domenica 19 nov
  • Fai una domanda a Micciché, domani a Casa Minutella

    Domani il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega al Cipe Gianfranco Micciché (da poco online con una versione rinnovata del suo blog) sarà ospite nella prima puntata della nuova stagione di Casa Minutella, talk show condotto da Massimo Minutella, dalle 13:45 alle 14:45 su TeleSud e in replica su Tvt (regionale) a mezzanotte.

    Scrivete nei commenti le domande che vorreste porre a Micciché; Massimo Minutella ne selezionerà alcune.

    Rosalio è il blog ufficiale di Casa Minutella.

    Casa Minutella

    Palermo, Rosalio
  • 15 commenti a “Fai una domanda a Micciché, domani a Casa Minutella”

    1. Come mai il Piano Casa tanto sbandierato non è stato ancora approvato ?
      In germania per qualunque lavoro interno alla casa non serve alcuna autorizzazione, in Italia invece il paese della burocrazia servono una infinita seie di passaggi burocratici.

    2. Il Piano Casa in Sicilia sarebbe stata la solita porcheria che avrebbe consentito un’altra cementificazione selvaggia.
      Era il solito populismo di B. che è stato fragorosamente smentito da un terremoto e un’alluvione (tant’è che non ne parlano più neanche loro).
      In Sicilia, siccome non se ne poteva fare a meno, si era presentato un DdL incredibilmente più restrittivo di quello nazionale (da qualche tempo a questa parte in Sicilia c’è anche qualcuno che fa sul serio, magari ne prendiamo atto). Ma la riforma era così strategica dal punto di vista statale che l’MPA e compagni PDL non poteva rompere pure su questo, dopo tante frizioni. E così si erano limitati a parare i peggiori colpi.
      Ora, dopo l’alluvione di Messina, Lombardo ha (bravo!) trovato la forza di ritirare anche questo DdL. La Sicilia ha bisogno di riqualificazione urbana non di cementificazione.
      Mi auguro che il prossimo piano casa si occupi solo di lavori interni e di chiusura di verande (tutt’al più).
      Ma c’è chi ha il coraggio di protestare (vedi CISL regionale). Almeno le morti di Messina potrebbero servire a cambiare registro. O no?

    3. Gianfranco Miccichè?? Ma non si chiamava Marcello Miccichè? ..ah.. l’altro si chiama Gianfranco, Gianfranco Dell’Utri!!!!
      Ecco forse la domanda che gli porrei è proprio quella inerente la sua vicinanza politica con il politico Dell’Utri. È vero che la vicenda giudiziaria di quest’ultimo è ancora al secondo grado di giudizio e pertanto non sono ancora definitivamente accertati gli addebiti rivolti, ma è anche vero che in primo grado ha ricevuto una pesante condanna e molte ombre, successivamente, sono calate su di lui.
      Dopo di che gli chiederei della sua posizione che è critica, se non di contrapposizione, all’interno del suo stesso partito, della politica regionale, Lombardo – Miccichè ed il resto del PDL, della situazione di scontro al Comune di Palermo, ma poi di sostanziale appoggio con l’attuale primo amministratore della città. Ecco chiederi tutto questo unicamente per capire se colui che ha acceso i riflettori su questa situazione di sfascio ha anche la lucidità per contribuire alla ri-costruzione, a partire dalle macerie su cui siamo sprofondati, di un futuro stabile, scevro dal malaffare e dalle clientele, per questa isola, per questa città, e se così non fosse gli chiederei se è disposto a fare un passo indietro e lasciare il campo ad altri prima di causare ulteriori guai!
      P.S. …. e ne vogliamo parlare di quell’incidente al Ministero con il pusher, ma forse è una domanda poco affabile e Minutella è un padrone di casa educato,… e neanche io toccherei quell’argomento, ma tirate le somme mi guarderei bene dal personaggio che ho di fronte…!!

    4. da “Wikipedia”

      L’11 gennaio 1988 Micciché, che all’epoca lavorava presso Publitalia, venne interrogato nell’ambito di un’inchiesta sul traffico di droga a Palermo, in quanto sospettato di essere uno spacciatore. Miccichè rispose: “Non sono uno spacciatore ma solo un assuntore di cocaina”. Non comportando il fatto reato, la posizione venne archiviata mentre gli spacciatori vennero arrestati il successivo 14 aprile.[3] L’8 agosto 2002 venne invece diramata un’informativa dei Carabinieri che sostanzialmente accusava Gianfranco Micciché di farsi recapitare periodicamente della cocaina presso gli uffici del ministero delle Finanze, in cui all’epoca ricopriva il ruolo di vice ministro. L’informativa fu emessa in seguito ad indagini testimonianti, anche tramite supporti audiovisivi, le “visite” che il presunto corriere Alessandro Martello faceva indisturbato presso il ministero, pur non essendo un soggetto accreditato ad entrarvi. Anche le intercettazioni confermerebbero la versione degli organi di polizia. Dal canto suo, Miccichè ha smentito categoricamente, avanzando a sua volta l’ipotesi di un servizio d’ordine deviato

      domanda da porre all’on.Micciche’:
      On Micciche’ lei pensa che in un paese anglosassone o in un’altro qualsiasi paese civile del mondo, dopo un fatto del genere avrebbe potuto continuare ad esercitare una attivita’ politica?

