giovedì 23 nov
  • Cammarata e la barca: “Qual è l’obiettivo?”

    Diego Cammarata

    Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha affidato a una nota nuovi commenti sulla vicenda della barca e dello skipper assenteista: «Adesso basta. L’imbarbarimento della contrapposizione politica, anche e forse soprattutto all’interno della mia stessa maggioranza, e l’importanza che si vuole dare al servizio di Striscia la notizia mi fa pensare che l’attacco alla mia persona e soprattutto al ruolo che svolgo celi, in realtà, l’obiettivo di mettere in discussione la mia credibilità e la mia onestà, allo scopo di liberarsi di un sindaco che in tutti questi anni non ha mai consentito che interessi illegittimi, illegali o illeciti avessero dimora dentro Palazzo di citta. Qual è l’obiettivo che si vuole ottenere? Forse i provvedimenti adottati dalla giunta comunale e quelli previsti per l’immediato futuro preoccupano chi difende interessi particolari ed illeciti che non appartengono alla collettività e ritiene che questo sindaco – sulla cui onestà personale ed amministrativa nessuno in otto anni ha potuto mai porre ombre – vada allontanato. Se così è, si sappia che non consentirò mai che si ricostituiscano attorno al Palazzo di città comitati di affari o di malaffare e che continuerò a vigilare perché sia garantito esclusivamente l’interesse della città e dei cittadini».

    AGGIORNAMENTO: «La vicenda di Alioto è ormai chiarita eppure si continua, anche a livello nazionale, a mettere in campo illazioni di ogni genere e a raccontare mezze verità. […] I fatti sono ormai chiari: la presenza sulla barca di Alioto negli orari in cui quest’ultimo avrebbe dovuto essere al lavoro avveniva a mia insaputa e la conferma precisa viene dalla sua constatata assenza nel mese di settembre, periodo durante il quale non ho messo piede a Marina di Villa Igiea, dove la barca è ormeggiata. […] Il maltempo di questo piovoso mese di settembre, peraltro, conferma che fra le assenze di Alioto dal posto di lavoro e la cura della barca (certo non necessaria durante questo periodo) non vi possa essere alcun collegamento. La sua assenza durante questi venti giorni di settembre dimostra solo la sua irresponsabilità e di questo ne risponderà agli organi competenti. Così come esclude che non vi è alcun collegamento con le prestazioni che solo saltuariamente gli erano richieste sulla imbarcazione e per le quali veniva compensato più che adeguatamente. […] Nei confronti di Alioto oggi è stato aperto un provvedimento disciplinare e questo dimostra l’inadeguatezza dei controlli da parte di Gesip sui lavoratori. […] La presenza su un sito Internet della barca non mi sembra per nulla in contraddizione con quanto ho dichiarato, ma anzi mi sembra confermi la verità delle cose: il noleggio sul sito viene previsto Iva compresa (e dunque senza la possibilità di evasione fiscale alcuna) e questo perché chiunque abbia deciso di proporre sul sito il noleggio ben sapeva che, nella eventualità in cui ci fossimo risolti favorevolmente, non avremmo accettato altre soluzioni che quelle legittime e legali. Come dimostra peraltro la restituzione della caparra alla proposta di noleggio da parte degli operatori. […] L’intera vicenda è affidata alle indagini che la Procura ha aperto e che potranno fare piena luce, anche dal punto di vista giudiziario. Quel che impressiona è però la grandissima, spasmodica attenzione che questa storia ha suscitato nelle stanze del potere e sui giornali. Una attenzione che in questi anni non ho visto rivolta a fatti ben più gravi. È questo che mi fa ritenere che dietro, forse, c’è ben altro obiettivo, che chi si presta a questo gioco al massacro non considera appieno. Cosa ben strana se si considera che siamo a Palermo e che nella nostra città, purtroppo, proprio l’isolamento di chi viene ritenuto scomodo, è il primo passo per liberarsene definitivamente».

    Palermo
  • 110 commenti a “Cammarata e la barca: “Qual è l’obiettivo?””

    1. Piangere o ridere? questo è il dilemma….

    2. vabbè picciotti.. l’unica è a stulitanza, non può essere altro

    3. signori…per un futuro migliore
      vhttp://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=139785867510&ref=nf

      Guardate i video e fatevi 2 risate

    4. Ma con quale coraggio osa parlare di credibilità e di onestà..

      Un blando e mal riuscito tentativo di arrampicarsi agli specchi..

    5. levate la v davanti ad http

    6. PPPPPPPPPPPPPRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!

    7. Ma ci fa o ci è?

    8. Paradossale………
      ……..Ma figuriamoci.

    9. “Se così è, si sappia che non consentirò mai che si ricostituiscano attorno al Palazzo di città comitati di affari o di malaffare e che continuerò a vigilare perché sia garantito esclusivamente l’interesse della città e dei cittadini”

      ….all’inizio mi ero preoccupato alquanto, ma per fortuna la determinazione del sindaco, esposta in chiusura comunicato, mi ha fugato ogni paura…

      l’interesse della citta’ e dei cittadini e’ salvo

      :DDDDDDDDDDDDD

    10. insomma…non si dimette ma questo lo sapevamo già!!speriamo almeno ke la sua maggioranza gli remi davvero contro.

    11. speriamo che la magistratura faccia luce. e non sul povero alioto

    12. faccia di S……bronzo!!!!

    13. Aiutate questo povero uomo! Ormai è in pieno delirio, e ogni tentativo di difesa può solo fare sbellicare dalle risate. Non sa quello che gli aspetta sabato!!! Tutti alla manifestazione!!!

    14. La scosa sconcertante è che se i destinatari di questa dichiarazione, sono “forse soprattutto all’interno della mia stessa maggioranza” dice Cammarata, allora siamo arrivati ai ricatti pubblici a mezzo stampa. Voi parlate male di me e io prometto di fare altrettanto… e la città intanto affonda.

    15. povero uomo…ce l hanno tutti con lui!!una va per fare del bene e…vedi questi serpenti maligni!
      però mi chiedo:se a casa mia qualcuno svolge un attività illecita, io ne rispondo comunque o no? certo forse gli attenuanti della pioggia, del maltempo e degli impegni lavorativi, che mi impedirebbero di usfruirne pienamente, sarebbero buoni argomenti davanti ad un giudice!

