mercoledì 16 ago
  • Indagine della Procura sulla vicenda della barca di Cammarata

    La Procura di Palermo ha aperto un’indagine per accertare eventuali illeciti compiuti dal sindaco di Palermo Diego Cammarata e dalla Gesip in relazione al servizio andato in onda ieri a Striscia la notizia. Sono già in corso indagini su presunti abusi d’ufficio che riguardano la Gesip.

    AGGIORNAMENTO n.1: il sindaco è intervenuto sulla vicenda. Ha dichiarato: «La barca oggetto del servizio di Striscia la notizia è di proprietà dei miei figli che l’hanno acquistata con atto del 10 febbraio 2004. Come è ovvio ne ho piena disponibilità. Purtroppo questo avviene solo raramente. Questa estate ne ho usufruito solo per un paio di fine settimana. […] Dall’estate scorsa la barca è in vendita, perché neanche i miei figli hanno il tempo di usarla e quest’estate la barca è rimasta praticamente ferma. Conosco il signor Franco Alioto da molto tempo e si è occupato occasionalmente, e fino a ieri, di verificare che la barca sia in ordine. Lo faceva in piena autonomia e fuori dall’orario di lavoro, come è naturale che avvenga. Al riguardo ho già disposto che la Gesip proceda ad una indagine interna sulla presenza nel posto di lavoro di Alioto. […] Sull’episodio riportato nel servizio di Striscia, posso affermare che questa estate il signor Alioto chiese di noleggiare la barca. Tale autorizzazione gli fu negata e gli fu intimato anche di restituire l’acconto che impropriamente aveva ritenuto di farsi lasciare, come lo stesso ha subito fatto. Mi auguro che gli intervistatori confermino tutto questo. Ho comunque dato incarico ai miei legali di tutelare i miei diritti davanti le sedi competenti».

    AGGIORNAMENTO n.2: stasera andrà in onda un nuovo servizio.

    AGGIORNAMENTO n.3: Davide Faraone, capogruppo del Partito Democratico al Comune, ha dichiarato: «Il servizio andato in onda ieri sera su Striscia la notizia ha devastato l’immagine della città agli occhi di tutta Italia. […] Abbiamo scoperto fra l’altro che il figlio del mozzo di Cammarata, risulta fra gli assunti senza concorso nelle Spa comunali e precisamente in Sispi. Siamo passati dallo scandalo Ztl a quello Amia, da quello sulla vicenda Irpef a quello visto negli ultimi giorni di una città sott’acqua per sette centimetri di pioggia: la città e sotto scacco e il suo scandalo più grande è il suo sindaco. […] Il sindaco Cammarata aveva portato in Consiglio comunale la delibera sull’aumento della Tarsu con la motivazione che serviva ad adeguare il contratto di servizio di Amia e poi di fatto abbiamo scoperto che chi era stato posto dal sindaco al governo dell’azienda sprecava i soldi dei contribuenti facendo su e giù da Dubai per operazioni ancora tutte da chiarire. Il sindaco ci dica allora a cosa serve il raddoppio dell’addizionale Irpef, se a salvare la Gesip o a pagargli il mozzo della barca?».

    AGGIORNAMENTO n.4: i commenti di Francesco Foresta, Salvo Toscano e SiciliaInformazioni.

    AGGIORNAMENTO n.5: il direttore della Gesip Giacomo Palazzolo ha dichiarato: «Ho avviato un’indagine interna e ho convocato Franco Alioto per sentire anche la sua versione dei fatti. Di certo immediatamente lo trasferirò, in via cautelativa, dal settore verde ai servizi cimiteriali della Gesip. […] Alioto è stato assunto nel novembre del 2003 – continua – e ha ricevuto due promozioni, nel 2004 e nel 2006: avanzamenti di quadro. In azienda è nota la sua esperienza di marinaio: ora bisogna verificare se effettivamente lavorasse su barche durante l’orario di lavoro. [..] Dai fogli delle presenze risulta che lui è stato al suo posto di lavoro ogni giorno dalle 7:00 alle 15:30. A questo punto invito tutti i dipendenti a riferirmi se hanno invece altre notizie».

    AGGIORNAMENTO n.6: il Partito Democratico presenterà la mozione di sfiducia.

