persone anche migliori di coloro che ci hanno già lasciato, che magari sono state le migliori per il loro tempo, e proprio perchè i tempi cambiano penso che non si possano nemmeno confrontare tra loro.
      Post mortem, qualcuno dirà che è stato un grande, altri dichiareranno di avere perso un “grande amico”. E’ la solita storia.

    49. Stalker e Annibale,,,imparare la storia prima di parlare?

    50. Ho letto con dispiacere molti post, non ne condivido l’atteggiamento critico, Mike non li meritava! Va giudicato per quello che ha fatto , per quello che ha fatto lasciato in tutti noi , sia che lo abbiamo apprezzato o no. Il resto sono solo futili parole o trascinarlo dentro le nostre diatribe.

    51. La perdita di Mike dispiace ma ricordatevi che aveva 85 anni e nella vita ha avuto tutto o quasi era una persona di spettacolo, ha avuto la fortuna di essere arrivato per primo e di godere della poca rivalità di quei tempi.Spero tanto che intitoleranno una strada,magari a Monaco.

    52. Scusatemi a Montecarlo

    53. L’impoverimento culturale e la smottamento delle capacità intellettive di diverse generazioni di italiani, sopratutto i giovani, non sono certo colpa di Mike Buongiorno e di qualche innocua televendita. Ma di chi è “sceso in campo” e ha utilizzato la tv e i mezzi di informazione per creare un popolo di idioti a proprio uso e consumo. Prendersela con Mike è come cercare di eliminare un foruncolo sulla punta del naso mentre un cancro ci sta divorando il cervello. Io ho 47 anni e la figura di Mike Buongiorno ha comumque rappresentato qualcosa per il costume del nostro paese in un certo periodo e quando qualcuno di questi personaggi se ne va soffro in silenzio perchè vuol dire che il tempo procede al galoppo. Ciao Mike

    54. Ma Mike una visitina a Mezzojuso o a Campofelice l’ha mai fatta?

    55. @Tony Siino, messaggio dell’8 settembre 2009 alle 23:44
      ——–
      Su altri blog fanno anche di anche peggio, ho letto commenti aberranti su Bongiorno.

    56. E’ disarmante la leggerezza (per non dire altro) di alcune persone (per non dire altro) davanti alla morte di un uomo prima di tutto, di un personaggio dello spettacolo che ha fatto la storia della televisione italiana poi.

    57. Da anni mi occupo di emigrazione e per intenderci il grande esodo verso gli Stati Uniti.
      In base alle liste passeggeri, in possesso della Ellis Island Foundation, ho potuto verificare che il nonno di Mike Bongiorno si chiamava MICHELANGELO BONGIORNO e che emigrò da Bolognetta (sic) e non MEZZOJUSO o altri comuni del palermitano, alla volta di NY.
      Qui i dati della lista d’imbarco:
      Nave Werra- salpata da Genova nel aprile 1898
      Michelangelo Bongiorno di anni 35, shoemaker (calzolaio), imbarcato con la moglie: Orobello maria di anni 28 ed i figli Saverio di anni 9 (padre di Mike di Bolognetta. A NY andavano dal fratello Bongiorno Antonino ed Elisabetta.

      In seguito Michelangelo venne un’altra volta in Sicilia, naturalizzato americano, con passaporto rilasciato nel 1913 e sentenza di rilascio della Suprema Corte, emesso nel 1910.

    58. GRANDE MIKE!!!a MEzzojuso gli hanno già dedicato la piazza

    59. IL figlio Nick è venuto diverse volte a Mezzojuso

    60. MIKE nn è mai riuscito a venire a Mezzojuso per colpa dei campofelicioti che hanno chiesto a Mike risarcimenti per danni morali, dopo che al festival di sanremo aveva dichiarato le proprie origini Mezzojusare…disgustato da questo comportamento nn ha piu accettato di visitare Mezzojuso

    61. Ma quale bolognetta!?! ci sono gli atti di nascita del nonno mikelangelo che hattestano le origini Mezzojusare

    62. Da fonti sicure o quasi mi dicono che il nonno di Mike era nato a Palermo , aveva la Residenza a Bolognetta ma per motivi di lavoro abitava a Mezzojuso ma solo in estate si trasferiva in villegiatura a Campofelice di Fitalia.Spero con queste mie quasi attendibili informazioni di lasciare tutti contenti.