    16. e finalmente arrivò il momento del gridare al complotto

    17. Non può essere vero!!! non può aver fatto queste affermazioni… ma allora per cretini ci prende e per cretini ci lascia. Ma vai a ca…. sa.

    18. Sicuramente Cammarata non è uno dei migliori sindaci della storia palermitana, però non mi sembra che ce ne siano stati tanti meglio di lui.
      Forse Orlando è stato meglio di lui? L’unico merito di Orlando secondo me era quello che faceva si che di Palermo se ne parlasse sempre nel bene e nel male. Orlando aveva la capacità di far si che l’attenzione dei media fosse in qualche modo sempre concentrata su Palermo. Per il resto però non mi ricordo durante il suo mandato una città più pulita, autobus più efficienti, traffico più scorrevole.
      L’unico sindaco, ma è durato poco, che ricordo con piacere è stata Elda Pucci.
      Che Cammarata sia oggetto di un attacco di qualcuno è palese, ed oggi putroppo la politica si fa così. Infatti anche Cammarata stesso sta cominciando ad alzare il tiro allundendo alla famosa vicenda della cocaina consegnata a Miccichè presso gli uffici del ministero dove era viceministro…

    19. prevedo uno sbuttanamento fra i vertici……mahhhhh!!!

    20. Per la serie: “uomini senza dignità” ….

    21. la dignità ormai l’ha buttata via da un pezzo…
      Non c’è più vergogna per nulla.
      Ma crede che abbiamo l’anello al naso?
      Sempre più schifiato

    22. @Sergio

      stai scherzando vero? Mi vuoi paragonare Orlando a Cammarata?! Non diciamo assurdità…semmai puoi fare il confronto con Ciancimino…ed in effetti Cammarata è quanto di peggio ci sia capitato dai tempi del sacco di Palermo

    23. Sergio: Scusa, ma ti pare una cosa normale? Non sono i protagonisti di un reality show e noi non dobbiamo giudicare chi è più scaltro, più infame o perdonare tutti perché tanto sono tutti uguali e limitarci a fare vincere il più simpatico. Qui c’è un’intera classe politica che fa orrore a cui semplicemente non importa nulla del ruolo che è stata chiamata a svolgere. L’importante è esistere, per fare che però, non s’è capito. A che gioco stanno giocando? Ai cittadini con le case allagate, per esempio, che importa delle loro lotte intestine? Se proprio le devono fare, non sarebbe meglio che le risolvessero altrove? Magari dimettendosi e ricandidandosi?

    24. degno allievo del suo maestro..
      a quando la dichiarazione: “IO IL MIGLIOR SINDACO DI PALERMO DEGLI ULTIMI 150 ANNI” ?

    25. ” a te che odi i politici imbrallantinati
      che minimizzano i loro reati
      disposti a mandare tutto a puttana
      pur di salvarsi la dignità mondana”.

    26. Il caro cammarata ha semplificato tutto! è tutto risolto, no???
      e noi impotenti

    27. x sergio…….ma quando era sindaco ORLANDO. tu .dov’eri???????.

    28. il sindaco ha già deciso da quale società fare assumere nei prossimi giorni Mr. X???

    29. X SERGIO ma quando era sindaco ORLANDO tu dove eri???????

    30. Premesso che ritengo giusto che Cammarata debba comunque dimettersi, per quanto riguarda la giunta Orlando ricordo benisimo ad esempio il doppio senso in via Roma e le centraline antismog che la classificavano tra le vie più inquinate d’Italia; ricordo la pavimentazione di piazza Politeama con quelle luccioline insignificanti; ricordo la mancazza di cestini gettacarte; ricordo le stupidaggini che disse riguardo a Giovanni Falcone; ricordo Palermo penultima nella qualità della vita , secondo la classifica del Sole 24 Ore e così via….

    31. con ORLANDO questa città..????!!!!! bhò…. stava diventando QUASI civile, è chi non se ne accorto non era a palermo.

    32. @Sergio.
      Tu dici, riferendoti ai tempi della sindacatura Orlando: “non mi ricordo durante il suo mandato una città più pulita, autobus più efficienti,…”
      Be’, negli anni di Orlando Sindaco l’Amat rinnovò totalmente il parco autobus, passando dall’essere una delle aziende trasporti col parco macchine più vecchio in Italia a essere la quinta o sesta in Italia per età media più bassa degli autobus.
      Sulla pulizia della città non si può negare che la situazione fosse di gran lunga migliore rispetto a oggi. Non ricordo di alcuna emergenza sanitaria negli anni novanta, legata a problemi dell’Amia. Tra l’altro credo sia inutile ricordare che l’Amia aveva i conti ben più in ordine di oggi.
      Comunque, qui si discute delle problematiche, di ordine legale ed etico, del Sindaco attuale, a prescindere dalle passate gestioni, per cui eviterei confronti col passato.

    33. @sergio:
      secondo la classifica del Sole 24 Ore adesso a che siamo???

    34. Non vedo l’ora che ritorni Orlando così tutti potranno dire: “Becco chi l’ha votato!”
      IL PROBLEMA E’ LA CASTA e non le ideologie

    35. “Quel che impressiona è però la grandissima, spasmodica attenzione che questa storia ha suscitato nelle stanze del potere e sui giornali. Una attenzione che in questi anni non ho visto rivolta a fatti ben più gravi.”
      Allora rivolgiamo l’attenzione hai fatti più gravi:
      1) AMIA al collasso finanziario e immondizia che si accumula in tutta la città
      2) il sindaco, non solo non prende provvedimenti, ma a cose fatte si rifiuta di querelare i vertici Amia per l’ipotesi di falso in bilancio.
      3) il Palasport inagibile per la mancata riparazione della copertura, ma il Sindaco dispone di spendere 300.000 euro per il piano di comunicazione
      4) ZTL : provvedimento illeggitimo, disagi ai cittadini e danno di milioni di euro pagato dai cittadini
      …….