    AGGIORNAMENTO n.7: Diego Cammarata è tornato sulla vicenda con una seconda nota: «Non intendo consentire a nessuno di utilizzare il mio nome e la carica istituzionale che ricopro per difendere comportamenti illegittimi di alcun genere. Il signor Alioto, al quale ho affidato la cura della barca – e cioè la verifica periodica delle sue condizioni e la pulizia – doveva svolgere le proprie mansioni (frutto di una collaborazione non continuativa, che veniva peraltro regolarmente compensata come dimostrano i pagamenti tramite assegno delle prestazioni ricevute) ovviamente al di fuori del proprio orario di lavoro. […] Visto che nell’intera estate ho utilizzato la barca di cui i miei figli che ne sono proprietari mi consentono quando mi è possibile l’uso, soltanto per due fine settimana, periodo durante il quale il signor Alioto è libero da impegni di lavoro. Non intendo permettere che si abusi della mia buona fede, anche per il ruolo che rivesto: per questo ho chiesto a Gesip di accertare con prontezza e rapidità lo stato di servizio del signor Alioto. […] Quanto all’utilizzo della barca il signor Alioto non poteva né avrebbe dovuto ipotizzare di poterne avere arbitrio: la circostanza dell’affitto, così come da questi dichiarato a Striscia la notizia, non si è mai verificata perché quando ci è stata comunicata la proposta del noleggio dell’imbarcazione è stato intimato al signor Alioto di restituire la caparra e di chiarire che non c’era alcuna disponibilità al noleggio. […] Non ho mai approfittato neppure di uno spillo o di qualcosa appartenente alla cosa pubblica, figurarsi se avrei mai potuto consentire che il signor Alioto svolgesse altre mansioni durante il suo orario di lavoro. Mi auguro che questo, al di là delle sue dichiarazioni a Striscia la notizia, non sia mai avvenuto: diversamente chiederò l’apertura di un procedimento disciplinare. Allo stesso modo intendo consultare i miei legali per comprendere se il comportamento del signor Alioto e le sue dichiarazioni che sembravano prospettare una sorta di immunità dovuta la mio nome e al mio ruolo siano in qualche modo lesivi della mia onorabilità. Inutile aggiungere che ho chiesto al signor Alioto l’immediata interruzione di ogni tipo di collaborazione».

    Palermo
  • 108 commenti a “Indagine della Procura sulla vicenda della barca di Cammarata”

    1. Giurerà sui suoi figli che non ne sapeva niente 😉

    2. ci vorrebbe una condanna esemplare.

      raccattare palline da tennis a vita?
      😉

    3. Stefania sei un mitooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!

    4. La condanna esemplare è una.. Tu Diego sei condannato a: presiedere tutti i consigli comunali, interessarti dei problemi dei cittadini, cercare di coprire i tanti buchi nelle varie società partecipate, non giocare più a tennis, andare in barca solo una volta l’anno, ma senza skipper e lo skipper lavorare senza pausa sino al tempo perduto, prendere le decisioni da solo senza consultare e difendere il papi, insomma Diego devi LAVORARE…. e Diego rispose, ma non ho fatto il sindaco per lavorare, se è così allora mi faccio nominare sottosegretario e veramente continuerò a non fare niente. Almeno si toglie dalle ….lle

    5. ogni Città che si rispetti ha il suo Dieguito………… a Napoli hanno avuto a Maradona qui purtroppo dobbiamo accontentarci di Cammarata… pasienza

    6. Ovviamente non succederà nulla.
      Finirà tutto a tarallucci e vino com’è nello stile italiano ed ancora di più palermitano.

    7. Dichiarerà che:
      – non sapevo che mr. x fosse impiegato comunale
      – non sapevo di avere una barca
      – non sapevo che un impegato del comune prendesse una barca che non so manco di chi è e la noleggiasse in nero

    8. Corriere.it e Repubblica.it non riportano ancora la notizia.
      è forse poco interessante far sapere all’Italia cosa accade a Palermo?

    9. Palermo per i media nazionale non esiste quasi mai, non lo sapevi?

    10. Sono sicuro che se si andasse a votare domani , verrebbe rieletto.
      Forse ce lo meritiamo.

    11. Ecco la replica di Cammarata

      “La barca oggetto del servizio di “Striscia La Notizia” – scrive il sindaco – del 21 settembre u.s. è di proprietà dei miei figli che l’hanno acquistata con atto del 10/02/2004. Come è ovvio ne ho piena disponibilità. Purtroppo questo avviene solo raramente. Questa estate ne ho usufruito solo per un paio di fine settimana. Dall’estate scorsa la barca è in vendita, perché neanche i miei figli hanno il tempo di usarla e quest’estate la barca è rimasta praticamente ferma.
      Conosco il signor Alioto Franco da molto tempo e si è occupato occasionalmente e fino a ieri, di verificare che la barca sia in ordine. Lo faceva in piena autonomia e fuori dall’orario di lavoro, come è naturale che avvenga. Al riguardo ho già disposto che la Gesip proceda ad una indagine interna sulla presenza nel posto di lavoro del sig. Alioto.
      Sull’episodio riportato nel servizio di Striscia, posso affermare che questa estate il signor Alioto chiese di noleggiare la barca. Tale autorizzazione gli fu negata e gli fu intimato anche di restituire l’acconto che impropriamente aveva ritenuto di farsi lasciare, come lo stesso ha subito fatto. Mi auguro che gli intervistatori confermino tutto questo. Ho comunque dato incarico ai miei legali di tutelare i miei diritti davanti le sedi competenti”.

      http://www.livesicilia.it/2009/09/22/finche-la-barca-va/

      Onestamente mi convince ben poco

    12. Su altri blog palermitani c’è già il nome e cognome di mister x…

    13. @Davide: era prevedibile! Ed a riprova che la mia premonizione era esatta aggiungo che a casa non ho l’antenna terrestre!! 😀 Mi faccio paura da solo!

