sabato 21 ott
  • C’è sempre un mandante, per certi attacchi

    Proprio nel giorno in cui venti minuti di pioggia hanno fatto collassare per l’ennesima volta la città di Palermo, il suo sindaco è stato svergognato a copertura nazionale da un servizio televisivo di Stefania Petyx.
    Siccome è inutile sfondare porte aperte con lettori che al posto suo si sarebbero già dimessi andando a vivere sul monte Athos, ho provato a fare lo sforzo di capire come deve sentirsi lui in queste ore.
    Deve essere incazzato, molto incazzato. Incazzato come una persona che pensava di aver superato ogni intralcio di carattere etico, e invece si ritrova di colpo catapultato indietro nel tempo, all’epoca delle responsabilità morali di ciascuno.
    Ma soprattutto: deve sentirsi vittima. Vittima di un complotto.
    Il complotto ai propri danni è il bidone di raccolta indifferenziata dove vanno a finire tutte le scorie umorali. C’è sempre un complotto dei nostri nemici, per il semplice fatto che ognuno di noi ha dei nemici. Basta cercarli, spesso fra gli editori dei giornali che ci attaccano. Per esempio, in questo caso, chi è quel cornuto dell’editore della Petyx, di “Striscia la notizia” e di Canale 5 che trasmette queste porcherie?
    Ops.

    (in collaborazione con www.robertoalajmo.it)

    Palermo
  • 22 commenti a “C’è sempre un mandante, per certi attacchi”

    1. In merito all’argomento direi che è il gruppo più utile in questo momento su facebook:

      http://www.facebook.com/cardinal.points?ref=nf#/group.php?gid=151852619533&ref=share

    2. E’ ovvio che la *soffiata* alla Petix sia arrivata da qualcuno all’interno….

    3. Gli amici si vedono al momento del bisogno e tra gli amici inaspettati di Cammarata (almeno per me) c’è Repubblica Palermo che ha dedicato al caso uno spazio trascurabile a confronto con quello riservato dallo stesso Giornale di Sicilia che è stato davvero ineccepibile ….

    4. io banalmente ed ingenuamente mi chiedo, ma nessuno mai del comune é passato da queste bande lasciando un commento o chiedendo di potere scrivere la sua replica??

    5. Faber più volte in passato abbiamo offerto diritto di replica. Anche stavolta siamo dispostissimi a offrire spazio al sindaco e/o a chi per lui.

    6. Beh, la cosa è grave. Il sindaco come replica potrebbe solo querelare la Petix SE e SOLO SE pensasse che qualcosa di quel servizio sia falso. Qualsiasi altra replica, contro le immagini che abbiamo visto, sarebbe superfluo.
      Credo che la sua unica difesa sarebbe quella di dire che non sapeva che Mister X era impiegato Gesip. Ma per dimostrarlo dovrebbe produrre dei contratti di lavoro fatti a nome suo verso questo signore. Ovviamente contratti non di oggi 😉
      Tuttavia resterebbe come reato l’evasione fiscale. Mister X rimane comunque nella posizione più brutta di tutte.

    7. Non escludo che dietro il servizio ci sia stata “una soffiata interna” come è vero che parte, forse grossa parte del PDL ha di fatto scaricato Cammarata e quidni questo potrebbe indurre a pensare che ci sia un piano per additare il sindaco come male assoluto ma il fatto è che i vari scandali anche se venuti alla luce in quadro complottistico sono veri! semmai dovremmo arrabbiarci per il fatto che non sono venuti fuori prima quando il PDL faceva quadrato attorno al sindaco

    8. Ma può anche succedere che i non giornalisti fanno gli scoop e i giornalisti fanno gli “opinionisti” in coda all’accaduto, aprendo mondi che in questo momento sono MOLTO MINORITARI, a mio avviso. E poco giornalistici. Insomma, un commento per esserci, “ci sono anch’io ci sono anch’io” quando certe cose dovrebbero scoprirle loro.
      Ops.

    9. E’ ovvio che il sindaco non sapesse che Mister X affittava la barca per conto suo, in nero. Così come è ovvio che Mister X abbia tradito la sua fiducia, non comunicandogli che era un impiegato della Gesip.
      [pausa ad effetto]
      Così come è ovvio che gli asini volano e le marmotte avvolgono le barrette di cioccolata nella carta stagnola.