    36. @numeroprimo.
      Qui non c’entra la casta, nè tantomeno le ideologie.
      Qui il problema è un sindaco (quello attuale) che ha raggiunto livelli di incapacità amministrativa mai visti nella nostra città, escludendo forse alcuni anni particolarmente bui in cui la mafia era di fatto al potere anche ufficialmente (vedi Ciancimino).

    37. Cammarata è indifendibile. Difficile che un altro sindaco possa ripetere le sue gesta. Come dire…peggio di così è impossibile!

    38. Mi auguro che Cammarata faccia la fine che merita. Bisogna però dire che c’è chi rimpiangerà Cammarata amaramente.
      Chi?
      Ma certamente Rosalio. Vuoi mettere l’impennata delle visite al sito solamente mostrando quel sorriso!!!

    39. x fabio : mi hai tolto le parole di bocca , almeno in una cosa è bravo , nel seguire gli insegnamenti del suo mini-mentore

    40. Come si fa a difendersi all’evidenza, se non si dimette ha veramente la la faccia con i calli.

    41. da un uomo senza dignità non ci si poteva aspettare altro,però stiamo attenti perchè al peggio non c’è mai fine e mi chiedo chi mai verrà dopo di lui!!

    42. Scusate ma non riesco a capire, giunti a questo punto, a cosa servano i confronti con con il passato.
      Abbiamo un sindaco che, in più occasioni, ha dimostrato la sua incapacità e adesso vine a galla pure tutta questa storia che definire soltanto squallida è troppo poco.
      Il paradosso si raggiunge nel momento in cui afferma di non volersi dimettere da una carica che non esercita e non sa esercitare.

    43. A Palermo si dice: “pigghia r’in capu p’un scuppari”.
      Ahi ahi. Abbiamo sfiorato il paradosso.

    44. ahahahahahahhah….”un sindaco che in tutti questi anni non ha mai consentito che interessi illegittimi, illegali o illeciti avessero dimora dentro Palazzo di citta”…ahahhahahhhahahah

    45. Siete tutti degli ingrati! Solo solo che ora possiamo attraversare la rotonda di via Leonardo da Vinci sulle passerelle colorate di Perrec… Mah!

    46. Fuori luogo il paragonare cammarata con chiunque. Perchè cercare di vederlo in un ottica migliore? Per l’assurdità dette da cammarata mi sento in una puntata dei Simpson!!!!

    47. Ma è pazzesco, questo parla come Berlusconi!!!!! mha!!!!
      ma come fate a paragonare Orlando a Cammarata!!! mha!!! ce ne vuole.
      dai vediamoci tutti sabato mattina a piazza pretoria.
      io porto il mio canottino/salvagente

    48. Perché sono con Diego Cammarata.
      Perché penso che dopo gli anni neri Palermo sia risorta. Ed è sempre più rosa.
      Perchè la notte, quando torno a casa e nelle strade non c’è illuminazione ho la possibilità di vedere le stelle e questo prima era impensabile.
      Perché quando piove posso mettere le infradito per andare al lavoro.
      Perché apro i giornali nazionali e tutti i giornalisti parlano di Palermo.
      Perché questa storia della barca, del disoccupato e della pasta calata ha dimostrato, qualora ce ne fosse bisogno, l’integrità morale, la totale estraneità e la correttezza del primo cittadino. E’ chiaro che qualcuno sta cercando di farlo dimettere. E’ chiarissimo.
      Io stimo il sindaco e lo voterei mille volte ancora. Lascio questa testimonianza perché non sono come gli infami che dicono le cose e non hanno il coraggio di scriverlo.
      Roberto Torta
      Clinica psichiatrica di Pescara,
      addì 24 settembre 2009

    49. Comunque la colpa non è sua, ma di chi gli ha dato il voto per ben due volte!!!!! errare è umano ma perseverare è diabolicus!!!!

    50. Adesso, è ovvio, Orlando in confronto sembra un santo. E oggettivamente non ci sono paragoni, da nessun punto di vista.
      Ma, mi chiedo, potremmo anche guardare avanti? Non esiste alcuna altra alternativa per questa città? Nessun nuovo nome? Aria, aria, aria…
      Forse se ha vinto di nuovo C. è anche merito della mancanza di ricambio che ci propinava dopo vent’anni ancora la primavera appassita.

    51. ahahahah troppo forteeeeeeeeeeeeeeeee
      Perchè sono dalla parte del Sindaco sei grande!!!!
      sabato oltre le barchette portiamogli pure la spazzatura!!!!

    52. ma non ha proprio un briciolo di vergogna … tram metropolitana … ora magari dirà che anche la barca non è più un desiderio, basta pagare 1.300, 00 euro al giorno

    53. Mi sembra di ascoltare “quelo”.
      Il miglio sindaco dal 1861.

      Bada bene cammarata, soltanto chi ha contribuito allo sfascio di questa città, eleggendo te ed i tuoi amici, può credere alle cavolate che andate raccontando.

      Stanne certo che chi possiede un briciolo di dignità, vedendovi o sentendovi parlare, viene assalito dal dubbio se ridere o vomitare.

      Siete solo I M P R E S E N T A B I L I

    54. Ultimo aggiornamento: Cammarata sempre più incementato alla sua poltrona! Finchè non ci andrà qualcuno col demolitore a rimoverlo coattivamente…