    14. Adesso la barca è di proprietà dei figli di dieguito!!!!
      Fonte TG3

    15. sostanzialmente sta scaricando tutto sulle spalle del più debole dei due, mister “X” alioto. tutto prevedibile, però non può farla franca!

    16. e che lui AVEVA DIFFIDATO IL TIPO DAL NOLEGGIARE LA BARCA!! Cioè…tu hai 1 milione e passa di euro di barca e NON SAI chi la usa!!! GESU’ MMIO!! Se non lo cacciate per questo cacciatelo perchè è TONTO!

    17. “Purtroppo questo avviene solo raramente… (cut) e quest’estate la barca è rimasta praticamente ferma”
      mischino… per ovvi ed improrogabili impegni istituzionali, suppongo.

      Candeloro

    18. Vi supplico, ditemi che non è vero, ditemi che questo signore non mi sta dicendo per l’ennesima volta cretino.
      Che difesa è?
      me la spiegate per favore?
      Il signor Alioto si occupava della barca … IN PIENA AUTONOMIA?
      CIOE?
      Uno viene da me, e mi dice … mi lasci le chiavi della macchina, la lavo, cambio l’olio, ecc; E … naturalmente non voglio niente in cambio.
      Per favore ditemi che non è vero

    19. ne ero certo che avrebbe detto qualcosa del genere..questo casca sempre in piedi!! non ce lo toglieremo mai dalle p..le!!

    20. E di dimissioni non ne parla!
      E’ senza russuri ntà facci.
      Alla gogna deve andare, ma nessuno deve torcergli un capello, solo sputacchiate in faccia.

    21. “La barca oggetto del servizio di Striscia La Notizia è di proprietà dei miei figli che l’hanno acquistata con atto del 10 febbraio 2004. Come è ovvio ne ho piena disponibilità. Purtroppo questo avviene solo raramente. Questa estate ne ho usufruito solo per un paio di fine settimana”.

      Lo dice il sindaco di Palermo Diego Cammarata commentando

      il servizio di Striscia in cui si vede un impiegato della Gesip (società di servizi del Comune), Franco Alioto, che si occupa della barca (anche del suo noleggio) invece di trovarsi al suo posto di lavoro.

      “Dall’estate scorsa – aggiunge – la barca è in vendita, perché neanche i miei figli hanno il tempo di usarla e quest’estate la barca è rimasta praticamente ferma. Conosco il signor Franco Alioto da molto tempo e si è occupato occasionalmente, e fino a ieri, di verificare che la barca sia in ordine. Lo faceva in piena autonomia e fuori dall’orario di lavoro, come è naturale che avvenga. Al riguardo ho già disposto che la Gesip proceda ad una indagine interna sulla presenza nel posto di lavoro di Alioto”.

      “Sull’episodio – prosegue – riportato nel servizio di Striscia, posso affermare che questa estate il signor Alioto chiese di noleggiare la barca. Tale autorizzazione gli fu negata e gli fu intimato anche di restituire l’acconto che impropriamente aveva ritenuto di farsi lasciare, come lo stesso ha subito fatto. Mi auguro che gli intervistatori confermino tutto questo. Ho comunque dato incarico ai miei legali di tutelare i miei diritti davanti le sedi competenti”.

    22. Mi rammarico solo che sia stato il genero del compianto Ninni Cassarà….

    23. FUFFA!

    24. Avvocato Buongiornoooooooo,
      Avvocato Taorminaaaaaaaaaaaa
      Avvocato Michele Pììììììììììì
      Avvocato Stefano Santoroooooo
      ……… fuozza cà c’è travagghiu.

    25. @ andrea u picciottu
      se buonanima fosse stato vivo c’avissi pusatu rù timpuluni.

    26. Cammarata metti a disposizione la tua barca quando piove,per far fronte agli allagamenti a Palermo.Anche il figlio del tizio è stato assunto in una municipalizzata(fonte TG3) comunque il sindaco è solo la punta dell’iceberg e tutto marcio la cosa strana che questi scandali vengono fuori dalla Petix (forte) da beppe grillo,da Travaglio e non dalle opposizioni.

    27. Goku
      vedi che la parola russuria na faccia unn’avi è di mia proprietà.
      Schefè.

    28. Rosalio
      come vuoi tu ti ho scritto una mail in privato,chiedendoti lumi per disattivare l’inutile radio che si ascolta aprendo il blog.
      C’è un modo per poterlo fare?
      Preferisco ascoltare Altro durante la navigazione.
      Grazie.