    63. Allora, ricapitolando:
      Dagli atti UFFICIALI di Ellis Island e, per carte ufficiali intendo le carte di imbarco, esistenti e conservati presso la Ellis Island Foundation, risulta che il signor Michelangelo Bongiorno, partì in qualità di emigrante, per la volta degli States.
      In queste carte d’imbarco si leggono di solito (a volte mancano i recapiti dei familiari rimasti in Italia, da avvertire in caso di disgrazia):
      1)Nome e cognome
      2)età (e non data di nascita)
      3)città di residenza (CHE PUO’ ESSERE DIVERSA DALLA CITTA’ NATALE)
      4)professione
      5)stato civile
      6)sesso
      7)capace di leggere o no
      8)capace di scrivere o no
      9)dove si recava e presso chi (con tanto di nome cognome, indirizzo e numero civico)
      10)quanti soldi erano in suo possesso al momento dell’imbarco
      11)altezza
      12)colorito
      13)colore dei capelli e degli occhi
      14)segni particolari
      15)indirizzi di eventuali familiari (con la specifica se moglie, fratello, padre, madre etc), rimasti in Italia, al fine di informarli su eventuali disgrazie.

      Allora, la questione non è Mezzojuso, Bolognetta, Campofelice o qualsiasi altro paese, ho solo specificato ciò che è più che pubblico e che è consultabile da chiunque di voi, basta registrarsi…poi se qualcuno di voi si diletta in ricerche di questo tipo, può segnalare alla fondazione eventuali errori di trascrizione (le carte di imbarco sono scritti a mano e chi ha digitalizzato e di conseguenza interpretato la calligrafia, ha potuto facilmente intendere Bruno come Brano e trascriverlo in quel modo.
      Qui il sito e buon divertimento
      http://www.ellisisland.org

    64. Quel che siamo oggi è la proiezione di decisioni del passato.
      Se il nonno di Mike non fosse emigrato, difficilmente sarebbe stato compianto oggi da tutta l’Italia.

    65. Mike a soli 30 anni porto’ in Italia un programma di intrattenimento che riusciva a distribuire
      milioni su basi selettive in un’Italia dell’epoca praticamente da dopoguerra e quindi da morti di fame,
      anni 50 in cui moltissima gente doveva arrangiarsi per sbarcare il lunario.I suoi telequiz erano occasione di incontri tra vicini di casa,dato che solo qualcuno
      possedeva una TV b/n.Poi se ne parlava per una settimana
      Molti di quelli che qui avete scritto, avete superato i 30 anni e sarebbe interessante sapere che cosa siete
      riusciti a “cunchiuriri”.
      Io credo che l’ottimismo che traspirava nelle trasmissioni del bravo Mike,la selezione e la valutazione del rischio abbiano finito col dare una bella spinta ad impegnarsi ed a guardare avanti con fiducia.Infatti presto vennero i favolosi anni 60,
      gli anni del boom economico.
      Altro che mancanza di cultura.L’esaltazione dell’agonismo e’ gia’ cultura.
      Il personaggio ovviamente destava invidia per il successo,la popolarita’ ed i molti soldi……

    66. Pare che alternasse le sue vacanze tra Montecarlo e Mezzojuso

    67. Un solo commento. Poco interessa se le sue origini lontane siano palermitane, forse ha contribuito questo a renderlo quello che era.
      Io ho solo avvertito una cosa, alla notizia della sua morte, l’abbandono ormai dell’ultima persona che credeva nell’idea, se volete un del primo sogno americano, del volere e potere, della capacità di rischiare, senza compromettersi a certi giochi, impegnandosi seriamente.
      Mi sembra che la sua vita posas essere una lezione di stile, e perchè no, anche di etica, in un momento che il senso dell’etica come rapporto di contemperanza fra le diverse aspirazioni dei singoli, e forma comunitaria di aggregazione sociale, sia ormai scomparsa del tutto.
      Una lezione di stile di vita.

    68. Se posso permettermi, una volta si diceva di certe persone che hanno avuto una vita esemplare, ossia che la sua vita potesse essere di esempio ad altri. Senza santificare la persona, credo che Mike bongiorno ormai fa parte di una generazione scomparsa dalla nostra società. Una generazione dell’ottimimismo, ed anche della tenacia dnelle proprie idee.
      Commemoro con la sua perdita, la scomparsa di un certo modo di essere e fare. Tutto qui.