    55. In una nazione, in una città dove vi sono persone che non hanno un lavoro, a prescindere dal fatto che la città sia pulita o meno, non c’e’ nessun motivo per mostrarsi sorridente, e sin quando vi sarà una persona che non trova lavoro, nessun e dico nessun politico potrà considerarsi soddisfatto del proprio lavoro, in quanto avrà fallito lui e tutta la classe politica. Il solo pensiero che oggi 24/09/09 “non 1909” una donna o un uomo piange per mancanza di lavoro, o perchè viene permesso dai politici, che le remunerazioni oggi, ” parliamo di 200€ mensili come di 500/600€ “considerando il costo della vita a seguito del mancato controllo dello stato sulla lievitazione dei prezzi, più che triplicati a differenza degli “stipendi” ai quali e solo ai quali non solo e’ stata applicata la conversione lira/euro, ma non vedono aumenti dal 2001, non consentono di vivere dignitosamente, DEVE bastare per determinare le dimissioni di tutti i politici attualmente in carica. Sempre considerando che più persone lavorano più tasse vengono pagate, maggiori sono gli introiti dei comuni, maggiori sono i fondi a disposizione per migliorare servizi ed altro. Ad oggi e non mi dite che c’e’ la crisi, perché qui e’ sempre stato così non un solo uomo o donna appartenente alla classe politica può o deve sorridere, può o deve andare in barca o alla cuba o al ristorante, perchè lo stipendio” sin troppo alto” che percepisce e sporco delle lacrime e del sangue di chi si e’ tolto la vita per mancanza di lavoro.
      Viene scritto che ci si è impegnati per il benessere della città e dei cittadini !
      Come?
      Dove?
      In che termini?
      E quali i risultati raggiunti?
      Qualsiasi risposta non potrà o dovrà essere positiva! sin quando chi non lavora non lavora per scelta propria. Palermo e se cercate tra le offerte di lavoro non offre futuro a nessuno e in nessun campo, tranne forse il franchising ma li devi avere i soldi… Anche le proposte che si trovano oltre alle attività già in essere dovrebbero/devono essere poste immediatamente sotto osservazione degli organi preposti, così che i datori di lavoro, sia che si tratti di piccoli, medi, grandi, multinazionali, elargiscano stipendi rispettosi della Costituzione Italiana ed offrano contratti degni di essere così chiamati e non queste nuove forme di contratto che sono positive esclusivamente per chi le offre e per chi si e’ fatto la bocca grande dicendo di aver creato posti di lavoro “ bastiamo noi stessi a prenderci per i fondelli non e necessario che ci pensiate anche voi“.
      Scusate concittadini di destra di sinistra centro ecc … oggi è di questo che si dovrebbe parlare ed è per questo che si dovrebbe combattere. Ovviamente l’eliminazione degli sprechi, l’individuazione degli abusi e della illegalità contribuiscono alla crescita occupazionale, fondamentale questione assolutamente da risolvere e che non deve far riposare le coscienze di chi non fa quanto dovrebbe o potrebbe.
      Umiltà,responsabilità,dignità! se non avete almeno queste caratteristiche cambiate lavoro e quindi città perchè qui lavoro non ne avete creato e se non c’è lavoro non può esserci nulla se non la desolazione di una terra che verrà abbandonata dai giovani e disprezzata dai vecchi.

    56. Il punto é che finché gran parte dell’elettorato sarà composto da giovani disoccupati, si continuerà a votare gente come Cammarata (o simili), per creare migliaia di posti di lavoro, LSU, autisti senza patente etc.

      Se si LICENZIASSERO invece tutti quelli che avuto avuto in questa maniera un posto non dovuto (e chi se ne frega dei padri di famiglia…si mettono a zappare se non hanno soldi) forse si starebbe meglio.

      Aggiungo anche che si potrebbe tranquillamente arrivare a fine mese se si rinunciasse all’iPhone da 500 euro, ai capelli stile “leccata di mucca” che i giovani palermitani orgogliosamente sfoggiano (e che costano loro soldi su soldi ogni settimana), nonché alla maglietta Burberry da 150 euro o le Hogan da 300 (che oramai a palermo acquistano unicamente gli “scanazzati” che non sanno neanche mettere 4 parole di italiano una dietro l’altra, basti guardare le clientela di Uomo Club etc).

      La vera verità é che Cammarata conviene…fa comodo a tutti…a tutti quelli che vogliono il festino solo “pi manciari calia e simienza” (salvo poi deturpare tutta la città con tonnellate di immondizia), a quelli che si lamentano della spazzatura ma che non fanno la differenziata perché il cassonetto non é sotto casa ma a 300m, a chi affitta la cabina a Mondello (quelli che odio di più), a chi posteggia in 5 fila, e chi scavalca sempre le file…etc

    57. Mamca solo il riferimento al Mossad o ai mitici servizi segreti vaticani ! Paro paro al suo maestro.
      Un saluto dalla capitale

    58. Dai, ma sta scherzando! Perchè sta scherzando, VERO?! :S

    59. Quindi anche io posso andare a stare nella barca di cammarata quanto mi pare.. e magare provare ad affittarmela.
      tanto non se ne accorge ne’ lui ne’ il figlio.
      bella pero’.

      Intanto oggi all’ordine del giorno, ha preteso ci fosse L’AUMENTO IRPEF!

    60. ha paura dell’isolamento .. o della cella di isolamento?

    61. Ormai è un gioco al massacro perchè il sindaco si stà rendendo conto che dimettendosi non potrà ambire più a nessuna poltrona in ambito locale.
      Più qualcuno del suo partito gli tende le trappole, di più lui resta attaccato alla sua sedia così muore Sansone e tutti i Filistei.
      AAA cercasi disperatamente poltrona prestigiosa per equo scambio di carica politica.

    62. Clinica psichiatrica di Pescara, reparto agitati, pericolosi per se e gli altri.
      Al nostro “caro” sindaco non basta discolparsi solo a livello “morale” anche su quello fiscale è un probo contribuente. Il prezzo del noleggio era comprensivo di IVA tanto poi era la fattura a latitare.
      In termini spicci s’ammuccava para para l’IVA pagata dall’affittuario ma a questi non certificata.
      Compremeeeeeeenti.
      Come dice un mio amico trevigiano è ‘cchiossai u fangu ca scaluara.

    63. Parlate con qualcuno che ha votato Cammarata; ne conoscerete almeno uno, spero.
      E chiedetegli se adesso lo rivoterebbe.

    64. @Antonio lo Nardo: certo che li conosco, so già la loro risposta:
      a) sono tutti uguali
      B) perchè gli altri che hanno fatto
      c) fatelo lavorare
      d) è vita privata con la città non è pertinente

      QUALCUNO CI AIUTI!