    29. @ Nat
      Lassami sfuari ò frat.
      Ti pagherò regolarmente i diritti siae. 😉

    30. Fratè per te questo e altro.
      Credimi,stamattina un romano mi ha detto:
      Ao se devo hannà a Palermo,gliè possò chiedè ar sindaco de affittarmi a barca??? Pensavo che stavamo messi male noi a roma,ma voi cè superate alla granne…

      Non ti dico….la rabbia…per la prima volta da quando vivo a roma(10anni) a sti burini i ru liri,non gli ho potuto contestare nulla.
      Ci ha umiliati ancora di più.
      Ci dice chiaramente che siamo un popolo di creti.ni e la cosa bella ca nuddu sa fira a radere al suolo(metaforicamente parlando) palazzo delle aquile cu tutta a giunta i rintra.

    31. secondo me,
      al sindaco gli portano iella quelli i cui cognomi finiscono in “lioto”

    32. ma che nn passa + su rosalio la petyx?

    33. “Ho avviato un’indagine interna e ho convocato Franco Alioto per sentire anche la sua versione dei fatti. Di certo immediatamente lo trasferirò, in via cautelativa, dal settore verde ai servizi cimiteriali della Gesip”. Lo dice il direttore generale dell’azienda Giacomo Palazzolo. fonte: http://www.siciliainformazioni.com/giornale/cronacaregionale/64947/assenteista-sulla-barca-sindaco-palermo-direttore-della-gesip-alioto-trasferito.htm

      prima che io esploda in bestemmie gravi, qualcuno può dirmi che tipo di provvedimento è questo? a parte che il problema non è questo povero cristo, ultima ruota del carretto del VIVI E LASCIA VIVERE (leggi: mancia e ffa’ manciari), ma ad ogni modo cosa si risolve trasferendolo da un ruolo ad un altro? non è più logico buttarlo in mezzo alla strada e -magari, ma questa è utopia- in prigione? è come se io facessi il cassiere al supermercato e intascassi ogni giorno una certa quota di banconote e, una volta scoperto, venissi semplicemente “trasferito” al banco salumi (o anche ad un’altra cassa, in fondo è lo stesso), continuando a SIGGIRI e a poter fottere.. boh.

    34. Gianni un po’ di pazienza. 🙂

    35. Lui e Berlusconi fanno a gara per chi la spara più grossa e ha la faccia di bronzo più grande!

    36. Nat va scritto SOLTANTO in privato perché qui è fuori tema. Saluti.

    37. Cioè 1300 euri a giugno
      1500 luglio , agosto…
      Non ha senso degli affari, lo sanno tutti che ad Agosto i prezzi raddoppiano.
      Cambiate prospettiva, cioè uno cerca di poter affittare una barca a prezzi popolari e vedi che “bordello” mah!!!
      Si merita che gli ritirino la tessera del clubino del mare.

      Ora è proprio il caso di dire ” S’emu a mari”

    38. Vedrete vedrete che il fido Franco gli parerà il cul. perchè il sindaco chi gli ha dato sempre da mangiare e poi verrà premiato.
      Il servizio della Petyx è OROCOLATO basta chiedere ai marinai dei tanti porticcioli siciliani se è vero, e lo è. Il pesce puzza sempre dalla testa e ..questa città puzza molto.

    39. ma perchè non lo liberano da tanta sofferenza?

    40. Così come il berlusca è il campione di una certa italia, cammarata è il campione di una certa palermo…… tranquilli che non appena si dimetterà cammarata i palermitani voteranno in massa uno come lui….

    41. Sulla repubblica di oggi c’è scritto che Silvio lo ha convinto a restare sindaco di chi lo ha votato, non per me.
      Queste scuse allucinanti da chi sono state suggerite???!
      “in piena autonomia” e “fuori dall’orario di lavoro” non si possono leggere, ma che orari avrebbe questo allora che ha anche detto che sta sempre lì!
      Dobbiamo subire ancora, calpestati.
      Comunque ne hanno parlato a studio aperto al tgr e sulla versione cartacea di repubblica c’è un trafiletto :/

    42. Da LIVE SICILIA apprendo che la barca in questione è un motoryatch da mt. 18,89 (!) dal costo di un milione e mezzo di euro. Per chi ha un minimo di esperienza di barche può immaginare il costo di gestione di una simile imbarcazione.
      Domanda: a quanto ammonta il reddito dichiarato dei cammaratini? Guardia di finanza, pensaci tu…!

    43. Facciamo finta che il mandato di Cammarata scada a maggio e che si vada a votare. Berluscò o chi per lui ci mette un altro iena ridens al posto di Camma (che potrà fare sempre qualcos’altro: deputato, senatore, presidente di qualche cda) e si presenta come il sindaco della nuova palermo. Il palermitano che fa, non lo vota? Lo vota perchè ‘è portato da Bellusconi’, ‘perchè n’avi a dare u travagghio’ e mille altre motivi. Tra municipalizzate e prebende varie si è creato un sistema che sarà difficilissimo da scardinare. Si tratta soltanto di passare la mano. Il prossimo sarà un’altra testa di legno messa li da qualcuno. Io credo che ce lo siamo meritati, lo abbiamo eletto e rieletto. Adesso martelliamoci nelle palle come Tafazzi.

