lunedì 21 ago
  • I giovani al centro a Balestrate

    Ho deciso: i giovani al centro. Da un mese sono stato rinominato assessore al Comune di Balestrate, rispetto alla nomina di febbraio ho in più le deleghe al Turismo, Cultura e Spettacolo, che si aggiungono a Politiche giovanili, Formazione professionale, Servizi informatici e Innovazione tecnologica, Associazionismo, Cittadinanza attiva.

    Come ho detto, ho deciso di mettere i giovani al centro della mia azione amministrativa, con la speranza di renderli i veri protagonisti della vita balestratese, un coinvolgimento che parte da attività “istituzionali” come 18 volte cittadini, la festa per tutti i ragazzi di Balestrate che nel 2009 raggiungono la maggiore età, sono stati consegnati ai ragazzi e alle ragazze, in una bella serata al Lido Le Grotte, una copia personalizzata della Costituzione Italiana, una copia dello Statuto della Regione Siciliana e una bandiera tricolore. Il clou della partecipazione attiva dei giovani sarà la nascita del Consiglio dei Giovani: dopo l’approvazione in Giunta è stato approvato all’unanimità in Consiglio Comunale l’istituzione e il regolamento per il Consiglio dei Giovani, organo elettivo che sarà composto da 15 ragazzi di Balestrate dai 14 ai 30 anni. La data di svolgimento delle elezioni sarà decisa con provvedimento del sindaco, ma posso anticipare che le elezioni si terranno a metà novembre. Ho deciso di liberare la fantasia dei ragazzi con il concorso di idee per la realizzazione del logo dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Balestrate, l’elaborato vincitore è stato realizzato da una ragazza della Provincia di Venezia, a testimonianza della rilevanza nazionale che ha avuto il concorso, che ha visto partecipare ragazzi e ragazze da tutta Italia. L’azione più forte in favore dei giovani è stata la elaborazione del progetto relativo al bando “Giovani protagonisti di sé e del territorio” predisposto dall’Assessorato Regionale alla Famiglia, che se verrà finanziato vedrà nascere a Balestrate un centro di aggregazione giovanile, con annessi laboratori artistico-culturali ed internet point-free, oltre ad attività di prevenzione e salvaguardia della salute, sostegno alle attività sportive e alle realtà associative locali, nonché iniziative per l’ educazione alla legalità.

    Giovani al centro anche per le politiche legate al mondo del lavoro, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con il Cedifop, ente di formazione accreditato presso la Regione Siciliana, che ci ha permesso di essere punto di riferimento per tutte quelle aziende locali che hanno dato la disponibilità ad ospitare dei disoccupati per una cd “Work experience”, il progetto, qualora venga finanziato permetterà a 39 disoccupati di Balestrate di svolgere questa esperienza in azienda per 10 mesi, avendo una retribuzione di 800€ al mese. Abbiamo voluto fortemente inserire nel progetto la clausola di “balestratesità” sia delle aziende che dei tirocinanti , che garantirà la ricaduta sociale del progetto interamente a Balestrate e per i balestratesi.

    È nostra intenzione,inoltre, dare la possibilità ai giovani, studenti e non, di fare un’esperienza di tirocinio presso il nostro Ente, in modo tale da dare ai ragazzi la possibilità di avvicinarsi al mondo del lavoro ed incrementare in loro la partecipazione attiva alla vita sociale dando l’opportunità di sviluppare il senso di appartenenza attraverso l’assunzione di un impegno finalizzato alla realizzazione di interventi concreti a servizio della collettività locale

    Politiche per i giovani anche nel campo dell’innovazione, grazie alla sponsorizzazione proposta dalla ditta Sim Sala Bim, fra pochi giorni l’accesso internet GRATIS in piazza Rettore Evola sarà realtà. Per due ore al giorno sarà possibile a tutti navigare col proprio palmare, col proprio portatile, o con un semplice cellulare direttamente seduti in una delle panchine della nostra splendida piazza.