    10. @isaia panduri:
      quella delle marmotte è davvero geniale!

    11. Il materiale x il servizio della Petix è stato raccolto adesso o a Giugno? (si domandano prezzi per l’affitto della barca a Giugno, Luglio e Agosto) Nel secondo caso sarebbe rimasto nel cassetto x un bel pezzo…

    12. E palese che siete tutti amici del sindaco…

    13. stamane pensavo a cose simili. poi leggendo il post i dubbi sono aumentati. sarebbe interessante saxe quando la Petix ha saputo della messa in onda del servizio. strano che giorno dopo una forte presa di posizione contro Miccihè esca questo servizio…

    14. Sìsì ti confermo che Stefania e Micciché sono super amici…escono sempre insieme! Li hai scoperti! 😛

    15. Tony mi deludi… Nn ti pensavo così ingenuo. nn mi risulta che Stefania sia diventata pubblicista di Mediaset e quindi che possa decidere la messa in onda di un servizio e\o quando. 😉

    16. Tony mi deludi… Nn ti pensavo così ingenuo. nn mi risulta che Stefania sia diventata pubblicista di Mediaset e quindi che possa decidere la messa in onda di un servizio e\o quando. 😉

    17. secondo me c’è un nesso tra questo servizio e la nsscita della costola dura del pdl siciliano. Anzi, secondo me gli scandali non sono finiti. se cominciano a sputtanarsi a vicenda ne vedremo delle belle!

    18. Porcherie?! Cornuto di editore?! ma stiamo scherzando?
      Penso che oggi un cornuto sia chi non parla o insabbia!
      Il vero giornalismo è questo!!! visto che in questo momento forze dell’ordiene giustizia dormono almeno sono cosi sono costretti ad intervenire!
      Spero la finanza faccia un bell’accertamento sulle proprietà del sindaco così come lo farebbero su un povero disgraziato!

    19. certo che il tempismo è strano,in sicilia ci sono spesso vendette espresse.
      Vi ricordate lo scandalo mediatico dei cannoli?
      Lo fecero eplodere dopo una rottura politica i neonemici Miccichè ( che alla sostanza dei cannoli ha sempre preferito lo zucchero a velo) e Dell’Utri fresco di condanna a 11anni per mafia scandalizzato da quella a favoreggiamento di Cuffaro,”e ho detto tutto!” direbbe un altro totò…
      Come mai questi signori non hanno mai chiesto dimissioni per il buco-voragine dell’amia ben più grave e pesante di questa caduta di stile per cui oggi gridano allo scandalo?
      Quel silenzio era complice?
      Forse il “bellacchiu” era in uso solo al sindaco e l’amia invece no?

    20. 😉

      il servizio è ovviamente stato fatto a giugno, ma striscia la notizia era in pausa estiva fino a lunedì, da qui la messa in onda adesso.
      striscia ci marcerà per giorni perchè fa ascolti, e ieri al bar sentivo i commenti delle persone, tutti sanno che cammarata è un Cavaliere Inesistente, non è il primo e neanche l’ultimo, fa parte di una casta che non sa governare, ma in cui tutti nel nostro intimo più o meno segreto ci vorremmo identificare..cadrà in piedi perchè a tutti noi sta bene, perchè al suo posto faremmo lo stesso..

      scusate se sono drastico, ma è quello che penso, ed è quello per cui da sempre nonostante tutto cerco nel mio piccolo di non cedere a questa morale sottosopra.

    21. E’ triste quello che scrivi, Tonjo, ma è la verità.
      Sono assolutamente convinta che ABBIAMO SOLO QUELLO CHE CI MERITIAMO….d’altra parte, se non lo volessimo, non staremmo qui a scrivere, ma in piazza a urlare….o in un garage a organizzare un nuovo “nemico politico” fatto di giovani che vogliono riprendersi la propria città, un’alternativa vera a pdl e pd e a tutti gli altri….anche perchè cammarata sarà il caprio espiatorio….ma siamo sicuri che quello che ci propineranno alle prossime comunali sarà meglio?????

    Lascia un commento (policy dei commenti)