    44. Già a pagina 17 del gds c’è un articolo di Marco Romano

    45. perchè sono lontano da palermo quando succedono queste cose?

      che ne dite scendiamo in strada a protestare noi palermitani di Milano?

      è prevista una sommossa popolare o siamo tutti pronti al massimo a sintonizzarci su canale 5?

      :O

    46. @Magnone

      Io non l’ho votato, non vedo perché adesso mi devo mischiare a tutti quelli che lo hanno fatto. Chi l’ha votato se lo piange, mi escludo con orgoglio dalla massa di pecoroni che si aspettava qualcosa da questo elemento. Per me è motivo di imbarazzo il solo pensiero di poter votare una “cosa” del genere, quindi col cavolo che mi mischio alla maggioranza di quelli che lo hanno votato. Se lo piangono e bene gli sta, purtroppo per noi ci sono anche tante vittime innocenti: trattasi dei palermitani con un minimo di amore per il prossimo e per la propria città, che hanno idea di cosa significhi senso civico.

    47. @Magnone: hai perfettamente ragione…stamattina ho sentito una persona che ha detto “mi ru schifo…p una vergogna…mi dispiace solo che è uno del PdL”.
      Morto sto papa se ne farà un altro…di egual fattura

    48. @Andrea
      Se è per questo manco io l’ho votato. E non penso che mai voterò da quel lato. La cosa che mi fa incacchiare per davvero è che domani ci metteranno il famoso cavallo di caligola e lo rieleggeranno. Di mezzo ci sono tante ”vittime innocenti” come le chiami tu ed alle quali mi iscrivo anche io. Ma intanto pago le tasse, pago Irpef (fra poco anche di più) e Tarsu per campare questa mangiatoia (dove stanno i pecoroni) che si allaga almeno una volta a settimana.

    49. “Conosco il signor Franco Alioto da molto tempo e si è occupato occasionalmente, e fino a ieri (giusto giusto- commento mio) , di verificare che la barca sia in ordine. Lo faceva in piena autonomia e fuori dall’orario di lavoro, come è naturale che avvenga”
      Mah, nel servizio si parla di assenteismo reiterato.. bisognerebbe vedere per esempio se, quando Alioto è stato contattato da striscia, era orario di lavoro alla gesip.
      Ma non è già una figura da imbecille che una tua imbarcazione sia gestita da uno che l’affitta in nero e tu non ne sai niente?

    50. mi dissocio totalmente alla “gogna” cui state sottoponendo
      l’avv.Diego Cammarata.
      Avete prima di ogni altro giudice emesso la vostra sentenza, siamo in uno stato liberale e i vostri sono
      metodi da regime dei colonelli.
      piena solidarieta’ al sindaco eletto democraticamente dal popolo.

    51. Mi aggancio al post di Beny che riporto:
      Dichiarerà che:
      – non sapevo che mr. x fosse impiegato comunale
      – non sapevo di avere una barca
      – non sapevo che un impegato del comune prendesse una barca che non so manco di chi è e la noleggiasse in nero
      ed aggiungo :
      – non sapevo di essere il sindaco di Palermo
      – non sapevo nemmeno di avere dei figli .)

    52. Io sono uno di quelli che (la prima volta) l’ha votato, e da allora ha imparato la civile disertazione del seggio elettorale…mi dispiace constatare che il cool-sindaco, comunque, se lo piangeranno tutti indistintamente….

    53. @Marco. Ecco uno di quelli che voteranno il famoso cavallo. Alla gogna sono i palermitani.

    54. @ Marco: tanto per fare una citazione colta, ti dico che u fangu, in confronto all’avvocato (strano che nel tuo commento il sindaco si sia trasformato innanzitutto in avvocato) Cammarata, è acqua distillata.. nel senso che il suo agire è davvero poco limpido. Almeno questo ce lo permetterai, visto che comunque questa non è la prima che ci fa il caro avvocato.. e la gente che nega l’evidenza della fanghiglia è cchiù fanghiglia r’u fangu in cui ieri sono rimaste le automobili in viale regione siciliana (ossia il fango che annega Palermo), ovviamente sempre riferendomi a quell’accezione di fango che ho dato precedentemente..

    55. è difficile che in un marina una barca (tra l’altro vistosa) possa uscire e rientrare a suo piacimento senza gli armatori a bordo e che questi non ne vengano mai a informati dai gestori del marina. quindi mi sembra strano che il sindaco o i suoi figli non sapessero l’uso che il marinaio/gesip faceva della barca. comunque, se l’affittava il sindaco, è proprio una cosa da barboni comprare una barca di diociotto metri e poi affittarla 😛
      del resto anche non pagarsi di tasca propria un marinaio è una bella “barbanota”, oltre tutto quello che di penalmente rilevante se ne potrà dedurre….avvocatiiiiiiiii….tutti scomparsi oggi???? 😀

    56. @Stalker: più che difficile direi che è impossibile!
      Cmq per amor del vero la barca (un Itama 45) non è un 18 metri ma bensì un 12!