    Un appello alle aziende siciliane: Vorrei proporre a voi un’importante opportunità di inserimento nel nostro territorio, nonché un progetto dall’alto valore sociale. Abbiamo intenzione di realizzare un vero e proprio piano per i giovani, composto da diversi progetti. Uno dei miei primi atti è stato quello di proporre un progetto denominato “Giovani e Attivi”, rivolto a giovani disoccupati – residenti a Balestrate di età compresa tra i 18 e i 30 anni, selezionati a mezzo di apposita graduatoria stilata in base al grado di bisogno – che dovranno svolgere attività, a fronte di un sussidio economico di circa € 300,00 mensili per la stagione estiva, nei seguenti ambiti: pulizia, custodia, tutela e manutenzione di beni pubblici; prestazioni di servizi ausiliari nel settore sociale; salvaguardia e cura dell’ambiente e del territorio quali strade comunali, scuole, cimitero, verde pubblico e parchi; servizio di informazioni turistiche.
    Daremo la possibilità per i ragazzi dai 16 ai 18 anni di fare un tirocinio all’interno degli uffici Comunali, dando loro la possibilità di avere un primo approccio col mondo del lavoro, oltre a garantirgli una borsa lavoro di €150,00
    Abbiamo l’intenzione di “coprire” il territorio con degli antennini per garantire la connessione internet gratuita ai nostri turisti e ai giovani del nostro paese, in alcuni punti strategici del territorio (piazze, ville, lungomare,ecc)
    Abbiamo l’intenzione di organizzare , insieme alle associazioni sportive locali e in collaborazione con il CONI-Sicilia, intere settimane dedicate agli sport minori, in modo tale da tenere sempre impegnati i ragazzi e i bambini con stimoli sempre nuovi

    Da pochi mesi è in vigore nel nostro Comune il regolamento per le sponsorizzazioni, che permette al Comune di accogliere tutte quelle richieste da parte di privati e/o aziende , che intendono fornire un servizio o fare una donazione in denaro, in cambio il Comune darebbe spazi pubblicitari, oltre ad emettere una fattura per il corrispettivo versato della sponsorizzazione (naturalmente “scaricabile”), alle “nostre” aziende vorrei proporre la sponsorizzazione dei progetti per il Piano Giovani, in cambio come Comune potremmo dare il massimo spazio dal punto di vista pubblicitario-promozionale alla vostra società in diverse forme, dalla cartellonistica, all’impiantistica, dal cartaceo, al televisivo, dal web al satellitare.

    Il futuro di Balestrate è adesso.

    Ospiti
  • 29 commenti a “I giovani al centro a Balestrate”

    1. bravo Dott. Rizzo.
      spero possa attuare tutto ciò che ha scritto, perche’ e’ la prima volta che leggo qualcosa che sembra veramente orientato ai “ciofani” e soprattutto non sembra un insieme dei soliti paroloni, ma un programma frutto di un’idea concepita, sviluppata e curata.
      Sarebbe bello che in italia come in america le istituzioni (principalmente banche) potessero supportare anche la crescita di aziende di giovani che oltre a navigare in piazza ed imparare un lavoro potrebbero cosi’ trovare uno sfogo alla loro voglia imprenditoriale, se seria.
      Uno sviluppo di aziende “giovani”, composte da giovani, potrebbe anche consentire un cambio di cultura nel mondo imprenditoriale. Dico cambio di cultura, ma sottitendo com’e’ ovvio tante altre cose.
      In bocca al lupo e buon lavoro.
      marco paganini

    2. Si vabbè. Non è che sta proponendo di creare una sorta di LSU? No perché i presupposti sembrano identici: nessun rapporto di lavoro, lavori di utilità sociale, indennità di disoccupazione a fronte di un misero servizio.
      Poi però, e la storia è una severa maestra, accade che dopo i tre mesi estivi… che fai? A quei poveretti li rimetti in mezzo alla strada? Dopo che hanno dimostrato così buona volontà e fatto loro intravvedere un futuro di qualche tipo? Noooo, certo che no. Cerchi un modo di prorogare il rapporto e magari lo trovi. Nel frattempo ne approfitti e magari invece di metterli a spazzare li infili in qualche ufficio, al posto di un comunale che è andato in pensione. Del resto, li paghi poco e niente invece di dover assumere nuovo personale. Poi, dopo qualche anno scopri che non puoi più interromperlo, questo rapporto, perché adesso pretendono – a torto o ragione – di essere stabilizzati.
      Buona fortuna, se decide di intraprendere questa strada.

    3. ma quale LSU? i tirocini ad esempio sono obbligatori in tutte le facoltà universitarie e vorremmo che i nostri ragazzi imparassero “sul campo”, il nostro campo, la realtà lavorativa. Ai ragazzi che vanno a scuola superiore servirebbe inoltre come credito formativo, il compenso (150€ in totale, ossia nulla) è solo un piccolissimo rimborso spese

    4. Ass. Rizzo…orgoglio politico balestratese!

    5. L’ass. Rizzo ancor prima che ricevesse le prime deleghe era già promotore di iniziative ricche di valore per la collettività balestratese. Oggi, ancor più di ieri, sta dimostrando alla vecchia classe politica che, seppur l’esperienza degli “anziani superbi” può essere maestra di vita, con le sue innovazioni sta riscuotendo grandi successi. In bocca al lupo!