    69. bello il servizio del tgs sulle origini di mike, dichiarazione di un abitante di mezzojuso:
      “pe sentito dire, ca cà cinnè uno ca si ricorda, a putia ra nanna di MARCO bongionno era qui.. e iddu finaquannu muriu dicia … inutile ca dicino di no, fai e dici, ca iddo è di campofelice non c’entra”. 🙂

    70. VERGOGNA!… 20 minuti fa: INFOSTRADA, ha raccolto tutti gli spot di Mike Bongiorno e sta facendo “Pubblicità avvoltoia”… Non rispettano neanche i morti eccellenti!

    71. infatti alla fininvest poveretto lavorava per un tozzo di pane…. e si, questi sono ideali…. non quelli di uno come biagio conte, a esempio, che si riduce ad uno straccio e campa di niente per aiutare i derelitti

    72. è morto a montecarlo, in trasferta per sollazzo, in un hotel extra lusso a cui ad un comune mortale negherebbero persino la hall di ingresso. SIATE SERI PER FAVORE. c’è gente che muore di cancro, nell’anonimato , in disgrazia, alloggiata per buona parte della vita in vetture di fortuna. SIATE SERI PER FAVORE

    73. Alfredo ,
      ho visto anche io la pubblicità alla quale ti riferisci e posso dirti che per quel che mi riguarda l’ho apprezzata molto .
      Non una parola nello spot .. nulla che fa intendere promozioni o iniziative solo GAG di Mike con il suo compagno degli ultimi tempi a mio avviso un rispettoso e giusto tributo da parte dell’azienda che l’ha fatto lavorare nel suo ultimo periodo di vita.
      La frase finale anch’essa prima di qualsiasi riferimento commerciale è la ciliegina sulla torta .
      Complimenti a chi l’ha realizzato non tanto per quello che c’è dentro ma per come è stato esposto il tutto .

    74. ho sbagliato nick, quello che è apparso era uno sfottò (rimasto memorizzato) ad uno sgrammaticato utente che ieri mi sfrantumò le OO

    75. Sapientone ti invito autilizzare un linguaggio più consono e a sfottere meno.

    76. Mike Bongiorno convince dunque il pubblico, con un esempio vivente e trionfante, del valore della mediocrità. Non provoca complessi di inferiorità pur offrendosi come idolo, e il pubblico lo ripaga, grato, amandolo. Egli rap­presenta un ideale che nessuno deve sforzarsi di raggiun­gere perché chiunque si trova già al suo livello. Nessuna religione è mai stata così indulgente coi suoi fedeli. In lui si annulla la tensione tra essere e dover essere. Egli dice ai suoi adoratori: voi siete Dio, restate immoti.

      Umberto Eco, Diario Minimo, 1961

      http://thepolloweb.blogspot.com/2009/09/fenomenologia-di-mike-bongiornoumberto.html

    77. emigrarono in america il padre e la madre per debiti di gioco si vociferava negli anni 50 astenetevi commenti demenziali

    78. Con profondo disgusto constato che, ancora una volta, lo spunto di riflessione offerto da Rosalio su notizie di cronaca come la morte di Mike Bongiorno, scatena la sadica abitudine di una moltitudine di individui che sconosce cosa sia il rispetto per un defunto (ricco o povero, famoso o sconosciuto, poco importa). Insisto sulla libertà di espressione e di opinione, ma nel pieno rispetto della libertà altrui e della decenza, che qui più volte è stata travalicata. Accanirsi nella polemica su cosa abbia rappresentato Mike Bongiorno a uno o due giorni dalla morte, mi sembra un gioco di pessimo, pessimo gusto! Io adoro la polemica intesa come scambio di opinioni anche feroce, ma in questo caso opterò per l’assoluto silenzio per rispetto a chi non c’è più ed ai milioni di persone che lo hanno apprezzato, pertanto non citerò nessuno di coloro che in questo post hanno offerto un ulteriore spettacolo di vergognosa e disdicevole abitudine, per evitare di offrire loro ulteriori spunti per esprimersi.