    57. la qual cosa non sposta di una virgola la colpevolezza e lo schifo della vicenda

    58. a meno che non l’abbia cambiata di recente…

    59. e se come dice l’articolo è un 55 non è 18 metri ma 16.5…che a mare (e mi sembra che tu sia una di mare) la differenza la fanno eccome!

    60. i figli di cammarata, che fanno nella vita?
      come possono permettersi una barca da quasi 2mil di euro … e soprattutto .. come possono pagare 2.000 euro di nafta per andare ad ustica e tornare?
      cosi’, magari cambio mestiere, visto che dopo 20 anni di lavoro mi sono potuto permettere un gommone da 5,7 metri con 40 cv .. .USATO.
      io, come hanno scritto altri amici, mi sto per incazzare veramente a sentirmi dare ancora una volta del cretino.. eh si .. perche’ nel momento in cui cammarata dice le cose che sta dicendo a giustificazione dei suoi.. …. mi sta dicendo “paganini, lei e’ un cretino” .. ed io non ci sto.

    61. si hai ragione beny, avevo letto da qualche parte di un 18 metri e non specificavano il tipo di barca.
      vado a memoria: con i “feet” dividi per 3.28, quindi un 45 piedi e più vicino ai 14m che a 12 e sul 55 è come dici tu, ma la sostanza non cambia, la differenza la puoi vedere in mare e in navigazione, rimane il fatto che in porto è comunque un bel bestione che non passa inosservato, mica è una canoa!!! 😉
      vabbè, diciamo più o meno la stessa cosa, la sostanza rimane la stessa, vergognosa.

    62. Ma ancora a prenderci per il culo sta? Almeno un po’ di dignità!

    63. Ci prende per il culo??????????? Ma vi rendete conto?????
      Pigghia in capu p’un cariri!!!!!!
      VATTENE!!!!!!!!

    64. Diego Cammarata non sa cosa sia il pudore.

    65. A questo punto sarebbe interessante sapere cosa saranno capaci di dire i vertici di Forza Italia con il loro capocomico in testa.
      Le domande sorgono spontanee:riterranno sufficiente questo scandalo per consigliargli di dimettersi?
      Gli garantiranno, more solito, il solito esilio dorato negli scranni del loro parlamento privato?
      Nota a margine: scommettiamo che i suoi infiniti elettori ora scompariranno come d’incanto?

    66. @Stalker: in effetti hai ragione… ma io faccio sbrigativamente i metri x 0.3! Il 55 è f.t. 18.82 (in realtà sono 17 m + 1.82 di plancia di poppa)…in ogni caso, come hai detto tu, si nota…eccome…io l’ho visto più di una volta a Mondello!
      Cmq continuo apensare che sia un 45!

    67. “Lo scandaloso comportamento di Cammarata, documentato da Striscia la Notizia – attacca Davide Faraone capogruppo del PD – ha devastato l’immagine della città agli occhi di tutta Italia. Abbiamo scoperto fra l’altro che il figlio del mozzo di Cammarata, Giovanni Alioto, risulta fra gli assunti senza concorso nelle Spa comunali e precisamente al Sispi.

      FONTE: SICILIAINFORMAZIONI.COM

      scusate… MI VIENE DA VOMITARE… ADDOSSO A CAMMARATA

    68. E’ una vergogna!!! figuriamoci se doveva fare il sindaco.. . lui voleva semplicemente un buon stipendio e tanta vita facile ,troppo facile a pensare che siamo noi contribuenti a pagare il suo stipendio … porca vacca , fatemi capire ma.. non e’ assenteismo? e con la nuova legge non rischia il licenziamento? GIa’ vero che illusa che sono!!! ma… la legge e diversa per i politici loro ci sguazzano dentro all’illegalita e tutto rientra nella normalita. complimenti petix sii la nostra voce palermo che grida…

    69. Tantu trunò cà chiuvìu.
      A stagiuni pulitica dumestica è da una para di misi ca è nà vascia prissioni. Tutta à curpa è di “Forza Monsoni” che una misata fà spaccò nò miezzu ù cul (cool)dell’azzurro paliemitanu, cu ù Capu cà taliava senza arriniesciri a cusiri à quarara ciaccata. U’ malu tiempu fici cariri l’ammiraglio Diego, cà si susiu cu nà amma struppiata. I cannunati arrivavanu dall’amici ! Araciu, araciu, si passau da li cannunati comunali à chiddi regionali. Ci fù ù VIVAMARIA. Ora, lu populu pria S. Rusalia cà ci fà a grazia ri mannalli tutti à casa. Tantu, chiù scuru ri mezzannotti nun pò fari !!!
      Intantu, ancora trunìa e pi nesciri fori aiu bisognu rù gommone picchì c’è l’acqua avuta 2 metri. Chiù CUL r’accussì si muori.