    65. Questo continua a prenderci per il deretano…………

    66. @Davide:Premesso che Tutti abbiamo diritto al lavoro, posso essere concorde in linea generale,ma mi viene comunque difficile,escluso che per l’aggiunta,prendere come “riferimento” chi come da te descritto fà acquisti esosi o sfoggia cose e cosette e poi dice di non arrivare a fine mese, non rende giustizia a chi “e sono coloro ai quali mi riferivo” vive di stenti,male,senza i soldi per una vita degna e sana.quelli che non lavorano o lavorono per cifre che si dovrebbero /devono arrestare i datori di lavoro per sfruttamento della persona,prova a fare una comparazione di stipendi con il resto d’italia a qualsiasi livello e ti sentirai umiliato,se poi la comparazione la fai con Francia,Germania e altri paesi e ne cogli la differenza allora dovresti armarti e farti giustizia.Quelli da te mensionati fanno parte di un’altra categoria.Ti sei chiesto come mai tutti i call-senter sono concentrati in sicila e in calabria? Ti rispondo io, 1) a Milano le persone per meno di mille euro non lavorano.2) qui c’è povertà e disperazione e si permettono di offirire 280 lordi mensili.
      Scusami ma tutto questo deve assolutamente finire,poi possiamo parlare di tasci scanazzati e tutto quello che voui compresa la raccolta differenziata,in casa e se non ricordo male ricompattata a piazzale giotto.

    67. È troppo semplice sparare sulla Croce Rossa. Su questa vicenda, Cammarata a me convince se fa il nome e cognome di quelli che tramano contro di lui e di questi comitati di affari o di malaffare.
      Certo sarei disposto a firmare qualsiasi petizione a favore delle sue dimissioni ma nn per questa vicenda ma x quello che è oggi Palermo. Dimissioni ma non a favore di elezioni dove potrebbe vincere Orlando o Vizzini, ma a favore di un tecnico.

    68. Non capisco queste dichiarazioni/aggiustatine che Cammarata (come Berlusconi) fà sempre dopo che vengono fuori nuove prove e dopo i servizi della mitica Petyx. Se uno và a rivedere le dichiarazioni fatte da Cammarata, dalla prima all’ultima praticamente sono tutte diverse da loro…speriamo che la magistratura riesca a dare una unica spiegazione della vicenda che di sicuro non sarà a favore del nostro “caro amato” sindaco.
      ps…sarà per l’acqua che è caduta in questi giorni …ma oggi come succede per le lumache che escono dopo la pioggia..le strade erano piene di persone con divise della Gesip, ma viste tutte queste persone in questi anni…chissà perchè, forse la polizia dovrebbe fare visita più spesso alla Gesip e all’Amia, cmq il risultato è sempre lo stesso e cioè che la città fà schifo. Palermo è diventata un enorme cassonetto

    69. SENZA PAROLE: Cammarata decide di raddoppiare in Giunta l’Irpef ai palermitani.

      Articolo su SiciliaInformazioni

      http://www.siciliainformazioni.com/giornale/politica/65166/cammarata-decide-raddoppiare-giunta-lirpef-palermitani-monastra-abbattiamolo-pernacchie.htm

    70. e siamo sempre la, cadono sempre in piedi, mi fanno quasi pena a venire attaccati così duramente dalla gente! ragazzi sono disillusa orma l’acqua non la chiamo più brum brum da un pezzo, è la solita storia costui sarà al suo posto a finire il suo mandato, ci rimetterà ( forse)l’operaio gesip, troverà un giudice che dirà che non esistono prove che lui poverino non c’entra nulla e che sono stati i figli ad affittare ed incassare in nero, tutto chiuso. e mister nano infame che dirà che colpiscono i suio uomini per colpire lui stesso il delirio totale. ricordo ai giovani che quando c’era sindaco ciancimino a palermo tuttti dico tutti dicevano che era un mafioso ma abbiamo dovuto aspettare anni per averne certezza giuridica e anche questa volta sarà così. mai come adesso è vera ed attuale ” ai prossimi l’ardua sentenza”.il sindaco elda pucci un girono disse palermo delenda est e nella stesso periodo edoardo de filippi urlò ai napoletani ” fuitivinne e napule”,come vedete passano gli anni e siamo sempre a vomitare per gli uomini politici che detto tra noi sono stati eletti da noi.ma santa pazienza se è vero che tutti noi proviamo disgusto ma perchè non lo dimostriamo quando andiamo a votare?

    71. ultima cosa: in Francia lo SMIC, cioé lo stipendio MINIMO garantito per LEGGE a tutti i cittadini per QUALUNQUE lavoro é di 1337,70 al mese. Finché a Palermo ci si riterrà fortunati se si prendono 500 euro al mese…la classe politica (vedi Cammarata etc) avrà dalla sua un’arma di convinzione che difficilmente potrà essere scalfita

    72. parole… parole…parole….. se ognuno di voi facesse almeno la sua piccola parte ogni giorno non si sarebbe arrivati a questo punto. Ma siccome ci pensa sempre qualcun altro perchè dobbiamo impegnarci? Il pititto fa brutti scherzi purtroppo

    73. Quoto Sergio
      Ma vi ricordate o no se hai tampi di Orlando c’era l’acqua ogni giorno nei nostri rubinetti?
      C’era la rotonda del motel agip?
      C’era il parcheggio del tribunale?
      C’era il recupero di una miriade di piazze del centro storico,via meli etc..no non contate il palazzo che qualcuno si è fatto finanziare in via dei candelai,nè le aiuole quelle le faceva orlando,facevano molto primavera palermitana!
      Molti fiori,luci,ma nessun opera straordinaria finanziata,nessun progetto esecutivo approvato e finanziato,come dire tanto rumore…
      E non ricordatevi neanche che per 5 anni l’on orlando piuttosto che guidare l’opposizione a cuffaro in ars se ne andava in giro gratis per il mondo a promuovere i suoi libri,e chi pagava?
      noi! e tutto a 5stelle lusso,altro che barca vecchia di 16 anni!