    79. Molti di voi avranno visto su TV 7 , ieri sera,
      l’intervista,una bella intervista, rimandata in onda,
      da Elkhann a Bongiorno nel marzo 2008.
      Mike appariva in ottima forma.
      Garbo e stile anche nel ricordare come mamma Rai pagasse abbastanza poco un conduttore da 25 milioni di audience,solo 25 milioni di lire/anno.
      Sembra incredibile!
      Poi arrivo’la generosa offerta di S.B.
      S.B. avrebbe potuto offrirne 100 di milioni,200,ma
      no,ne offri’ oltre 600,tanto da far dire a Mike:
      “mi sembro’ un angelo calato dal Paradiso…”
      Mike ricordava come ai tempi della Rai era costretto
      ad arrotondare con le feste di S.Gennaro e della Madonna do’ Carmine.
      Trasmissioni come Lascia o Raddoppia,Rischiatutto,La Ruota della Fortuna,hanno contribuito al trascorrere di
      serene (e sane) serate in tante famiglie italiane.
      Grazie Mike.

    80. Mi sembra esagerato il funerale di stato….

    81. Antonio, e meno male che volevi optare per l’assoluto silenzio!
      raccogliessi il tuo invito potrei risponderti all’infinito.
      pace all’anima sua…

    82. Gente, è morto, andate in pace !

    83. @ Stalker, Il silenzio lo applico sulle vostre vergognose affermazioni… e persevero…

    84. spero che abbiate voglia e tempo di rileggere quanto avete scritto.Mike mediocre,Mike che non fa cultura,e…
      omissis.Intanto nella I trasmissione “Arrivi e Partenze”
      chi c’era ad intervistare i personaggi famosi dell’epoca
      negli aeroporti?C’era un giovanissimo Mike,favorito
      in primis dalla perfetta conoscenza della lingua inglese.Sono Documenti.Poi credo si faccia confusione tra il ruolo di Conduttore,Manager della Trasmissione,
      ed i Concorrenti.Certo che di fronte ad ogni singolo concorrente Mike ,nella specifica materia,non poteva competere ed era costretto a seguire il suo brogliaccio.
      E che cosa doveva essere,il pozzo di S. Patrizio?
      E poi,cos’e’ cultura?Dovremmo vedere sempre trasmissioni
      con morti ammazzati,violenza, stupri e disgrazie?
      O considerare cultura gli orribili e fantasiosi sceneggiati che sono di attualita’ oggi dove si fa emergere la peggiore feccia della societa?Dove passano per attori individui dall’aspetto truce e volgare?
      Mike era l’immagine del perbenismo e moltissimi italiani gli riconoscono questa dote.

    85. i funerali di stato dovrebbero concederli a personaggi di altissima levatura vedi esempio falcone borsellino pertini ma buongiorno e la famiglia sono riusciti a venderci il suo funerale e visto che lo comperiamo vuol dire che ce lo meritiamo dobbiamo crescere ancora molto

    86. non credo che Falcone e Borsellino gradissero i funerali di stato da quello stato del 92…

    87. e poi,quando mai Mike o la sua Famiglia hanno chiesto i funerali di stato?

    88. ENZO…. anche Mike Bongiorno era di altissima levatura.
      Nei suoi ultimi 60 anni ha avuto un ruolo di grande importanza in alcune vicende italiane che tu lo voglia o meno.
      Leggetevi la biografia :
      http://it.wikipedia.org/wiki/Mike_Bongiorno

    89. io penso come ho scritto voi siete naturalmente liberi di pensarla al contrario è democrazia no?

    90. @Enzo se crescere significa darsi alla pazza gioia con affermazioni assurde e ridicole come le tue, preferisco rimaner bambino…che ti piaccia o no, è un dato di fatto che Mike Bongiorno fosse amato e rispettato da milioni di persone. Che ti paccia o no, Mike ha fatto il partigiano all’epoca della seconda guerra mondiale ed è finito in galera per il suo antifascismo.Che ti piaccia o no, Mike è stato il pioniere della TV italiana, uno strumento di comunicazione utile ai milioni di analfabeti degli anni 50 dello scorso secolo, che, soprattutto attraverso i suoi programmi, hanno imparato ad esprimersi in un italiano decente…si può essere daccordo o meno se questi dati di fatto siano sufficienti o meno ad attribuire alla personalità in questione dei funerali di Stato, ma la tua affermazione che il defunto e la sua famiglia ci hanno venduto la sua cerimonia non fa di te una persona che si avvale della libertà concessa dalla democrazia, fa di te semplicemente una persona estremamente volgare e priva di rispetto.

