giovedì 17 ago
  • Cambi nella Giunta provinciale

    Giovanni Avanti

    Il presidente della Provincia di Palermo Giovanni Avanti ha revocato le deleghe a Giuseppe Di Maggio e lo ha sostituito con Alessandro Anello. Ciò ha causato le dimissioni di Eusebio Dalì. Gli assessori citati appartengono a Il Popolo della Libertà.

    Avanti ha dichiarato: «Nel rispetto del patto di coalizione ho recepito le indicazioni del coordinatore regionale del PdL, così come avevo già fatto un anno fa al momento dell’insediamento della Giunta. Ho quindi soltanto preso atto di ciò e provveduto a modificare la composizione del Pdl in Giunta. Ne è prova il fatto che desidero esprimere sincero apprezzamento verso l’operato dell’assessore Di Maggio del quale ho avuto modo di conoscere la competenza e la dedizione verso l’Amministrazione. Desidero, nel contempo, formulare i migliori auguri di buon lavoro all’assessore Anello che avendo già maturato esperienza all’interno della Provincia saprà mettere a frutto i suoi trascorsi».

    Palermo
  • 10 commenti a “Cambi nella Giunta provinciale”

    1. credo (non sono sicuro fosse lui) di aver visto questo signore oggi pomeriggio mentre era sottoposto ad un’intervista a piazza Politeama, dal lato del tempietto, vicino alla (ex?) salagiochi. pochi metri dopo c’erano i soliti due posteggiatori intenti a “lavorare”, con uno sguardo per giunta stanco, come se fossero annoiati o se stessero facendo un favore alla comunità. “che c’entra?”, vi chiederete voi; bene, se quell’uomo era il signor Avanti, in quanto istituzione, data l’impossibilità di non vedere quella feccia umana, ecco, diciamo che non provo alcun rispetto per lui e per tutti i suoi amici.

    2. Ma non era lui che fino a qualche giorno fa diceva che non ci sarebbe stato alcun rimpasto?
      Non è che cambi molto dal mio punto di vista, in verità, ma giusto per evidenziare una certa mancanza di coerenza.
      La verità è che ormai l’istituzione “Provincia” serve solo per il patrocinio a feste e mostre varie, tutte cose di cui potremmo e dovremmo fare a meno.

    3. Fabrix, ma stai scherzando?
      Se scompare la provincia che ne sarà dell’arancinafest?
      Chi tutelerà le nostre arancine dall’estinzione?
      Piuttosto mi chiedo: ora che gli equilibri sono cambiati, si dovrà azzerare di nuovo la giunta regionale?
      E quando gli equilibri alla regione saranno cambiati, bisognerà azzerare la giunta comunale e quella provinciale?
      Giro giro tondo…

    4. Avanti: “…ho recepito le indicazioni del coordinatore regionale del PdL…”. Tanto per essere chiari su chi è che comanda veramente alla Provincia…

    5. La matematica insegna che variando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia

    6. Scusate fatemi capire, magari saro’ tardo di comprendonio, ma analizzando il tutto sotto il profilo della logica :

      (cito)
      “desidero esprimere sincero apprezzamento verso l’operato dell’assessore Di Maggio del quale ho avuto modo di conoscere la competenza e la dedizione verso l’Amministrazione”

      quindi chi va via e’ un amministratore valido.

      (cito)
      “buon lavoro all’assessore Anello che avendo già maturato esperienza all’interno della Provincia saprà mettere a frutto i suoi trascorsi”

      quindi chi arriva si *spera* sia un amministratore valido.

      (cito)
      “Nel rispetto del patto di coalizione ho recepito le indicazioni del coordinatore regionale del PdL”

      E qui non capisco, si leva un amministratore valido (per sua ammissione) e si insedia un amministratore che ci si augura sia valido (sempre sua ammissione) tutto questo dietro invito di un elemento esterno ?

      Dove sta la logica in tutto questo, specie dal punto di vista del servizio offerto alla provincia e nel rispetto degli elettori, compresi quelli di parte ?

      Non ditemi che gli interessi di.. corrente prevaricano gli interessi della collettivita’ :p

      Candeloro

    7. cari palermitani siete invitati al walzerfest manifestazione indotta dalla provincia di palermo. Mi pongo un quesito: Ma la mafia la sconfiggeremo mai?

    8. dovremmo vergognarci di questa classe politica

    9. dovrebbero vergognarsi prima di tutto i palermitani….
      e invece non e’ proprio cosi’, anzi……

    10. prima di diventare presidente della provincia, non capisco come, lo vedevo tutte le mattine davanti al bar Ciros,forse la sua sede politica, a parlottare con tante melzecazzatte come lui.Gli rivolgevo certi sguardi schifiati, ma lui imperterrito continuava fino a quando una mattina mi dicono che è stato eletto presidente della provincia e che cosa fa come una delle prime cose?va a NEW YORK a rappresentare Palermo con tutto il suo seguito alla festa del Ringraziamento!!!!
      (a nostre spese)

    Lascia un commento (policy dei commenti)