    74. questo sindaco certo non è all’altezza,sicuramente soffre di sindrome di onnipotenza tipico degli arrinisciuti,ma orlando vi prego..noooo

    75. a cammarata:

      Te c’hanno mai mannato,
      A quer paeseee
      Sapessi quanta gente che ce sta
      Er primo cittadino è amico mio
      Tu diglie che te c’ho mannato ioooooo

      E vaaaaaaaaaaa E vaaaaaaaaa

    76. Questo è il link dell’articolo di Gian Antonio Stella sul Corriere: http://www.corriere.it/politica/09_settembre_24/sindaco_tempesta_palermo_stella_d7caa5f6-a8d3-11de-aaa2-00144f02aabc.shtml
      Vi prego di leggere soprattutto i commenti lasciati dai lettori perchè quelli sono il riultato della percezione che gli altri hanno di noi siciliani. E per cortesia non si continui ancora ad arroccarci sempre sulle solite posizioni: purtroppo è questa l’immagine che rimandiamo. Riflettiamo.
      Rosalio non me ne volere, può darsi che il mio intervento sia OT, ma con tutti questi thread sulla barca che va, ho scelto l’ultimo: tanto l’invito ad una riflessione può essere lanciato dovunque 🙂

    77. è uno schifo non c’è più dignità, non ci sono più valori
      dovremmo unirci e mandare il nostro “amato, innocente casto e puro” sindaco e con lui tutti quelli di roma ladrona a calci in c…..lo. vergognatevi la gente non arriva a fine mese e voi sperperate i nostri soldi, e sappiamo pure come. siamo stufi di avere ladri, furfanti uomini senza dignità, escort(pensavo si chiamasse escort una macchina ho scoperto che sono le tanto famose puttane ma loro sono ecort cioè puttane di alto borgo e x giunta legalizzate e non pagano nemmeno le tassa). vergogna!!!!!!!!!

    78. “il ruolo che svolgo” ???????
      e quale sarebbe di grazia?
      occupante di poltrona superlusso a tempo perso??????

    79. Ormai quelli della destra (piccolo nano docet) non fanno che gridare al complotto quando vedono “a carta mala pigghiata”!!
      Cose trite e ritrite,e la città affonda inesorabilmente…Santa Rosalia, liberaci da Diego!!!!

    80. Scusi Signor Sindaco ma non mi è ancora chiara la vicenda del Suo skipper: me la chiarisce Lei?

    81. Bah…ancora i soliti commenti su “meglio-cammy-di-orlando” e bla bla bla.
      Il punto invece è un altro e molto più semplice: Orlando è stato un sindaco, nel bene e nel male. Prima di Orlando e dopo Orlando, invece, commissari esclusi, Palermo non ha avuto sindaci. Solo prestanome.

    82. Bravo Leone! più chiaro di così?
      non oso immaginare il dopo, che al peggio non c’è mai fine se non ci si sveglia!

    83. @Stalker e IlLeone:
      E quindi per questa ragione mi tocca Orlando come alternativa? Ma possibile mai che a nessuno passa per la testa che qualcuno non abbia votato Orlando perchè NON vuole Orlando? Io ho votato (e fatto parte anche del comitato) per Crescimanno quando fu eletto Cammarata, ma ho votato Cammarata contro Orlando. Questo NON significa che non darei un bel calcio nel di dietro a Cammarata, ma solo che se domani si andrà alle elezioni vorrei che la Sinistra mi proponesse qualcosa di diverso da Orlando, in quanto per me (per la mia esperienza, le mie avventure, quello che so bla bla bla) Orlando non era meglio di Cammarata ma solo più intelligente.
      E’ possibile questo? E’ possibile in Italia che si debba votare per la destra o CONTRO la destra? Io vorrei votare qualcuno di sinistra FELICE di votarlo, credendo in lui. E’ possibile?

    84. Ma Vaf…….

    85. dimissioni subito!!!

    86. certo farsi battere da un prestanome…ce ne vuole!

    87. Lucida analisi del nostro caro Sindaco a proposito di questa “congiura dei pazzi”:

      “….mi fa pensare che l’attacco alla mia persona e soprattutto al ruolo che svolgo celi, in realtà, l’obiettivo di mettere in discussione la mia credibilità e la mia onestà, allo scopo di liberarsi di un sindaco che in tutti questi anni non ha mai consentito che interessi illegittimi, illegali o illeciti avessero dimora dentro Palazzo di città.
      ….questo sindaco – sulla cui onestà personale ed amministrativa NESSUNO (ndr!!!) in otto anni ha potuto mai porre ombre…
      …non consentirò mai che si ricostituiscano attorno al Palazzo di città comitati di affari o di malaffare e che continuerò a vigilare perché sia garantito esclusivamente l’interesse della città e dei cittadini».
      VICENDA ALIOTO:
      …la sua assenza durante questi venti giorni di settembre dimostra solo la sua irresponsabilità e di questo ne risponderà agli organi competenti.
      Quel che impressiona è però la grandissima, spasmodica attenzione che questa storia ha suscitato nelle stanze del potere e sui giornali”!!!!
      Tutti visionari…tranne lui…(beone e cocainomane) sulla cui onestà morale e intellettuale nessuno ha mai potuto porre ombra..
      CHE SCHIFO!

    88. Qual’è l’obiettivo ? Semplice : finchè la barca va
      lasciala andare……

    89. […] monotematicità del blog di questi ultimi giorni – ma il primo accenno che il sindaco di Palermo fa per imbastire una tela di discolpa, arriva dritto ai suoi compagni di partito. Come? Lui si affida […]

    90. E’ assai triste pensare a ciò a cui assisteremo nei prossimi giorni: accuse reciproche che spostino l’attenzione, altri scandali, festini, affari…
      e noi sempre a scandalizzarci e lamentarci impotenti.
      La città dei cittadini per bene, anche molti che hanno votato Cammarata, deve salvaguardarsi e affermare la sua diversità rispetto a questa sua amministrazione. E poi quando è palese il fallimento politico a Palermo e leggo l’intervento di Cammarata del tutto scollegato dalla realtà, che parla solo di fantapolitica e impossibili congiure, ebbene insisto che una PERNACCHIA sarebbe rivoluzionaria.