    6. Nulla di nuovo sotto il sole. Devo essere sincero e dire che mi aspettavo che Vito Rizzo facesse un ottimo lavoro, non lo dico per la cara amicizia che alui mi lega, ma perchè so quanto vale a livello amministrativo e non solo.
      Mettere i giovani al Centro è fondamentale io stesso da giovane consigliere comunale di Lercara Friddi, ho fatto approvare la carta europea dei giovani, e il forum giovani che partirà presto e che a differenza del consiglio proposto da vito non sarà un organo elettivo ma un organo che includerà tutti i giovani da 16-30 anniche vorranno farne parte, in modo da non tener fuori nessuno e in modo che le proposte dei giovani arrivino dirette in consiglio.
      Io e l’assessore Rizzo collaboriamo molto e il confronto ci fa bene.
      In bocca al lupo Vito Rizzo…

    7. Vito devo farti i miei complimenti!!
      L’iniziativa che hai portato avanti riguardante il Consiglio dei Giovani è molto bella, sperando che riesce a stimolare tutti i ragazzi e renderli protagonisti… facendo si che queste occasioni possono essere l’inizio di una serie di esperienze che portano molti frutti ad ognuno di noi…

    8. Si i propositi sono buoni, ma per i più piccoli???
      Mancano le cose primarie
      Lo spazio da dedicare ai + piccoli, dov’è?
      Siamo sempre alle solite, i nostri figli dove vanno a giocare, in mezzo alla strada? C’era la scuola Aldo Moro ed è Stata utilizzata come parcheggio (non ci sicrede) una bella minchiata invece di adibirla a parco giochi per i bambini.
      Una cosa di buono l’avevamo (il polivalente) e lo state facendo degradare e perdere per i problemi che l’amministrazione sa benissino (vedi diatriba tra le varie assoc.sportive)mancano le basi per portare lontano il paese perchè le potenzialità sono enormi per per interessi politici avvolte il bene del nostro paese passa semptre in secondo piano.-
      Il discorso è troppo lungo e non ti volgio annoiare però il malcontento e tanto.-
      saluti e buon lavoro
      Gaetano

    9. Credo che questa dichiarazione sia fatta e curata molto bene perchè ne assimilo l’umiltà e la voglia di fare di un semplice cittadino con la responsabilità di evolvere con politiche giovanili e in merito alle competenze stabilite e avvallate.
      La frase rivolta ai giovani, che più mi colpisce è la seguente : “la speranza di renderli i veri protagonisti della vita balestratese” poichè penso che non c’è speranza senza paura e non esiste paura senza speranza, a dimostrazione dell’esser umili nella vita che è pregio di chi pur interpretando cariche di potere locale si fa portavoce di idee e fantasie socio – culturali da tempo recondite. Credo nell’attività di tirocinio e penso che si debba prima imparare per formare empaticamente un lavoratore, pertanto a chi parla di LSU vorrei chiarire un pò le idee : la responsabilità dei “poveretti” che rimetti in mezzo a una strada non è delle istituzioni o di chi ti ha permesso di formare la tua esperienza ma è di chi non ha saputo sfruttare bene e con criterio l’opportunità presentata, anche se dotati di buona volontà!Faccio un esempio : se una persona ha 10 tirocini in settori diversi e incompatibili fra loro oppure se ha esperienze lavorative varie in diverse aree, quale sarà la validità del proprio curriculum?Invito pertanto a riflettere e a cercare di tirare fuori ciò che ognuno di noi è veramente, partendo dalle autocritiche e terminando in un percorso che ci può far definire che siamo giovani, preparati, volenterosi e avendo rincorso un singolo obiettivo con sacrificio, siamo diventati veri cittadini e prossimi lavoratori del mondo.
      Con questo mio pensiero chiudo il discorso augurando a Vito Rizzo di perseverare fino al raggiungimento di o degli obiettivo/i comuni con serenità, perchè il tuo crederci otterrà risultati soddisfacenti. Ringraziandoti per la pubblica informazione del tuo operato, inorgoglisciti e cresci ove si ripone ottima fiducia.
      Buon lavoro!!!

