martedì 22 ago
  • Prorogati i termini per l’iscrizione all’Università

    I termini per le immatricolazioni e le iscrizioni all’Università di Palermo, che erano stati fissati al 30 settembre, sono stati prorogati.

    Per l’iscrizione al primo anno dei corsi ad accesso libero il nuovo termine è il 10 ottobre, per l’iscrizione ad anni successivi il 30 ottobre.

    Gli studenti che hanno pagato entro la scadenza del 24 agosto la tassa di iscrizione ai test di ingresso non selettivi (obbligatori quest’anno per tutti i corsi di laurea ad accesso libero) e non si sono presentati alle prove potranno comunque iscriversi al corso di laurea (allegando alla documentazione richiesta per le immatricolazioni la ricevuta del versamento della tassa di partecipazione al test) e avranno obblighi formativi aggiuntivi di tutte le aree del sapere previste nel test di verifica di quel corso (dovranno quindi partecipare ai corsi di recupero). Coloro che non sono risultati in posizione utile nei test per l’accesso a un corso a numero chiuso potranno iscriversi a un corso ad accesso libero pur non avendo sostenuto la prova di verifica delle conoscenze iniziali con tutti gli obblighi formativi aggiuntivi.

    Palermo
  • Un commento a “Prorogati i termini per l’iscrizione all’Università”

    1. Molto bene.. un esempio

      una matricola partecipa ad un concorso per un corso universitario a numero chiuso, e per sicurezza partecipa ad un test per un corso universitario ad accesso libero

      Nell’attesa del risultato del test per il numero chiuso viene a conoscenza di aver superato quello ad accesso libero, quindi cosa fa ?

      Segue la procedura online e paga le tasse per iscriversi, in modo che, se poi supera quello a numero chiuso puo fare il passaggio…

      Risultato, in segreteria per presentare la documentazione ci sono solo due sportelli aperti per tutte le facolta’ ad accesso libero con file chilometriche con centinaia di ragazzi, mentre per facolta’ ad accesso a numero chiuso uno sportello per ogni indirizzo.
      Dopo due giornate perse in fila non c’e’ altra soluzione che presentarsi alla palazzina delle segreterie alle sei di mattina, sperando di iscriversi e tentare successivamente il passaggio al corso di studi che nel frattempo ha saputo di aver superato senza debiti.

      Beffa finale, si viene a sapere nel frattempo del rinvio di iscrizione ai corsi ad accesso libero, si sarebbe potuto evitare tutto questo casino ed iscriversi direttamente al corso universitario ad accesso chiuso vinto.

    Lascia un commento (policy dei commenti)