    70. Cmq, al di là di tutte le cose giuste che ho letto, degli sfoghi più che legittimi ai quali mi accodo, dell’high-level glass climbing (arrampicata di alto livello sui vetri 😉 ) che qualcuno ci ha voluto elargire, cmq, dicevo, rimane graniticamente ferma nella sua secolare saggezza la chiosa di Magnone.
      Andrebbe per l’appunto scolpita nella pietra, per quanto è vera e si rivelerà ancora una volta vera a maggio 2010 (si accettano scommesse).
      Per citare una persona (Nat) che mi piace sempre di più ultimamente e che, oltre a dire quello che pensa, pensa quello che dice: SCHEFE’.

    71. Cacchio, secolare saggezza è riferito a me o alla chiosa? Aiuto, mi sento vecchio. 🙁

    72. il problema è che ci scandalizziamo solo di fronte a cose “eclatanti”, e come diceva qualcuno, triste che debba arrivare un bassotto od un gabbibbo per farci “vibrare di indignata protesta” (senza nulla togliere al lavoro della petyx), protesta e indignazione che durano quanto la fiamma di un fiammifero .
      penso che questa della barca e del mozzo gesip sia la punta di un iceberg, chissà quante ne uscirebbero fuori di porcate più sotterranee e di più ampia gittata a saper scavare e indagare.
      qualche anno fa si sono tirate monetine per molto meno, e i fax son stati più potenti della rete.
      oggi ci scivola tutto addosso, qualche colpo di tastiera e via, domani tutto scordato.
      luogocomune del giorno: il pesce puzza dalla testa.
      e qui sono anni che ci mangiamo pesci marci…
      http://www.youtube.com/watch?v=t8711OrAj_A&feature=player_embedded#t=64
      ps, su nat d’accordissimo con il leone

    73. Alla chiosa, alla chiosa… 😉
      Com’è che nel frattempo non ho letto le (di solito sempre presenti) attestazioni di stima e difese d’ufficio degli uomini del partito del sindaco?
      Ah già, quando c’è l’odore del sangue, gli unici che si fanno vedere in giro sono gli avvoltoi…

    74. offese gratuite al sindaco e alla sua famiglia, e Rosalio non interviene

    75. @marco: gratuite? Le abbiamo pagate CARE! Sulu sulu ca ci paamo lo stipendio a iddu e allo skipper…

    76. RIPETO:offese gratuite al sindaco e alla sua famiglia, e Rosalio non interviene

    77. Marco sei uno dei legali del sindaco?

    78. @Dieguito: “Visto che nell’intera estate ho utilizzato la barca di cui i miei figli che ne sono proprietari mi consentono quando mi è possibile l’uso, soltanto per due fine settimana”
      MISKIIIIINO!!! UN C’A FANNO MANCU TALIARE A SO VAICCA!!

      MA PER FAVORE!!!

    79. Sono anni che il sindaco si fa portare a spasso dal bravo marinaio e cuoco franco, e quando non è lui a bordo la barca fà charter (rigorosamente in nero e senza alcuna autorizzazione) sempre con il fido franco che adesso gli parerà il cul. dicendo che il sindaco non sapeva nulla. Bisognerebbe ascoltare gli uomini della scorta (sono della Polizia o dei Vigili Urbani?) o avere la fortuna di rintracciare qualcuno dei fortunati e facoltosi croceristi! Gli avvocati lo avranno consigliato di negare tutto, tanto la gente dimentica. Vergogna, ottimo esempio primo cittadino.

    80. …E come la devo mettere col mio vicino di casa, consigliere comunale, che ogni mattina apre il cancello ad un gruppetto di lavoratori Amia -con tanto di furgone, attrezzi e lapa- per pulirgli il giardino??Almeno me li prestasse ogni tanto…risparmierei magari! Solo che poi con quale faccia verrei a postare in questo blog.. =(

    81. L’articolo 323 del codice penale, ABUSO D’UFFICIO è subordinato alle seguenti condizioni:
      deve esserci l’intenzione di procurare a SE’ o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale (non si parla più del vantaggio non patrimoniale) ovvero arrecare ad altri un danno ingiusto,

      – deve esserci la violazione di una precisa norma di legge o di regolamento, oppure essersi verificata la mancata astensione in presenza di un INTERESSE PROPRIO di un prossimo congiunto o negli altri casi prescritti;

      – la violazione o l’omissione di cui al punto precedente devono essere la causa dell’ingiusto vantaggio o del danno ingiusto.
      Per quanto riguarda invece il dovere di astensione, dovrà essere fatto riferimento ai principi generali dell’ordinamento, quali l’articolo 19, commi 1 e 2, della legge n. 265 del 1990 (o, prima di questa, l’articolo 290 del testo unico della legge comunale e provinciale del 1915 e l’identico articolo 279 del testo unico della legge comunale e provinciale del 1938).
      La pena per l’abuso d’ufficio ora è stabilita da sei mesi a tre anni, aumentata nel caso in cui il vantaggio (sempre e solo patrimoniale) o il danno abbiano un carattere di rilevante gravità.
      Ma, al di là del profilo penale il caso impone una riflessione etica sull’esercizio della politica a Palermo, ovvero della corretta e trasparente gestione della ” REX ” pubblica che appartiene a tutti noi che paghiamo le tasse.