    10. @ gaetano
      ti comunico che l’atrio della scuola aldo moro , che solo per quest’estate è stato utilizzato come parcheggio, fra poche settimane sarà un parco giochi per bambini.
      PS: per chi non lo sapesse, l’atrio in questione è stato da sempre utilizzato (sempre abusivamente, perchè chiuso con un cancello) come spazio per i ragazzini per giocare prevalentemente a calcetto e mai come spazio per i più piccoli

    11. A me il progetto Giovani e Attivi (quello per i 18-30 anni) pare proprio uno schema LSU… Quello dei giovanissimi… capisco le buone intenzioni ma nella pubblica amministrazione si dovrebbe entrare per concorso, il tirocinio non serve a nulla, se non hai in mente poi di fare un concorso riservato ai tirocinanti…
      Per il resto, mi sembrano buone idee e quanto meno forniscono un esempio di amministrazione al servizio del cittadino. Dico solo che iniziative di sussistenza generano spesso mostri di cui poi è difficile liberarsi. Tutto qui.

    12. @ isaia
      entrare in contatto col mondo del lavoro , il rispetto degli orari, dei compiti ti sembra poco? Per i giovanissimi sono esperienze già realizzate con successo in altre realtà italiane e che abbiamo deciso di portare avanti con determinazione
      Nessuno vuole creare nuovi mostri, figurati!

    13. I miei complimenti all’Assessore Rizzo. Mi piacerebbe tanto che ci fossero più amministratori che, come lui, mettano veramente al centro i giovani. Tutte queste iniziative sono davvero molto interessanti e sono certa che avranno un’ottima ricaduta sul territorio. Bravo Vito, continua così!I tuoi elettori saranno sicuramente soddisfatti e noi, tuoi amici dell’UDC, non possiamo che essere orgogliosi di avere all’interno del partito un giovane valido come te. Buon lavoro!

    14. ciao Vito,
      sai benissimo che “peli sulla lingua” con te nn ne ho…il progetto <> è un grande progetto e mi complimento con te che lo stai mettendo in atto. Però non tutti i giovani di balestrate, e sottolineo quasi nessuno, penso sia in grado di venirti dietro a parte il vostro seguace (nn faccio nome) ma tu hai capito benissimo chi è!
      premettendo che nn ha le qualità sorreggere il progetto(Consiglio dei giovani).
      apprezzo qll che stai facendo x il nostro paese e un grande in bocca al lupo. ciao

    15. bene interessante molto ma molto interessante…
      ho una domanda spero che non te la pigli a male vito…
      ma siamo sicuri che i giovani che lavoreranno nelle imprese saranno realmente scelti in maniera imparziale oppure come spesso succede si utilizza l’infame ricatto io ti do il lavoro tu dammi il voto??
      non è una critica al tuo operato anzi devo dire che è lodevole ma mi è sorto il dubbio… sai com è…
      continua cosi

    16. @ dario
      penso tu ti riferisca al work experience, verrà fatto un bando pubblico, che sarà molto pubblicizzato, con dei criteri stabiliti fin da subito, non ti preoccupare tutto verrà fatto nella massima trasparenza

    17. perfetto..ottima risposta…

    18. Caro Vito, ti faccio i miei complimenti non avevo dubbi…. ti auguro un buon lavoro!

    19. Che gran lavoro hai fatto Vito! I miei più sinceri complimenti, continua così e vedrai che i risultati saranno sempre più numerosi e soddisfacenti.
      Un abbraccio da Bari

    20. IP … credo che il fatto dei WE non sia una pecca dell’Ass. Rizzo, piuttosto credo che Egli colga l’occasione per sfruttare uno strumento su cui se vuoi possiamo discutere, perche’ a me non piace nemmeno.
      Primo, perche’ in WE possono essere richiesti solo aziende che hanno un impiegato gia’ assunto a tempo indeterminato, per cui chi invece scoppia da solo e vorrebbe una persona al fianco, magari con l’aiuto delle istituzioni, non puo’ …… giusto per aiutare le piccole aziende a morire…
      secondo poi, penso a chi me la propose quest’estate.
      “dott. paganini, se vuole una persona faccia richiesta” … ma alla mia risposta “cerco solo programmatori esperti, gli altri per me sono “annegghia ufficio””, mi sono sentito dire: “vabbe’ pero’ puo’ prendere intanto una persona e gli fa fare quello che vuole”.. e mi portava sempre il paragone di un bar … con cameriere pagato per 10 mesi dallo stato…. ma io non ho un bar.
      Motivo per cui, pur potendo, non faro’ richiesta.
      Ora, questa superficialità nella proposta e questa superficialità in merito alla vera formazione di questa persona, fara’ si che tra 10 mesi non solo costoro saranno nuovamente per strada… ma non sapranno neanche cos’hanno imparato in sti 10 mesi.
      pero’, quantomeno abbiamo dato 8000 euro a non so quanta gente, favorendo chi ha gia’ impiegati assunti a tempo indeterminato.
      boh … e ancora boh.
      se solo la formazione funzionasse seriamente.
      Buon lavoro.
      MP