    91. vivo da anni all’estero…sono tornato in vacanza nel mese di giugno e a parte il caos immondizia mi sono veramente intristito vedendo lo stato in cui versa la citta’ – un disastro, erbacce dappertutto, giardini che sembrano giungle…aggiungo che in piu’ recandomi al cimitero dei rotoli, ho trovato erbacce alte 2 metri e non sono riuscito a localizzare le tombe di alcuni familiari (neanche da morti si ha pace a palermo)…lo so viene quasi da ridere…mi ricordo che quando ero ragazzino gli ex detenuti almeno mantenevano la citta’ pulita…alioto e’ soltanto uno di molti (e parlo di migliaia di persone)…tutte le municipalizzate sono piene di fannulloni che non lavorano (solo i fessi lavorano e a palermo si sa sono tutti scaltri) e pure si lamentano di essere sottopagati…io con laurea e master sono diventato un emigrante…il caro alioto, quinta elementare, viene addirittura promosso ben due volte di livello…la civilta’ di un popolo si vede da questi comportamenti…il fatto che i soliti noti ci amministrano da 50 anni chiaramente e’ a monte del problema ( e destra o sinistra non importa, sono tutti uguali)…mi vergogno di essere nato a palermo – qualcuno che ha vissuto in societa’ civili fuori dall’italia, forse potrebbe cambiare qualcosa tornando e cercando di cambiare comportamenti clientelari che sono alla base di molti (tutti) mali italiani…ma la reazione della societa’ parassita che c’e’ in italia probabilmente lo farebbe fuori

    92. dai molti commenti,da me letti con attenzione,
      c’e’ da riconoscere che questa vicenda della barca,che di per se’ alla fin fine,se fosse un fatto isolato,non e’ che porterebbe poi tanto danno alla comunita’ palermitana,quanto meno e’ servito a fare scandere in campo molti lettori che hanno sottolineato in un sufficiente arco spazio temporale tante,anche se non tutte,anomalie di cui soffre questa citta’.
      E’ stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.La cosa che mi sorprende e’ che nessuno si era accorto di quanto il vaso fosse pieno,e la pazienza
      di tanta gente ormai giunta al limite della sopportazione.
      Molti commenti sono coloriti,ma rappresentano bene
      la situazione nella quale e’ costretta a vivere chi
      e’ rimasto in questa citta’.
      La matassa e’ troppo ingarbugliata ed evidentemente
      dipende dal “sistema”.
      E’ al sistema che bisogna guardare per sperare di cambiare qualche cosa.
      Con questo sistema alcuni ci convivono,ed anche bene,forse troppo bene.
      Ecco,l’analisi ha bisogno di essere approfondita,
      proprio sul sistema,un sistema che coinvolge svariate istituzioni e che appare avvitato su se’ stesso,
      incapace di produrre risultati

    93. scendere,no “scandere”

    94. …ma ci prende per il c**o?…ma pensa che siamo tutti deficienti?…quest’individuo sta sottovalutando troppo noi palermitani e quel che è peggio di ogni colore politico!…insomma Diego stai tirando troppo la corda!

    95. La menzogna, negare l’evidenza, considerare e il mandato elettorale ricevuto come una specie di certificato di proprietà delle istituzioni sono la regola a livello nazionale e qui non potrebbe essere diverso, solo che noi siamo capaci anche di andare oltre e di scadere nella caricatura. Era ovvio che gliela doveva buttare sulle spalle del più debole. In qualunque altro posto del mondo si sarebbe dimesso o lo avrebbero costretto alle dimissioni

      PALERMO = TERRA DI NESSUNO

      mi sa che dovremmo proprio cambiare la denominazone della città

    96. @ pl: nessuno ha detto che ADESSO ti tocca Orlando come alternativa. Si stava solo paragonando una sindacatura PASSATA ad altre sindacature PRESENTI E PASSATE. Sul resto della tua analisi, niente da dire, la condivido. E’ chiaro che la sinistra non può pretendere di prendere voti solo candidando facce già note. Il ricambio è necessario, non solo auspicabile: vedi gli exploit alle Europee di gente nuova come Serracchiani, De Magistris, Alfano (Sonia).
      Quanto poi al votare contro o a favore di qualche parte politica, beh solo nel proporzionale puro voti a favore di un partito in particolare. In un sistema maggioritario (e l’elezione del sindaco lo è) devi per forza di cose votare il candidato sindaco MENO LONTANO dalle tue posizioni.
      @ giusicilia: forse non sono stato molto chiaro. Ci riprovo. In una città come Palermo l’anomalia è stata Orlando, non i prestanome presenti e passati. Quindi (almeno per me) era più che scontata la sconfitta di Orlando contro Cammarata, tanto più che il primo, forse a causa di un logorio della sua immagine rispetto agli anni della Primavera Palermitana, ha perso per strada anche i voti di chi, come pl, all’epoca votò per Crescimanno.

    97. @il leone
      ok,ritengo anch’io che orlando abbia perso più per colpe sue che per meriti altrui,certo i 5anni da assente-scroccone-viaggiatore in assemblea regionale avrà a vuto la sua influenza oltre al tuttto io sempre io meglio io per cui si fa odiare dai suoi stessi alleati.
      io contro miccichè lo votai,ma poi non ho ripetuto la cosa l’ultima volta perchè disincantata e delusa.
      e ora?
      secondo me,l’ho già detto,finiranno per candidare cracolici,ingrassato in questi anni da lombardo,la borsellino non credo,non si fidano.
      E a destra?
      temo scoma o cascio, e sull’altro fronte finirà l’idillio tra miccichè misuraca e il lombardiano musotto,tutti sindaci in pectore,mammamia!
      Sarebbe bello vedere uscire una candidatura al femminile come la vicari,giovane ma già d’esperienza anche come sindaco rimpianta a cefalù e,soprattutto,intelligente e coraggiosa…e questo però può fregarla!
      cambiamo pagina,per cortesia

    98. @ giusicilia: ti espongo vari pensieri in libertà.