    82. non c’è speranza, vero?

    83. che schifo… se apriamo per bene il coperchio, chissà cosa esce fuori, e la città sta colando a picco…

    84. La speranza è l’ultima a morire…..ma in italia mi sa che è morta da un pezzo

    85. Come è possibile che sul blog del “caro” sindaco non si faccia riferimento agli ultimi eventi.

    86. ah Cammarà…mò basta, fai schifo a tutti, vattene a casa, porca puttana!
      (scusa Rosalio, ma non riesco a dire altro)

    87. Gradirei un linguaggio più consono. Grazie.

    88. picciotti finirà cu ma bella manciata di pasta chi saidde cucinata da franco!! vedrete

    89. Salve..il mio è solo uno sfogo…a prescindere da queste storie schifose che puzzano come i tombini otturati di una città allo sbando..ma quanto vogliamo davvero BENE a questa città?Il potere è in mano nostra e mi viene da piangere se penso che tanto domani non cambierà niente..la amo troppo Palermo seppur con i suoi innumerevoli difetti vi prego ditemi che non devo perdere la speranza..FACCIAMO QUALCOSA!!Abbiamo un tesoro ogni giorno davanti agli occhi..il mondo ci invidia la nostra storia..non permettiamo a questa feccia di porkitici di umiliare la nostra identità..scusate era solo uno sfogo..

    90. buona notte palermo…… chissa che altra “mala fiura” ci aspetta domani

    91. Marco Rosalio interviene quando lo ritiene opportuno se non ti dispiace. E parlare di ciò qui è fuori tema.

    92. ma sto marco e’ il fidanzato della figlia di cammarata, il figlio di cammarata, il nipote, … ccue’!!
      forse e’ il prossimo in lista a cui cammarata ha promesso un posto alla gesip?
      marco, illuminaci.

    93. Ringrazio Leone.
      Allora stasera a cena è venuto un noto politico palermitano del pdl al governo.
      Fra una cosa è l’altra,ho trovato la mezza scusa di cafuddare(mi ha dato lui l’assist,il figlio è rimasto impantanato con la sua auto)…gli ho chiesto cosa ne pensasse dello schifo visto e mi ha detto:
      Che effettivamente da quello che si è visto l’ha fatta grossa,e che cmq ne iddu è u primu e mancu l’ultimo,cioè intendeva che di politici ce hanno combinato porcate in passato siamo pieni.
      Non dico il nome per privacy e per evitare discorsi inutili.
      Ma una cosa cià rissi,e lo giuro su i miei figli:
      SCHEFE’…….mi sono girato e me ne sono tornato in cucina….
      Mi sono sentito umiliato.

    94. ma si puru i chiova rintra a GESIP sapiavanu ca Alioto facieva i marinau o sinnacu…………

      kiker

    95. ma se mr. x è stato al suo posto di lavoro ogni giorno dalle 7:00 alle 15:30, il pranzo al sindaco a che ora lo prepara?????

    96. ho sentito il dovere da cittadino ed il bisogno di scrivere al nostro sindaco. (per quanto possa servire)…
      per chi volesse farlo
      http://www.diegocammarata.it/

    97. per chi volesse scrivere al sindaco
      http://www.diegocammarata.it/

    98. l’aggiornamento n 7 mi ha proprio strappata la risata ma che ci pare che il pane ce lo mangiamo da dietro il cozzo? cmq come si prevedeva il primo a farne le spese è il marinaio monello assenteista e affitta barche che x tutta risposta dicono sarà trasferito dai servizi verdi al servizio cimiteri ahahah sarà un rigurgito froidiano del nostro sindaco .. cioè talè mettiamoci una pietra sopra , ma bella grossa mettiamoci una lapide 😛 va la diegos

    99. Sono Palermitana di adozione da un anno per amore ed adoro questa città,ma quante difficoltà sto affrontando per abituarmi a tutti i problemi ke ci sono…Non riesco a descrivere la vergogna ke ho provato quando si è parlato a Striscia della questione di quella “specie di sindaco”che abbiamo in questa stupenda città.Secondo voi l’unico capro espiatorio di tutta questa faccenda schifosa nn sarà quel “mischino” del signor Alioto? Non perchè sia innocente, anzi,ma perchè è il piu’ debole dei due “colpevoli”? PALERMITANI RIBELLIAMOCI!BASTA!

    100. @ grazia
      ti faccio una domanda -credo- a nome di tutti: MA CU TU FICI FARI?

    101. Rosalio come mai è stato cancellato il mio post????

    102. Non mi sembra di essere stato offensivo ofuori tema….

    103. Andrea è stato rimosso per violazioni della policy dei commenti. Chiedere informazioni qui nei commenti è fuori tema e ti invito a utilizzare l’e-mail per farlo. Grazie.

    104. Stasera c’è un nuovo servizio?

    105. Pare di sì: nuove rivelazioni

    106. Parliamo di Striscia?

    Lascia un commento (policy dei commenti)