    21. E bravo l’assessore Rizzo: questo significa stare attenti al territorio e alle sue esigenze, soprattutto nei confronti dei giovani del Sud, costretti spesso forzosamente ad emigrare per trovare lavoro…

    22. Complimentoni! Da giovane non posso che apprezzare queste iniziative! Non soltanto parole, ma stavolta coinvolgimento totale dei giovani, dei ragazzi. I giovani come parte attiva della politica, che si impegnano ed hanno la possibilità di far sentire la propria voce. Davvero una grande risposta all’allontanamento dei giovani dalla politica. Ancora complimenti! 🙂
      Marta

    23. I miei migliori complimenti Assessose Rizzo, da coetanio apprezzo e condivido il tuo operato, sono onorato di essere amico tuo, mi dispiace che siamo a 2000 km di distanza ma l’idea politica comune e la voglia di fare ci lega. Ti faccio i migliori auguri di continuare sempre la strada intrapresa. Invito i nostri coetanei disinteressati ad avvicinarsi a queste realtà per far sì che avvenga una maggiore crescita socio culturale, e che le idee di ognuno di essi si sposino con la grande macchina Politica della realta Siciliana… A presto Michele SParacio

    24. Complimentissimi….anche se la cosa puo’ sembrare troppo di parte..sai la stima che nutro nei tuoi confronti e non avevo dubbi in merito al fatto che solo tu potevi portare questi piccoli ma significativi cambiamenti all’interno del palazzo comunale(fatto per pochi) o almeno riuscire a far capire che ci sono anche altri modi di coinvolgere i ragazzi….apprezziamo tantissimo cio’ che fai… e riSpondendo al caro danilo…vorrei chiedere perche’ lui non si mette al fianco del tuo seguace”???NON TI NASCONDO IL RAMMARIKO X LE CONDIZIONI QUASI PIETOSE IN CUI HO TROVATO BALESTRATE QUEST’ANNO…. ed e’ per questo che confido in te..ringrnziandoti per cio ke hai fatto fino ad adesso….e per cio’ che continuerai a fare….tenendo sempre in considerazione il fatto che per il paesaggio ke c ritroviamo..non dobbiamo guardare kn aria soddisfatta a ki sta peggio..(vedi trappeto). ma ambire a far nascere(e nn rinascere perke’ il nostro paese non e mai nato…perlomeno fino ad adesso)balestrate….e ce ne sono cose da fare… A presto… Felice Vitale

    25. Se il buongiorno si vede dal mattino credo proprio che per il comune di balestrate e per i giovani di balestrate si prospetta davvero un periodo ricco di iniziative e opportunità, con l’assessore Rizzo!
      Complimenti Vito, stai davvero facendo un ottimo lavoro! Credo che il tuo sia un bell’esempio di come i giovani possono fare grandi cose all’interno degli enti locali e possano con le loro idee, il loro entusiasmo e la loro competenza dare un valore aggiunto alla vita amministrativa. Devo complimentarmi con il sindaco di Balestrate che ha voluto scegliere un giovane in gamba come Vito Rizzo all’interno della sua squadra. E speriamo possa essere un monito anche per altri sindaci e uomini politici di questa nostra regione…
      Buon lavoro Vito, continua così e in bocca al lupo per tutto!

    26. Bravo Vito,
      ecco il primo esempio concreto di politica al servizio dei giovani…quest’evento è la testimonianza che i giovani non sono lontani dalla politica ma sono soltanto DESIDEROSI DI BUONA POLITICA.
      buon lavoro e ancora complimenti

    27. Veritas filia temporis…

      Il tempo ti darà ragione Vito.
      Gli occhi ludici di chi da lontano assiste al cambiamento positivo.
      La Politica deve essere lo strumento che aiuta i giovani al perseguimento di nobili fini, cosa che ti riesce molto bene.
      Se accadesse il contrario………non voglio pensarci.
      Mutatis mutandis otterrai molto e potrai fare tanto per tutti i ragazzi di Balestrate.

      Complimenti Vito
      Ad maiora!

      Mario

    28. Complimentei super-assessore,
      i giovani sono il futuro.
      Il tuo impegno e la tua dedizione siano da esempio a tutti

    Lascia un commento (policy dei commenti)