    5. Quanto si sente in colpa nei confronti dei milioni di siciliani emigrati, per mancanza di lavoro, durante il suo indiscusso periodo di potenza nell’isola?
      Si è mai illuso, anche solo per un istante, di vedere la Sicilia emancipata dalla Mafia?
      Ritiene la sua intelligenza superiore alla media? Chiedo ciò perchè sono stata turbata dalla difesa aprioristica del signor Marcello Dell’Utri. Come se io e altre centinaia? di persone fossimo cresciute a Copenhagen!!

    6. Stapino Greco alla fiera del mediterraneo,Acierno alla Federico II,Cammarata sindaco,Galioto all’Amia..con quali criteri sceglie gli uomini su cui puntare?

    7. On. Micciche’, non sarebbe stato piu’ giusto fondare un nuovo partito che creare una frazione della CdL?
      Perche’ non vi siete mossi in questa direzione ma piuttosto avete cercato di rimanere attaccati alla “grande mammella”?
      Non pensa che ciò crei confusione e non faciliti l’avvicinamento di nuovi elettori, visto che tanti stanno per scappare dalla Casa?
      Non pensa di essere un personaggio troppo discusso per essere promotore di queste iniziative?

    8. Minutella tanto le domande che fate sono sempre quelle dei servi ai padroni… com’è che mai nessuno chiede a Miccichè come faccia a parlare di rinnovamento uno che ha gestito la maggior parte del potere da 15 anni a questa parte? Perchè invece di parlare di nuovo che avanza (visto che ovviamente non lo è) non ci espone dettagliatamente quali sono i risultati che ha portato la sua azione politica?

    9. Miccichè, con quali ricatti Dell’Utri tiene in pugno Berlusconi? Casa sa Dell’Utri di così inconfessabile sulle origini della Fininvest?

    10. All’interno del PDL ci sarà mai un “Gran consiglio del 25 luglio” per porre fine al quindicennio Berlusconiano? Perchè il destino del paese deve essere legato alle vicende giudiziarie di un solo uomo?

    11. On.le Miccichè, ha mai sentito parlare di Dio, di giustizia divina, di peccato mortale, di pentimento, di misericordia, di giudizio universale?

    12. caro onorevole miccichè, io vorrei sapere perchè se un ragazzo di 26 anni a Palermo vuole aprire una attività lecita o fare un corso regionale e diventare guida turistica accreditata deve mettere in conto che senza le conoscenze nei posti giusti le amicizie et similia non potrà mai realizzare i suoi sogni??

      vorrei anche sapere, perchè visto i disastri amministrativi e politici che avete provocato come maggioranza di governo alla regione da diciamo 3 legislature, continuate ad avere la faccia tosta di sbandierare successi e andate in giro con la faccia pulita come se palermo e la sicilia fossero un isola felice??

      aggiungo un’ ultima domanda, ma sono solo la punta dell’iceberg che ho dentro ogni volta che vi sento parlare, intendo con voi gli amministratori siciliani, perchè non investite una buona volta risorse vere per l’unica risorsa che qui da noi può risollevare l’economia..il Turismo e l’Ambiente???

      grazie minutella, non essere educato con i potenti, loro ti possono garantire uno stipendio, ma ad una persona che vuole fare spettacolo intrattenimento a che serve avere lo stipendio se gli manca il pubblico???

    13. I Siciliani vogliono e pretendono un piano casa che dia la possibilita’di costruire o ricostruire qualcosa di piu’ stabile e sicuro con aiuti economici e snellimento di spese e lungagini burocratiche.E poi impegnatevi a far abbattere tutte le abitazioni che ergono nelle nostre coste negando l’ accesso al mare.Siamo molto delusi

    14. si dice che sia Lei il mandante occulto del servizio di striscia sullo skipper.
      in un’intervista la petyx dice di non avere avuto contatti con lei negli ultimi 2 anni e che l’ultima volta lei onorevole l’ha chiamata al telefono le ha urlato un quarto d’ora d’insulti in difesa di cammarata offeso da un servizio di striscia.
      conferma?

    15. Il piano casa in sicilia sembra la storia infinita.Forse e’ arrivato il momento in Italia di dare un riassetto politico e che le leggi siano tutte uguali da Bolzano ad Agrigento.Si perde troppo tempo per leggiferare cose utili al popolo ma tempestivi nell’ aumentare tasse e costi di generi di prima necessita’.E mentre le nostre case crollano c’e’ chi studia cosa non si e’ capito.Alzate i tacchi e fate il vostro dovere per il bene comune e’ per questo che il popolo vi ha votato.

    Lascia un commento (policy dei commenti)