      1) Se a sx candidano qualcuno a torto o a ragione identificato come esponente della classe (o casta) politica, prendono altre scoppole.
      Bisognerebbe fare delle primarie (vere) e da lì imbastire una candidatura che abbia qualche chance se non di vincere almeno di non straperdere. Insomma, un po’ il modello Renzi a Firenze (con tutte le dovute differenze tra Firenze e Palermo quanto a radicamento del centro-sx).
      2) Ma, per dirtela tutta, la cosa a me non appassiona più di tanto. Le mie (poche ma sempre vive) speranze di risveglio delle coscienze sono riposte nei movimenti alla Beppe Grillo e nella battaglia isolata che conduce l’IDV: purtroppo devo riconoscere che al di là di poche personalità, il PD si sta incartando in una autoreferenzialità che lo allontana sempre più dalla realtà di tutti i giorni. Prendi l’esempio di candidare la Finocchiaro contro Cuffaro alle regionali. Che senso ha avuto? Candidatura di bandiera? La sera delle elezioni se n’era già tornata a Roma, tanto per rimarcare quanto lei stessa credesse (?) in queste elezioni regionali. E’ riuscita a battere tutti i record negativi di pochezza di voti. Ho smesso di fumare e di votare il PD a distanza di pochi mesi. Fino ad oggi non mi mancano né le sigarette né il PD.
      3) Anche a me piacerebbe una donna candidata sindaco, ma ce ne sono? Sonia Alfano potrebbe essere una buona candidata ma è meglio che faccia (bene) l’eurodeputata piuttosto che bruciarsi tentando di farsi eleggere in una città che non è la sua (le verrebbe rinfacciato alla prima apparizione pubblica).
      Simona Vicari? Non la conosco personalmente, mi dicono che a Cefalù aveva fatto cose buone. Certamente a pelle mi sembra 1000 volte meglio dei vari Scoma, Cascio, Musotto, ma io non sono abituato a emettere giudizi “di pancia” (preferisco quelli “di testa”). Quindi mi astengo.
      4) Comunque, mi pare abbastanza ozioso e accademico porsi questi interrogativi relativi al centro-destra: stai serena che quando il PDL avrà deciso chi sarà il nuovo sindaco, la maggioranza dei palermitani farà a gara per votarlo.

    99. @il leone
      mi piace il tuo ragionamento,anche se non condivido le simpatie per idv,ma conosco la alfano,che poi è di destra destra,e se non si fa prendere la mano dal giustizialismo forcaiolo l’apprezzo molto.
      ma hai ragione è di barcellona p.g. e anche lei non ha alcuna esperienza amministrativa,palermo è palermo
      la verità è che la sinistra palermitana non riuscirà a trovere nessuno brillante e carismatico da candidare,non che non ci sia,ma pur di non vedere crescere un altro mostro alla orlando preferiscono perdere,tipico dei modesti avere paura delle intelligenze altrui.
      scoma vicesindaco fa presagire male,molto male,e questa tirata di piedi al sindaco di miccichè e co fa proprio umanamente schifo.
      comunque vedremo

    100. Palermo è letteralmente affondata
      Questa ultima vicenza del ns Sindaco è stata la ciliegina sulla torta

      Siamo sommersi dai rifiuti (malgrado gli aumenti tarsu) e dai cattivi odori, dall’acqua, dalle buche sulle strade, dalle cacche di cani
      Non abbiamo parcheggi
      Non abbiamo servizi sociali (asili nido, assistenza ai poveri, etc) e quei pochi che c’erano sono stati diminuiti o aboliti
      Siamo fanalino di coda nella raccolta differenziata
      Abbiamo molte strade al buio
      Siamo tra i primissimi posti per tasso di disoccupazione e i figli vanno fuori per trovare lavoro perchè se non si hanno “amici con agganci” non esiste speranza

      Siamo ultimi per qualità della vita ma…..

      ……..siamo la città più cool d’Italia – ricordate ?

      Se vogliamo invertire la tendenza e vogliamo che i ns soldi si spendano per i servizi (che paghiamo profumatamente) e non per fare favori agli “amici” dobbiamo scendere in piazza e far sentire la ns voce
      così siamo riusciti a far togliere la tassa fuorilegge sui parcheggi
      basta con questa orrenda rassegnazione che ci ha fatto perdere la dignità e ci ha annientato i diritti

      passaparola !

    101. ..sabato , alle 11, a Piazza Pretoria !!!

    102. parcheggio Giotto
      parcheggio Francia
      parcheggio Basile
      parcheggio via Emiro (nuovo collegamento con circonvallazione)
      parcheggio Tribunale
      vari parcheggi a Mondello


      Molti di questi praticamente ignorati dai palermitani.

    103. in quanto ai possibili candidati a Sindaco,
      vedrei bene le primarie,da giocarsele nel tempo che rimane alla scadenza del mandato.
      Ma i curriculum dovrebbero essere stampati su manifesti murari e potere essere messi a confronto dai cittadini.
      Finora i nomi emersi in questo ed in altri post sono
      “assolutamente inadeguati”,
      chi per un motivo,chi per un altro,ed alcuni semplicemente assurdi,
      Quindi niente colpi di testa
      ne’ facili euforie.
      Intanto resta da capire perche’ si e’ messo in piedi tutto questo putiferio,chi ci sta dietro,e per raggiungere quale obiettivo…

    104. Valentina
      dove suggerisci di fare il prossimo parcheggio?

    105. I parcheggi che ci sono, potrebbero funzionare qualora ci fosse una adeguata rete di trasporti pubblici a contorno.
      Se facessero un parcheggio in mezzo a via libertà, dove passa il 101 unica linea degna di un trasporto pubblico, allora potrebbe funzionare.

    106. allora non bisogna scrivere
      “non abbiamo parcheggi”
      bensi’
      “non abbiamo validi collegamenti con i parcheggi”
      che e’ tutta un’altra cosa.
      Di caos ce ne e’ gia’ tanto,ci manca pure aggiungerne scrivendo inesattezze qui.
      @ Marcus
      un parcheggio in mezzo a via Liberta’ dovrebbe essere sotterraneo,e quindi con costi eccessivi.
      Via Liberta’ mi pare ben servita cosi’ com’e’ in quanto a parcheggi.
      Realizzare un parcheggio richiede una vasta area
      disponibile.Ancora oggi ci sono in tutti i Rioni aree praticamente abbandonate al degrado.Ogni rione dovrebbe potere avere un’area organizzata a parcheggio e con capolinea di mezzi pubblici.

    107. ATTO DI FEDE
      Santa Rosalia, patrona di questa citta’, ti prego, illumina per un istante la mente sconvolta di quest’uomo affinche’ si renda conto di quanti danni e quanti disagi ha arrecato in questi anni a questa nobile citta’ e ai suoi umili cittadini, facendolo redimere e smettere di farneticare. Ci hai gia’liberato dalla peste e te ne siamo grati, ma saresti anche capace di liberarci da Diego? Lo so, non è poi cosi’ semplice……ma almeno provaci!

    Lascia un commento (policy dei commenti)