    91. @Antonio
      Anzi Enzo si è limitato, c’è chi è stato ancora più acido.

    92. @Bir…già sottolineato con i post precedenti…

    93. io mi chiedo cosa ci possa essere sotto certe prese di posizioni di gente che ha “in tal modo” commentato un evento drammatico come e’ la morte di ogni essere umano.
      Se poi stiamo parlando di una persona educata,civile,sportiva,sana,perbene,come abbiamo potuto constatare
      sia personalmente in TV,sia
      da tantissime dichiarazioni,da nord a sud ed a tutti i livelli sociali,che e’ entrata nelle nostre case per portare una nota lieta,una nota di svago,nelle lunghe notte invernali,il dilemma diventa ancora piu’ arcano.
      Si e’ parlato perfino di cultura.
      Ma credo che non sia chiaro di cosa stiamo parlando.
      La cultura in primis e’
      la capacita’ di interpretare e definire correttamente la realta’,gli eventi,i fenomeni,
      in ogni campo ed in ogni epoca.
      A pochi eletti tocca aggiungere mattone su mattone qualcosa alla cultura tasaurizzata
      ed e’ compito della scuola divulgare il verbo del sapere.
      Uno che fa intrattenimento non deve fare necessariamente cultura,ma,guarda caso,
      proprio nel tipo di intrattenimento alla Bongiorno,ieri,come in quello di Gerry Scotti,oggi(leggi “chi vuol essere milionario”
      chi sa seguire la trasmissione riesce anche ad incrementare il prorio sapere.
      Quindi concludo dicendo che molti avrebbero avuto
      l’occasione di tacere ed invece,ancora una volta,
      l’hanno proprio “scafazzata”.

    94. se qualcuno ha ancora dubbi sulle origini del grande Mike veda questi video
      http://www.youtube.com/watch?v=Eo7Z-26SWQc
      http://www.youtube.com/watch?v=DWzJSElFIT0

    95. Era un conduttore televisivo dotato di certa originalità e certo coraggio negli anni giovanili, e finito poi per lavorare nella più becera TV commerciale. Va bene piegare la testa in segno di estremo saluto, ma non facciamone un eroe: non era Che Guevara e nemmeno San Francesco…

    96. Il sanguinario Che Guevara affiancato a San Francesco? Orrore.

    97. Voglio raccontare una storiella carina, sperando di stemperare un po’ questo clima polemico sulle origini di Mike… Nel Molise, dove vivo, c’è un paesino dove vive un tipo che dicono sia il fratello non riconosciuto di Mike Bongiorno e, pare, gli somiglia in maniera impressionante 🙂 Ho intervistato ultimamente un esperto in letterature straniere che all’epoca di Rischiautto scriveva le domande per ‘Rischiatutto’. Ebbe mi ha confermato quello che più di uno sospettava, le gaffes di Mike erano studiate a tavolino. NOn era un sempliciotto, nè un ignorante, sbagliava di proposito per far ridere e per essere considerato uno del ‘popolino’. Saluti

    98. chiamare becera TV Mediaset e’ fuori dal mondo.La TV commerciale ha dato visibilita’ ed aperto nuovi orizzonti ad una miriade di piccole imprese che col Monopolio Rai mai avrebbero avuto tale possibilita’,
      tanta gente ha trovato da lavorare.
      Quella fu un’intuizione geniale portata avanti tra mille difficolta’.Per altro per chi ci sa vedere
      puo’ notare che le formule della odierna TV si somigliano tutte,dai telegiornali alle trasmissioni “leggere”.
      Continuo a non capire…

    99. e poi,se non erro,il Che ammazzava le persone e Mike era un buono incapace di far male ad una mosca…

    100. Lo fanno lavorare anche da morto,con tutta la disoccupazione che c’è in Italia, ma loro devono abbuffarsi sempre.
      Allora lo spot lo si puo chiamare 48 MORTO CHE PARLA
      NON CONOSCETE LA VERGOGNA

    101. trafugata la salma di Mike Bongiorno, aveva origini palermitane.

    Lascia un commento (policy dei commenti)